Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

turistico

Inserisci quello che vuoi cercare
turistico - nei post
SS 34: lavori da Cannero a Ghiffa - 20 Giugno 2018 - 08:01
Riportiamo dalla pagina facebook del sindaco di Cannobio Giandomenico Albertella, le ultime novità sui lavori al manto stradale della SS34,
Al via la 3a edizione di ReStartAlp - 19 Giugno 2018 - 09:34
Coltivazioni tipiche, allevamento di specie in via d’estinzione, filiera corta del legno, creazione di reti imprenditoriali e promozione turistica di sentieri, percorsi cicloturistici e comprensori sciistici: questi alcuni tra i progetti imprenditoriali dei 14 giovani partecipanti.
Superstrada: un tratto chiuso un mese per lavori - 16 Giugno 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Presidente della Provincia del VCO, Stefano Costa, riguardante la chiusura di un mese per lavori della superstrada ss33, in direzione Gravellona Toce nel tratto Domodossola Sud - Piedimulera.
Carabinieri: più interventi venerdì - 9 Giugno 2018 - 11:27
L’8 giugno è stata una giornata caratterizzata da alcuni interventi effettuati dai Carabinieri di Verbania, principalmente in risposta a richieste pervenute da parte di privati cittadini.
Sagre Ossolane 2018 - 8 Giugno 2018 - 09:16
Arriva la Stagione delle Sagre in Ossola, e da giugno prende il via il ricco calendario di appuntamenti che ci accompagnerà fino a novembre, in una sorta di viaggio alla scoperta dei prodotti ossolani attraverso le feste e le sagre di paese.
Società delle Regate 1858: "Regala un Sorriso" - 2 Giugno 2018 - 19:06
Domenica 3 giugno si svolgerà la manifestazione "Regala un Sorriso" (rimandata dal 13 maggio), sul lungolago di Belgirate.
Cristina su chiusura sportelli bancari - 24 Maggio 2018 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'On. Mirella Cristina, riguardante la chiusura sportelli Bpm in provincia.
"Una domenica da leoni" - 19 Maggio 2018 - 11:27
Domenica 20 maggio 2018, raduno motoristico ludico non agonistico a Premeno.
LetterAltura al Salone del Libro di Torino - 13 Maggio 2018 - 09:33
L’Associazione culturale LetterAltura di Verbania partecipa al Salone del Libro di Torino, dove avrà l’occasione di presentare la propria proposta culturale, le attività realizzate e quelle in programma.
Compagnia EgriBianco - Danza Memorie di Pietra - 12 Maggio 2018 - 11:28
Domenica 13 maggio 2018 ore 19 e ore 21 centro eventi Il Maggiore. Compagnia EgriBianco. Danza MEMORIE DI PIETRA.
Giardini in arte al Monte Verità e al Castello San Materno - 3 Maggio 2018 - 18:06
Da venerdì 4 a domenica 6 maggio, al Monte Verità e al Castello e Parco San Materno di Ascona in Canton Ticino, si terrà la prima edizione di Giardini in Arte, manifestazione dedicata al giardino, all’arte, alla cultura del verde e alla natura.
M5S su Palio Remiero - 2 Maggio 2018 - 09:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania, riguardante la querelle in corso sul Palio Remiero.
Marchionini: "Il palio è dei verbanesi e resta a Pallanza" - 30 Aprile 2018 - 16:07
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del sindaco di Verbania, Silvia Marchionini, riguardante le recenti polemiche sul trasferimento del Palio Remiero
I Cugini di Campagna a Cannobio - 26 Aprile 2018 - 11:04
Venerdì 27 aprile 2018 al Nuovo Teatro di cannobio, alle 21.00, si terrà il concerto de I Cugini di Campagna.
Bandiera Lilla a Verbania - 24 Aprile 2018 - 13:01
Al Comune di Verbania è stata assegnata nei giorni scorsi (la cerimonia di consegna si è tenuta venerdì 20 aprile presso il padiglione Horus di Exposanità di Bologna) la Bandiera Lilla, edizione 2018/19; progetto che nasce con l’obiettivo di favorire il turismo da parte di persone con disabilità, premiando e supportando quei Comuni che, con lungimiranza, prestano una particolare attenzione a questo target turistico.
Fronte Nazionale: no alla circonvallazione - 17 Aprile 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Fronte Nazionale Verbania, dal titolo: "Circonvallazione di Verbania: Il Sindaco rilancia un'opera assurda ed inutile . Le contraddizioni delle Forze politiche locali".
Chifu e Immovilli su bando ex Ufficio turistico - 14 Aprile 2018 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei Consiglieri Comunali Forza Italia Berlusconi, Adrian Chifu e Michael Immovilli, riguardante il bando dell’ex Ufficio turistico.
Bando immobile ex ufficio turistico - 12 Aprile 2018 - 18:06
Bando per manifestazione d’interesse alla concessione dell’immobile comunale ex ufficio turistico in corso Zanitello a Pallanza, per attività commerciale di ristorazione. Scadenza 5 maggio 2018.
Turismo: in Piemonte cresce - 10 Aprile 2018 - 15:03
Nel 2017 il turismo in Piemonte ha superato i 5 milioni di arrivi e la soglia dei 14 milioni e 900 mila pernottamenti, grazie a una buona crescita tanto del turismo italiano (+6,6% di arrivi e +5% di presenze) quanto di quello estero (+8,8% di arrivi e +8,3% di presenze).
FdI si ripensi alla circonvallazione - 9 Aprile 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d'Italia Verbania, che dopo le problematiche al traffico causate dai lavori recenti lavori di potatura, rilanciano la proposta di circonvallazione
turistico - nei commenti
Approvati progetti manutenzione fiumi San Giovanni e San Bernardino. - 9 Giugno 2018 - 18:23
Re: Pontini
Ciao Corrado, quel rudere di ponte con passerella in legno non ha alcun valore turistico. E' una curiosità in materia di storia locale, nulla di più.
Approvati progetti manutenzione fiumi San Giovanni e San Bernardino. - 9 Giugno 2018 - 18:07
Parcheggi ex area tenis dei Pontini
Io credo invece che sia un'ottima idea riconvertire quell'area per i parcheggi. Sinceramente non intravedo per quell'area alcun interesse turistico. E' una semplice e banale foce di un fiume. Abbiamo posti migliori da valorizzare.
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 2 Maggio 2018 - 12:37
Re: Re: Insomma....
Ciao Claudio Ramoni Premesso che non ho ancora deciso cosa voterò, quanto scritto nella locandina mi lascia perplesso. "Risorse preziose per investimenti da decidere insieme" Credo che questo sia l'errore più grande, in consiglio comunale, giace ignorato da più di un anno un odg del M5S, dove si chiedeva uno studio di fattibilità, Studio di fattibilità redatto da terze parti, azione intrapresa nel 70% dei casi di fusione in Italia, in molti casi gratuitamente dalle università. Sulla base di quello studio si doveva progettare a priori come investire le ingenti somme, avere una visione ben precisa ed a lungo termine, oltre i 10 anni di contributi. I miei dubbi: In che misura sarà aumentata la spesa corrente? Quante e quali assunzioni saranno fatte? Quanti nuovi mutui verranno accesi? Quali saranno i costi burocratici della fusione? Di quanto saliranno i costi di una manutenzione seria che al momento Cossogno non è in grado di fare, considerando che la superficie comunale è superiore a quella di Verbania ? La visione ed il progetto di un nuovo comune così ampio, con obbiettivi chiari e concreti dov'è? I prossimi governi del nuovo comune, che potranno essere diversi dall'attuale, quali azioni porterà avanti? Sarà cicala o formica con le ingenti risorse che arriveranno? Nella legge di stabilità per il 2017 sono stati stanziati i milioni per le fusioni, lo saranno per tutti i 10 anni? Con quei soldi si faranno le solite cattedrali per saziare l'ego del politico di turno?A tutte queste ed altre domande che per praticità non elenco, si doveva trovare risposta prima. In definitiva, non si può ignorare quanto sia positivo l'arrivo di questi fondi, ma non dimentichiamo si tratti sempre di risorse pubbliche, a fronte di tagli alla spesa pubblica, al welfare, alla previdenza, e di una tassazzione generale tra le più alte in Europa. Quindi se spesi pensando alle future generazioni, ed a una vera razionalizzazione dei costi delle amministrazioni locali, avremo un vero beneficio, diversamente sarà l'ennesimo spreco, anziché un volano per il rilancio economico e turistico di Verbania.
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 1 Maggio 2018 - 15:39
Re: Insomma....
Ciao lupusinfabula, in realtà lo si fa principalmente perché cosa giusta e opportuna secondo quanto la storia della fusione tra Verbania e Cossogno ci racconta a partire dal 1999 quando l'allora sindaco di Cossogno Giacomo Ramoni, forte della sua esperienza di amministratore a Verbania negli anni '70, '80 e '90, in tempi non sospetti ritenne opportuno affidare la gestione associata del sistema idrico integrato alla SPV, ancor prima che la legge obbligasse l'adesione all'Autorità dell'acqua. Negli anni a seguire i sindaci Marchionini prima e Camossi poi portarono avanti la stessa politica lungimirante fino ad arrivare in ultimo al passo della fusione grazie alla legge Delrio e all'incentivazione statale di 30 mln da essa derivante. Vi sono inoltre almeno sei diverse ragioni individuate dal Comitato per il Sì perché la fusione debba essere fatta, senza per forza sottolineare solo e soltanto il vantaggio economico. In quanto ai soldi i soliti detrattori (e scettici) mettono in dubnio mai arrivino, esattamente come fecero nel 2017 in merito agli 8 mln del Bando Periferie che alla fine puntualmente sono arrivati. E anche questo arriveranno, per forza, visto che sono stanziamenti statali dettati previsti dalla Legge Delrio. E se si partecipasse agli incontri pubblici promossi dall amministrazione sulla fusione (lultimo dei quali a Palazzo Flaim lo scorso 23 aprile) si saprebbe che dei 3 mln di euro stanziati all'anno 600.000 andranno a Cossogno (una cifra enorme considerato il bilancio economico del paese) e 2.400.000 a Verbania più quelli stanziati dalla Regione. E verranno investiti in tutto il nuovo comune che si verrà a creare, periferie comprese, visto che la principale periferia di Verbania potrebbe chiamarsi Parco Nazionale della Val Grande, per un indubbio sviluppo turistico, culturale e sociale.
Frecce tricolori a Verbania? Sinistra Unita contraria - 1 Maggio 2018 - 01:20
Evento effimero
E' un evento effimero, trito e ritrito ma purtroppo anche costoso. SI riempirà un pomeriggio il lungo lago di persone provenienti dalla provincia e zone limitrofe. Nulla di rilevante sul piano turistico. Servono eventi caratterizzanti e periodici (festival, rassegne) o installazioni fisse (fontana luminosa, spiagge e lidi). Sono queste le spese che creano flussi turistici che creano altrettanti flussi di reddito.
Il Palio Remiero si trasferisce a Omegna - 30 Aprile 2018 - 09:48
Trasferimento Palio Remiero
Senza arrogarmi alcun tipo di presunzione, desidero dare un mio personale apporto agli organizzatori del Palio Remiero, senza peraltro entrare nel merito delle motivazioni turistico/politiche che hanno portato alla migrazione da Pallanza ad Omegna di questa decennale manifestazione. Faccio una breve premessa: per mia natura, ogni qualvolta mi espongo a fare commenti e/o dare giudizi, come ad esempio in questo blog, lo faccio mettendo i miei dati anagrafici reali, quindi, le molte persone che mi leggono sanno dell'impegno ultra trentennale che dedico al volontariato, in particolare al soccorso in acqua e all'aiuto verso le persone indigenti, e sanno che lo faccio partendo da inderogabili basi. Dico questo per far capire agli organizzatori della manifestazione in questione che tutto quello che ho realizzato per migliorare le attività operative e le varie manifestazioni realizzate, l'ho fatto contando solo ed esclusivamente sulle mie capacità di aggregazione e di coinvolgimento, molto poco sul concreto aiuto di Enti Pubblici, come in questo caso il Comune che, con i continui tagli ai finanziamenti imposti dalla melma di Roma per mantenersi i privilegi, sono sempre più in ristrettezze. Certo, dalle Amministrazioni Pubbliche ho ricevuto una mano, mi hanno parzialmente patrocinato parte di quanto ho elencato, mi hanno regalato la stampa delle locandine e la gratuità dell'occupazione di suolo pubblico o dell'utilizzo gratuito di loro strutture, ma mai del denaro, quello me lo sono sempre cercato io con gli sponsor e i benefattori: Tutto quanto sopra detto è per arrivare a dire che il Palio Remiero, già 15 - 20 anni fa avrebbe dovuto avere degli sponsor di portata Nazionale e non basarsi e contare sempre e solo sui pochi contributi dei commercianti di Verbania e sull'Amministrazione Pubblica, perchè quegli sponsor avrebbero portato ampie boccate di ossigeno in termini economici, tanto da avere sempre da parte degli avanzi di gestione utili per i periodi di magra, Mi spiace ammetterlo, ma penso che la colpa di questa migrazione non è da imputare alla riduzione del contributo del Comune.
Il Palio Remiero si trasferisce a Omegna - 29 Aprile 2018 - 09:59
Meglio la FONTANA LUMINOSA
Credo che il Palio Remiero sia diventato un evento ormai non più sentito dalla popolazione. Una delle tante tradizioni forzate, La piazza era riempita per lo più dalle persone che attendevano il ben più suggestivo spettacolo pirotecnico. Credo invece fortemente nel progetto della FONTANA LUMINOSA che porterebbe un grande afflusso turistico per più giorni, addirittura per tutta la bella stagione. Avrei fatto confluire in questo progetto anche i contestai 50 mila euro dell'evento "Frecce Tricolori".
Aggredito capotreno - 15 Aprile 2018 - 17:48
Re: Bamako-Parigi via aereo
Ciao lupusinfabula anche tu...aiuto. allora,un cittadino di un qualsiasi stato africano,a maggior ragione se come dite voi non fugge da nulla,può muoversi e fare quel che vuole,come noi e chiunque altro. se un cittadino del Mali fosse libero di comprarsi un biglietto aereo per chissà dove,potrebbe farlo e muoversi con un visto turistico come tutti noi ,anche tu,ovunque andiamo. fino a qui lo capisci? il problema è che in Mali,come in tantissimi altri stati africani dei quali evidentemente nulla sapete,i cittadini NON sono liberi perchè sottomessi a dittature più o meno esplicite,ecco perchè devono scappare in quei modi spaventosi che sappiamo. se fossero vere le BALLE che dite,che a casa loro si sta da Dio,starebbero là. nelle vostre testoline piccole piccole pensate che africano=clandestino,ovunque! ci sono stati africani dai quali non arriva nessuno,zero. pensate che da lì non vengano perchè i fannulloni "villeggianti" siano tutti concentrati in pochi stati?? non ci arrivate a capire che chi si avventura in una fuga così folle scappa da qualcosa di grave? altra obiezione assurda:arrivano solo maschi giovani. ma dai?! e chi deve tentare la sorte in quel modo folle,le donne e i bambini? il problema vostro è cromatico,siate onesti. il nero proprio non lo sopportate.
Aggredito capotreno - 14 Aprile 2018 - 23:24
Re: Re: esempio facile facile
Ciao info Confermo,fai una pessima figura. Hai letto senza capire qualche paginetta sul web,facendo poi un maldestro copia e incolla senza alcun senso. Confondi PIL con reddito medio,non sapendo la differenza. Parli di viaggiatori identificati alla partenza (che scoperta,il biglietto è nominale!!) ,non si sa da chi,e fermati ( da chi? Perchè? Se uno compra un biglietto mica fa un reato!!),di gente che preferirebbe entrare in quel modo pericoloso e assurdo piuttosto che con un normalissimo visto turistico, che stando a quel che dici,venendo da paesi in pace potrebbero ottenere senza alcuno ostacolo. Se non sai nulla di queste cose lascia stare,fai una figura meno penosa. E arrampicarti sugli specchi inventando balle colossali mischiandole con brani e concetti che non hai capito serve solo a peggiorare la situazione!
Aggredito capotreno - 14 Aprile 2018 - 15:59
Re: ossimoro
Ecco la risposta classica di una persona che non sa argomentare. Potrebbero partire con un biglietto aereo con visto turistico ma qualche organizzazione aveva già pensato a tutto ciò creando un pacchetto completo, non senza rischi pvviamente: ed ecco che le vostre amatissime ong erano pronte ad accogliere i turisti per caso a poche miglia dalla costa libica, non mi dirai che credi alla favola che erano lì per salvare vite umane e non perché si facevano un sacco di soldoni? Persino Minniti se n'era accorto ma solo perché si avvicinavano le elezioni e i consensi venivano sempre meno...che casualità! Ma la domanda è: solo i giovanotti baldi e muscolosi sono consapevoli che nei loro Paesi c'è una dittatura? Le donne, gli anziani e i bambini preferiscono subire e non scappare? Poveri che siete, davvero, con voi funziona il lavaggio del cervello... e comunque quale soluzione peopone il signorotto criticone Paolino? Tra l'altro scelgo il nickname che preferisco e non sei tu che deve dire o criticare la mia scelta, te capì?
Aggredito capotreno - 14 Aprile 2018 - 12:06
ossimoro
certo che tante castronerie tutte insieme non è facile leggerle. e scritte poi da uno che come nick si sceglie "info",che richiama a precisione e accuratezza... tralasciando la totale confusione geopolitica e l'assoluta ignoranza dei rudimenti giuridici minimi...ma a questo signore pieno di idee così chiare non è mai venuto in mente di chiedersi perchè,se come dice lui "i villeggianti" vivono in posti così paradisiaci e liberi,invece di pagare cifre esorbitanti e avventurarsi in viaggi pericolosissimi e lunghissimi,con sofferenze e privazioni e il rischio di lasciarci la pelle per venire qui,non si comprano un semplicissimo biglietto aereo (qualche centinaio di euro) e un bel visto turistico (se non ci sono guerre o dittature non c'è problema) per arrivare? ce lo spieghi dall'alto della sua perfetta conoscenza della situazione africana.grazie.
Montani sulla frana in Vigezzo - 3 Aprile 2018 - 16:21
Importante
Il termine "importante", a mio avviso, va letto contestualizzandolo nella realtà viggezzina ed allora "importante" è ancora poco, direi meglio "essenziale" come arteria viaria verso la Svizzera; per capirlo basta conoscere il volume di traffico giornaliero dei frontalieri che fruiscono di quella strada, dato a cui va aggiunto il traffico "turistico" che aumenta esponenzialmente nei mesi da aprile ad ottobre. Pensate solo al caso in cui una frana simile si verificasse contemporanemaente a quella tra Cannobio ed il confine: l'alternativa per raggiungere Locarno ed il Ticino sarebbe solo via lago con il traghetto e percorrendo la sponda Lombarda. Quindi definirla "importante" è anche riduttivo.
FdI su lavori lungolago Pallanza - 12 Marzo 2018 - 14:24
lungolago
Mi pare che i lavori in corso, oltrechè i turisti(e di conseguenza) servano proprio in prospettiva a incrementare gl i esercizi commerciali, che dovrebbero avere maggiori entrate dal transito turistico..Su viabilità e parcheggi, c'è da domandarsi dove i residenti potranno mettere le auto: ciclabili, riduzioni delle carregiate e dei parcheggi,tutte belle cose dal punto di vista ecologico, ma nei tempi attuali, con le regole drastiche dei datori di lavoro, la praticità dell'automobile non può essere danneggiata.Perchè allora è il residente a diventare cittadino di serie B sul proprio suolo, nativo o abitativo che sia! Occorrono alternative anche a pro dell'automobilista! (per precisione, detto da uno che ha la fortuna di possedere un garage)
Lungolago Pallanza: il progetto - 12 Marzo 2018 - 13:36
parcheggi
Ciao SINISTRO le aree di parcheggio ci sono. Nei fine settimana, se si volesse sperimentare la chiusura del lungo lago, il doppio parcheggio dell'ospedale è completamente libero. Io abito in zona e posso documentarlo. Tutto sta ne capire cosa si intende con ......nei pressi.......(per me potrebbe anche voler dire 500 metri). E poi, parliamoci francamente, non c'è (come non c'è stata) volontà di arrivare a un prospettiva di chiusura altrimenti le amministrazioni avrebbero fatto di tutto per creare parcheggi che ne favorissero la realizzazione. Pensate alla vecchia area (ora ferma da otto anni) delle suore Orsoline, a fianco del carcere. Era posizione ideale per poter potenziare ciò che già esisteva. Niente......tutto in mano a privati che da 8 anni hanno abbandonato il cantiere che fa bella mostra di sé anche ai turisti che passeggiano sul lungo lago. Quando non c'è lungimiranza ne programmazione sul lungo periodo è inutile parlare di vocazione e sviluppo (turistico). Unici e fuori dal coro di questa lamentela.....i campeggi.....che sembrano espandersi a dismisura e che a breve (speriamo che questa volta la ciambella venga fuori con il buco) potranno contare anche sulla pista ciclabile che, arrivata appunto alla Beata Giovannina,...... Alegar
FdI su lavori lungolago Pallanza - 12 Marzo 2018 - 11:39
alternative
C'è preoccupazione perché potrebbero non passare due bus nel medesimo istante????? Se l'amministrazione attuale e quelle precedenti avessero avuto un po' più di lungimiranza e coraggio oggi il lungolago sarebbe isola pedonale dalla Beata Giovannina a Villa Taranto con traffico consentito solamente dalle 06:00 alle 10:00. Non bisogna inventare niente.....basta guardare cos'hanno fatto nazioni più evolute della nostra nel settore turistico, dove sono gli albergatori ad adattarsi al contesto e alle necessità della città piuttosto che il contrario. Alegar
La Giunta approva lo schema di bilancio per il 2018 - 7 Dicembre 2017 - 15:56
Re: Livio non dire così...
Il cosigliere Brignone hs ragione. Critiche fondate. I parcheggi rappresentano un nodo strategico per la vocazione turistico - commerciale di Intra.
Lega Nord su rottami abbandonati - 10 Ottobre 2017 - 20:25
Re: Re: Re: siamo alle solite
Ciao neva il problema esiste, ma come al solito ha molte sfaccettature e le diverse parti in causa evidenziano solo quello che fa più gioco a loro. Meno di un anno fa, il M5S scriveva: "....Ci riferiamo da una parte all’asserita necessità di lasciare le macerie dei pontili in loco a disposizione dei periti,..." (http://www.verbanianotizie.it/n837953-porto-palatucci-tranquilli-paga-il-cittadino.htm), in questo comunicato, la Lega scrive: "...sono ormai tre anni che ripetono...", ma come? Lo scorso anno, a novembre per l'esattezza, i detriti dovevano rimanere (il riferimento era alla sentenza del tribunale) ora, è più di tre anni che si richiede la rimozione, ma dove sta la verità? Io non so chi ha ragione e sono disorientato, anche perchè di sicuro ha un sacco di difetti e, per alcuni, idee sballate, ma ho anche una memoria di ferro, mi ricordo abbastanza bene quello che è successo in passato, proprio per una questione di onestà intellettuale, cosa di cui difettono la maggior parte dei nostri politici a tutti i livelli, chi è stato (co)responsabile del disastro, dovrebbe avere un approccio diverso. Ti ricordo, il riferimento è sempre la stessa nota del M5S "che il Comune ...(è stato ndr)...condannato per mancata manutenzione e per non aver vigilato e opportunamente controllato che il divieto di approdo, ormeggio ed ogni accesso fino a nuovo avviso di riapertura"; quindi, è vero che quando è successo il disastro c'era il commissario e il ruolo del gestore non è secondario, ma la sentenza mette nero su bianco la scarsa manutenzione in cui si trovava il porto, la responsabilità politica non poteva essere di chi ha governato negli anni precedenti. Poi, se ti piace questo modo urlato di fare politica, buon per te... Aggiungo, ma è una riflessione personale, che se è vero che il progetto di nuovo porto è in avanzato stato di elaborazione (http://www.lastampa.it/2017/09/20/edizioni/verbania/porto-turistico-di-verbania-il-progetto-bego-non-ha-concorrenti-bQih3gjCLpo0b0T8PAdcdN/pagina.html), è plausibile pensare che nel giro di poco tempo, chi costruirà il nuovo porto, proceda anche con lo smaltimento, facendo risparmiare alla collettività (almeno) questi 40.000€ Saluti Maurilio P.S. la risposta vale anche per robi e paolino...
Cambia il calendario raccolta rifiuti - 25 Agosto 2017 - 16:10
Rifiuti
Caro Giovanni % non è asolutamente folle prevedere la" raccolta" non "l'esposizione" dei rifiuti nella stagione estiva dalle 20,30, magari ci sarà qualche mugugno, ma in genere a quell'ora d'estate la gente è a cena ed esce verso le 22, per cui i netturbini avrebbero tutto il tempo per la raccolta della monnenza in centro dove c'è il passeggio serale locale e turistico e anche i negozianti potrebbero avvalersene.
Cambia il calendario raccolta rifiuti - 24 Agosto 2017 - 16:05
Ritiro rifiuti
Mi permetto di esporre la mia idea sul ritiro dei rifiuti, io li farei esporre all'esterno delle case nel tardo pomeriggio, d'estate dalle 18 alle 20 e d'inverno dalle 17 alle 19 e poi li farei raccogliere dal Conser in estate dalle 20,30 in avanti e d'inverno dalle 19,30 in avanti, privilegiando nella raccolta dapprima le zone con maggior passaggio turistico e poi le zone periferiche, in questo modo la città al mattino sarebbe pulita e ordinata.
Giochi senza quartiere: conduce Zoverallo - 7 Agosto 2017 - 21:04
città turistica???
Quando leggo certi commenti e certe considerazioni non posso fare a meno di chiedermi: ma questi personaggi che devono assolutamente riposare a tutti i costi, mal sopportando anche solo due misere giornate di spettacoli e festa al mese, ma sono mai stati in una città o paese turistico in giro per l'Italia???? Feste ed eventi tutte le sere, piazze piene di gente, turisti e locali ben felici di godere di queste giornate d'estate! È si, perché parliamoci chiaro, si tratta poi solo dei mesi estivi! Ma cosa è che ha dentro la gente di qui? Solo un profondo egoismo e forse anche un po' di infelicità cronica.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti