Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

ue

Inserisci quello che vuoi cercare
ue - nei post
M5S sui fatti di Arizzano - 21 Novembre 2016 - 18:17
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania, riguardante i fatti avvenuti al Centro di Accoglienza.
“L’acqua è di tutti, non mangiamone troppa” - 3 Novembre 2016 - 09:16
Prenderà il via il 4 novembre la campagna di sensibilizzazione voluta da Regione Piemonte e Regione Valle d’Aosta intitolata “L’acqua è di tutti, non mangiamone troppa”.
Origine del latte su etichette: Si dall'Europa - 15 Ottobre 2016 - 19:06
"Un provvedimento che apre nuovi scenari e che valorizza un patrimonio che nelle nostre province è tradizione e che da troppo tempo viene penalizzato da un’insostenibile congiuntura: la zootecnia e il comparto lattiero caseario si legano ancor più al territorio e al suo presente, nel segno di un diritto alla trasparenza che, finalmente, viene riconosciuto alle imprese e ai consumatori".
Omaggio a Ennio Morricone - 9 Settembre 2016 - 13:01
Appuntamento con la grande musica quello di sabato 10 settembre a Stresa in piazza Possi (in caso di maltempo presso il teatro Rosmini), con inizio alle ore 21.00.
Work4You: Reactivate, bando per disoccupati over 35. - 31 Maggio 2016 - 08:01
Dalla Commissione Europea – DG Occupazione, Affari sociali, Inclusione, arriva un’opportunità per gli over 35 in cerca di lavoro.
Salviamo il Paesaggio Valdossola lettera aperta al Ministro Delrio - 30 Maggio 2016 - 17:53
Riceviamo e pubblichiamo, in occasione della visita in Ossola del Ministro Delrio, la lettera aperta del Comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola in merito al progetto Interconnector Svizzera-Italia 380 kV.
Work4You: Premio per l'insediamento di giovani agricoltori. Bando 2016. - 19 Aprile 2016 - 08:01
La Regione Piemonte ha aperto uno dei più importanti bandi del Piano di Sviluppo rurale 2014-2020.
Governo su posta a giorni alterni: "Il piano va rivisto" - 28 Marzo 2016 - 10:07
Poste dovrà rivedere con il Governo il suo piano di tagli dei servizi e in particolare il punto relativo alla distribuzione della corrispondenza e dei giornali a giorni alterni in 5.200 Comuni italiani.
Incontro sui temi dell'economia frontaliera - 22 Marzo 2016 - 16:33
Nel pomeriggio di lunedì 21 marzo 2016 l’Europarlamentare On Bresso, l’On. Borghi ed il Presidente della Provincia si sono incontrati con il “Gruppo di Lavoro Tecnico sui temi dell’economia Frontaliera” per un confronto sui più importanti aggiornamenti sulle materie interessanti il lavoro frontaliero in ambito nazionale e di Unione Europea.
Protesta di alcuni profughi - 2 Marzo 2016 - 14:33
Nella giornata di ieri una decina di profughi ospiti della struttura del Gruppo Abele, hanno occupato la sala d'attesa della struttura, la protestare, da quanto riportano i media locali, sarebbe stata rispetto alla dotazione economica da spendere in un supermercato convenzionato.
Interconnector Italia - Svizzera incontro in Regione - 29 Febbraio 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, il comunicato del comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola, a seguito dell'incontro in Regione Piemonte, su progetto Terna "Interconnector-Svizzera-Italia 380kV".
"Il nuovo Codice degli Appalti: novità e opportunità" - 21 Febbraio 2016 - 09:16
Lunedì, 22 febbraio 2016 alle ore 15,00 a Verbania, nella Sala Ravasio della Provincia del Verbano Cusio Ossola, è organizzato dall’On. Borghi e dal Presidente della Provincia un convegno su “il nuovo Codice degli Appalti: novita' e opportunita'”, al fine di dare una ampia informativa sulle norme che attendono alla creazione di una “SUA a livello di area vasta”.
"TTIP e salute" - 3 Dicembre 2015 - 16:01
Il Comitato NO TTIP di VERBANIA e del VCO, organizza per venerdì 4 dicembre, alle ore 21:00 presso la biblioteca F. Camona di Gravvellona Toce un pubblico dibattito sul tema: "TTIP E SALUTE".
Torna l'Agrimercato di Campagna Amica - 2 Novembre 2015 - 15:03
I formaggi d’alpeggio, ma anche i frutti del nuovo raccolto, le tisane ossolane e il ‘riso novello’ della vicina pianura novarese: i prodotti dell’autunno sbarcano all’Agrimercato di Campagna Amica che, come ogni primo martedì del mese, tornerà martedì 3 novembre ad animare le vie del centro storico di Verbania-Intra.
Dialogo Italia - Svizzera: frontalierato al centro - 1 Novembre 2015 - 11:27
Al Forum per il dialogo a Milano, ospite il consigliere federale Didier Burkhalter, si è registrata piena sintonia ma sullo sfondo restano le problematiche legate a libera circolazione e frontalieri.
ue - nei commenti
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 26 Novembre 2016 - 20:00
Re: C.V.D
Ciao Claudio Ramoni Vorrei ricordare che i soldi arrivano sempre dalle tasse di tutti, che spesso sono ingiuste e vessatorie, e quindi non andrebbero spesi come spesso accade con leggerezza, o perché arrivano dalla Regione, dal governo o dall'Europa. Detto questo vorrei fare una considerazione sulla legge di bilancio che generosamente ci ha premiato, ed una riflessione strettamente connessa sia all'approvazione della suddetta legge che al referendum costituzionale. L'abolizione del CNEL è solo questione di risparmio? E allora quale potrebbe essere la ragione di abrogazione del Cnel? Viene il sospetto che una ragione possa risiedere nel non voler leggere le relazioni e i pareri critici all’attività del governo o, peggio ancora, le richieste correttive delle manovre in atto. Ad esempio, con la relazione depositata il 7 novembre, in occasione dell’audizione in Commissione congiunta Camera e Senato, contenente le osservazioni al disegno di legge del bilancio dello Stato per l’anno finanziario 2017 e per il triennio 2017-2019, il Cnel mette in discussione la credibilità degli effetti della manovra di politica economica proposta dal governo che si basa sulla crescita dell’economia mondiale (al 3,3%) e dei mercati esteri rilevanti (2,6%) che dovrebbe portare un incremento del Pil in misura dello 0,4% sul totale del 39,1% invece previsto. Ma se la crescita non si verifica o se sarà inferiore quale copertura avranno le spese? Il Cnel suggerisce al governo di monitorare i cambiamenti sui mercati esteri e di mantenere un canale di comunicazione con la commissione ue. E altri sono gli interrogativi che pesano nelle dieci pagine della relazione. La “manovra” di 27 miliardi è finanziata in deficit per più della metà dell’importo; in questo modo si spostano sulle generazioni future i relativi oneri. http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/23/cnel-perche-al-governo-fa-comodo-abolirlo/3209859/ Le questioni sono spesso più articolate di come appaiono
M5S su riqualificazione via Madonna di Campagna. - 2 Novembre 2016 - 08:35
Il valore dei Grillini
Beh, c'erano dubbi già prima, ma nel momento in cui un PARLAMENTARE Grillino arriva ad affermare, per pura strumentalità, che il governo avrebbe scentemente voluto declassare il terremoto del 30 ottobre da 7.1 a 6.1 (poo 6.5) per poter ridurre gli stanziamenti destinati all'emergenza e ricostruzione (quando anche per questo sta pesantemente litigando con la ue), la parola (e considerazione) dei popitici pentastellati perde totalmente valore agli occhi di moltissimi, soprattutto di chi li ama. In ogni caso il progetto preliminare di riaqualificazione dell'area e stato presentato e questa è una realtà dei fatti e del FARE.
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:39
O forse è per il NO
Voto no perché per cambiare l’Italia dobbiamo attuare la Costituzione, non modificarla. Voto no perché la modifica della Costituzione non è una priorità del popolo italiano. Voto no perché non voglio che ci governi un partito di minoranza, come accadrebbe se andassero in porto riforma elettorale e modifica della Costituzione. Voto no perché la nuova Costituzione rafforza la cessione di sovranità all'Unione Europea. Voto no perché un parlamento eletto con una legge elettorale incostituzionale non può riformare la Costituzione. Voto no perché attraverso un senato eletto dai partiti attraverso i consigli regionali passeranno le ratifiche delle decisioni imposte dalla ue. Voto no perché un Senato non eletto dal popolo potrà modificare la Costituzione. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono da respingere in blocco. Il no fa fuori anche l'Italicum, pensato solo per la Camera. Voto no perché il loro progetto complessivo prevede che tutti i senatori e la maggioranza dei deputati siano nominati dai partiti. Voto no perché questa riforma non affronta i nostri veri problemi. Voto no perché per risparmiare potevano prima di tutto ridursi lo stipendio. Voto no perché non deve essere il governo a cambiare la Costituzione. Voto no perché la deforma mi toglie il diritto di eleggere direttamente il Senato. Voto no perché il governo Renzi è sostenuto da una maggioranza non eletta dai cittadini e da partiti che si sono presentati alle elezioni come avversari. Voto no perché è una deforma che divide il popolo. Voto no perché niente genera più instabilità che abituare il popolo a una Costituzione di parte, nelle mani di chi ha un numero in più in parlamento. Voto no perché se vinceranno loro, temo che poi daranno una nuova aggiustata alla Costituzione con i numeri della sola maggioranza. Voto no perché nessuno alle elezioni ha dato il mandato a Napolitano e Renzi di cambiare la Costituzione. Voto no perché un solo partito potrà condizionare la nomina dei giudici della corte costituzionale e dei membri del csm, allungando le mani sulle autorità di garanzia. Voto no perché la sovranità appartiene al popolo e questa deforma ce ne toglie un altro pezzo. Voto no perché nel programma del Pd non c'era questa modifica della Costituzione. Voto no perché il referendum costituzionale non prevede il quorum. Chi non sta al loro gioco deve andare a votare e votare no. Voto no perché in questo parlamento siedono 260 voltagabbana, molti dei quali hanno cambiato prima il loro partito e poi la nostra Costituzione. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà soltanto la concentrazione del potere nelle mani del governo. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà la concentrazione del potere di governo nelle mani del capo del partito di minoranza vincente. Il partito che potrà avere il 54 per cento dei seggi alla camera anche solo con il 25 per cento dei voti del corpo elettorale. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono due parti di un unico disegno di potere che prevede la gestione di modiche quantità di popolo. Voto no perché è una tragica illusione pensare di governare il paese in un contesto di grave crisi economica con il consenso di una minoranza del popolo. Voto no perché non riesco a dire sì a uno come Verdini! Voto no perché a suggerirmi il si sono le banche di affari e le agenzie di rating. Voto no perché non è tecnicamente vero, come dicono, che il nuovo senato sarà rappresentativo delle autonomie locali sul modello tedesco. Voto no perché un senato rappresentativo delle autonomie locali non dovrebbe eleggere due giudici della corte costituzionale. Voto no perché aumentano da 50 mila 150 mila le firme necessarie per le proposte di legge di iniziativa popolare. Voto no perché non è vero che questa è l’ultima occasione per cambiare l’Italia. Voto no perché la riforma è piena di errori e contraddizioni. Che c''entrano cinque senatori di nomina presidenziale in
Marcovicchio: "Profughi subito al lavoro in scuole e strade" - 15 Giugno 2016 - 16:34
Ovviamente
Ovviamente mi riferivo, guardando con simpatia, a quei capi di stato che non si sono sottomessi alla ue, non hanno accettato le quote/profughi e, checchè si dica, hanno alzato muri che hanno funzionato bene nel non far più entrare nel loro paese persone indesiderate: infatti la cosiddetta rotta balcanica non è più una rotta.E finiamola con sta storia del ricordiamoci che eravamo migranti anche noi! Altri tempi, altre situazioni: basti dire che nessun paese avrebbe mai accolto, come invece facciamo noi, chi non si sarebbe fatto identificare!
Zacchera: banche e domande - 5 Giugno 2016 - 14:22
Re: che fare?
Ciao livio In concreto bastava usare il buonsenso, nazionalizzare le banche in bancarotta anziché socializzare le perdite, tutti per il mercato libero quando c'è da guadagnare, bussuando poi alla porta dello stato quando arrivano i problemi. Se tu sei un imprenditore e la tua azienda è in grave difficoltà, magari trovi chi crede in te o nel tuo business, ci mette i soldi ma in cambio come minimo vuole la maggioranza delle quote, ma se sei pieno di debiti i quali superano il tuo valore, paga i creditori e si prende l'azienda. “Tra il 2008 e il 2011 la Commissione europea ha approvato aiuti di Stato a favore delle banche per 4.500 miliardi di euro”. A rendere pubblica questa cifra impressionante è stato il Commissario ue al Mercato interno Michel Barnier alla presentazione della proposta della Commissione di prevenzione e gestione delle crisi bancarie. Una montagna di soldi che equivale al 37% del Pil dell’intera Unione europea . Personalmente vorrei che d'ora in avanti, le banche che battono cassa allo stato per essere salvate vengano nazionalizzate, gli strumenti come il fondo atlante, dove con i soldi della CDP cioè i risparmi dei pensionati, altro non è che un salvataggio pubblico, ma le banche risanate e valorizzate resteranno sempre in mano ai soliti noti, e a chi è stato truffato gli si continua a dire è il mercato bellezza
Miele straniero daneggia produttori locali - 17 Marzo 2016 - 13:49
Olio, arance , pomodori e riso
Olio, arance, pomodori, riso e l'elenco potrebbe continuare con molte altre voci: così i nostri politici difendono gli interessi nostri in Europa. Che se poi vogliamo sottilizzare la Tunisia non fa neppure parte dell'ue e con tanti saluti alle norme igienico-sanitarie che invece nell'ue devono essere rispettate. Basta poi informarsi un pochino per vedere che i controlli sanitari dell'olio in entrata ( ma anche come del grano proveniente da paesi ex URSS) sono solo sporadici e fatti a campione, ma tant'è: ho constatato di persona che in Croazia stanno impiantando MILIONI, e sottolineo milioni, di olivi e fra qualche anno dovremo guardarci anche da quel versante.Come sempre i nostri rappresentanti si inchinano difronte ai diktat europei prostrandosi a 90 gradi e solo per salvaguardare non gli ihteressi del popolo italiano ma i loro equilibri politici interni ed europei. Sempre troppo tardi ci libereremo da questo giogo, di questa ue che non ha alcun senso se non nelle belle aprole dei parolai che la decantano!!!
Posta a giorni alterni: TAR rinvia causa - 28 Febbraio 2016 - 12:22
ancora per Giovanni%
Siamo in crisi, dobbiamo tagliare: e vai con la riduzione dei servizi ai cittadini! Il fatto che poi il super-mega aereo ultra accessoriato che neanche l'Air Force One, voluto dal pifferaio fiorentino per soddisfare la sua incommensurata ed inarrivabile boria costi agli italiani 40mila euro/giorno (vedi Il Fatto Quaotidiano di oggi) pare essere notizia che non deve essere divulgata.Ma con 40mila euro quanti stipendi/giorno di impiegati postali puoi pagare? Giovanni% l'irrazionalità impera e chi è chiamato a pagarne i maggiori costi è sempre chi sta più in basso. Dobbiamo costringere sta gente a lasciare libero il posto a chi vuole davvero bene all'Italia ed agli Italiani, non all'ue ed alle banche!
Parte l'azione collettiva contro Veneto Banca - 20 Febbraio 2016 - 10:44
Eccome c'entra il Bail-in
Il fuggi,fuggi dalla piccole e/o chiacchierate banche è proprio causato dalla paura del Bail-In . i risparmi che vengono dirottati su banche solide o quantomeno di minor rischio. Attenti che ora ,se passa la nuova normativa ue, dove chiedono alle banche che investono in titoli di stato ns. una garanzia patrimoniale pari al 60/70 % dei titoli acquistati ,la nuova fregatura sarà sui titoli di stato ns . Sono all' 80% sottoscritti dalle ns banche chi li sottoscriverà se passa questa norma? Bella fregata la ue . Siamo diventati servi della ue . Le guerre attuali sono finanziarie e noi passivamente ci comportiamo da perdenti . A mio parere , presto ci sarà un nuovo governo e non certo scelto da noi elettori ma telecomandato dal solito potere finanziario. Spero di sbagliarmi.
Ecco come sarà il nuovo Porto Turistico - 31 Dicembre 2015 - 19:44
Condivido Claudio
Ha ragione Claudio , un porto senza una struttura muraria esterna è pura follia . Ma i precedenti non hanno insegnato nulla? Chiedete a chi guida i battelli , quando il vento ha una certa intensità in quel tratto non navigano , troppo pericoloso. Hanno tanto criticato la precedente amministrazione per il CEM , ma dobbiamo dare atto che sono riusciti ad utilizzare soldi della ue , i PD dovrebbero dimostrare pari capacità nell'utilizzare i soldi messi a disposizione dalla ue per la ricostruzione del Porto.
Norme sull'accensione del riscaldamento - 12 Ottobre 2015 - 19:25
Andrè, Lei non ha capito.....
Ho scritto che le Leggi (anche sbagliate) si rispettano sin che ci sono e non che le rispetto o le violo a seconda della mia personale convenienza. Quanto ai cambiamenti climatici, agli inquinanti dovuti al gasolio, metano ecc. ecc. mi fa molto arrabbiare il fatto che mentre al popolo viene imposta ogni sorta di obbligo (vedasi la sciocchezza degli Euro1,2,2,4 ecc.) per quel che riguarda le automobili; in questo modo si incentiva la sostituzione della vettura (per chi può permetterselo) come se questa fosse la panacea. Che non lo sia lo prova il fatto che nonostante le sostituzioni, l'inquinamento non diminuisce. Nessuno considera quanto si inquina per produrre una vettura nuova? Dall'estrazione delle materie prime, sino al prodotto finito, quanta energia si deve consumare quindi quanto inquinamento provocare? Non mi si venga a dire che inquina di più una vettura di 10 anni, che il ciclo di produzione di una vettura nuova! Inquinerà un po' di meno della vecchia quando circolerà ma quanto ha inquinato il costruirla? Euro1-2-3 ecc. temo siano "suggerimenti" dati dalle Case costruttrici automobilistiche per assicurarsi le vendite, Case che sono le prime a favorire l'inquinamento. Lo scandalo Wolfswagen ( ed altri costruttori) non le dice nulla? Quanto al protocollo di Kyoto, i primi a non firmare sono proprio gli USA e la Cina, nazioni ad alta produzione di inquinamento globale e, specialmente la Cina. Grandi dighe come quella delle "Tre gole" che ha provocato e provoca disastri tipo la sconosciuta siccità. i cinesi, non paghi, hanno pensato alla diga Danjiangkou che ha creato più problemi (al popolo) che vantaggi (ai soliti plutocrati), con cambiamenti climatici che si riflettono su tutto il globo. Ed i pozzi petroliferi? Andrè gli inquinanti non si fermano ai confini dei Paesi saggi e virtuosi....purtroppo per gli inquinanti....tutto il mondo è Paese...... Ci sarebbe ancora molta materia su cui discutere. Andrè, temo che al di là delle buone e sagge intenzioni individuali, i soliti speculatori farabutti, abbiano trovato il modo di usare il clima per "farabuttare" e guadagnare ancora di più. Perchè invece di seguire una buona norma della ue che raccomanda di riciclare i rifiuti come si fa nell'impianto di Vedelago, in Italia si continua a realizzare e bruciare i rifiuti nei così detti "Termovalorizzatori",? Perchè questi "inquinaincrementatori" sono fonte di guadagno per le solite lobby. Per ultimo, Lei non ha dato del fascista a Lupus? ....ha solo scritto: "il me ne frego di fascistica memoria dice tutto di chi è questo personaggio"......non mi pare che gli abbia dato del baciapile?..... Andrè, buona cena, buona sera e buona notte!
M5S: NO TTIP: Verbania c'è - 9 Ottobre 2015 - 17:45
Faceb..............
Buongiorno, Sembra contraddittorio consigliare al gentile lettore che chiede spiegazioni di connettersi a Facebook. Sarebbe opportuno far prova di coerenza, alla luce della sentenza della Corte di giustizia europea emessa questa settimana. http://www.lastampa.it/2015/10/06/tecnologia/la-sentenza-shock-della-corte-ue-sulla-privacy-spiegata-in-punti-bpu45K0Ha8FRNOYvnbZ5TO/pagina.html Sorveglianza digitale, privacy fanno parte del TTIP.
Consigli di Quartiere: i candidati - 1 Giugno 2015 - 11:34
emilio
ue, ue, non scherziamo. Io non faccio F.A. Di iniziali ne ho altre, per piacere. Ho sempre detto che mi piace essere lady Oscar perché e' tutto ciò che io non sono: Alta, magra, bionda, ricca e soprattutto single!!!!!! L accetta con la conosco ma so che e'bionda. Poi abbiamo battibeccato.. Non sei stato attento 😊 riprova
Carabinieri: arresto per aggressione - 31 Maggio 2015 - 21:55
Gli sgoccioli.....
Ragà, siamo alla frutta !!! Quando una parte del popolo si sarà stancata di reati commessi da balordi extraterritoriali, europei o no, ne vedremo di tutti i colori. Ed ho paura che ci sarà spargimento di sangue e rivolta civile. Molta gente è stufa dei rom, degli extracomunitari che arrivano a migliaia al giorno, e degli immigrati pseudoeuropei che con la scusa di far parte della ue, vengono da noi per delinquere. Io ho sentito ormai una moltitudine di persone commentare con rabbia queste realtà, ed è preoccupante. Ma sembra che politici e garantisti di ogni tipo siano dalla parte di chi delinque.
Fdi e AN: celebrazioni prima guerra mondiale - 25 Maggio 2015 - 06:59
@Ladi Oscar
Ti stavo scrivendo: non è mica vero ora abbiamo la moneta unica le ue, i conflitti non avvengono più tra potenze occidentali strutturate ecc. ecc. ma poi mi è balenata in mente l'Ucraina.... ma... C'è sempre un motivo per non stare quieti!
Minore e Immovilli: "Rifiuti, tariffe e lavoratori" - 10 Maggio 2015 - 18:37
Re: Ho riflettuto
Ciao lupusinfabula, allora ti auguro di non doverne mai avere bisogno e, non da meno, che nessuno dei tuoi figli decida di trasferirsi in un altro paese ue per lavoro e poi lo perda.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti