Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

uffici

Inserisci quello che vuoi cercare
uffici - nei post
Chifu e Immovilli su campo Stadio Pedroli - 15 Aprile 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato Consiglieri Comunali Forza Italia Berlusconi, Adrian Chifu e Michael Immovilli, riguardante il campo da calcio dello Stadio Pedroli.
FdI lavori e ponticelli - 9 Aprile 2018 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d’Italia - Verbania, riguardante i lavoti in città e in particolare sul lungolago di Pallanza e i ponticelli di Fondotoce e Intra.
Bilancio Partecipato: 26 progetti - 4 Aprile 2018 - 18:06
Ventisei i progetti presentati per il Bilancio Partecipato 2018 della Città di Verbania. Sino al 23 aprile la verifica della fattibilità. Dal 23 aprile al 23 maggio si potranno votare quelli preferiti.
Provincia VCO una nota sui canoni idrici - 21 Marzo 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, una nota della Provincia del Verbano Cusio Ossola riguardante la richiesta di riconoscimento dei proventi relativi ai canoni idrici per gli anni dal 2012 a oggi da parte di Regione Piemonte.
Uto Ughi e Bruno Canino - 20 Marzo 2018 - 08:01
Il concerto inizialmente previsto per martedì 16 gennaio 2018 alle 21.00 al Teatro Il Maggiore, Uto Ughi e Bruno Canino in concerto violino e pianoforte, si terrà MERCOLEDì 21 MARZO 2018 alle ore 21.00.
Fare la fila con l'APP? - 18 Marzo 2018 - 13:01
Un lettore del blog propone un articolo uscito su modenatoday.it, in cui si parla dell'attivazione di un'applicazione, utilizzata all'ASL locale, ma non solo, che consente di "mettersi in fila " elettronicamente, ottimizzando tempi e spostamenti cittadini. Un idea da copiare?
EgriBiancoDanza "Life" - 16 Marzo 2018 - 08:01
Sabato 17 marzo 2018, alle ore 21.00, presso il centro eventi Il Maggiore Verbania si terrà EgriBiancoDanza "Life" spettacolo multimediale che unisce danza, musica e video in un evento dedicato alla vita.
ATC: Contributi per l'affitto a chi non può pagare - 5 Marzo 2018 - 13:01
C'è tempo fino al 30 aprile per gli assegnatari di alloggi di edilizia sociale per presentare domanda per accedere al Fondo sociale regionale per la morosità incolpevole, previsto dalla legge regionale 3/2010.
Petizione: StopCiboFalso - 3 Marzo 2018 - 09:33
A rischio “fake” nel carrello della spesa un prodotto alimentare su quattro che non riporta obbligatoriamente l’origine in etichetta, dai salumi alle marmellate, dai ragù ai sottoli, dal succo di frutta al pane fino al latte in polvere per bambini.
Poste non chiude più gli uffici nei piccoli Comuni - 28 Febbraio 2018 - 08:01
Uncem accoglie con favore la notizia annunciata dall'ad di Poste Italiane Del Fante che stamani ha presentato il piano Deliver 2022, spiegando che non vi saranno chiusure degli uffici postali nei piccoli Comuni entro il 2022. Di seguito la nota di Uncem Piemonte.
Verbania documenti: "La città che non sarà" - 5 Febbraio 2018 - 13:01
La famiglia e gli amici di Mino Ramoni hanno deciso di proseguire l'attività di Vb Doc, da lui fondata e alimentata. Nel 2015-2016, tra le altre iniziative, si sono tenuti 2 convegni su un progetto denominato "la città operaia"; il primo sul rione Sassonia e il secondo sul rione S. Bernardino.
Bella Addormentata a Il Maggiore - 2 Febbraio 2018 - 08:01
Sabato 3 febbraio 2018, alle ore 21.00, presso il Teatro Il Maggiore, si terrà la Bella Addormentata, il nuovo spettacolo con cui la Compagnia Junior Balletto di Toscana, diretta da Cristina Bozzolini, continua il suo progetto artistico con la proposta di nuove creazioni coreografiche.
Gene Gnocchi in Il Procacciatore - 30 Gennaio 2018 - 11:27
Mercoledì 31 gennaio 2018 alle 21.00 per Comici e Autori Gene Gnocchi in Il Procacciatore.
Soppressione bus si chiedono chiarimenti - 30 Gennaio 2018 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania e il testo dell'Interpellanza del gruppo Una Verbania Possibile, riguardante le ultime novità di Vco Trsporti tra le quali la soppressione di alcune linee bus.
La Vedova Allegra a Il Maggiore - 26 Gennaio 2018 - 09:33
Sabato 27 gennaio 2018 alle 21 Fuori Stagione La Vedova Allegra di Franz Lehàr, firmata da Renato Bonajuto e Andrea Merli, direzione Maestro Giovanni Di Stefano, Orchestra Talenti Musicali, produzione Fondazione Teatro Coccia. In allegato foto e breve programma di sala con interpreti e note del regista Andrea Merli.
Michele Placido e Anna Bonajuto - 21 Gennaio 2018 - 19:06
Lunedì 22 gennaio alle 21.00, presso Il Maggiore, per Prosa e… Michele Placido e Anna Bonajuto in “Piccolo Crimini Coniugali”.
Servizi antiviolenza, approvato Odg - 21 Gennaio 2018 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania, riguardante l'approvazione dell'Ordine del Giorno "Lotto non solo l'8 marzo".
Migranti: riflessioni da Miazzina - 20 Gennaio 2018 - 18:36
Riceviamo e pubblichiamo, una nota con le riflessioni di Marco Regaldi consigliere comunale di Miazzina - capogruppo dei consiglieri di maggioranza del sindaco Viscardini Eugenio.
Momenti di Trascurabile (IN)felicità - 17 Gennaio 2018 - 10:23
Giovedì 18 gennaio 2018 alle 21.00 Francesco Piccolo con il reading/spettacolo Momenti di Trascurabile (IN)felicità.
Iscrizioni all'anno scolastico 2018/2019 - 15 Gennaio 2018 - 15:03
Al via settimana prossima le procedure per le iscrizioni all'anno scolastico 2018/2019: dal 16 gennaio al 6 febbraio 2018.
uffici - nei commenti
Aggredito capotreno - 15 Aprile 2018 - 08:50
Re: Re: Re: esempio facile facile
Come immaginavo, ho perso nuovamente il mio tempo, del resto è giusto provarci ma con certe persone non funziona...va beh, tanti che avevano le tue idee hanno avuto il coraggio ma soprattutto il buon senso di abbandonare certe ideologie, chissà se un giorno ce la farete anche voi! Farò come ho fatto per altre persone di questo blog a cui non rispondo più da mesi (e non se ne sono nemmeno accorti). Da come parli, visto le tue conoscenze in ambito internazionale (mi risponderai sicuramente dagli alti uffici di bruxelles), non sei italiano perché non riesci a comprendere quello che scrivo, sarai un mediatore africano...chi lo sa! Pensa pure a tutto quello che vuoi, rimarrai una minoranza di pensiero per fortuna, anzi...ti dirò di più, fai già parte della storia più buia dell'Europa. Ti saluto cordialmente e ... buona fortuna con i tuoi discorsi senza senso, non credo che riuscirai a confrontarti con tante persone, al limite solo con quei pochi che la pensano come te! Ciao ciao
FdI su fusione Verbania Cossogno - 28 Marzo 2018 - 17:10
Condivido
Condivido Paolino e Giovanni%: il rischio delle fusioni/unioni di comuni ( non funzionano come invece funzionava e bene le vecchi Comunità Montane) è quello che il grande fagociti il piccolo che diverrebbe solo una lontana periferia/frazione del capoluogo; e poi, siccome lo vivo quaotidianamente, continuo a sostenre che "piccolo è bello", è più vivibile, più umano con rapporti personali molto più intensi di quelli esistenti in un grande agglomerato, dove gli uffici e le istituzioni sono a "misura d'uomo" e dove l'attenzione per il singolo cittadino è indubbiamente maggiore. Al più potrei capire, come in qualche realtà è già avvenuto, la fusione tra comuni delle medesime dimensioni ed appartenenti allo stesso contesto geografico; ma mai con i grandi, la nostra identità non deve essere nè in vendita nè acquistabile a nessun prezzo!!!
FdI su fusione Verbania Cossogno - 27 Marzo 2018 - 14:23
Fusione Comuni Verbania e Cossogno
Per quel poco che conti il mio parere, invito tutti a sostenere la razionalizzazione della gestione dei municipi. Verbania ha funzionato e funziona abbastanza bene visto che nel lontano 1939 già le Leggi d'integrazione di piccoli comuni portò innegabili vantaggi. Certo, si diminuiranno i "politici" e gli uffici. La telematica è una buona soluzione e nel futuro ognuno avrà il vantaggio di raggiungere la documentazione pubblica direttamente da casa sua la quale deve essere TUTTA a disposizione del proprietario ovvero del cittadino con buona pace degli orari di sportello e del personale compreso quello della Posta che dovrà abbandonare solo dopo aver aperto al 100% la telematica alle procedure di carattere borbonico. Il personale in esubero ci sarà ma lo sarà solo dopo aver finito di scansionare gli archivi esistenti fino all'ultimo foglio di carta, quindi per molto tempo ancora. Voterò convintamente SI per la fusione e sono più che convinto che nel VCO le aggregazioni dei Comuni saranno grandi e solo tre: Verbania, Omegna e Domodossola. Spero di esserci ancora per festeggiare quel traguardo. Cominciamo da Cossogno con Verbania e poi...............
M5S no all'ospedale in collina - 5 Marzo 2018 - 12:09
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Bugie sul project financin
Ciao privataemail ma i "controlli sugli appalti e subappalti" giustificano ritardi enormi con conseguenti perdite , finanziarie ma non solo, a carico della collettività? Guarda a Torino la nuova "sede unica" della Regione. Qui il pubblico ha fatto tutto da solo, niente privato che munge, eppure la cooperativa che costruiva l'opera è fallita e l'opera non è ancora consegnata. Termine previsto per la consegna anno 2014, apertura degli uffici nel 2015. http://www.sedeunica.regione.piemonte.it/la_sede_unica.php# O qui nel nostro piccolo il "movicentro", ormai sono trascorsi 18 anni dall'inizio dei lavori. (!). E ancora Il Palasport di Gravellona.
Chifu e Immovilli: Il Maggiore, parcheggio e Movicentro - 11 Gennaio 2018 - 16:16
E il direttore dei lavori?
Forse, anzi sicuramente, questo non è il mio campo, ma da incompetente mi chiedo: al dilà di progettisti ed imprese, il progetto non era stato almeno letto, guardato, vagliato dagli uffici Tecnici Comunali? Non c'era un direttore dei lavori ad evidenziare eventuali carenze dei progettisti o, se ci son o state, manchevolezze degli esecutori dei lavori?
Chifu e Immovilli: Il Maggiore, parcheggio e Movicentro - 10 Gennaio 2018 - 16:39
280metri!
Questa la distanza (arrotondata per eccesso visto che il riferimento sono gli uffici di Acqua NO VCO Spa), presa da gmaps, tra il costruendo parcheggio ed il Centro Multieventi. Difficile immaginare che qualcuno che si propone come futura guida cittadina e che vanta profonda conoscenza della città, non sappia che esiste un sottopasso della statale che funge da collegamento tra i due edifici. Piuttosto, il percorso pedonale sarà certamente da sistemare e mettere in sicurezza (anche se è già parzialmente protetto) ed ignoro al momento se sia previsto questo corollario all'interno del progetto di costruzione. Il km scarso a cui si fa riferimento è la distanza che separa il parcheggio con il centro città: chissà, magari la nuova leadership proporrà un silos fronte lago negli anni a venire? Tornando al tema dell'inquinamento dell'area, forse si preferisce lasciarla così com'è invece di fare le dovute bonifiche. Il progetto di costruzione includerà necessariamente opere di bonifica dell'area: spese che, nè il Comune nè gli ex proprietari dell'area si accolleranno senza un reale motivo (d'altronde, per anni l'area è rimasta inquinata con buona pace della nostra inconsapevolezza!). Chiediamoci quindi se è meglio un'area bonificata con un parcheggio in più, oppure non avere altri posti auto lasciando tutto così com'è. Da quello che si legge dagli articoli di giornale, ARPA e PROVINCIA non hanno dato parere positivo poichè richiedono ulteriori verifiche sulle aree limitrofe. La domanda è: una volta che riscontreranno che anche le altre aree sono inquinate, chi metterà i soldi per le ulteriori bonifiche? La provincia? Vogliamo scherzare, vero? Curioso notare come da una parte si contesta il parcheggio selvaggio in Sassonia durante la giornata del mercato cittadino e dall'altra si fa altrettanto contro la costruzione di un nuovo sito, poco distante dalla città e con tecnologie di ultima generazione. Cosa non si fa per farsi notare. Notarimpresa ha terminato il CEM nei tempi dovuti e questo, nel panorama degli appalti pubblici, è già un successo (andare alla voce Movicentro e SS32 Ticinese giusto per un paio di esempi): l'appalto del parcheggio si è fermato non a causa loro mentre il Movicentro è ripartito da poco. Il CEM può essere un caso fortunato? Lo vedremo, ma se anche questi due appalti arriveranno a compimento nei tempi dovuti, fossi il dirigente comunale, darei l'esclusiva a questi signori per le costruzioni comunali dei prossimi trent'anni! Infine, ben venga la denuncia all'Autorità preposta e perché non denunciare direttamente anche il Prefetto visto che si insinua connivenza: certo, facile fare comunicati stampa e meno esporsi direttamente con atti formali. Certo è che se, a detta del denunciante, la magistratura per mezzo della GdF non ha ancora dato esito agli esposti ricevuti (alcuni di essi ormai abbondantemente datati), non viene il dubbio che in realtà sia tutto in regola? No, vero? Saluti AleB
Sciopero dei Vigili del Fuoco - 10 Dicembre 2017 - 22:31
Re: FACCIAMO UN PO' DI CHIAREZZA.
Ciao SINISTRO no non è così. Vai sul generico e sei poco informato. Non voglio assolutamente sminuire l'importante lavoro spesso eroico degli uomini e donne in divisa ma bisogna anche affermare che fino ad ora hanno goduto di notevoli privilegi pensionistici. Le vergognose baby pensioni che c'erano fino a 93 nel pubblico impiego non c'entrano nulla. Le persone in divisa stanno andando ancora adesso in pensione a 52 o 53 anni. È un trattamento riservato a loro. Ora le nuove generazioni in divisa andranno in pensione tracqualche anno all'età di 62 anni, 5 anni prima gli altri lavoratori. Sinistro non hai letto bene il mio precedente commento. Non sto facendo il raffronto con c'ho lavora in ufficio ma con altri lavoratori con dure mansioni. Un muratore non esegue un duro lavoro al freddo e al gelo? Un operaio in fonderia non esegue le sue dure prestazioni anche di notte? Le "divise" poi di norma dopo i 50 anni vengono inseriti nei vari uffici con mansioni sedentarie. Un muratore non avrà mai tali miglioramenti lavorativi. Sig. Sinistro, prima di pretendere di fare chiarezza cerca di informarti bene sulla situazione attuale e le leggi in vigore in materia pensionistica. Hai dimostrato di non conoscerla per nulla.
Vandalismo alla cartellonistica del Battello di Babbo Natale - 30 Novembre 2017 - 10:58
Nessuno sconto!
Nessuna pietà per chi commette questi gesti, una bella denuncia anche se minorenni, come si è sempre fatto! Normale parlarne con i genitori, essendo minorenni, niente di eclatante. E in più, per il futuro, interdizione dagli uffici pubblici, visto che a queste persone (della "cosa pubblica") non hanno il minimo rispetto. Mettiamo in chiaro le regole prima e vediamo i risultati dopo!
Il treno di Renzi a Verbania - 29 Novembre 2017 - 19:13
?????
Il Comune è ufficio stampa del PD? forse si considerando chi sia il portavoce del Sindaco. Fatto stà che Matteo Renzi, istituzionalmente parlando “non è nessuno”, ma è semplicemente un segretario di partito, quindi è molto strano che l’istituzione Comune si presti a questi “giochetti propagandistici” , visto che questo avviso (più o meno analogo) è stato inviato ai Consiglieri Comunali dagli uffici. Per assurdo , se una associazione xenofoba chiedesse alla segreteria del Comune di inoltrare l’avviso della presenza di un segretario di un partito di estrema destra sul territorio, gli uffici comunali si dovrebbero prestare a fare da “cassa di risonanza” come è stato fatto per Renzi? Ma il senso delle istituzioni qualcuno lo ha?
Canoni Idrici: il 100% va al VCO - 19 Novembre 2017 - 19:18
Consiglio prima di indire un referendum
Il vco non ha più un becco di un quattrini e si vogliono spendere 400 mila euro per un referendum? Personalmente non ho ancora un'idea precisa sul tema, perché a mio avviso si dovrebbero prima valutare tutti i pro ed i contro, serve uno studio approfondito, ad esempio a livello burocratico con il cambio di Regione gli uffici andranno tutti riorganizzato, diverse procedure e gestionali, cambio di documenti di ogni genere. Economicamente quali sono i pro ed i contro? Perché non crederete di avere solo i pro, la Sanità quanto differisce realmente? I contratti dei dipendenti sono diversi? In Lombardia la privatizzazione del servizio sanitario è molto più spinta. Per i trasporti di fatto nelle ferrovie siamo già in parte nella Lombardia, cosa cambierà realmente? Siamo certi che in automatico ci sfornano i canoni idrici? Quei soldi fanno gola anche alla Lombardia. L'iter quanto tempo durerà? Chi sarà alla guida della Lombardia quando verrà presa la decisione? Maroni ha fatto le sue promesse? Il prossimo governo della Regione le manterrà? Ecco forse prima di sconvolgere un territorio sarebbe ora che Se ne studino gli effetti, diversamente rischiamo un disastro sulla falsa riga della riforma Del Rio
Senso unico Fondotoce - Verbania - 12 Ottobre 2017 - 13:34
Efficienza imprese edili
Consiglierei a chi di dovere tra gli uffici comunali, di fare un giretto nel cantiere della nuova Lidl a Pallanza e farsi lasciare un biglietto da visita dalle imprese e dal direttore lavori che hanno costruito in pochi mesi il complesso con annessè aiuole e fontane, a mio avviso esempio di come dovrebbero funzionare le cose. Non si sa mai, per i prossimi cantieri cittadini io li terrei presente.
FDI AN su: calcio e sindaco - 8 Agosto 2017 - 08:53
Sarebbe interessante...
...sarebbe interessante sapere se le altre squadre della città hanno chiesto al comune la possibilità di avvalersi degli uffici della pro loco per sottoscrivere i loro abbonamenti, magari bastava chiedere...dopodichè, sarebbe meglio che certi schieramenti politici evitassero di parlare di calcio, con quello che è successo nella passata amministrazione!!!! Saluti Maurilio
Quartiere Intra: botta e risposta - 28 Luglio 2017 - 10:48
caxxate
Mi permetto di intervenire come presidente del quartiere ovest, per dissentire in toto col comunicato del consigliere Intra dicendo che per quanto ci riguarda l amministrazione e' sempre presente alle riunioni con un assessore o col sindaco (a volte assessore e sindaco insieme) spesso con consiglieri comunali. Che personalmente ho più contatti settimanali con sindaco e assessori a seconda della necessità, per riferire come ci stiamo muovendo su un problema o per sapere come loro stanno portando avanti una nostra segnalazione o per chiedere aiuto su un problema che non riusciamo a gestire in autonomia. Che tutte le nostre segnalazioni finora sono state prese in considerazione (e non solo quelle che emergono in consiglio di quartiere ma nei contatti che ogni consigliere può avere con l amministrazione), valutate e discusse : Alcune hanno buon esito, altre no. Ma il confronto non manca. Certo, non basta fare la telefonatina o scrivere su fb: Il problema segnalato va seguito e noi spesso lo facciamo direttamente contattando gli uffici bypassando gli assessori che comunque informiamo. Abbiamo avuto pochi voti? Non sono i voti che danno credibilità ma il darsi da fare. Per ultimo non capisco il riferimento al "progetto Bonzanini". Se non ha avuto seguito e' anche perché noi quartieri siamo stati fermi. Bastava essere noi propositivi se ci fosse stata la volontà. Il consigliere Intra si è attivato in tal senso? Buongiorno a tutti.
Movida piazza San Rocco: limitazioni al traffico - 24 Luglio 2017 - 10:03
Re: Re: movida
Ciao SINISTRO Si ma il problema non è il traffico che potrebbe essere risolto con lo stesso pilastrino mobile che c'è in ingresso a piazza castello. Qui il problema è un altro......e lo sanno tutti. Compreso il sindaco e uffici comunali
Progetto nuova sede comunale a Omegna - 10 Maggio 2017 - 13:55
Accorpamento uffici comunali
Il progetto può essere interessante. Peccato che molti cittadini,specialmente anziani,dovranno sobbarcarsi un quasi impossibile tragitto per recarsi così lontano dalle prprie abitazioni. In particolare per coloro che non dispngono di un auto. Mario C.
Primarie PD gli eletti del VCO - 6 Maggio 2017 - 12:26
Re: Re: Re: Italiani e stranieri
Ciao Claudio Ramoni Da quanto si evince non vi è nessun processo o condanna, ma semplicemente accuse da parte del PD. Usando questo criterio, anche da noi il Sindaco e la giunta avrebbero commesso irregolarità di ogni tipo stando alle opposizioni, un conto e se la magistratura avvia indagini e processi, un altro è accusare e sperare di trovare scheletri nell'armadio. Infatti si scrive: "L’appalto secondo le opposizioni è sospetto. In particolare, secondo il Pd che ha già affidato le carte a un plotone di legali, ci sono diverse irregolarità sia della ditta appaltatrice sia delle procedure del comune." "Si precisa - dichiara Fucci - che l'articolo in questione riporta una serie di inesattezze e approssimazioni. In particolare il giornalista omette un dato cruciale nella sua lunga e intricata narrazione della vicenda, ovvero che la cooperativa legata a Buzzi è stata estromessa dal consorzio Formula Ambiente, a cui il comune di Pomezia ha appaltato il servizio di gestione rifiuti e pulizia urbana, il 15 dicembre 2014, immediatamente dopo i primi arresti. L'iter per l'estromissione è stato avviato il giorno stesso. Inoltre, si ricorda che non è certo il Sindaco, nel suo ruolo politico ed istituzionale, ad assegnare un appalto. Il processo di assegnazione è stato, di fatti, sviluppato insieme agli organi della Prefettura, che non ha rilevato problemi sulla certificazione antimafia. Passaggio questo già evidenziato in un comunicato stampa diffuso ieri dal sottoscritto, ma che HuffingtonPost.it non integra nell’articolo in questione". Fabio Fucci Questi fatti come li vogliamo interpretare? Un attentato incendiario al comune di Pomezia, in provincia di Roma, guidato dal sindaco M5s Fabio Fucci. Nella tarda serata di mercoledì 26 aprile, è stata lanciata una tanica di benzina contro una finestra del piano terra della sede comunale di piazza Indipendenza, fino a colpire la porta di uno sgabuzzino. A quell’ora gli uffici erano vuoti, quindi nessuno è rimasto ferito nell’incendio che si è propagato nell’edificio http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/04/27/m5s-attacco-incendiario-contro-il-comune-di-pomezia-il-sindaco-fabio-fucci-atto-intimidatorio/3547848/ Dal 2013, la percentuale della raccolta differenziata è schizzata dallo 0% al 60% del penultimo trimestre del 2016. Pomezia è uno dei comuni amministrati dal MoVimento 5 Stelle, uno di quelli da mostrare con fierezza per rivendicare l’operato del suo primo cittadino. http://www.reporternuovo.it/2017/02/09/qui-pomezia-laltra-faccia-dei-grillini-al-governo/ http://www.beppegrillo.it/2016/04/pomezia_torna_a_sorridere_con_fabio_fucci_e_il_m5s.html
Il futuro di Cossogno, Ungiasca e Cicogna - 20 Aprile 2017 - 19:16
Lettera morta ?
VERBANIA-COSSOGNO UNA SCELTA CONSAPEVOLE E INFORMATA DEI CITTADINI, NON DEI POLITICI STUDIO DI FATTIBILITA’ E RISPETTO DEL VOLERE POPOLARE In linea di principio il MoVimento è favorevole alla fusione, accorpamento, dei comuni come risposta all’eccessiva frammentazione amministrativa che caratterizza l’Italia (più del 70% degli 8.100 comuni ha meno di 5.000 abitanti) ed alle conseguenti inefficienze e perdita di capacità di governo. E’ chiaro però che per processi complessi di questo tipo non basta l’ottimismo della volontà. Nel nostro caso stiamo però parlando della fusione tra due comuni dove quello di ca 30.900 ingloberà di fatto quello più piccolo di poco più di 640 abitanti. Perché Verbania con Cossogno e non altri comuni limitrofi? Perché Cossogno con Verbania e non con altri comuni come San Bernardino Verbano, Miazzina, Cambiasca, Caprezzo , Aurano o Intragna ? Quale è il metodo di valutazione? Il MoVimento 5 stelle di Verbania chiede, al comune di Verbania, che venga fatto uno studio di fattibilità dell’intero iter che porta alla fusione proposta dai Sindaci di Verbania e Cossogno per dare la possibilità ai cittadini di attuare una scelta “informata” ma soprattutto consapevole. Lo studio di fattibilità può essere predisposto internamente dagli uffici comunali o essere affidato all’esterno. Temi principali di tale studio dovranno essere le caratteristiche del territorio, la popolazione e la sua dinamica, il lavoro, il turismo, la finanza locale ed una simulazione preliminare di alcuni costi del Comune Unico. Tale studio dovrà costituire l’inizio di un dibattito per approfondire e focalizzare meglio rischi ed opportunità del “comune unico”. Si dovrà evitare, da parte delle amministrazioni, o da gruppi politici, la fase del marketing politico, ovvero della “vendita” del prodotto “comune unico”. Vanno approfondi i nodi critici, evidenziate le soluzioni organizzative, rappresentare l’impiego di risorse necessarie (economiche, umane, organizzative), modalità, tempistiche, prospettare un vero e proprio “piano industriale”. Riteniamo questo primo passo fondamentale per dare vero valore aggiunto all’intero processo di fusione e che agevoli sicuramente il processo a livello di trasparenza e di comunicazione con i cittadini. Non saremmo i primi infatti in 40 casi di fusione per i quali fino a questo momento è stato possibile censire queste informazioni, lo studio di fattibilità è stato realizzato in 24 processi, molti dei quali hanno beneficiato di finanziamenti regionali. Dopo aver informato i cittadini devono sui pro e i contro, come previsto dalla legge verrà, indetto un referendum consultivo (nei due Comuni): chiediamo sin da ora che “politicamente” gli venga dato un valore “non consultivo” ma “politicamente vincolante” per evitare di veder disattendere il volere popolare vanificando il valore del referendum stesso. MoVimento 5 Stelle Verbania
"Segnala la buca!" - 10 Aprile 2017 - 15:52
commissioni
dove il bla bla bla è di casa , dove spesso si parla del nulla mischiato a niente ... mi raccomando avvisate il signor campana e non il comune (sul sito del comune si può fare) .. ci pensano loro, che riportano la cosa in commissione in 2 ore di chiacchiere vuote (leggetevi qualche verbale e capirete ) diranno che c'è una buca.. quindi invece di avvisare subito gli uffici comunali aspettate un paio di mesi.. è come se per andare a Domodossola invece di prendere la superstrada uno passa per il confine a Chiasso .. fa un pezzo di Ticino rientra in italia da Re e poi arriva a Domo ... Consiglio anche io di fare un salto in qualunque commissione per vedere come vengono buttati i soldi (anche perchè per ogni commissioni i consiglieri comunali prendono 30 euro)
In tanti alla serata Interconnector - 29 Marzo 2017 - 22:13
Re: Già nel 2015
TORINO 21-01-2016 - "Domani la Regione Piemonte incontrerà i sindaci ossolani per parlare del progetto Interconnector, l'ecomostro di tralicci ad alta tensione tra Svizzera ed Italia voluto da Terna. Si tratterebbe di una cessione di una linea oggi pubblica in gestione ventennale per un privato con un costo che sino ad oggi è gia stato di 3 miliardi di euro per non realizzare l'opera. Soldi prelevati dalle tasche dei cittadini. Pretendiamo che la Giunta regionale mantenga la “schiena dritta” e contrasti senza mezze misure questo scempio ambientale. Gli uffici regionali di Piemonte e Lombardia hanno già respinto la valutazione di impatto ambientale giudicandola carente così come il Ministero dell'Ambiente. Il progetto, così come presentato, deve essere bloccato subito, le amministrazioni pubbliche non possono chiudere gli occhi di fronte ad un'opera devastante per l'ambiente e di nessuna utilità per la popolazione. Terna non può prendere scelte sul futuro del territorio senza il via libera delle istituzioni che rappresentano i cittadini. Pretendiamo una forte presa di posizione da parte della politica regionale, anche sulla scorta di quanto espresso dai tecnici dello stesso ente che hanno bocciato senza riserve questa follia". Paolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte Davide Crippa, deputato M5S
"Immigrazione: rivedere sistema di allontanamento dei richiedenti asilo" - 16 Marzo 2017 - 18:09
Una disparità mai vista prima ?
Concordo sulla principale causa di questa disgrazia umanitaria, me che non si fosse mai vista prima proprio no, basta ripassare la storia e rivediamo i soliti vizi capitali. Già nel 2014 qualcuna aveva avanzato delle proposte, forse attuandole non saremmo arrivati a questi numeri, ovviamente inascoltate. https://youtu.be/Mfk-EDMkSCk 1. Superamento della cosiddetta Convenzione di Dublino: un accordo che sfavorisce tutti, l'Italia poiché primo Paese d'approdo, e i migranti che non hanno alcuna intenzione di trattenersi nel nostro Paese. E' risaputo, infatti, che i migranti si rechino nei paesi più ricchi come Germania e Svezia e frequentissimi sono gli episodi di autolesionismo pur di non farsi identificare; esseri umani disposti a bruciarsi le mani pur di non farsi identificare, questo avete creato; 2. Iniziative nei confronti dei Paesi di origine e di transito per contrastare le organizzazioni criminali che lucrano sul traffico di esseri umani; Il fenomeno degli scafisti è una causa del problema e le cronache recenti ci raccontano di tassisti del nord intenti a trafficare clandestini in Germania; Una misura efficace è la stipula di accordi bilaterali per il controllo delle tratte. 3. Istituzione di quote massime di migranti per Paese, definite sulla base degli indici demografici ed economici, così da ottenere un'equa distribuzione tra gli stessi e favorire le logiche di ricongiungimento familiare, etnico, religioso e linguistico, fondamentali per una reale integrazione sociale; 4. Istituzione di punti di richiesta d'asilo, finanziati dall'Unione Europea, anche al di fuori del territorio europeo e in collaborazione con le Nazioni Unite, per permettere, a chi ne ha diritto, di raggiungere i Paesi di accoglienza in modo sicuro e a noi di gestire le domande di protezione internazionale e di contenere il numero dei flussi migratori indistinti; 5. Revisione di tutti i bandi interministeriali destinati alla prima accoglienza e alla gestione dei servizi connessi, con particolare riguardo ai criteri di spesa; Razionalizzate o bloccate i finanziamenti finché non avrete le idee chiare e magari, a che ci siete, toglieteli dal controllo delle cooperative rosse come il consorzio Sisifo già al centro di scandali come quello di Lampedusa dove i migranti venivano denudati e lavati con l'idrante; 6. Trasferimento, a Lampedusa degli uffici dell'Agenzia Frontex e dell'ufficio europeo di sostegno per l'asilo, al fine di coordinare meglio le operazioni di salvataggio e assistenza ai migranti; 7. Concessione di beni e servizi per le famiglie italiane in difficoltà per evitare tensioni tra italiani e migranti. Un Paese in crisi economica è meno tollerante e ricettivo, occorre garantire agli italiani le condizioni di benessere necessarie affinché vivano meglio le relazioni con i migranti.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti