Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

verbania trasporti

Inserisci quello che vuoi cercare
verbania trasporti - nei post
Bando Università: assegnati i fondi - 12 Novembre 2017 - 18:06
Bando per l’Università: assegnati i fondi a quarantotto studenti che riceveranno il contributo del Comune di verbania. Pubblicato il nuovo bando per le spese 2017/2018.
I trasporti pubblici su terra nel Verbano - 3 Novembre 2017 - 10:23
Convegno sabato 4 novembre ore 15.30 Villa Giulia, verbania Pallanza. I trasporti pubblici su terra nel Verbano: progetti di ieri, realizzazioni di oggi.
Interventi sulle pensiline dei trasporti pubblici - 25 Ottobre 2017 - 17:04
"Tra le le attività avviate dall'Assessorato ai trasporti Pubblici di verbania rientra anche quella di migliorare la qualità dei luoghi di attesa degli autobus per gli utenti dei mezzi pubblici di VCO trasporti". Di seguito la nota completa d'Amministrazione Comunale.
Bando Università: oltre cinquanta domande presentate in Comune - 4 Ottobre 2017 - 19:45
Sono oltre cinquanta le domande pervenute all'ufficio Pubblica Istruzione del comune di verbania legate al bando “Università”.
Pendolari: errore nel bonus ritardi - 28 Settembre 2017 - 11:04
"Prima dell'estate, dopo due anni e mezzo di battaglia, finalmente la Regione Piemonte ha erogato il bonus per i ritardi , che nonostante fosse previsto per contratto, non veniva piu erogato dal 2012". Così l'inizio della nota del Comitato Pendolari Domodossola Arona Milano e Arona Novara.
Contributi economici per le spese universitarie - 11 Settembre 2017 - 13:01
Contributi economici della Città di verbania per le spese universitarie dell’anno 2016/2017. Le domane devono essere presentate entro il 29 settembre.
"Mostra Galeotta" - 9 Settembre 2017 - 13:01
Villa Giulia, verbania Pallanza, domenica 10 settembre 2017 alle ore 18,30, presentazione a cura di Marco Carminati nell’ambito della “MOSTRA GALEOTTA: Artisti Dentro ospita il Cavalier Tempesta” col patrocinio di Città di verbania e Museo del Paesaggio.
FDI AN: "E se la barca va..." - 30 Agosto 2017 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato a firma di Alberto Cerni vice Segretario FDI AN VB e Damiano Colombo Consigliere Comunale FDI AN VB, riguardante lo spostamento di alcuni dipendenti della Navigazione Lago Maggiore da verbania ad Arona.
Lega Nord: mozione sicurezza SS34 - 23 Agosto 2017 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, il testo della Mozione presentata dal Consigliere comunale, Stefania Minore, Lega Nord, per chiedere l’intervento dell’Amministrazione Comunale presso il Ministero delle Infrastrutture al fine di inserire i lavori di messa in sicurezza della Strada Statale 34 del Lago Maggiore nell’elenco delle opere urgenti di manutenzione.
SS34: Interpellanza FDI AN - 21 Agosto 2017 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato e del Consigliere Comunale FDI AN, Damiano Colombo, a seguito di una Interpellanza, riguardante la messa in sicurezza della SS34.
SS34: Promesse disattese sui fondi messa in sicurezza - 14 Agosto 2017 - 16:14
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del sindaco di Cannobio, Giandomenico Albertella, riguardante i 23,4 miliardi di euro stanziati per le strade, ma nessun finanziamento per la messa in sicurezza della SS34 del Lago Maggiore.
FDI AN: fusione con San Bernardino Verbano? - 22 Luglio 2017 - 11:28
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di FDI AN VB, a margine dell'incontro sulla fusione tra verbania e Cossogno in cui avanzano l'ipotesi di coinvolgimento di San Bernardino Verbano.
"Riavvio del Movicentro" - 4 Luglio 2017 - 18:38
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico di verbania, riguardante l'annuncio fatto oggi della ripresa dei lavori al cantiere del Movicentro.
Raccolta firme interventi riqualificazione Possaccio - 25 Giugno 2017 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo consiliare e Coordinamento cittadino Forza Italia - verbania, riguardante una raccolta di firme a sostegno di interventi di riqualificazione a Possaccio.
Interpellanza su PM10 - 10 Giugno 2017 - 11:28
Riceviamo e pubblichiamo, il testo dell'Interpellanza presentata dal consigliere Comunale Lucio Scarpinato, il monitoraggio in città delle emissioni di PM10
verbania trasporti - nei commenti
Spalaneve: L'Amministrazione risponde al M5S - 26 Ottobre 2017 - 19:50
Re: Re: Re: SIAMO ALLE SOLITE...
Ciao sportiva mente Dunque eravamo rimasti a 4 proposte su 6 presentate dal m5s da inizii anno, ora potremmo aggiungerne un'altra e siamo a 5 su 6 http://www.lastampa.it/2017/10/26/edizioni/verbania/cronaca/verbania-il-comune-chiede-a-vco-trasporti-di-sistemare-le-pensiline-hqcMBCxbDQ7tb588sRpOZK/pagina.html vi era la proposta di totem informativi tra le 6 proposte, ovviamente scartata ufficialmente per farla propria. Che dire ...... "Il plagio è un atto di omaggio. Chi copia ammira". Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983" P.s. In commissione vi era stata una proposta sempre a 5 stelle, dove si proponeva d'inserire nella convenzione annessa alla costruzione della nuova Lidl, la possibilità di utilizzare la superficie del tetto per installare fotovoltaico, eventualmente sia da parte del comune che da possibili cittadini consorziati, in quanto avendo comunque consumate suolo, perlomeno si poteva sfruttare al meglio la struttura. La risposta inizialmente è stato ottima idea, ma nella commissione successiva è diventata pessima, è diventata antiestetica ed avrebbe creato un riflesso fastidioso sulla falsa riga della nuova prefettura. Indovinate un po'? "Il capannone, costruito in poco meno di cinque mesi, è dotato anche di impianto fotovoltaico".
118 i dati di attività in Piemonte - 17 Dicembre 2016 - 11:43
Dati 118 Piemonte
Certo i dati sono encomiabili, non fanno una grinza, di fatto indiscutibili; ma perchè non mettono quanto costa al popolo il servizio 118 all'anno? non entriamo poi nel merito al servizio mal organizzato che da rispetto a quello di prima, dove il soccorso era gestito dalle organizzazioni locali e dove la gente veniva soccorsa in tempi molto più rapidi e brevi e con meno costi (se il 118, così com'è strutturato da noi, sopratutto nei costi, non è presente in tutte le regioni, c'è un motivo); ad esempio, ai tempi d'oro del soccorso locale non esistevano le centrali (come per noi oggi è Novara), composte da infermieri e medici pagati h24. l'Italia è l'unico paese dove si pagano i servizi anche quando stanno in stand by, vi sembra normale? solo qualche piccolo dato senza entrare in una enciclopedica vicenda che ci terrebbe inchiodati a leggere per settimane: elicotteri - tutte le società appaltatrici convenzionate e tutto il personale annesso per questo servizio (macchine, piloti, copiloti, medici, infermieri, personale del soccorso alpino, ecc. ecc.), vengono pagati profumatamente anche se stanno fermi in hangar ad aspettare le chiamate (infatti non si spiegherebbe la corsa ad accaparrarsi uno spazio all'interno di questa realtà); se poi arriva una chiamata per un intervento primario o secondario, dal momento che le macchine vengono messe in moto inizia il conteggio dell'indennità di volo; si parla di cifre da capogiro, un business che farebbe gola a chiunque, infatti, come sopra detto, c'è una lotta furibonda per ottenerne appalti e convenzioni; mi chiedo, se volevano davvero dare un ottimo servizio con costi contenutissimi per il popolo bastava imitare la Rega svizzera, dove ogni chiamata viene pagata da chi richiede l'intervento, ecco perchè li da loro tutti si assicurano e alla collettività costa 0, tra l'altro è da decenni che volano anche di notte e gli elicotteri sono di loro proprietà, acquistati con le donazioni e con le quote associative. ambulanze - altro tasto dolente e altra spillatrice di denaro pubblico, prendiamo solo verbania, ogni "associazione, si fa per dire, di volontariato", costa ai cittadini cifre spropositate, si parte da €. 200.000 all'anno in su per ognuna di queste realtà e, attenzione, adesso viene il bello, per non stare indietro dal servizio elicotteri, anche queste pseudo società camuffate da "associazioni, si fa per dire, di volontariato", con tanto di stipendiati al seguito, anche loro vengono pagate per stare in stand by in attesa di chiamate e non, come sarebbe di logica, pagati invece per ogni servizio dato alla ASL e al 118. Tra l'altro questi ultimi, per stare al passo, sempre con gli altri di prima, hanno cercato di superarsi nei rimborsi, mettendo nei costi di gestione il mondo: ad esempio, i mezzi che si fanno donare da privati e/o da banche, li mettono in ammortamento, cioè, la ASL anzichè pagare per un servizio che queste realtà gli forniscono gli ripaga per nuovo un mezzo che si sono fatti donare, (alla faccia del volontariato); sempre a carico della ASL, quindi del popolo, si fanno rimborsare: le assicurazioni dei mezzi, dei volontari e quelle degli stipendiati; gli stipendi e relativi contributi degli stipendiati (in media dalle 4 aile 7 persone per organizzazione), le divise di volontari e stipendiati; le patenti; i corsi; le attrezzature; i farmaci da tenere a bordo dei mezzi; gli affitti delle sedi; ecc. ecc.; c'è inoltre da aggiungere che per gli altri servizi che offrono alla popolazione (trasporti per visite ospedaliere non convenzionate), hanno il coraggio di applicare alle persone tariffe anche da €. 1,20 al chilometro. PENSO CHE OGNI ULTERIORE COMMENTO SIA SUPERFLUO!!! Perfetto, pensate che quanto qui sopra scritto è marginale e si riferisce ad un piccolo quadro locale di cosa costa al popolo il 118. Quindi, caro 118, te lo dico da cittadino, sono sopratutto queste le informazioni utili che devi pubblicare e non fumo negli occhi, perchè la gente ne ha piene le scatole delle prese per il sedere, degli sperperi e del mal governo, c
ANCI Piemonte: Ballarè su Poste Italiane - 17 Luglio 2016 - 08:08
Marginalità sociale e istituzionale
Come ha opportunamente notato verbania documenti in questo giornale, il problema dei piccoli comuni sta nel mantenimento delle relazioni sociali delle loro popolazioni. Niente negozi, niente trasporti (anche perché, quando ci sono, trasportano poche persone), niente scuole, circoli e case del popolo affidate alla gestione dei soci, uffici postali che chiudono o in riduzione di orario. Nella maggior parte dei paesi non risiede più nemmeno il parroco. I municipi, privi di finanze adeguate sono in crisi istituzionale. Non è un caso che le uniche istituzioni soppresse siano state le Comunità montane. Addio alla cura idrogeologica del territorio. Cresce la marginalizzazione di intere popolazioni che vivono intorno a noi dalla città. Questo è il problema in cui si inserisce anche quello specifico degli uffici postali.
M5S: Shopping in Bus “Ottima iniziativa, però…" - 6 Gennaio 2016 - 13:53
....e però..
E però accanto a chi ha diritto di usufruire gratis del bus, mano pesante con chi fa il "portoghese" e senza averne diritto viaggia gratis! Bisogna poi considerare che VCO trasporti gestisce anche altre linee extraurbane ( verbania-Brissago, verbania-Piancavalo, verbania-omegna, per dirne qualcuna9: non che poi, dovendo far quadrare i bilanci, i mancati introiti della tratta interna a verbania vengono poi spalmati sui biglietti delle altre linee?'meglio essere chiari fin da subito.
Arrivato il contributo della regione Piemonte per il Giro d’Italia - 11 Dicembre 2015 - 13:37
E no, caro Cesare!
E no caro Cesare, i soldi erogati al Comune di verbania dalla regione Piemonte sono soldi pubblici, quindi anche tuoi e miei, per cui io continuo a considerarli in uscita; ma il punto a cui volevo arrivare è questo: soldi della regione, soldi del Comune di verbania ( quelli messi di tasca sua), soldi investiti da altri comuni del VCO e da altri enti pubblici, ma quanto ammonta il totale? Quale è stato il rientro a fronte dell'impiego di tutto questo capitale per il VCO? E non si vada cianciando di "ritorno d'immagine"! In momenti come questi tali somme sarebbero potuto essere impiegate in modo diverso? Possibile che con i soldi pubblici si debba finanziare ogni baracconata quando invece si taglia su pensioni, servizi sanitari, trasporti,scuole e, checchè ne dica il ballista fiorentino che siede a Roma, si aumentano tasse ovunque e ci sono sempre meno posti di lavoro?
Bus Urbani nuove fermate - 12 Settembre 2015 - 14:00
come prima
il lungo argine del san bernardino è sempre il solito escluso dalle scelte di questa amministrazione, sia come trasporti, sia come illuminazione, sia come passaggi pedonali, sia come distributori di acqua, sia come potatura alberi, non è che possiamo escludere il comune di verbania dal pagamento delle tasse?
Acrobazie per salire sul treno? - 27 Giugno 2015 - 13:24
Binario centrale
Oggi sono andato alla stazione per accompagnare un amico anziano. Le solite scene pietose per la salita e discesa dai treni. Io e una ragazza abbiamo faticato per far scendere un signore con le stampelle. Non sono un ingegnere dei trasporti, potrei proporre forse qualcosa di sbagliato, ma c'è un binario centrale. Non si potrebbero far passare là i treni in transito più veloci per poter attutire l'inclinazione del binario vicino alla banchina adibito si treni che si fermano a verbania?
M5S: "Trasporto pubblico locale, di la tua!" - 11 Marzo 2015 - 15:32
X Emmeggì
La fessione verbale dell'imperativo del verbo dire non credo che sia questo gran problemone. Non è vero? Stiamo creando solo polemichina inutile? E' stato sollevato piuttosto un problema sul reale bisogno di trasporti pubblici tra le diverse frazioni di verbania.
"Treni cancellati e corriere assenti" - 18 Febbraio 2015 - 23:38
Giovanni%
lungi da me difendere il sindaco di verbania, ma Silvia Marchionini ha incontrato: Presidente regione Piemonte, assessore trasporti Piemonte ,incontrato rappresentante di Trenord e sentito assessore di competenza regione Lombardia visto che la tratta domo-Milano è di competenza della vicina regione e prossimamente andrà a Roma al ministero dei trasporti... basta solo informarsi e magari non leggere solo verbania Notizie... poi ripeto sui ritardi è una cosa cronica che va migliorata. non è che io sia contento che ci siano dei disagi su queste corse ...ma in una giornata di neve il disagio diventa un fatto naturale, la settima scorsa i frecciarossa viaggiavano con un'ora di ritardo per la nevicata nella tratta appenninica e a Bologna...
Cristina su SS34 e aliscafo - 25 Novembre 2014 - 11:23
Risus abundat in ore stultorum...
...cioè "Il riso abbonda sulla bocca degli stolti"! Sentirmi dare dello stolto da pensa che costruire un attracco peri traghetti a Cannobio, sia una soluzione, è quasi un complimento. Tenuto conto del costo di costruzione e di esercizio, anche usandoli pochi, farebbero apparire il costo dell'aliscafo irrisorio (Filippo di documenti sempre prima di parlare...). Ammetto che non ricordo la proposta di Racchelli e un po' mi stupisco che possa avere avuto questa idea, reputo che sia troppo "intelligente" per pensare che realizzarla. Filippo e Lochness, così tanto attenti allo spreco di risorse pubbliche, provate a fare due calcoli su quanto costerebbe questa soluzione, dove realizzarla e quali benefici in termini di tempo di trasporto e di costo del bligleito, poi mi direte... @Letizia, proprio con l'intenzione di guardare avanti, senza appartenenza a nessuna bandiera/partito, magari provando a dare un'opinione costruttiva, ribadisco quello che ho già detto in altre occasioni, l'aliscafo NON E' LA SOLUZIONE, ma è una possibile soluzione per 150/160 frontalieri, a pieno carico, costerebbe, se non meno, poco di più del costo di una giornata di un autobus sulla linea verbania-Omegna. I servizi ai cittadini COSTANO (trasporti, ospedali, scuole,...), le tasse le paghiamo proprio per questo! Ovvio, il tutto a senso se a pieno carico... Saluti Maurilio
DEA: Marchionini ha incontrato Saitta - 18 Novembre 2014 - 09:11
Tutti in piazza per i DEA
Sono d'accordissimo con quanto scritto nel documento ufficiale e quanto ha rimarcato sopra Cesare: è una vergogna che i soldi vengano tolti da un territorio con specificità montana (altrimenti a cosa servirebbe questa dicitura?) già disagiato per i trasporti (non c'è un collegamento diretto con Novara e Torino, rendiamoci conto!). Sarebbe fin meglio fare un referendum per entrare in Lombardia: almeno i treni per Milano ci sono e traghettando in meno di un'ora si è a Varese. Ed è altrettanto vergognoso non solo l'atteggiamento della Regione Piemonte, che non si è MAI interessata al nostro territorio, e del "nostro" assessore, che men che meno pare interessarsi ma fa solo i SUOI interessi, ma anche i sindaci dell'Ossola che tirano acqua al loro maledetto mulino invece di unirsi nella battaglia...senza contare il Cusio, che pensa di avere il COC e di aver risolto i suoi problemi! Chiudere il DEA di verbania vuol dire far morire la CITTÀ CAPOLUOGO, vuol dire più spostamenti verso Novara, Milano e Varese (di certo non vado a farmi mettere le mani addosso in Ossola se posso scegliere un centro migliore e magari più comodo da raggiungere in condizioni meteorologiche difficili), a maggior ragione che, come ricordava Marcovicchio, non ci sono soldi per la pulizia e la messa in sicurezza di quel colabrodo che è la superstrada...come pensano di trasportare un'urgenza a Domo? E poi, soprattutto, DOVE SONO LE CIFRE??? Quali i veri risparmi? E quanti posti letto ci sono al DEA di Domo e a quello di verbania? Ci sono molte cose che non sono state dette, e se proprio si deve parlare di bilancio ci vogliono i fatti, le cifre, il bacino d'utenza (e VB potrebbe richiamare anche parte del Varesotto e del Novarese) e la capienza dell'ospedale e delle strutture ricettive ad esso collegate.
Marchionini chiede Consiglio Comunale aperto sulla sanità - 15 Novembre 2014 - 08:48
Guerre tra poveri
La cosa indegna è vergognosa è che questa giunta regionale, anziché tagliare la marea di spese pazze e superflue che ci hanno messo in ginocchio, trova la soluzione mettendo in guerra la popolazione di un'intera "provincia" (la famosa guerra tra poveri), sapendo, tra l'altro, il forte campanilismo, anche se immotivato, che c'è sempre stato e c'è ancora tra il Verbano e l'Ossola. Parlano di sprechi, si perdono con un'estensione oceanica; elenco solo i primi e i più significativi che riguardano il sistema sanitario: non possiamo non mettere al primo posto gli spropositati e assurdi stipendi e benefit di tutto il magna magna della politica e della dirigenza regionale, tangenti e scandali a parte (questi ultimi sono ormai diventati di prassi parte aggiuntiva); costi lievitati nelle gare d'appalto per la fornitura di materiali sanitari, per le ditte che svolgono lavori interni alle strutture ospedaliere (servizi di lavanderia, manutenzione, cucina, noleggio mezzi, ecc. ecc.); l'interosistema 118, che di fatto ha subito eliminato il prezioso apporto e supporto alla sanità pubblica del volontariato, andando a creare un indotto imprenditoriale che ha dei costi, non solo fuori da ogni logica, ma da fuori di testa, oltre ad aver peggiorato il servizio di trasporti verso la popolazione e l'emergenza (1 es. malore di una persona al tribunale di verbania, arrivo dell'ambulanza dopo 45 minuti); ciliegina sulla torta, sistema elisoccorso, un sistema insaziabile che succhia denaro senza controllo, solo un paragone: rispetto al sistema svizzero costa 6 volte tanto, ma che a differenza di quello svizzero, quello italiano viene pagato anche quando è fermo e non effettua voli notturni! Capito dove stanno gli spechi? Non eliminando 2 DEA da due ospedali che sono in una vasta "provincia" ad alta densità montana.
Acrobazie per salire sul treno? - 27 Agosto 2014 - 15:08
arrampicare sui treni
Ho segnalato questo problema mesi fa su questo blog.....non ho riscontrato interesse....e ora perchè si parla di movicentro....... Non sono anziana e non sono disabile...provate a salire sul treno con le valige ....ma provate anche ,sempre con le valige salire le scale del sottopasso.... Questa è una stazione da rifare ,e si deve anche far pressione perchè i treni a lunga percorrenza fermino a verbania (2 ore da Milano....quando anni fa erano 40' ) da notare che i treni a lunga percorrenza sono dotati di pedana mobile! Senza poi considerare che quando (con molta fatica e aiuto sei salito sul treno....)per sederti devi salire sulle scale per trovare posto a sedere al piano superiore(gli altri posti sono occupati da chi è salito a Domodossola) ! Che schifo ! Forse è per questo che il bus (milano/verbania) ora impiega anche più tempo perchè fa il giro della stazione di Stresa! Come si può incrimentare il turismo se i trasporti sono in queste condizioni? Mi/Vb media 2ore ! E poi che vogliamo fare per Expo? Informarsi quello che hanno fatto i laghi lombardi!
Frontalieri al lavoro in aliscafo? - 7 Agosto 2014 - 14:55
Non è uno scherzo.
Gli aliscafi (sono 3: Freccia dei Giardini, Enrico Fermi e Lord Byron) possono portare 180 passeggeri ad una velocità di oltre 60 km/h. Comunque sia chiaro che i frontalieri non saliranno gratis, bensì sarà pensato per loro un abbonamento (magari con un accordo con i trasporti svizzeri). Il servizio verrà pagato dalla Navigazione Laghi (cioè lo Stato Italiano e quindi noi) con un contributo dal Comune di verbania). Comunque c'è un buon numero di persone che lo richiede, perchè poi non usufruirne?.
Verbania "declino" turistico? - 26 Luglio 2014 - 16:13
Come volevasi dimostrare 2
Mentre stiamo vivendo una delle crisi più drammatiche della nostra città, ecco dove hanno la testa alcuni nostri politici: in Palestina... forse fa molto figo buonista. http://www.verbanianotizie.it/n174146-una-verbania-possibile-trasporti-pace-e-resoconti.htm Gli altri sono scomparsi (sindaco, maggioranza e la destra di Cristina) o si occupano di parcometri.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti