Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

gioco d'azzardo

Inserisci quello che vuoi cercare
gioco d'azzardo - nei commenti
Mirella Cristina il Programma - 8 Maggio 2014 - 08:01
grossolanamente
ecco appunto,molto grossolanamente. pure un po' troppo. forse è il caso di scendere dal suo piedistallo di ingiustificata superiorità,dal quale evidentemente la visuale è molto distorta,e scendere un po' nel mondo reale. allontanandosi un po' dal computer e mettendo a fuoco meno grossolanamente,scoprirà che per fortuna la società non è divisa secondo anacronistici stereotipi da guerra fredda,che nel 2014 fanno francamente ridere. e quindi forse realizzerà che la destra paladina delle famiglie e della legalità,ad esempio,è diventata il nemico numero uno della magistratura e esclusivista dei "facili costumi". o che la sinistra"egualitarista verso il basso" (sic..) nel frattempo si è impossessata della finanza ,anche la più spericolata,e sta scardinando quel resta dello stato sociale e delle tutele dei più deboli (per non parlare della vergogna del business del gioco d'azzardo,che nella sinistra attuale vanta i suoi più alti padrini). il mondo è cambiato,probabilmente in peggio,e rimanere arroccati in convinzioni fuori dal tempo senza guardare a come stanno realmente le cose non aiuta certo a cambiarlo in meglio.
Gioco d'azzardo depositate 93mila firme - 12 Aprile 2014 - 09:39
gioco d'azzardo
Certo che se ci pensa la Boldrini siamo a posto;l'integerrima donna del PD dedita al volontariato, alla difesa dei popoli deboli ed indifesi, ma pronta ad inchiapettare gli italiani dando una scorta alla figlia e al suo toy boy giornalista che ha 11 anni meno di lei; ah, però è amica delle suore e frequenta conventi! Mi viene in mente una sola frase, ma v..........o!!!!
Gioco d'azzardo e territorio - 30 Marzo 2014 - 01:44
se la notizia fosse vera.......
ci sarebbe veramente da chiedersi se, certi, nostri politici conoscano il significato della parola coerenza e se stanno lavorando per il bene comune. Comunque complimenti a tutte le associazioni che si impegnano per contrastare il gioco d'azzardo. Nel nostro Comune da qualche mese c'è "Non t'azzardare" tavolo di lavoro formato da diverse associazioni che collaborano per arginare questa piaga sociale. Certe volte mi sembra la lotta del piccolo Davide contro il gigante Golia, speriamo che finisca allo stesso modo.
Gioco d'azzardo e territorio - 29 Marzo 2014 - 09:52
gioco d'azzardo
Come si può sperare che la lotta al gioco d'azzardo porti a dei risultati quando il 30% dei nostri politici sono azionisti e/o comproprietari di società che commerciano il gioco d'azzardo? È notizia di ieri su di un blog nazionale: Letta e Alfano sono i maggiori azionisti di una grossa società del generis.
Verbania: nel 2013 giocati 1500€ procapite - 18 Marzo 2014 - 12:19
gioco d'azzardo e prevenzione
Il sistema piu' deterrente per impedire il gioco d'azzardo,sarebbe mettere al bando tutte le varie sale VLT etc.Ovviamente non si puo' fare perché lo Stato trae profitto da tutto cio'.Pero' si potrebbe mettere un margine introducendo la registrazione obbligatoria di un documento d'identita' all'ingresso,come succede nei Casino'.La maggior parte dei giocatori,che poi sono sempre gli stessi,non accederebbero piu' alla sala .In Europa,in Svizzera in particolare,esiste la figura del Responsabile Concezione Sociale,colui che controlla ''se puoi permetterti ''di giocare in base alle tue entrate,altrimenti ti esclude dalla possibilita' di entrare in un Casino' o Sala da gioco.Se cio' non avviene la Confederazione fa chiudere il Casino',quindi i controlli sono ''reali'' da parte dei Casino',che hanno giustamente timore di essere chiusi.Molte sale VLT di confine sono piene di giocatori che in Svizzera non possono piu' giocare,quindi fanno la fortuna dei gestori italiani.Ma da noi ,si sa,cane non mangia cane,quindi si chiude un occhio.Per inciso,i giocatori che affollano la sale VLT,sono gli stessi che usufruiscono di benefit dello Stato,tipo cassintegrati,disoccupati,ritirano pacchi alla Caritas oppure hanno lavori''socialmente utili'',poi ,invece di pensare alla famiglia,se li bruciano nelle sale VLT.CONTROLLO DOCUMENTI e Concezione Sociale..il segreto e' li'.
Verbania: nel 2013 giocati 1500€ procapite - 18 Marzo 2014 - 12:00
Fare come a Bolzano
Bisogna prendere esempio da Bolzano dove, grazie ad un'ordinanza del sindaco, sono state rimosse tutte le macchinette mangiasoldi presenti nei bar. E dopo pensare a come rendere difficile la vita a sale giochi e tabaccherie. Il gioco d'azzardo diffuso a macchia d'olio crea soltanto dipendenze e povertà; ed inoltre sottrae denaro all'economia reale. Deve essere combattuto come la peste.
"Non T'azzardare - Giocare è facile, perdere di più" - 22 Gennaio 2014 - 04:04
x Renato
Credo che una fiaccolata, in questo caso, sia un motivo per camminare insieme e per riflettere sul momento che stiamo attraversando. Forse servirà a poco non solo la fiaccolata ma anche tutto il resto, ma è doveroso partecipare per testimoniare che non si accetta questa situazione e per far capire ai nostri politici che sul gioco d'azzardo ci vogliono delle regole e nuove leggi.
Zacchera, Verbania Notizie e il gioco d'azzardo - 19 Novembre 2013 - 17:13
ma che coraggio a parlar di slot
Ma che belle parole verso Verbania Notizie..mi aggrego ai complimenti!!!avete fatto benissimo (eticamente parlando).... Peccato che causa la poca conoscenza in materia di gioca d'azzardo (assolutamente legale e regolata a livello nazionale) da parte dell'ex sindaco; il comune di Verbania (quindi NOI) dovremo pagare 1 milione di euro ad una società di slot! Il perché è noto..lo voglio ricordare: con un regolamento comunale, assolutamente fuori legge (il gioco d'azzardo non può essere trattato se non a livello nazionale), sono stati ridotti gli orari per il gioco delle slot. I proprietari di alcuni bar e della società che gestisce le slot hanno fatto causa contro questo cambiamento del regolamento...il risultato: 1 milione di penale che il Comune dovrà versare ai proprietari e gestori delle macchinette. Morale della favola: coi buoni propositi non si fa nulla se non sono accompagnati da una conoscenza delle norme che un Sindaco (per di più ex onorevole) e la sua giunta dovrebbero possedere. Continui pure con le belle parole ex-Sindaco basta che poi non si metta in testa di far qualcosa di concreto...un milione basta e avanza!
Rifiutiamo l'ennesima pubblicità sul gioco d'azzardo - 19 Novembre 2013 - 15:43
campagna contro gioco d'azzardo
http://www.miazzardoadirlo.it/ MI AZZARDO A DIRLO! è una campagna di sensibilizzazione promossa da ALI per Giocare, Associazione Italiana dei Ludobus e delle Ludoteche. Il diritto al gioco è un diritto per tutti. Ma anche la parola gioco ha qualche diritto. Quella di non essere usata in maniera sbagliata. Il gioco pubblico, con vincite in denaro, è "gioco d'azzardo" ed è necessario dirlo. Chiediamo all'agenzia governativa AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), agli organismi preposti alla realizzazione dei messaggi promozionali e pubblicitari, agli enti e alle organizzazioni che collaborano con AAMS, quali Lottomatica, MOIGE (Movimento Italiano Genitori), FeDerSerD (Federazione italiana degli operatori , dei dipartimenti e dei servizi delle Dipendenze), di adottare una comunicazione corretta in relazione al comparto del gioco pubblico con vincite in denaro, in ogni sua forma, fisica o online. Riteniamo che sia semplice realizzare una comunicazione corretta. Chiediamo di aggiungere ad ogni comunicato, ad ogni messaggio, ad ogni cartello, adesivo, affissione, logo, la specificazione "d'azzardo" alla parola "gioco", per non usare formule comunicative ambigue che mettono in imbarazzo ed insultano, prima di tutto e in particolare, i bambini e le bambine, che di gioco e della parola gioco vivono ogni giorno. Com'è adesso Come deve essere Il gioco è vietato ai minori Il gioco d'azzardo è vietato ai minori Il gioco è consentito solo ai maggiorenni Il gioco d'azzardo è consentito solo ai maggioenni Responsabilità è non consentire il gioco ai minori Responsabilità è non consentire il gioco d'azzardo ai minori Se non hai 18 anni non puoi giocare Se non hai 18 anni non puoi giocare d'azzardo Ecco come sostenere la campagna: - firmando la petizione online promossa da ALI per Giocare su change.org - iscrivendosi alla pagina facebook della campagna - aderendo compilando il modulo online qui pubblicato - Diffondendo la campagna e facendosi promotore Eventuali contributi economici, che verrano destinati unicamente a forme di promozione e di diffusione della campagna stessa, possono essere effettuati tramite bonifico bancario sul seguente IBAN IT 61 U 05018 02800 000000118031, Banca Etica, Firenze, intestazione conto ALI per Giocare, indicando come causale Campagna Mi Azzardo a Dirlo.
Rifiutiamo l'ennesima pubblicità sul gioco d'azzardo - 17 Novembre 2013 - 17:50
Non solo brutte notizie
Complimenti! E' bello e importante sapere che anche voi state facendo crescere in modo concreto e coraggioso la "resistenza" al dilagare della dipendenza da gioco d'azzardo!
Troppi debiti per il gioco: voleva suicidarsi nel San Bernardino - 10 Novembre 2013 - 10:54
no slot
Ognuno esprime sue personali interpretazioni, non sono però d'accordo che il gioco è una cosa e l'azzardo è un'altra; il gioco nel 90% dei casi porta all'azzardo, è come lo spinello che col tempo porta a droghe più pesanti, così vale anche per l'alcool, SONO DELLE DIPENDENZE!!!! Renato delle carte trova una blanda giustificazione che però non trova alcun fondamento tangibile: tutti siamo d'accordo che ognuno di noi è diverso da un altro, nel caso del gioco non tutti sanno frenare l'impulso che spinge moltissimi a farlo diventare inevitabilmente azzardo (l'ho detto sopra, nel 90% dei casi), queste sono persone con un carattere e una personalità debole e con tanti problemi, nel più delle volte economici, di certo non sono veri e propri giocatori da casinò ma solo semplici "giocatori" occasionali che vedono in queste slot delle sale lottery e dei bar delle potenziali soluzioni ai loro problemi, ma di fatto così non è, lo sappiamo tutti. Inoltre non dimentichiamoci che negli anni questi gestori/distributori, in barba agli onesti cittadini e allo Stato, quante tasse hanno evaso, ma anche quante macchinette truccate hanno immesso sul mercato, se nessuno si ricorda basta andare a leggere notizie di qualche anno fa per sapere quante denunce si sono presi; non parliamo poi dei capitali in nero che hanno portato oltre confine. Totale, queste sale video lottery e le macchinette dai bar devono essere eliminate, sono solo un danno.
"Il caffè è più buono se il bar è senza slot” - 4 Aprile 2013 - 10:58
vietare ogni forma di gioco d'azzardo!
Le sale giochi vanno bruciate! E chi le a permesse ingabbiato a pane e acqua!
Centri massaggi nuovo arresto - 9 Ottobre 2012 - 15:49
Ipocrisia
Detto da uno che non frequenta e nemmeno ha intenzione ( ma se anche fosse il concetto non cambierebbe) , è ora di legalizzare ciò che solo la morale può condannare. Non abbiamo tutti la stessa "morale" e di sicuro fin che la cosa resta nell'illegalità ci guadagna solo la malavita. In Germania é legale, lo stato ci guadagna e anche la sanità ... Da noi è legale ( e fa guadagnare lo stato) il fumo, il gioco d'azzardo e l'alcool ... Non credete che questa cosa sia quantomeno assurda??!!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti