Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

ragazza

Inserisci quello che vuoi cercare
ragazza - nei commenti
Canile: sulle cifre di Sau, Loredana Brizio puntualizza - 5 Ottobre 2014 - 23:17
coraggio...
Sì... sono una ragazza impavida :-) Le ho dato 'ironicamente', ma forse non ha colto l'ironia, del bastian contrario per il semplice fatto che deve sempre ma sempre cercare di zittire gli altri, e mi creda, a volte traspare un pò di saccenza dalle sue parole.... ma non la prenda come un offesa personale.... è solo una mia impressione personale. Buona serata a lei :-D
Squadra Nautica Salvamento: nuove apparecchiature - 17 Settembre 2014 - 10:18
x lupusinfabula
Ti ringrazio per aver ben delineato il mio commento; sai perchè sono documentato sulla materia? perchè appartengo a quella fascia di volontari che fanno servizi rimettendoci del loro per far andare avanti le loro associazioni, per fortuna c'è ne sono ancora molti; poi invece arrivano questi furboni, che a suon di euro fanno credere ai beoni di essere puri e casti "volontari" ma in realtà dietro a tutto c'è solo il bussiness (si qualche volontario l'hanno anche loro ma chi primeggia sono gli stipendiati). Tanto per far capire di che pasta sono e come ci tengono all'etica professionale ne racconto una delle tante che ha dell'incredibile: qualche settimana fa questa pseudo ecc. ecc., ha fatto una assistenza (attenzione si parla di squadra nautica che al suo interno deve avere gente che almeno sa stare a galla), con la barca di soccorso, bhè, sapete che a bordo come equipaggio c'era una ragazza che aveva il guibbino di salvataggio addosso perchè aveva paura dell'acqua e non sapeva nuotare? Questo è il modo di come svolgono le loro attività. Come possiamo definirli questi? volgiamo poi parlare delle ore di lavoro continuative di alcuni loro stipendiati (lo hanno detto gli stipendiati a mezza voce e in camera caritatis), gli fanno fare anche 24 ore di servizio continuative per il 118 perchè non hanno chi copre i turni altrimenti lo stesso 118 gli toglie la caramella (convenzione di oltre €. 190.000 l'anno + divise, patenti varie gratis, manutenzione mezzi, carburante, pasti, assicurazioni, ecc. ecc., MA ATTENZIONE, SONO TUTTI SOLDI PUBBLICI) chi non farebbe "volontariato" così? Provate a chiamarli per trasportare una persona con difficoltà economiche a fare una visita, VI RISPONDONO CHE NON HANNO PERSONALE, C...O, questo è fare del volontariato???? ma mi facciano il piacere.
12 nuovi migranti in città - 2 Settembre 2014 - 17:10
ad Elio
caro Elio, non fai che dare ragione a chi sostiene che dobbiamo cambiar rotta tutti noi italiani: essere assolutamente intransigenti con chi ci amministra come con chi getta le cartacce o i mozziconi per strada; con chi evade il fisco e con chi vive di espedienti (di ladri trattasi comunque), con chi strumentalizza i problemi altrui per il proprio profitto (e qui la lista sarebbe lunghissima e ci metto anche i Servizi Pubblici che, ad esempio, negano un aiuto ad una ragazza madre italiana senza famiglia e con rischio di perdere il lavoro per dare lo stesso aiuto a una nordafricacana esattamente nella stessa situazione dell'italiana). Cose del genere sono inaccettabili e dovrebbero fare infuriare qualunque italiano. Torno a porre la domanda: è giusto aiutare gente che viene da via e negare aiuto ai nostri connazionali? E non tirate in ballo i panfili degli evasori (che spero finiscano in galera e coi beni sequestrati) perché anche nei paesi da dove fuggono i migranti ci sono centinaia di miliardari che...altro che Berlusconi! Perché non chiedono aiuto ai loro ricchi? (che sono molto più ricchi dei nostri ricchi?) BISOGNA REGOLAMENTARE L'IMMIGRAZIONE CON REGOLE SEVERISSIME, DALLE QUALI NON SI POSSA SCAPPARE, SENZA BUONISMI E ROMANTICISMI: BASTA IL SENSO CIVICO, ORGANIZZAZIONE E IL CORAGGIO DI RICONOSCERE I PROPRI LIMITI.
15 profughi in città - 1 Giugno 2014 - 11:33
risposta a Orietta
Cara Orietta, non sono indigente, non sono razzista e non sono mal informata quando dico (e posso dimostrare) che molte autorità comunali (non nomino i comuni, per ora), di fronte a due casi identici di indigenza, optano quasi sempre per concedere gli aiuti all'indigente extracomunitario. Un esempio: nel 2013 c'erano due ragazze madri (entrambe con genitori anziani. malati e nullatenenti) che chiedevano al comune un sostegno per accudire il proprio bebè mentre loro erano al lavoro, altrimenti lo perdevano (entrambe facevano lo stesso umile lavoro, entrambe non possedevano che un monolocale in affitto). Una ragazza era italiana e l'altra marocchina. Indovinate a chi hanno assegnato un'assistenza a domicilio per il neonato? L'italiana ha perso il lavoro e, ancora oggi, è in giro a fare prestazioni occasionali come domestica. L'altra, invece, manda anche parte del denaro che guadagna ai suoi parenti in Marocco. Allora????
Imprese Vco: il 46% salda nei termini - 13 Maggio 2014 - 15:18
Concretezza
La concretezza di un'affermazione si puo' basare anche sul semplice fatto. Faccio degli esempi: Un fatto vissuto è: un'azienda artigiana che ha un debito con te, lo stato ti riconosce la ragione, varie sentenze ti riconoscono la ragione, l'ufficiale giudiziario va dall'artigiano a pignorare dei beni, ma non prende nulla dicendo che l'azienda non ha nulla. Poi l'azienda continua a lavorare e tu ti chiedi: ma come fa a lavorare se non ha nulla? Rimandi l'ufficiale giudiziario, che pignora dei beni, ma vieni successivamente denunciato perché i beni sequestrati non sono dell'artigiano, ma di un suo dipendente. Un altro fatto potrebbe essere un altro artigiano che, quando viene a farsi pagare porta un foglio di carta anonimo con scritto l'elenco dei pezzi e un totale. Un altro fatto potrebbe essere una ragazza presa a progetto che, il giorno in cui se ne va, cancella tutto il lavoro svolto durante il contratto a progetto. Questi sono fatti, dire "qualcuno non paga e gira col macchinone vantandosi che non paga", capisci che non è un fatto, ma uno sfogo?
Profughi: è la volta di Omegna - 27 Aprile 2014 - 18:14
commento a Lupusinfabula
Mi aggrego a sostegno di tutto quanto hai esposto. Avrei solo un'osservazione: "preferire i propri connazionali agli stranieri" è pensarla come la pensano tutti quegli stati europei che stanno gestendo la crisi molto meglio di noi e che hanno il coraggio di prendere anche decisioni o provvedimenti impopolari, magari, ma a tutto vantaggio -in primis- dei propri connazionali. Non è reato. E' avere alto il senso della Nazione pur senza nazionalismo. E invece, quanto di più viene dato a indigenti extracomunitari rispetto ai nostri indigenti! Un esempio, senza nominare luoghi né persone: una ragazza madre italiana, disperata perché doveva lavorare per mantenersi e mantenere sua figlia dovette rassegnarsi ad incarichi occasionali misto a part-time a tempo determinato perché il suo Comune di residenza "non poteva darle alcun aiuto". Lo stesso Comune, nello stesso periodo concedeva per 5 giorni alla settimana l'assistenza di una baby-sitter ad una nordafricana nella stessa identica situazione della nostra connazionale. Non è cosa riferita: conoscevo personalmente le due donne! E' necessario qualche ulteriore commento?
SEL Vco sui profughi a Domodossola - 26 Marzo 2014 - 23:05
Redivivi
Le tesi di Malthus sono già state sconfessate dai fatti da decenni ed è risaputo. Poteva essere rispolverato solo da un chiuso commentatore di provincia. Io resto ottimista e voglio ricordare la foto di quella bella e brava ragazza volontaria ossolana e l'operato della nostra Marina M. E Polizia che ha tratto in salvo quei disperati.
Sei di Verbania se .... - 14 Marzo 2014 - 13:38
La Carlascia
E c'era una ragazza soprannominata Carlascia, rione Campo sportivo , che frequentava il bar che da molti anni si chiama Dallas. Era al centro dell'attenzione, criticata da molti , ma anche corteggiata da molti altri. E c'era anche il calzolaio di via Muller, che aveva il figlio bravissimo chitarrista Jazz. Poi, da ragazzini, quando si camminava, a rischio e pericolo di cadute fatali, sul ponticello senza sponde del Travacone, per andare da Righino a Possaccio. E il torrente S.Giovanni, che spesso si colorava di tutte le tinte, perchè la Cartiera scaricava i liquami variopopinti della lavorazione della carta.
Valentina Incerto sarà capolista per Parachini - 10 Marzo 2014 - 12:47
considerazioni
Mi sembra una brava ragazza, animata da sani principi (come tutti i giovani), ma difficilmente diventerà assessore (Parachini non vincerà). In bocca al lupo
Attenzione ai falsi dipendenti Enel - 23 Febbraio 2014 - 14:58
Falsi dipendenti Enel
L'anno scorso era venuta anche da noi una ragazza, a Intra, l'avevo fatto entrare in casa ma, nn ricordo più che cosa mi aveva fatto insospettire, l'ho mandata via. E' successo ancora proprio ieri, ho aperto la porta e un ragazzo mi parlava di Enel, dicendomi anche che, poiché io non rispondevo al telefono ai dipendenti dell'ufficio Enel, era venuto di presenza. Io subito l'ho fermato dicendogli che sarei andata di presenza... Così è andato via!
Arresto per violenza sessuale - 17 Febbraio 2014 - 14:05
arrestate i genitori
la storia e' un po' strana e sospetta . come e' possibile compiere una violenza sessuale di fronte a parecchie persone ? nessuno ha reagito? e' giusto che questo ragazzo che ha parecchi problemi psicologici , venga indicato come maniaco sessuale? non si rischia di rovinare una vita gia' di per sé molto traumatizzata? perché il poliziotto in borghese presente alla serata (non per ''famiglie'' ma chiamata della ''zoccola'' )non e' intervenuto? le forze dell'ordine sono arrivate alle tre di notte, cosa ci faceva una quattordicenne a quell'ora in un circolo senza genitori? mi piacerebbe avere delle risposte senza polemica , ma sono convinto che una ragazza cosi' giovane vista la sua incapacità' di difendersi , a quell'ora sarebbe dovuta rimanere a casa, ARRESTATE ANCHE I GENITORI
Pizzicotto a donna, condannato a 1 anno e 8 mesi - 12 Febbraio 2014 - 19:23
a Lupus
Uscendo da questo caso specifico. Vorrei ricordare al Sig. Lupus, il quale molto spesso difende strenuamente le Forze dell'Ordine, che un famoso sindacato di polizia ha denunciato proprio per violenza sessuale una ragazza del movimento Notav perchè si è permessa di dare un bacio al casco di un poliziotto, non al poliziotto, al casco. A mio avviso un pizzicotto sul sedere è molto più grave di un bacio dato ad un casco, non crede? Eppure entrambi hanno subito lo stesso capo d'imputazione. Mi domando: Ma se a subire il pizzicotto fosse stata la sua compagna? O sua figlia? Se ne starebbe buono e tranquillo in attesa di una semplice multa? Ha pensato che una condanna del genere potrebbe evitare che l'autore del gesto compia nuovamente atti simili? Magari a persone a lei vicine? Lo sa quante donne ogni giorno sono costrette a subire gesti o provocazioni a sfondo sessuale? Lo sa quante donne non denunciano per paura, o perchè sono ormai rassegnate a questa "normalità"? Quando la finiremo di trattare le donne come fossero un oggetto ed inizieremo a rispettarle come persone? Poi, mi scusi, ma che modo di ragionare è quello di dire: A chi guidava ubriaco ed ha ucciso neanche un giorno di carcere. E quindi? Dal suo punto di vista tutti i reati meno gravi devono rimanere impuniti? O limitarsi ad una semplice multa? Sul fatto che la giustizia in Italia sia molto spesso contraddistinta da impunità e contraddizioni siamo tutti d'accordo. Ma proprio per questo ritengo che non possiamo indignarci se per una volta si arriva ad una condanna(non in questo caso). Che modo di ragionare è il suo? Dire:"eh ma a quello là che ha guidato ubriaco ed ha ucciso non gli hanno dato neanche un giorno di carcere, quindi non potete darlo neanche a me". Come si fa a ragionare così? Come si fa a dire che una semplice multa sarebbe bastata? Della serie: Se hai i soldi puoi permetterti di toccare tutti i culi del mondo, tanto alla peggio paghi una multa! Complimenti davvero.
Multe e buon senso - 17 Gennaio 2014 - 11:07
La ragazza dall'orecchino di perla
Caro Lupusinfabula, dopo questa lunga e per me piacevole disquisizione che ha abbracciato l'intervallo temporale di ben 4 giorni, e che non si è esaurita ( magari qualcuno di noi però sì.....), mi sento di dover citare in ordine cronologico tutti i nomi delle ben 15 persone che hanno partecipato tutte con passione, di sinistra e di destra, garantiste o no : Vermeer + Letizia + Emanuele + Lupusinfabula + Renato + Chris + Catamar + Livio + Alessandra + Lucas + Danilo + Giordano + Fabio + Andrea + Frank. Direi che al momento attuale nessuno ci può battere nella categoria dei lottatori sociali, vi pare ? Ed essendo un sentimentalone, mi sono affezionato a questa " ruota " di dialoganti, ed ovviamente anche a te, che se pur avversario ideologico, non mi sembri poi tanto cattivo.
1 anno e 4 mesi per aver rubato merce per 6 euro - 20 Novembre 2013 - 11:15
condanna
verbania a giudici diversi tra loro oppure possono applicare la legge come vogliono.La ragazza straniera che ruba tutti i giorni condanna mite .chi ruba un po di vino.che poi non e furto a mio modo di vedere perche conosciuto e poi avrebbe detto che andaVA A CASA A PRENDERE I SOLDI.MI SEMBRA UNA vERGOGNA
Carcere per la borseggiatrice ucraina - 16 Novembre 2013 - 02:24
Borseggiatrice
Questa ragazza, che ho avuto come allieva di un corso presso la Casa di Carità di Arti e mestieri, prima di essere giudicata, è necessario sapere che ha gravi problemi psichici, anzi gravissimi, profondamente disturbata, un serio pericolo per lei innanzitutto e poi per gli altri. Anzichè prendersela con lei come una normale ladruncola da strapazzo, ben nota alle forze dell'ordine e agli assistenti sociali, la si dovrebbe mettere in una casa protetta, dove rimanere in custodia per i prossimi anni, in quanto incapace, cercando di aiutarla a rovare una strada adatta a lei. Non si pjuò abbandonarla alla strada, fino al giorno in cui potrebbe fare qualche sciocchezza veramente grave per lei e per gli altri. Quando si può prevenire in casi noti come questi perchè non si interviene con buon senso? Possibile che a Verbania non vi sia un giudice, che voglia approfondire questo caso? L'intervento degli assistenti sociali del comune che ben la conoscono sarebbe una operazione di puro buon senso, come detto, innanzitutto per la ragazza e poi per la comunità. Aiutiamola, le istituzioni lo facciano....Diversamente poi non lamentiamoci se dovremo leggere qualche brutto fatto di cronaca che la riguarderà.
Ondata di furti a Verbania - 3 Novembre 2013 - 23:00
Ancora libera
Sporto denuncia per uno scippo al parco giochi a Suna, questa ragazza e ancora in giro nonostante sia stata segnalata e denunciata più volte!!! Purtroppo a detta dei carabinieri non si può fare molto per rispedirla in carcere o in comunità!! Fatto sta che ogni giorno me la vedo davanti!! Fate attenzione in questo periodo e sopratutto segnalate e denunciate ogni movimento o persona sospetta!! Meglio una chiamata in più che una borsa o portafogli in meno!!!!
Accogliere la diversità: AGAPO risponde ad ARCIGAY e AGEDO - 18 Ottobre 2013 - 12:21
Tute le risposte in tasca
In questi commenti vedo delle persone che affermano se stesse, perchè evidentemente non si accettano poi così tanto. Queste terapie fanno paura perché possono funzionare. L'orientamento sessuale è variegato e si nutre della nostra emotività ed interiorità. Più che persone felici, mi sembrate dei frustrati che dicono di amare se stessi. Parere personale. p.s: i nostri figli ci amano, e noi li abbiamo accettati da subito; sono stati loro a chiederci di cambiare, ma a noi sarebbe stata bene qualsiasi cosa. Mio figlio adesso è felicemente sposato con una bella ragazza, e nei suoi occhi vedo tanta serenità. Giudicate voi stessi e smettetela di fare lobby in questa maniera veemente ed esaltata.
Presepe vivente a Bracchio - 17 Febbraio 2013 - 16:17
Storia del Bambino Gesù di Bracchio
Ecco la storia del Bambino Gesù di Bracchio. Sono contentissima di condividerla. Tutto questo è molto caro al mio cuore e me sento veramente una vera ragazza di Bracchio. Paesino della mia infanzia. IL BAMBINO GESU DI BRACCHIO (Italia) E nel piccolo villaggio di montagna di Bracchio sulle altezze del lago Maggiore, nel Piemonte italiano, che questo miracolo è arrivato. La popolazione era molto povera e un contadino, per potere ricaldarsi un po, perché non aveva il denaro per comprare il legno, andava ogni giorno nella chiesetta San Carlo – Santa Marta, per ricuperare il pezzo delle candele che non erano bruciate. Cosi poteva, alla luce delle cadele avere un po di benessere. Tutti i giorni ha portato a casa sua le candele e ha messo la sua riserva in uno scatolone sotto il suo letto. Ma un mattino, ha avuto una grande sorpresa, nel scatolone, tutti i pezzi delle candele avevano scompariti. A loro posto si troveva fabbricato un bambino di cera. Ha preso il bambino e non sapeva più che cosa fare, si sentiva indegno di conservarlo, lo portava al frate del villaggio. Questo ha preso la decizione di tenerlo soltanto per lui. Ma non era la volontà del Signore. L’indomani, il frate si è reso conto delle la disparizione del bambino. L’abbiamo ritrovato miracolosamente nella chiesa di Bracchio. E diventato una devozione per la gente del villaggio. La terza domenica di gennaio è la festa del Bambino Gesù a Bracchio. Bacioni a tutti Elena
Una gravellonese a miss Italia - 6 Settembre 2012 - 22:41
Si è lei
Gentile Cecilia in effetti è la stessa ragazza, di cui abbiamo dato più ampio "curriculum" qualche giorno addietro qui: http://www.verbanianotizie.it/?n=2270
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti