Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

arte

Inserisci quello che vuoi cercare
arte - nei commenti
Miele straniero daneggia produttori locali - 17 Marzo 2016 - 14:51
lupus....
Buon giorno Lupus, sono d'accordo. I nostri "sgovernanti" non sembrano essere consapevoli che l'Italia, per sua natura e conformazione geografica, è una terra vocata all'agricoltura. Anzichè pensare ad una seria politica agricola prossima e futura (come la Croazia) ed anzichè promuovere anche in Italia lo sviluppo di un agroalimentare sostenibile e di eccellenza, come potrebbe essere il favorire l'impianto di nuovi oliveti, anche da noi, i nostri euro(dis)onorevoli accettano bovinamente i diktat degli euroburocrati. Euroburocrati, i quali, con buone probabilità, non distinguono un pomodoro da una pera e credono che le melanzane crescano sugli alberi. Euroburocrati, che sono "palle al piede" e purtroppo vengono anche ben remunerati per fare danni. Stimato Lupus, non so se ricorda il compianto Ministro Giovanni Marcora (durante la guerra militò nella Brigata val Toce e contribuì alla liberazione della Val d'Ossola). Marcora, a mio parere, fu l'unico Ministro serio che difese sempre gli interessi dell'Italia. Il nostro Paese potrebbe vivere bene solo sfruttando ciò che il Buon Dio, o chi per esso, ci ha messo a disposizione a costo zero o irrisorio e cioè, il suolo, il clima, l'arte. I Ministeri più importanti dovrebbero essere quello dell'Agricoltura e dei Beni culturali. Invece no, i 15 parlamentari ottusi che ho elencato nel precedente commento hanno votato contro l'interesse nazionale. Se anzichè favorire la distruzione degli oliveti e di tante aziende del settore, si incentivassero queste coltivazioni, l'Italia sarebbe autosufficiente. Forse Ermes si è adirato perchè "i prostrati" sono tutti del PD o comunque orientati a sx? P.S. a quell'Anonimo che parla del "duo lescano", faccio sommessmente notare che le sorelle Leschan, di origine ungaro-olandese....erano tre!
Una Verbania Possibile: "Quale trasparenza?" - 2 Marzo 2016 - 08:06
Maurilio, che sorpresa...
Un gruppo politico (non associazione, non partito) si esprime ufficialmente con i suoi canali e i suoi organi (quelli che si da e che si sceglie), fin quì nulla di difficile. Questi commenti sono sotto un "comunicato stampa", quindi un prodotto elaborato e collettivo, che è sintesi di diverse posizioni. Proprio perchè sono e voglio essere libero di esprimermi liberamente (senza vincolo di mandato come prescrive le legge), ho un mio blog, http://www.verbaniafocuson.it/ ...anche quì nulla di complicato. Forse la parte che a qualcuno risulta più ostica è la seguente: differenze tra democrazia e dittatura. In democrazia si rispettano le minoranze e per questo esistono REGOLE. La nostra azione politica (come gruppo) si è progressivamente spostata dal fare proposte (ne abbiamo e abbiamo fatte parecchie) al chiedere rispetto delle regole, come risposte chiare alle interpellanze e trasparenza di atti amministrativi. Capisco che per alcuni la democrazia sia un esercizio difficile, e lo è, ma confondere ad arte i temi francamente è puerile, se volete continuate pure, oltre un certo limite non si spiega ciò che uno non vuole comprendere.
Comitato pro Referendum - 23 Febbraio 2016 - 02:04
Sig. Marconi
se qualcuno mischia ad arte gli argomenti non sono certo io, infatti io mi sono limitato a rispondere punto per punto alle sue affermazioni; che poi non lo abbia fatto con la dovuta correttezza è un suo personalissimo punto di vista. E in effetti, come ho già avuto modo di sottolineare, proseguire in questa sede non è più il caso, per cui direi di finirla qui. Saluti
L’associazione 21 Marzo risponde a De Magistris e Minore - 19 Febbraio 2016 - 13:05
La strumentalizzazione regna sovrana
Si mescolano questioni (Associazioni che agiscono nella legalità e trasparenza dei bandi pubblici), persone (che del volontariato fanno la loro bandiera per sostenere le persone) e atteggiamenti. Ecco appunto atteggiamenti, parliamo di questi: usare una vicenda che riguarda un'Associazione che definirei, per usare un termine tanto caro alla minoranza, a dir poco trasparente per attaccare politicamente e tentare di delegittimare questa Amministrazione è un atteggiamento a dir poco vergognoso. Pare ormai per una parte dell'opposizione (non tutta fortunatamente) che l'uso di ogni mezzo sia lecito, finanche denigrare, infangare e citare persone (vive o defunte) che con le questioni in essere nulla hanno più a che fare. Mi aspettavo una risposta dai diretti interessarti, mi aspettavo da parte loro delle scuse formali e ufficiali (al pari della loro interpellanza) nei confronti dell'Associazione 21 Marzo per tutte le inesattezze scritte (finanche citare la defunta Presidente come assente dagli atti del bando), gettando fango e discredito sulla sua storia, sui loro componenti passati e presenti e attaccando il tanto riconosciuto e apprezzato valore del suo operato nel campo della diffusione della cultura. Come giustamente afferma il Presidente Molinari, un comportamento il loro spregevole e indegno, soprattutto da parte di Consiglieri Comunali e politici aggiungo io che dell'onestà intellettuale dovrebbero essere paladini. Lo stesso Molinari afferma come già lo scorso Dicembre invitarono, a seguito di precedenti illazioni, la Minore e il De Magistris a consultare presso i loro uffici tutta la documentazione disponibile per chiarire posizioni e operato dell'Associazione, ma non lo fecero preferendo l'interpellanza consiliare dimostrando così l'uso strumentale della vicenda. E non lo faranno nemmeno ora che gli corre l'obbligo morale di chiarire questa meschina vicenda montata ad arte. Infine, giustificare tali atteggiamenti del tutto indifendibili affermando che non tutte le questioni poste dalla Minore sono prive di fondamento, il livello politico lo affossa in un sol colpo invece che alzarlo come auspicato. Ma una cosa è vera, viste le esternazioni di una certa minoranza: la situazione è difficile e a dir poco imbarazzante!
L’associazione 21 Marzo risponde a De Magistris e Minore - 17 Febbraio 2016 - 16:21
Re: sarà. ... ma 19.500 euro
Ciao menestrello libero 19500 al mese - 4000 utenze comune vb - 14400 due operatori a 600 mensile lordi indovina un po' quanto fa? ora moltiplica questa SPESA PER LA COMUNITÀ per tutti i servizi offerti: musica, arte, cultura, sala studio, internet l, integrazione con altre entità del territorio e non (disabili, stranieri, enti). tutto gratis, a disposizione di tutti ed in un contesto slacciato dalle ottiche commerciali. essendo un'ASSOCIAZIONE eventuali proventi bar vanno reinvestiti, quindi non provare a mettere il volontariato sullo stesso piano di un locale, magari facendolo passare come un modo per non pagarci sopra le tasse (ci sono già rodatissimo circoli ARCI per quello) vacaghér va, ti e guyfagwkes
Decisa la data del referendum sul forno crematorio - 16 Febbraio 2016 - 11:50
Re: Re: Re: Re: Re: quorum?
Ciao privataemail io intendo montato ad arte perchè non è vero che dal punto di vista ambientale non ha senso, ma anzi è il contrario e non è vero che dal punto di vista economico non è conveniente.. anzi anche questo è il contrario... montato ad arte perchè visto che la questione del forno non esiste, nella realtà il referendum è solamente politico ed è questo che allontana le persone ...
Decisa la data del referendum sul forno crematorio - 16 Febbraio 2016 - 11:44
Re: Re: Re: Re: quorum?
Ciao Anonimo Montato ad arte? È uno strumento previsto dalla leggi che sia inutile o meno lo si può appurare dopo la consultazione, ma resta sempre uno dei pochi momenti dove il comune cittadino può far valere direttamente la sua posizione. Qualcuno potrebbe anche pensare che la privatizzazione del forno sia montata ad arte, ribadendo che l'operazione non ha senso sia dal punto di vista economico che ambientale o non dobbiamo disturbare il conducente?
Decisa la data del referendum sul forno crematorio - 16 Febbraio 2016 - 11:21
ribadisco
Io capisco che l'arma della dissuasione di massa sia l'unico modo per non far andare la gente a votare. Non ho detto che per forza la sua è una posizione minoritaria, ho detto che se non va a votare per non raggiungere il quorum lei sa ( preferisce teme?) Che la sua sia una posizione minoritaria. Io francamente mi sono stancato di chi dice che tutto è montato ad arte, se ritiene di smontare le nostre affermazioni è libero di farlo, lo faccia però, non si limiti a dire che è una cavolta.
Decisa la data del referendum sul forno crematorio - 16 Febbraio 2016 - 11:16
Re: Re: Re: quorum?
Ciao privataemail può darsi che ci sia il rifiuto verso un referendum inutile che è stato montato ad arte
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 10:35
la povera Bialetti
Sono completamente d'accordo con Giovanni e con Andrè e la storia purtroppo la conosco benissimo in quanto interessato dalla chiusura Bialetti. Renato Bialetti è stato un buon imprenditore, ma al momento da lui ritenuto opportuno ha venduto l'azienda per monetizzare al suo culmine, quindi sicuramente non è un santo ne un Olivetti, ha fatto i suoi calcoli ed è salito sulla sua Rolls Royce. Di Moka ( fino all'ultimo anno di Omegna) se ne sono sempre prodotte 6 milioni l'anno con mercato costante, sono tutte caxxxxte messe in giro ad arte dalla Rondine ( l'azienda bresciana propretari) le storie che ormai le cialde avevano azzoppato la vecchia Moka FALSO. La verità è che la Rondine, produttrice di padelle ( la padella ha un margine di guadagno bassissimo) pesantemente indebiatata ( 80 milioni), ha trasferito l'intera produzione di Moka da Omegna alla Cina e Romania per guadagnarci ancora di piu' e sperare quindi di ripagare i debiti del settore padelle. Questa è la VERITA', si è giocato sul fatto che la gente al di fuori del Vco guarda solo il marchio Bialetti senza interessarsi ne sapere che esse sono fatte in oriente. E negli ultimi anni si sono fatti "flash mob" , mostre e caxxxte varie ricordando la Moka, quando NESSUN politico si è messo seriamente di mezzo 6 anni fa per impedire che la Bialetti di Omegna fosse violentata e uccisa. Io sono sicuro che se si fosse fatto come in Ossola per la chiusura del Crodino a Crodo ( altra pasta e carattere di persone gli ossolani dal mio punto di vista) si sarebbero fatte le barricate e le trincee, portando la questione a carattere nazionale e nazional-popolare e magari la storia sarebbe andata diversamente. Invece si è lasciata gestire la questione alla giunta Quaretta che non ha potuto far altro ( un sindaco da solo) che assistere al funerale. E adesso ci si consola e masturba con le mostre sulla Moka, com'era bella la Moka, la Moka è nata qui, ecc...
A Brissago serata con APEVCO - 10 Febbraio 2016 - 10:01
il maggiore
mi sembra un'ottima scelta,fatta dal nostro Sindaco,speriamo ci sarà un'attenzione particolare all'arte pittorica,agli artisti diel passato e del futuro!!Auguri di cuore alla nuova amministratrice!!
Carabinieri fermano graffitaro - 9 Febbraio 2016 - 13:37
Pacchiano 🙄
Secondo i punti di vista... Per me pacchiano (di cattivo gusto) e' stato ricoprire con inutili pannelli delle opere d'arte meravigliose per motivazioni altrettanto di cattivo gusto... Rifacendomi al mio primo post sono altri i graffiti che mi urtano.... Con questo non sto giustificando il fatto che si debba soprassedere sulla legalità, ma come ha scritto Giovanni, rendere così pubblica e ufficiale questa faccenda in questo modo è un po come dare un avvertimento per un 'reato' che a guardar bene non ha fatto chissà che danno... Però per carità, sono opinioni personalissime, non voglio certo polemizzare su un fatto del genere
Carabinieri fermano graffitaro - 9 Febbraio 2016 - 10:02
Fuori luogo
Non condivido tutti questi commenti di simpatia x il graffitaro. Poi ci lamentiamo x chi non rispetta o non riesce a far rispettare la legge. Il graffitaro è libero di esercitare la sua arte sul suo muro di casa e se vuole farlo altrove chieda il permesso ai legittimi proprietari . Se venisse ad imbrattare i muri di casa vostra ?
Carabinieri fermano graffitaro - 8 Febbraio 2016 - 21:54
arte ..... droga ... prostituzione .... furti ...
Io lascerei lavorare gli artisti ...... e consiglierei di occuparsi di droga, prostituzione, furti vandalismi ...... ecc. ecc. ma .........
Carabinieri fermano graffitaro - 8 Febbraio 2016 - 16:33
CASPITA....
Questa sì ch'è arte!!!!
Avviati lavori parcheggio sotterraneo in via Crocetta - 1 Febbraio 2016 - 09:37
ma no...
Sono stati fatti ,tra gli altri, dai ragazzini delle medie.... Sono bei disegni e danno una bella aria fresca. Chiamarli opere d arte facciamo di no.... Ciao 😊
Avviati lavori parcheggio sotterraneo in via Crocetta - 1 Febbraio 2016 - 09:25
bel lavoro..
Lady cara è vero una verniciata ci voleva, altra cosa sono i graffiti che in buona sostanza "dovrebbero" essere opere d'arte e se cosi si è inteso credo che la "location" sia sbagliata
Avviati lavori parcheggio sotterraneo in via Crocetta - 30 Gennaio 2016 - 09:43
coerenza
anche in questo frangente c'è della coerenza......si deve far esprimere a giovani talenti l'arte della strada?benissimo..in altri Paesi hanno messo a disposizione addirittura case private (con loro ovvio consenso).qui invece un bel parcheggio sotterraneo molto visibile ai più e nella speranza che gli scarichi di co2 con il tempo non cancellini siffatte opere d'arte! PS: ...leggo la frase...in grado di coniugare l'espressione delle creatività di strada con il rispetto del decoro urbano... ,,decoro urbano? ma qualcuno dei nostri"amministratori" fa un giro per la città ogni tanto? e se sì non guardi solo a terra per non calpestare le cacche..
Zanotti, Brignoli e Grieco: pro e contro privatizzazione crematorio - 21 Gennaio 2016 - 16:07
Re: per la redazione e Maurilio
Ciao annes trovo superficiale il modo con cui si è parlato di numeri in questa serie di commenti. Potrei citarti decine di casi di aziende, anche della zona, che pensavano di saper fare bene i conti della serva e poi hanno chiuso, non perché i conti erano sbagliati, ma perché erano sbagliati i presupposti su cui si basavano questi conti. Oppure, anche in questo caso gli esempi si sprecano, di aziende che hanno applicato l'arte della "cosmesi di bilancio"... Ribadisco: - non sono ne contrario ne favorevole, - penso che sia giusto chiedere un referendum, - non trovo scandalosa l'idea di dare in gestione il forno crematorio, - trovo ridicolo cercare di dimostrare con numeri "casuali" che sia una pessima idea. Potremmo dare un giudizio solo dopo che avremmo letto i bando di gara o l'appalto di assegnazione! Per ora è un'idea da esplorare e valutare. punto! Saluti Maurilio
Consulta Laica VCO istituisce “Penne Libere” - 7 Gennaio 2016 - 10:10
anacronistica pretesa di esporre simboli religiosi
Ho letto bene? "anacronistica pretesa di esporre simboli religiosi nelle scuole pubbliche"? Ma siamo fuori? Non sono PER NULLA d'accordo con questa violenta e gratuita affermazione! Fanno parte della nostra storia e tradizione e dobbiamo difenderli SEMPRE! Quando inizierete dunque a distruggere le "anacronistiche" opere d'arte a tema religioso abbondantemente presenti nel territorio italico? l'80%, forse il 90%, dell'arte, della cultura e dei beni culturali in Italia esistono grazie alla Chiesa ed al sentimento religioso che era insito nelle popolazioni italiane dall'impero romano in poi. Ma sono "anacronistiche": distruggiamole! - PS: uno capisce perché l'ISIS avanza.. PS 2: per quanto mi riguarda Fittipaldi e Nuzzi sono 2 scribacchini furbetti che hanno studiato un modo pratico per fare una marea di soldi, e basta, altro che 'difensori della libertà di stampa'; sono cittadini come tutti gli altri e come tali SOGGETTI ALLA LEGGE. E se sbagliano (diffamazioni aggravate, trafugamento notizie riservate, furto di materiale protetto, rapporti strani con persone poco chiare...etc etc...e non quali altre accuse hanno) devono pagare come tutti noi poveri comuni imbecilli mortali. Punto.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti