Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

compiti

Inserisci quello che vuoi cercare
compiti - nei commenti
Ombre sul carnevale di Cannobio - 13 Marzo 2014 - 14:13
opinione
Premesso che questa è una mia personale opinione, e che non faccio parte del comitato carnevale, vorrei fare alcune precisazioni: 1-alcuni ragazzi hanno portato bevande alcoliche da casa e le hanno trangugiate prima di entrare in quanto i controlli impedivano di introdurre bottiglie di alcun genere, credo che questi comportamenti non siano imputabili agli organizzatori. Inoltre inviterei tutti coloro che ritengono che questo tipo di feste causi la voglia di bere dei ragazzi a fare un giro nelle vie di Intra il sabato sera, a vedere quanti locali chiedono i documenti per servire alcolici o ancor più quanti supermercati. Questa non è una scusa per il comitato, ma non è nemmeno giusto colpevolizzare solo loro per comportamenti che si verificano ogni fine settimana. Si dovrebbe aprire un discorso serio sulle dipendenze, ma credo esuli da questa discussione. 2- il numero di persone all'interno era sicuramente eccessivo, comunque le grosse code all'esterno si sono create anche perchè sono stati bloccati gli accessi per le troppe persone. 3-la protezione civile non era presente per svolgere compiti di security, ha dovuto ricoprire quel ruolo quando alcuni maleducati hanno iniziato a spingere sulla fila, causando il grosso pericolo di far del male, in quel momento la security non c'era, quindi le opzioni erano voltarsi dall'altra parte dicendo: "Non è compito mio"; o trattenere la fila per evitare danni maggiori. 4- il tendone sarebbe potuto essere più grosso, il problema è dove collocarlo... 5- il tendone rispettava le normative in termini di sicurezza è stato controllato dai Vigili del Fuoco e un loro uomo era presente anche durante tutta la serata, le uscite di sicurezza erano presenti lungo le pareti del tendone non attraverso porte metalliche ma con aperture delle pareti. Magari non tutto sarà stato perfetto ma se i Vigili del Fuoco dicono che va bene... 6- chi veniva sorpreso a fumare era letteralmente sbattuto fuori dalla security senza nemmeno chiedere di smettere, probabilmente sono stati fatti troppi pochi controlli... Dette queste cose, a mio avviso, quest'anno i problemi sono stati molti e le cose da fare per migliorare tante, troppi ragazzi erano ubriachi, troppa gente era all'interno e il calore era quasi insopportabile, ma prima di lanciare sentenze e accusare di avere strutture fuori norma sarebbe meglio di informarsi. Condivido il commento di Grisu, è il caso di imparare dagli errori e non aspettare che si ripetano, conseguentemente buon lavoro!
Poste: tagli e disservizi - 2 Febbraio 2014 - 13:52
Che pena !!!!
Le Poste Italiane sono ridotte ormai ad un offerta di servizi da vergogna !! Parlo di quelle che abbiamo a Verbania, ma sento dire da tanti che è così dappertutto. Gli impiegati agli sportelli debbono offrire sempre più servizi, e credo che di questo passo le Poste Italiane venderanno anche medicinali, salumi, scommesse e servizi di assistenza ai cani e gatti. Ogni volta che entro in uno dei numerosi uffici postali locali, vengo assalito da una pena profonda vedendo che mazzo si fanno gli impiegati alle prese con i computer che spesso non funzionano, e con utenti incazzati perchè debbono attendere da mezz'ora sino ad oltre un'ora magari per poter pagare solo un bollettino di conto corrente per luce, gas e quant'altro. E non mi si venga a dire che finalmente così gli impiegati lavorano, perchè lo facevano anche prima, sicuramente con maggior attenzione, perchè ora sono oberati da compiti inadeguati e gravosi, da quelli pseudobancari sino al lungo noioso prelievo delle pensioni. Ed aggiungiamo le incombenze dovute alle carte di credito che spesso ho visto non essere riconosciute dai lettori elettronici in dotazione alle meravigliose Poste Italiane. Questa volta (e non solo) sono d'accordo con Lupusinfabula (ciao, come stai ?), perchè come giustamente dice, agli sportelli hanno dimezzato ed oltre il numero degli addetti, e personalmente vedo che si formano code lunghe e sofferte di utenti umanamente molto scocciati dalle stupide attese che debbono sostenere prima di ottenere il servizio atteso. Ricordo ad Emanuele (col quale ovviamente non sono d'accordo, anche se vedo che non è un paladino delle Poste) che ognuno è libero di recarsi ed ottenere tutti i servizi postali che le poste offrono, quando e come vuole. E sono in contratso anche con Livio, perchè come disse prima l'amico Lupusinfabula, Il computer è un mezzo che ancora pochi possiedono, e che comunque non è obbligatorio usare per effettuare operazioni di prelievo, incasso e spedizione. Io ho diversi computer, ma preferisco recarmi alle poste italiane per continuare ad usufruire dei suoi servizi, per motivi anche di contatto umano. Eppoi vorrei vedere una persona anziana/vecchia cosa potrebbe fare con un computer, al quale non è stato mai abituato per una intera esistenza, e che non potrebbe neppure permettersi di avere. Ha ragione anche Franco quando dice che le Poste, con quello che chiedono in Euro per le loro sgangherate offerte, dovrebbero dare servizi molto più efficienti. Ormai le Poste Italiane sono solo un grande calderone in cui tutto si bolle di tutto per fare affari.
Multe e buon senso - 14 Gennaio 2014 - 17:23
il vero buon senso...
Se invece di parcheggiare per oltre 10 minuti in divieto del sosta, si fosse usato il comodo e ampio parcheggio davanti alla scuola, il trasgressore non avrebbe attirato l'attenzione dei nostri vigili e avrebbe evitato di prendere una sacrosanta multa evitando di distogliere i vigili da compiti più utili ma meno remunerativi.
Ridotti i rimborsi del Commissario - 11 Dicembre 2013 - 13:36
....dei paesi tuoi.
Che bisogno c'era di andare a cercare un commissario che veniva da fuori, da così lontano? Non c'era in zona qualche funzionario idoneo ed in gradi di assolvere i medesimi compiti?Possibile che nella zona zona non ci siano teste egualmente pensanti? Alemno le spese di trasferta ed alloggio le avremmo risparmiate in toto. E poi si arrabbiano quando si dice il marcio sta a Roma....
Società Geografica Italiana cancella Regioni e Province - 17 Agosto 2013 - 12:26
province
Ridisegnare i territori è un sogno cui si poteva credere solo con Napoleone, al Congresso di Vienna e alla Conferenza di Yalta, mentre l'ideologia degli enti inutili serve solo a mettere tutti contro tutti. Non stiamo costruendo un paese da zero. Eliminare un ente elettivo è lo stesso che sopprimere i consigli comunali per tornare al più economico Podestà fascista. Sostituire il Consiglio provinciale con un'assemblea permanente dei Sindaci può andare bene come male minore, in quanto eletti dal popolo e già stipendiati. Ai Presidenti delle Province si dovrebbero affidare compiti di Ufficiale del Governo come i Sindaci, in modo che basti una sola Prefettura per regione
Ripulita la spiaggia all'Arena - 3 Luglio 2013 - 09:14
spiagge pulite
E vai con i cittadini che sanno solo lamentarsi, senza nulla togliere al lavoro svolto dai volontari, ma si crede veramente che una città possa vivere solo di queste iniziative? Si crede veramente che la pulizia di quel sito, ma anche di altri, si possa risolvere con solo azioni di volontariato? Certo un segnale è stato inviato: più civiltà da parte dei frequentatori di questi luoghi, ma anche più attenzione da parte dell'amministrazione nel collocare attrezzi utili per la raccolta dei rifiuti, qualcuno non penserà che i volontari possano sostituirsi a chi è legittimato a svolgere questi compiti. Le spiagge indicate dall'amico livio, non sono in gestione ai volontari.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti