Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

storie

Inserisci quello che vuoi cercare
storie - nei commenti
170 chilometri per partorire 2 gemelli: muore la bimba - 8 Gennaio 2014 - 10:01
Trasporti di soccorso
Questo fatto ha davvero dell'incredibile, ma guardate che non è isolato, di queste brutte storie ne capitano tutti i giorni. Sapete perché? oggi non esistono più quelle che una volta erano delle vere e proprie associazioni di volontariato che prestavano la loro opera completamente A GRATIS. Gli equipaggi dei mezzi di soccorso che vedete oggi sfrecciare per le città sono composti per l'80% da stipendiati pagati in convenzione dalle ASL. Queste società camuffate da associazioni, fanno attività d'impresa beneficiando delle agevolazioni fiscali previste da appositi Decreti. Qualunque società regolare, quando partecipa ad una gara d'appalto per il trasporto di persone, resta fuori dai giochi contro queste pseudo "associazioni", con i benefici fiscali che hanno entrano dovunque. Chiedete alle ASL cosa costa mantenere ognuna di queste "associazioni", cifre da paura. Tra l'altro, se una persona indigente non può pagare la tariffa chilometrica che impongono, per non dire no (li scopre troppo), dicono di avere solo il personale per coprire il 118, per forza vengono pagati di più! Qualche anno fa, un privato cittadino di Verbania, ha voluto aprire una società regolare di servizi per trasporto infermi sul nostro territorio, bene, queste lobbi gli hanno fatto una guerra spietata tanto che ha dovuto andare a lavorare nel biellese e nel vercellese. Vogliamo parlare di donazioni di mezzi? Queste realtà si fanno regalare, donare mezzi da banche, privati, strutture pubbliche poi, dopo pochi anni le mettono completamente in ammortamento alle ASL per i servizi che svolgono, terminato il periodo di operatività rivendono questi mezzi sul mercato dell'usato di questi particolari mezzi. Fate il conto di quanto incassano! A già, ma si definiscono di volontariato. Le 7 ore d'attesa per quegli sfortunati genitori , vanno imputate anche a questo modus operandi di queste "associazioni", che, nonostante le convenzioni, nonostante l'enorme esigenza di mezzi per i diversi territori, hanno la sfrontatezza di fare la guerra a chi si vuole regolarmente mettere in discussione per far fronte alle carenze, aprendo regolari società di servizi e pagando tutte LE TASSE!
Actis rieletto Presidente FIAIP - 22 Novembre 2013 - 10:05
Conferma incarico
Visto l'impegno e la serietà che ci mette nel suo lavoro, era atto dovuto riconfermargli la carica; anche se, qualche mal riuscito giocatore di politica, ha provato a minare la sua immagine, creando strane storie sul nulla, persone spazzatura. Comunque tutta la mia stima e complimenti Albertone!!!
IL PUNTO di Marco Zacchera n.465 - 6 Novembre 2013 - 21:59
Forse è il momento di lavorare insieme
Non sono in grado di giudicare sulla bruttissima storia dell'affondamento del nuovo porto, credo però che la proposta del cons. Reschigna sia fuori luogo, anzi fuori da ogni logica. Mi permetto, però di fare qualche considerazione sulla prima parte del Punto. Credo che la semplicità con cui Zacchera analizza e commenta la situazione mondiale nella sua globalità, dia una chiara visione d'insieme che ci dovrebbe far riflettere sulle conseguenze che ci aspettano, se non ci impegnamo tutti insieme per cercare di migliorare le cose, senza preconcetti, rivalità partitiche e vecchi rancori. Credo che il bene comune sia più importante di vecchie storie che oramai non macinano più.
Elezioni Verbania 2014: MoVimento 5 Stelle Verbania - 29 Ottobre 2013 - 09:50
la piattaforma
copio un commento non mio da FB sulla fantomatica piattaforma: Allora... io ho avuto problemi di registrazione, poi dopo 6 mesi finalmente li hanno risolti. Ebbene, sono entrato, ho visualizzato, ho commentato. Ho da dire un paio di cose. Primo: Vittorio, tu sei un informatico come me, 10 volte più bravo di me probabilmente, ma davvero sei soddisfatto dello strumento tecnico? Non raccontiamoci storie... 6 mesi per fare sto blog con possibilità di commento? Prendevamo io e te Wordpress, lo sbattevamo su un dominio ed era molto più valido: posso dire che lo facevamo in una sera? Secondo: c'è il firmatario della legge proposta... manco un link ad una scheda personale...ad un curriculum on line... alla pagina personale di FB o di Linkedin... tempo di sviluppo? diciamo 5 minuti se scriviamo codice con un solo dito di una sola mano? Terzo: un minimo di web 2.0, la possibilità di vedere statistiche personali (come e quante altre proposte ho votato) la possibilità di fare sharing sui social network... Quarto: ma chi è il genio che ha fatto la query degli interventi lasciando all'inizio il primo e mettendo al fondo gli ultimi? senza neanche una paginazione, ovvero devo andare di rotellina di mouse per 4 ore prima di arrivare al fondo (ovvero all'ultimo intervento inserito). Errori così madornali io non li facevo neanche nel primo mese di programmazione. E ci sono voluto mesi per questo obbrobrio con la foto di sfondo sgranata? Ma chi l'ha fatto? Topogigio? E' davvero una porcata.
CATTANEO NEWS 25 ottobre 2013 - 25 Ottobre 2013 - 16:16
Spazio ai comunicati stampa
Per poter capire un personaggio è necessario leggerne le "opere". Per questo abbiamo pubblicato quello che per noi e' solo uno "spot" verso un'azienda che, almeno nel sito che viene proposto, non crediamo possa vantare una "storia di successo", ma come detto sopra, siamo pronti a ricrederci. Sono sicuro che a Verbania ci siano aziende che, dal punto di vista "dell'ecommerce", possono vantare storie di successo ben migliori di quella proposta da Cattaneo, se ce ne fosse una che legge questo blog saremmo lieti di pubblicarne la sua storia.
Picchiato ragazzo per una sigaretta - 13 Marzo 2013 - 21:08
Inaccettabile
Sapere che l'episodio aveva già avuto un precedente simile, mi getta nello sconforto. Io credo che in questi casi sia doveroso che vi sia una punizione esemplare. Il bullismo è un reato e va punito severamente. Non è mai necessario aspettare che avvengano episodi di questa inaudita gravità per prendere dei seri provvedimenti. Bisogna agire prima. Siamo un paese cosiddetto "civile" ed è inammissibile che vengano sottovalutati dei comportamenti del genere. Una così atroce ferocia ha quasi sempre dei "campanellini d'allarme" e vanno presi seriamente in considerazione. PRIMA che avvengano storie simili. Un abbraccio a Luca e a tutti i Luca che ci sono in Italia. Vittime della peggior specie di vigliacchi e vittime di un sistema che troppo spesso sottovaluta
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti