Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

creare

Inserisci quello che vuoi cercare
creare - nei commenti
La posizione di Insubrika Nuoto sulla revoca della gestione delle piscine comunali - 25 Novembre 2015 - 16:52
Revoca? Sì, ma...
Se si vuole revocare il mandato, con tutte le motivazioni elencate, con tutte le inadempienze vere o presunte, ci può stare, tuttavia, occorre, da parte del Comune, fare un'attenta disamina di quanto è accaduto e non ripetere gli stessi errori. La piscina è un bene della collettività e non si può pensare che un privato, senza le opportune garanzie, possa investire milioni di euro per ristrutturarla. Per poter pensare di mettere centinaia di migliaia di euro in un'impresa occorre che le condizioni economiche lo permettano, occorre anche che ci sia il margine per generare occupazione con contratti veri (non "contratti sportivi" per chi sa a cosa mi riferisco). Ora, effettuando bandi al ribasso si corre il rischio che chi concorre, pur di accaparrarsi la gestione, scenda a compromessi che si traducono, immancabilmente, in una manutenzione in economia, quindi con lavori eseguiti da personale "tuttofare" e che il personale stesso sia precario e mal pagato, che le strutture non vengano realmente rimesse a nuovo ma siano oggetto di interventi al bisogno e con il minor costo possibile. Mi rendo conto che il patto di stabilità che strangola i comuni sia un vincolo invalicabile, ma non è nemmeno possibile pensare che i privati siano la soluzione per tutto, a meno di non creare delle condizioni in cui si possa generare un profitto. Ben vengano i nuovi bandi, che però prevedano lavori magari sulla base di capitolati specifici, mentre dal punto di vista del personale , si chiedano assunzioni (vere) di istruttori di nuoto, bagnini e personale di segreteria. Tutto questo ha un costo, che non si può non tradurre in una tariffa più elevata per gli utenti a fronte però di un impianto veramente rinnovato. Solo così la piscina e altre strutture di Verbania potremmo veramente rinascere.
"Continuità, rinnovamento e la città di domani" - 22 Novembre 2015 - 19:02
Ditelo anche a Silvia
I consiglieri Comunali PD – SCALFI, LO DUCA fanno una approfondita analisi di tanti fattori dell’attuale situazione Sociale, Politica e Amministrativa. Non parlano però dell’epicentro, del nodo cruciale, che per i prossimi tre quattro anni, sarà l’ago della bilancia, del fattore principe di successo o insuccesso, del legante o dell’elemento disgregante : Silvia Marchionini. Abbiamo tutti noi contribuito a portarla dov’è, a scrivere un programma polico-amministrativo. Da subito è però diventata – col suo essere un uomo solo al comando - un problema politico, che ho prodotto effetti diversi, spesso negativi, che molto hanno limitato quelle potenzialità collettive che solo con un atteggiamento aggregante sarebbero potute emergere. Molte persone si sono allontanate, alcune sbattendo la porta, altre defilandosi. Altre aspettano sviluppi. La giovane ètà di Silvia, l’inesperienza, la paura del condizionamento, l’hanno spinta ad allontanarsi dal confronto. L’hanno spinta verso l’autoritarismo politico e l’accentramento. Uno strano bisogno di ipervisibilità di ipercontrollo l’hanno portata ad occuparsi di “tutto”, dalle buche ai tombini, dalle sagre alle aiuole, dal personale negli uffici alle dichiarazioni di voto dei capigruppo, ecc. ecc. Un inseguimento spasmodico, alle valutazioni di questo o quel politico, di ogni post su F.b. o sui siti Web locali, si è persa in acredini contro questo o quello, perdendo di vista il vero compito di un Sindaco, indirizzare il lavoro dei collaboratori – Funzionari e Politici – creare aggregazione, pensare a quelle scelte politiche e grandi che segnano un ciclo amministrativo, che cambiano il destino socio-economico di una Città. Un approccio insomma che ha DISORIENTATO ANCHE LA DINAMICA POLITICA del PD e dei suoi alleati nel Centro-Sinistra VERBANESE ( PSI, SEL, COMUNISTI ecc. ecc. ). Compito di tutti noi – oggi - è aiutarla a crescere, aiutarla a cambiare, aiutarla a trovare una strada diversa, una strada più assertiva che possa produrre - come auspicano Davide e Luca una visione di futuro che sia dinamica, convincente, aggregante e originale, che passi da una pianificazione strategica collettiva e condivisa. Ragazzi, quello che scrivete è in gran parte condivisibile, ditelo anche a Silvia ! Giordano Andrea FERRARI – Socialista a Verbania.
Lettera contro lo spreco alimentare - 12 Novembre 2015 - 17:07
donazione alimenti
Il problema della distribuzione locale degli alimenti di fatto non esiste perchè il vero problema è al vertice delle società, quelle società che hanno siglato protocolli nazionali con il banco alimentare (cioè con CL), che poi in realtà è quello che tira le fila di questo grande baraccone. La mia organizzazione non ha alcun problema ha trattare direttamente in quanto istituzionalmente accreditata a questo genere di attività, aiuto e solidarietà (anche a livello mondiale). Al momento qui siamo un po bloccati perchè stiamo preparando le basi locali della nuova sede verbanese, anche se le famiglie e le persone che da anni aiutavamo continuiamo ad aiutarle; quando però saremo a posto (spero a breve), sono d'accordo anch'io di trovarci tutti assieme per creare una organizzazione pluri associativa assistenziale.
Sacchetti per la indifferenziata troppo cari? - 25 Settembre 2015 - 10:50
tessera
concordo pienamente sul discorso di creare isole di raccolta e chi non ha voglia o non ha un mezzi per portare le diverse tipologie di rifiuto si può sempre istituire un servizio di raccolta per queste persone che magari è tutta la vita che pagano tasse e se lo meriterebbero anche.. tanto di operatori che girano ce ne sono gia ora... riciclo dei materiale costituisce comunque un ricavo... rispondo a lady : apprezzo molto la tua ironia.. è probabile che in proporzione a Versailles si paghi meno !
Un intervento sul parcheggio bus a Suna - 1 Settembre 2015 - 23:06
parcheggi
Posso fare una domanda? Quante volte avete visto l'elicottero atterrare in quello spazio negli ultimi 6 mesi? La risposta penso possa bastare. Non si tratta di eliporto ma di una zona di scalo tecnico che non ha nessun obbligo se non quello di poter compiere la manovra in sicurezza. Un alternativa potrebbe essere quella di far creare uno spazio apposito nella costruenda area CEM......un vero e proprio eliporto. Per il parcheggio dei bus turistici penso che la soluzione più azzeccata sia proprio quella del cimitero di suna ed era anche una richiesta degli albergatori poter avere un spazio con una "certa" sicurezza. (fronte Questura).
Multe e buon senso - 21 Agosto 2015 - 13:02
Dura l'ex, sed lex
Purtroppo, anche con il paradosso esposto dall'utente, i limiti di velocità vengono posti con una certa logica. In un posto dove abbondano pedoni, biciclette, bambini come la pista ciclabile un limite moto basso di velocità sembra corretto. Sicuramente i 30kmh sono inadeguati pensando alle tecnologie che migliorano, agli spazi di frenata che sono molto ridotti rispetto a quando certe norme del codice della strada vennero scritte e mai più adeguate al progresso tecnologico, ma occorre anche tenere presente che le norme, per quanto sembrino assurde, devono tener conto della media qualità dei conducenti, vale a dire, che se per un giovane autista, nel pieno delle facoltà psicofisiche, i riflessi sono prontissimi e potrebbe agevolmente compiere manovre di emergenza, anche complesse, a velocità ben superiori ai famigerati 30 km/h, vi è un numero molto elevato di persone che guidano in maniera anche efficiente, ma per limiti di età o fisici non sono in grado di evitare ostacoli improvvisi se vanno troppo forte. Ecco perché a volte abbiamo limiti apparentemente assurdi ma che, purtroppo, vanno rispettati e che i vigili, spesso loro malgrado, devono far osservare. Nel caso specifico di via V.Veneto, magari, si potrebbero piazzare dei dissuasori (spessori di gomma sull'asfalto) o creare dossi artificiali per obbligare gli autisti a procedere a bassa velocità ma in questo modo....a chi si farebbero le multe?
Marcovicchio: "Profughi: (tanti) diritti e (pochi) doveri" - 19 Agosto 2015 - 20:16
Ma poi
Ma poi, aggiungo, che se in qualunque modo si potessero creare attività di qualunque tipo retribuite, poco o tanto che sia, la precedenza dovrebbe essere data ai disoccupati italiani: poi, se questi non accettano,e peggio per loro, libero spazio a tutti gli altri.
Spostamento bus turistici: incontro positivo tra albergatori e Sindaco - 13 Agosto 2015 - 06:01
Andrè
Giuste le tue domande ma non pensare che 10 pullman al giorno possano sconvolgere il traffico e creare sto gran pericolo
Cascate: fiamme dopo i fuochi artificiali - 10 Agosto 2015 - 08:48
l'idiozia dei fuochi artificiali in quota
L'enorme idiozia dei fuochi artificiali in montagna, che senso ha ? Solo a creare casino e come in questo caso a provocare incendi vista poi la siccità di questa estate calda. Da qualche anno a questa parte questa buffonata da baraccone dei fuochi artificiali sembra avere preso piede, ormai in ogni paese è la prassi...
Gli Ambulanti di Forte di Marmi a Verbania - 4 Agosto 2015 - 18:13
mercato del forte
Per come era publicizzato credevo di trovare qualcosa di particolarmente esclusivo. In realtà normalissime bancarelle di mercato come abbiamo al venerdi a Pallanza o sabato a Inra,, molte bancarelle gestite da Veneti e altre da persone con il Mercato del Forte nulla avevan a che fare. Diciamo che una parte rappresentava il mercato del Forte, ho anche acquistato un paio di (lacoste se erano originali a prezzo veramente scontatissimo) una pash mina a detta di ia moglie valeva il prezzo, e una cintura. Ci son andato per curiosità non aveo inbtenzione di comprar nulla ma poi se trovi un affare lo prendi. Ma non crdo che diversamente sarei andato in qualche negozio ad acquistare le stesse cose quel giorno. Diciamo che un buon Marketing e una discreta fama che questo mercato si è fatta in giro ed il gioco è fatto...Personalmente non l ho trovato eccezzionale e non ci tronerei in futuro...Però ritengo che il commercio deve essere libero e chi sa meglio publicizzarsi, o creare nteresse intorno al proprio prodotto riceve poi il giusto ritorno...Poi è il consumatore che decide, come nel mio caso, esco per curiosità per vedere cosa sia sto Famoso mercato del Forte (ripeto delusione) però acquisto qualcosa...la legge della comunicazione , chi l ha studiata comprende...non sesite sfortuna o fortuna ma esistono solo conseguenze di cose decise in precedenza...questi han saputo da anni fare un buon Marketing...tutto li.
Gli Ambulanti di Forte di Marmi a Verbania - 1 Agosto 2015 - 13:03
Paolino e Simona t e Axel
si,Paolino,e' la stessa compagnia di giro,ed in un certo senso hai ragione,sonni tranquilli....per contro,provate voi a creare un ''commercianti vco'' ed andare a Forte dei Marmi o in Versilia a vendere come ambulanti,con tutte le carte in regola.....vedrete dove vi spediscono........li' non si entra ,e' una specie di enclave,come Livigno,Portofino,etc etc...insomma,loro penetrano,ma non si lasciano ''penetrare''....mica son scemi,Poi sfido chiunque a trovare in questi ''ambulanti'' un fortemarmino che abbia il banco la'.Santa ingenuita'.......
Gli Ambulanti di Forte di Marmi a Verbania - 31 Luglio 2015 - 23:47
chiedetELO A oMEGNA E bAVENO
Chiedi ai commercianti di Baveno ed omegna che li hanno ''ospitati'',che affaroni che hanno concluso quel giorno.......2015....gli allocchi sono volati via........cercate di non creare concorrenza...............rispediteli a forte dei marmi,dove i russi gia' ingrassano i pasciuti commercianti della Versilia............rob de matt......
UE: proroga "ultimatum" sul formaggio senza latte - 14 Luglio 2015 - 09:00
formaggi senza latte fresco
Proroga ? ! ? (di circa 75 giorni, e poi ?) . L'unione Europea siamo noi ; e noi non vogliamo darci martellate sulle"dita"(questo, non per campanilismo nazionale ma per sani principi esistenziali per noi e per i futuri cittadini Europei). Le leggi vanno abrogate, non modificate momentaneamente.se esse possono creare un danno ad una collettività. Ad esempio, compromettendo la qualità e genuinità dei prodotti di cui si parla ed eventuali conseguenti problemi di salute per ora non valutabili.
UE: proroga "ultimatum" sul formaggio senza latte - 14 Luglio 2015 - 09:00
formaggi senza latte fresco
Proroga ? ! ? (di circa 75 giorni, e poi ?) . L'unione Europea siamo noi ; e noi non vogliamo darci martellate sulle"dita"(questo, non per campanilismo nazionale ma per sani principi esistenziali per noi e per i futuri cittadini Europei). Le leggi vanno abrogate, non modificate momentaneamente.se esse possono creare un danno ad una collettività. Ad esempio, compromettendo la qualità e genuinità dei prodotti di cui si parla ed eventuali conseguenti problemi di salute per ora non valutabili.
Verbano Yacht Club: “La moscheruola” - 13 Giugno 2015 - 20:01
Onestá intellettuale ......
I post pubblici dovrebbero valere anche per la Sindaca per quanto riguarda le spese per la tappa del Giro d'Italia............ Verbania Capitale dei Laghi era un'ottima idea perché mirava a creare un'immagine della città riconoscibile all'estero ...... É stato il primo e ultimo atto di vera politica turistica nella storia della città, costato tra l'altro pochissimo in relazione alle spese a 5 zeri a cui ci ha abituato l'attuale amministrazione.
LetterAltura: pronti i 100 volontari - 10 Giugno 2015 - 09:45
Noia
Innanzitutto rendo i miei complimenti ai volontari. Buon lavoro ragazzi. Sono un lettore e nel mio piccolo amo la letteratura ma consentitemi di gridare: "che noia, noia noia noia!". Siam ben aldilà nel creare eventi che rendano Verbania una città dove per il turista è bello esserci.
AziendaNews: I 4 segreti della vendita - 9 Giugno 2015 - 23:20
Vendere senza trucchi
Caro lettore di Verbania Notizie, da qualche parte bisogna pur cominciare e mi fa piacere entrare subito nel merito. Ti ringrazio per aver letto il post e per il tuo contributo. Anch'io da molti anni mi occupo di vendita e di marciapiedi ne ho frequentati tanti in Italia, Stati Uniti, Svizzera, Francia, Inghilterra e alcuni paesi Arabi. La mia è un esperienza costruita sul campo di battaglia. Ho venduto e vendo tutt'ora miei prodotti ed aiuto imprenditori a vendere i loro e far crescere in parallelo l'azienda e la sua organizzazione. Sono assolutamente d'accordo sul "fastidio" che arreca chi mette in pratica una sceneggiata di vendita. Proprio per questo bisogna entrare nello spirito di chi acquista e se possibile aiutarlo a comprendere meglio i suoi bisogni ed a scegliere la soluzione per lui più adeguata. Se del Cliente non sappiamo nulla, sarà difficile poterlo aiutare. Se il venditore non riesce a dialogare con il Cliente vuol dire che non è riuscito a creare un rapporto. Se il Cliente non vuole creare un rapporto, e lo capisco, allora il venditore deve capire al volo e non infastidirlo. In questi ultimi 15 anni molte attività che prima richiedevano la presenza di un Venditore oggi avvengono tramite un call center o un sito web. Bisogna fare in modo che chi vende sia in grado di fornire un valore aggiunto altrimenti prima o poi o il venditore o il prodotto spariranno dal mercato. Si tratta quindi di capire cosa vuole veramente il Cliente. Uno dei modi più facili è chiederglielo e lasciare che si esprima ascoltandolo con sincera attenzione e senza trucchi!
AziendaNews: I 4 segreti della vendita - 6 Giugno 2015 - 07:57
aria fritta........
qualsiasi venditore ''vecchio stampo'',avra' sicuramente letto ''frigoriferi agli Esquimesi'',un must della letteratura che ''ti vuole spiegare ''come approcciare un cliente .Beh....queste persone,compreso il signore di qui sopra,si vede che non hanno mai battuto il marciapiede,come si suol dire tra noi ''commerciali'' o ''benditori'',che dir si voglia.In 30 anni di vendita,di ''correnti ideologiche'' su come approcciare,farsi amico il cliente,caopire i suoi bisogni e fanfanate di questo tipo,ne ho sentite a milioni.....l'unico risultato utile e' che i ''sapientoni'',vendono i loro libri e/o esclusivi consigli.Purtroppo o fortunatamente,la vendita e' una questione di ben definiti equilibri,e la verita' e' che il venditore e' motivato a vendere,a creare il bisogno nel cliente.E' un poco come dire ''ogni mattina nella savana...bla bla bla'',a meno che si tratti di vendere un prodotto di consumo e con un marchio ben supportato dal marketing,ma allora non sei un venditore,ma un ''portatore di ordini''.Per quanto ne so io,la regola imperante e' vendere,vendere,vendere!!!!!!!......e fin li'..........
Bando da 14,7milioni per il turismo - 5 Giugno 2015 - 19:16
funivia mottarone
chissa se andrà utilizzato anche per messa a norma della funivia... o per altre opere da cui si potrebbero creare altri posti di lavoro...quello sarebbe un buon investimento poi non so se figurano sempre i "soliti noti " che si dividono la torta... però è assurdo non ripristinare ciò che può essere un richiamo turistico per tutta la zona
Marchionini: piscine di Suna lavori in corso - 19 Maggio 2015 - 07:47
Movida verbanese
Tutti viviamo con nostalgia i bei tempi passati, quei tempi che ci hanno fatto veramente divertire, avendo pure l'imbarazzo della scelta; la cosa che mi fa incavolare è il sapere che chi ha contribuito a far chiudere tutto sono stati dei cittadini, persone che come noi hanno frequentato quei bei locali. La movida si potrebbe ricrearla basta volerlo, con tutte le c....e che si stanno inventando pensate che con della buona volontà non si riuscirebbe a creare qualcosa di bello e di divertente per aggregare i giovani senza obbligarli ad uscire per cercare il divertimento? Se gli amministratori non prendono sul serio il fatto che siamo una zona "turistica", Verbania potrà solo vantare di essere una bella città geriatrica.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti