Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

silenzio

Inserisci quello che vuoi cercare
silenzio - nei commenti
Il Comune assumerà 6 disoccupati per la cura del verde - 7 Febbraio 2015 - 12:43
PD-NCD- e montiani
Una vera ammucchiata ,una corsa alle poltrone , una distribuzione di cariche bancarie vergognose! Sono arrivati al punto di trasformare le Banche Popolari in Spa esclusivamente per salvare il Monte paschi Siena, Hanno fatto fallire la loro banca e tutti i giornali zitti , noi paghiamo la ruberie legalizzate. Hanno abbuonato 500 milioni a Sorgenia , ovvero a De Benedetti, tutto sotto silenzio e noi paghiamo . Italiani brava gente ,troppo brava e come dice un detto popolare ...... Questo è il PD , o meglio questo PD.
Cattaneo: un solo DEA e un solo Pronto Soccorso - 29 Gennaio 2015 - 14:38
silenzio del PD
silenzio tombale di casa PD . vergogna!!!
Comitato Amici Pendolari riunione aperta - 29 Gennaio 2015 - 10:27
sembri meglio se taci
fidati Giovà,sembri molto più intelligente quando stai in silenzio. a parte la follia dell'utile garantito,che è da arresto immediato. a parte l'altra follia del "in tutto il mondo è così" per la quale in certi stati (USA in primis) ti varrebbe un ricovero urgente alla neurodeliri e il pubblico ludibrio. a parte il delirio che Italo "ha fatto male i conti",per la quale chiedo a tutti di essere comprensivi col tuo dramma. a parte queste e altre tavanate galattiche (cit. Ezio Greggio),non hai capito veramente una mazza.
Replica di Marco Zacchera al PD Verbanese - 9 Gennaio 2015 - 08:42
Greta e Vanessa
Certamente ci auguriamo che le due ragazze tornino a casa.Ma Zacchera non sbaglia quando scrive che i rapitori delle due ragazze sono gli stessi che sono con loro in una famosa foto che le ritraggono abbracciate davanti a una bandiera Siriana dei cosiddetti "ribelli" vicini ad Al Qaeda . All’indomani del loro rapimento, avvenuto il 31 luglio scorso in un villaggio nei pressi della città di Aleppo, i media avevano fatto circolare numerose immagini delle due ragazze, da anni impegnate come attiviste al fianco dell’opposizione anti Assad. Tra le tante foto, una in particolare aveva suscitato molti dubbi sulla reale attività svolta dalle due ragazze, descritte sempre come due volontarie impegnate in progetti di cooperazione in Siria. In una immagine si vedono Ramelli e Marzullo, nel corso di una manifestazione contro Assad, mentre tengono in mano un cartello che recita: “Agli eroi di Liwa Shuhada grazie per l’ospitalità e se Dio vuole vediamo la città di Idlib libera quando ritorneremo”. Liwa Shuhada al-Islam è un gruppo ribelle islamista il cui nome significa “La Brigata dell’Islam”. La Brigata inneggiata dalle due ragazze lombarde è considerata dagli esperti di terrorismo internazionale una sigla vicina al Fronte al Nusra, braccio di al Qaeda in Siria, di chiara matrice jihadista. Questa brigata ha rivendicato inoltre l’attentato che nel luglio del 2012 ha ucciso a Damasco dei funzionari governativi. Secondo altri, il gruppo a cui le due ragazze facevano riferimento era Liwa Shuhada Badr (Unione dei battaglioni dei martiri di Badr). Di male in peggio. Il suo capo è Qalid bin Ahmad Siraj Ali (alias Qalid Hayani). Il gruppo è dedito a saccheggi e altri crimini contro i civili nella provincia di Aleppo. La liwa Shuhada Badr “controlla due centri di tortura soprannominati “Guantanamo” e “Abu Ghraib”, dove detengono avversari politici, militanti baathisti e civili rapiti nei quartieri settentrionali di Aleppo. La liwa Shuhada Badr è attivamente impegnata nella lotta contro la locale popolazione di origine curda, ed è nota per l’uso dei famigerati “cannoni inferno”, armi che lanciano grosse bombole di gas caricate di TNT, utilizzate contro i quartieri filo-Baath di Aleppo”. Una coalizione di attivisti siriani per i diritti civili di Aleppo aveva definito Hayani un “macellaio” avendo bombardato i civili, incoraggiato i suoi uomini a violentare le donne e i prigionieri, per aver saccheggiato e distrutto le industrie, laboratori e negozi di Aleppo per venderne il materiale alle imprese turche. La notizia del rapimento era stata data per prima dal quotidiano libanese Al-Akhbar, che raccontava come le due giovani fossero state attirate con l’inganno nella ”casa del capo del Consiglio rivoluzionario di Alabsmo” con il giornalista de Il Foglio Daniele Ranieri, che era riuscito a scappare. Una ricostruzione, però, quella del rapimento e della fuga solitaria del giornalista che da anni intrattiene rapporti con l’opposizione armata in Siria, che non ha mai convinto fino in fondo. Secondo altre versioni, le due ragazze erano ospiti del capo del Consiglio Rivoluzionario, in un villaggio controllato dall’Esercito Libero di Siria, l’alleanza di cui fa parte proprio Liwa Shuhada, fazione islamista con cui le due erano in contatto. Nella zona da tempo è presente anche Jabat Al Nusra, che ha rivendicato, dopo mesi di silenzio, il rapimento delle due ragazze. Potrebbe essere stato il gruppo Liwa Shuhada a cedere Ramelli e Marzullo al braccio siriano di al Qaeda. Il quotidiano italiano La Repubblica parla invece di una “gestione collettiva” del rapimento, che vedrebbe i miliziani dell’Esercito Siriano Libero (che l’Occidente considera “moderati”) ricoprire il ruolo di carcerieri delle due italiane. E proprio la vicinanza tra alcune fazioni dell’ELS (come Liwa Shuhada) e al Nusra avrebbe reso possibile questo tipo di rapimento, rendendo particolarmente complicato il percorso per la liberazione di Ramelli e Marzullo.
Replica di Marco Zacchera al PD Verbanese - 8 Gennaio 2015 - 21:23
Tartari
Tartari, ovvero un mondo alla rovescia. Muto quando dovrebbe spiegare, straparla quando dovrebbe stare in pudico silenzio.
"Zacchera chieda scusa alle famiglie ed alle ragazze italiane rapite in Siria" - 8 Gennaio 2015 - 21:21
Ma va laaaa
Zacchera ha assolutamente ragione e il PD cittadino perde l'ennesima occasione per un pudico silenzio. Uno stato serio sarebbe già andato a riprendersi il maró ostaggio degli indiani piuttosto che spendere soldi per queste due un po' "sprovvedute"
M5S: sulla medaglia di congedo - 6 Gennaio 2015 - 16:31
Potrei concordare con Robi
Potrei concordare con Robi se, oggi come oggi, vedessi una forza di "destra" come la intendio io; purtroppo nulla di nuovo all'orizzonte, nulla che nasca da una base popolare, non vedo nessuna destra sociale che, come dovrebbe essere, pensi agli interessi del popolo italiano e non a quelli delle banche, della Merkel, di un'insulsa Unione Europea e compagnia cantando.Per quanto poi attiene ai pubblici dipendenti, al dilà dei vigili di Roma e considernado l'intero comparto pubblico in generale, bisogna ammettere che qualche ragione ce l'hanno, e tu, da pubblico dipendenti dovresti averlo provato sulla tua pelle:: da troppi anni non sono stati rinnovati i contratti, non c'è più turn over grazie alla legge forcaiola della Fornero, tagli sostanziale non solo economici ma pure strutturali e strumentali,ecc: è per primo lo Stato che è venuto meno agli impegni presi nel più assoluto immobilismo e silenzio sindacale. E' inevitabile che prima o poi, una molla sempre e solo compressa, finisca per scattare e, purtroppo, quando scatta non si sa mai bene dove andrà a colpire.
Colombo: altra lettera aperta al Prefetto per SS34 - 24 Dicembre 2014 - 07:11
Tentativo di facile consenso
Tentativo di ottenere del facile consenso creando un polemica utilizzando semplicemente una tastiera. Il Prefetto e altri non hanno risposto a questo consigliere? Si sarà data una risposta a questo silenzio?
Carabinieri denunce e un arresto - 21 Dicembre 2014 - 13:51
Lo ammetto
Lo ammetto, condivido Paolino; l'attuale governo, come quelli che lo hanno preceduto, nulla mai hanno fatto (soprattutto per interesse dei politici stessi, più indagati dei comuni cittadini) per rendere effettiva la pena ed abrogare quelle norme che invece facilitano ogni cavillo per sfuggire alle condanne. Come mai su 1000 cose usano ed abusano "la questione di fiducia" ( una vera vergogna il silenzio su questo fatto dell'inquilino del Quirinale!)e sull'anticorruzine fanno solo finta di adottare un semplice decreto legge destinato facilmente a perdersi nei meandri della politica? Forse perchè sta emergendo che, come al solito quando si tratta di mangiare, destra e sinsitra hanno lo stesso appetito, preferiscono le stesse pietanze e si servono dei medesimi sfamatori?
Biganzolo: rifiuti abbandonati - 18 Dicembre 2014 - 23:37
clprofessional: Zitto, silenzio .....!
Clprofessional .... non spargere troppo la notizia! Nessuno si azzardi a farlo! C'è ancora venerdì, prima del """3° sabato di ogni mese""", e se IL SOLITO INCIVILE si accorge che adesso è tutto bello pulito e sistemato potrebbe azzardarsi a parcheggiare ancora dell'altro ingombrante, senza aspettare il giorno previsto! Comunque un ringraziamento a chi ha provveduto a ritirare il televisore, la lavatrice, il tagliaerba, il monitor, etc. etc.
PdCI contro il sit-in di Forza Nuova - 13 Dicembre 2014 - 09:28
Costituzione
Non dica stupidate Lockness,qui non si tratta di entità o di numeri, si tratta di rispetto della Costituzione(mai sentito parlarne?)e bene ha fatto il succitato Partito a prendere posizione visto il silenzio assordante degli altri,come cittadino sono indignato che vengano autorizzate simili manifestazioni,vale per ForzaNuova che per Casa Pound( fascisti del terzo millenio) ed anche per altrettante manifestazioni che producono violenza.
La ladri in azione a Verbania, Cannero, Cannobio e Domodossola - 30 Novembre 2014 - 10:31
furti zone Verbania e limitrofe
Mi è capitato che suonassero il citofono e, alla mia risposta, silenzio... potrebbe essere un sistema per verificare la presenza di persone in casa? zona collinare di Verbania
Una lettera "aperta" da Verbania - 20 Novembre 2014 - 11:02
Da che pulpito!
Non ti se mai interessata di politica ma ora ti sei costruita un pulpito per esternare un tuo scontato predicozzo sugli arcinoti egoismi campanilistici della nostra provincia. La politica, anche se noiosa e sporca, riguarda i tuoi interessi e il tuo modo di vivere. Ecco la cosiddetta “generazione perduta”. Una generazione dormiente, non interessata che in silenzio si è fatta spogliare di tanti diritti. Nonostante tutto la tentazione di salire su un effimero pulpito a indicare l’ovvio è troppo forte. La società dell’apparire.
Verbania Documenti raccoglie firme sulla sanità - 18 Novembre 2014 - 14:02
X C: Ramoni
Ovviamente il documento dei sindaci del Verbano tiene conto e difende le esigenze di tutto il VCO anche se,a mio parere , non doveva inserire la scelta in SUBORDINE , Dea di Verbania ! Comunque sembra che il consiglio Comunale di ieri sera abbia corretto il documento. Il comportamento dei sindaci ossolani e cusiani è stato VERGOGNOSO e purtroppo ,credo, che abbiano causato una rottura insanabile con i cittadini del verbano. Non è più campanilismo ma puro egoismo , hanno commesso lo stesso errore x l'ospedale unico imponendo la scellerata scelta di Piedimulera ,località priva dei servizi minimali , al posto di Gravellona/ Ornavasso baricentro di tutto il territorio. Inqualificabile il comportamento del Sig. Borghi, mi rifiuto di definirlo Onorevole, che anzichè difendere tutto il territorio ha pubblicamente dichiarato Domodossola come unica scelta ,e questo è un parere che,purtroppo ,in Regione pesa. Anche Reschigna esce molto male da questa vicenda pèrchè , dopo tanto silenzio,non doveva venire a Verbania che l'unica scelta è un solo Dea ,quando, essendo assessore al Bilancio è a conoscenza che gli sprechi della regione sono altrove , anche la sanità ma non solo , vedi il nuovo palazzo della regione che costa pari pari al buco della sanità ,300 milioni di euro . per fare questo hanno stipulato un mutuo che comporta un esborso annuale di 20.milioni . Altri 20 milioni è stata la parcella dell'architetto della sinistra Fukas. ora hanno messo in vendita il palazzo della sede della regione di Piazza Castello . Bella scelta , non era più semplice vendere o svendere il palazzo nuovo ed estinguere il mutuo ? Certo il palazzo nuovo prevede anche la realizzazione di nuovi servizi ,diversa urbanizzazione ecc. nuovi appalti. Con quale faccia ci chiedono la soppressione di servizi sanitari indispensabili mettendo verbanesi contro ossolani ? Abbiamo perso tutti ,i politici solo la faccia e non i vitalizi ! E' stato dato poco risalto alla notizia di un Ex consigliere Regionale che "volutamente" ha rinunciato al vitalizio , come la solito la notizia non deve diffondersi...
Cronaca di una morte annunciata - 15 Novembre 2014 - 15:22
Zanotti chi?
Quello che considera una "stupidaggine" il progetto ospedale unico? Meno male che il peggior sindaco della storia di Verbania si è ritirato, ma non si tira indietro quando si tratta di dire scempiaggini. Grazie a quelli che la pensano come lui che siamo ridotto così. Meglio ritorni ad un dignitoso silenzio.
PD e FI polemica su parcheggio CEM e VCO Servizi - 5 Novembre 2014 - 16:51
Abbiamo capito.........
Abbiamo capito come vanno le cose in questa amministrazione. Una propone e dispone e gli altri fanno la grande maggioranza ........ E silenzio, se no, sportivamente, si cambia aria.
Una Verbania Possibile su dimissioni Tradigo - 2 Novembre 2014 - 09:09
X signora Marcella
Nei commenti ci lamentiamo in continuazione di come la politica sta rovinando il popolo è il paese, dimenticandoci che li abbiamo messi li noi; su una cosa però accetto di buon grado la sacrosanta indignazione: sul fatto che questi fenomeni ben remunerati (si fanno leggi e stipendi solo a loro pro), che all'anagrafe dovrebbero fare solo ed esclusivamente gli amministratori del paese, con il solo ed esclusivo compito di fare i nostri Interessi (perché è così che si sono venduti in campagna elettorale), di fatto fanno tutto l'opposto, gli interessi se li fanno si ma solo per loro (tangenti e affini a parte) e a nostre spese! Allora, perché mugugnare; facciamo come di regola si fa nei condomini, quando un amministratore viene scoperto a fare la cresta sulle spese oppure non tiene bene la conduzione e la contabilità lo si prende e lo si caccia in tempo zero, ah, non dimentichiamo una cosa fondamentale, lo stipendio di questo amministratore lo decide l'assemblea condominiale e non lui, per i politici questa regola non vale, PERCHÉ ? Un ultima riflessione: in Italia la stragrande maggioranza dei politici, a tutti i livelli, è gente senza un vero credo politico (cambiano cadrega a seconda di come tira il vento), senza coscienza e senza scrupoli, che hanno capito come funzione la musica del guadagnare alle spalle del popolo senza lavorare; basta vedere la marea di denaro che si votano come stipendi, in barba all'aumento della disoccupazione e della povertà del popolo. Se siamo veramente stufi di questo andazzo andiamo nei palazzi a turarli giù, ma lo dobbiamo fare tutti assieme, altrimenti soccombiamo in silenzio e finiamola di ricordare i tempi della liberazione, facendo finta di non capire che la politica di oggi, tutta incravattata, di belle parole e di balle promesse, è invece molto peggio di quella di quel periodo.
Una Verbania Possibile su dimissioni Tradigo - 2 Novembre 2014 - 00:00
Giuseppe chi?
Queste battute di qualunquistica ironia sono un chiaro segnale che le cose dette infastidiscono...non è così signor Giuseppe? Sarebbe meglio che tutto passasse sotto silenzio vero? E invece penso che sarebbe molto interessante che si esprimessero a più voci anche i pescatori, le bocciofile, le associazioni ...cioè qualsiasi cittadino che ha tutto il diritto di giudicare l'operato di quelli che governano. Ciò dovrebbe avvenire più di quanto avviene e allora magari certe scelte si farebbero con maggior prudenza. P.S. Verbania Possibile a parte, Pacian, Le Rive e la Bocciofila susellese sono forse realtà di serie B ? Sarebbe più apprezzabile comunque un loro parere rispetto a quello di uno altezzoso e irrispettoso soggetto anonimo
Riportiamo l'intero testo della lettera di dimissioni di Damiano Tradigo - 30 Ottobre 2014 - 22:00
Mo bastaaaaaaaaaaa!!!!!!
Francamente ne ho piene le balle di questa storia. Il dott. Tradigo parla come il peggiore dei Brignone. Ma prima di mettere il sedere sulla sedia conosceva o no la Marchionini? Perchè ha sfornato questa lettera insultante invece che andarsene in silenzio ammettendo di non essere capace a fare l'assessore? La spaccatura del PD verbanese fa il pari con quella nazionale. Due modi completamente diversi di fare politica. uno legato ai vecchi schemi di inciuci e ordini di partito, l'altro di gente decisa e dura che vuole lasciarsi alle spalle il vecchiume di una politica asfittica e inconcluidente. Decidiamoci. O vogliamo un sindaco che decide, o vogliamo un apparato di partiti che cincischia e discute dell'aria fritta. Mo basta veramente!
Cristina: "Dopo il flop dell'aliscafo il sindaco pensi alla strada" - 17 Ottobre 2014 - 22:46
Responsabilità ,
Certo che opporsi alla proposta che mirava all'accertamento delle responsabilità personali nei confronti del dirigente che ha commesso una miriade di errori la dice lunga sulla correttezza della nuova amministrazione comunale. E pensare che aveva detto pubblicamente: se vi è un responsabile, ne pagherà le conseguenze! Certo che è coerente!!! Se non si accertano le responsabilità, come si potrà farlo pagare??? Sarebbe interessante avere qualche risposta dal sindaco, la quale si trincera dietro il silenzio e la mancanza di dialogo e di confronto! Pazzesco! Povera Verbania, come è finita in basso! In ogni caso la nuova segretaria è anche responsabile dell'anticorruzione. Perché non coinvolgerla? Deve intervenire, perché, in difetto si renderà responsabile di omissione di atti d'ufficio! Speriamo!che qualcuno intervenga, perché non possono sempre essere i soliti a pagare!!!!!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti