Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

emergenza

Inserisci quello che vuoi cercare
emergenza - nei commenti
Stasera...Ri-cibiAMO: 1500€ raccolti - 11 Maggio 2014 - 09:54
Pancia.
Ci dispiace che sia stata commentata questa iniziativa. La creatività disturba sempre. Il ricavato della prima cena e'andato ai servizi sociali, quello della seconda ad una borsa di studio, la terza in risposta ad un'emergenza. Le critiche (?) a volte sono di pancia. Altre volte di intestino. Queste ultime si riconoscono perché puzzano...
Stasera...Ri-cibiAMO: 1500€ raccolti - 10 Maggio 2014 - 08:59
Sulla "cena"
Sinceramente non capisco di cosa bisogna essere tanto contenti ed orgogliosi da pubblicare un comunicato in merito. La cena organizzata dal Comitato Carlo Bava, con cibi al limite della scadenza o non perfetti, di fatto ha tolto tali prodotti al possibile utilizzo del progetto S-corta e quindi a persone in difficoltà. Che il ricavato sia stato devoluto al progetto emergenza profughi nulla toglie all'incongruenza della cosa, di fatto si è tolto a persone in difficoltà per dare ad altre persone altrettanto in difficoltà. Se si voleva sensibilizzare al risparmio ed al riutilizzo di generi alimentari, intenzione peraltro lodevole, si potevano trovare altre soluzioni. Esempio: Si potevano invitare le persone che normalmente usufruiscono del servizio S-corta a partecipare gratuitamente alla cena, pagata da chi, in effetti con 15 euro (1500:100) uno per l'altro, ne ha invece usufruito. In alternativa si potevano confezionare un certo numero di pasti a chi ne ha bisogno con il pagamento come sopra, questo avrebbe avuto un senso. Così come si è svolto mi sembra la solita iniziativa da campagna elettorale, esattamente come le "passerelle" ad Antoliva ,piuttosto che le "telefonate" e le conseguenti azioni sbandierate sui blog. A proposito, sono arrivati altri 20 profughi, a quando gli eventi di cui sopra?
Il CEMento è arrivato al CEM - FOTO - 23 Aprile 2014 - 10:54
daccordo con Angelo
Serve chiarezza, può piacere o no, ma ad oggi l'unica posizione chiara è quella di Bava (l'idea di Cristina di fare gestire il CEM a FIERA MILANO è bizzarra). ma ha ragione anche Emanuele quando dice che se andava bene prima deve andare bene pure dopo (infatti io ero contrario anche al precedente progetto), ma ci sono 2 differenze enormi: 1- il progetto in piazza mercato riqualificava una zona in vero degrado della città e aveva un piano di gestione credibile , per questo chiudeva prudenzialmente in rosso... era un investimento in cultura e aveva un costo. Si fosse realizzato (e si poteva fare) coi soldi del PISU (finanziamento che quando il teatro è stato concepito non esisteva), oggi sarebbe in funzione e non sarebbe costato un euro alla città. 2- il piano di gestione del CEM è pura fantasia, per questo produce utili e costa 1/3 di più (senza parcheggi), non è proprio quella che Emanuele definirebbe "la vernice metallizzata". Per scelte di indirizzo così importanti è necessario sentire cosa ne pensano i cittadini, ricordate le più di 3500 firme di verbanesi raccolte e bellamente ignorate? queste cose non devono più accadere. Oggi siamo di fronte a un emergenza che si chiama CEM, magari stasera al confronto tra candidati ne sapremo di più sulle posizioni dei "nostri eroi". A titolo di promemoria poi, ricordo che siamo in italia, quindi lo schemino quì sotto dovrebbe insegnare qualcosa...
Cristina: profughi "Uscire il prima possibile dall'emergenza" - 19 Aprile 2014 - 09:59
Profughi
La cosa migliore per uscire NOI dalla crisi (anche se con sta gente legata ai vecchi partiti ci credo molto poco), è mandare tutti sti immigrati irregolari a casa loro e, se è il caso, aiutarli lì; qui siamo già noi nell'emergenza e per questa povera gente non ci potrà mai essere un futuro, tranne che chiedere la carità o lavare i vetri ai semafori. Secondo voi è aiutarli così? Secondo il mio modestissimo parere è calpestare la loro dignità. Purtroppo però siamo in Italia e ai politici tutto questo impasto di buonismo fa marketing per prendere voti, sopratutto da quella fascia di popolazione bigotta che, da una parte misticamente prega e dall'altra cerca di inchiapettare il suo prossimo, possibilmente italiano doc. Fidatevi, di questi ipocriti c'è ne a camionate!
Ombre sul carnevale di Cannobio - 13 Marzo 2014 - 11:19
Da rivedere
Premessa: non ero presente sabato (l'anno scorso si) e mi baso su quello che ho sentito in giro e da amici fidati che hanno partecipato. Sicuramente un plauso va' a chi, ogni anno, si rimbocca le maniche per organizzare questa cosa essendo un evento ormai rilevante nell'intera provincia. Alcune cose che mi sono state riportate, le avevo già viste pari pari l'anno precedente, cio' significa che non si è imparato dagli errori fatti in precedenza (vedi gli ingressi da quelle che dovrebbero essere le uscite, vedi chi fumava dentro, vedi i minorenni all'interno ecc.). Vorrei dare il mio punto di vista su alcuni dei problemi riscontrati: 1)Il numero di persone presenti all'interno: una struttura del genere avrà sicuramente una capienza ben definita in base ad una serie di parametri (dimensioni, uscite di emergenza ecc.), seppur questo numero viene esteso calcolando il riciclo delle persone, una idea sul numero ammissibile bisogna averla, di conseguenza si vendono N ingressi (tot in prevendita e le rimanenze all'ingresso) esauriti quelli stop, anche chi è già in coda se ne resta fuori. Capisco benissimo che si doveva rientrare nelle spese e, credo, le uniche fonti di guadagno siano ingressi e bar ma non si puo' massimizzare tutto cio' tralasciando la sicurezza che deve invece essere messa al primo posto. ll problema dei biglietti falsi c'è stato, anche se non penso che siano riusciti a vendere centinaia di prevendite come si dice. Se cosi fosse, non credo proprio che se li siano fatti in casa ma con strutture professionali che ora dovranno prendersi le loro responsabilità. 2) Servizio d'ordine: regola non scritta parla di 1 "securino" ogni 100 persone, presumo che questo numero sia stato sicuramente inferiore, inoltre non si puo' mettere la Protezione Civile a controllare gli ingressi perchè semplicemente non è il loro compito. Tutti cio' deve essere affidato a dei professionisti, si pagano è vero..ma viste le teste di c.... che ci sono in giro, è sicuramente un investimento a buon rendere per tutti. 3) Ingresso e somministrazione di alcolici ai minorenni: Semplice, non si è certi dell'età? Si chiedono i documenti. Sei minorenne? Non entri! Stesso discorso per gli alcolici. E' una menata lo so, ma non penso ci siano modi piu' efficaci. 4) Rispetto delle regole: anche questo alla base di tutto. Purtoppo la mentalità italiana è chè il piu' furbo è sempre il piu' bravo, il piu' figo. Stai fumando dentro ed è vietato? Vengo e ti chiedo di spegnerla (sono gentile almeno la prima volta), ma si ti ribecco non ti faccio la predichina, ti accompagno fuori e tu, anche se hai pagato 15 euro di ingresso, hai finito la tua serata! Avrei altri spunti di discussione ma non voglio dilungarmi troppo, ringrazio comunque chi usa il suo tempo libero per dedicarsi ad organizzare queste manifestazioni, basta solo imparare dagli errori commessi nel passato per riuscire a fare cose sempre migliori, buon lavoro a tutti!
Ombre sul carnevale di Cannobio - 12 Marzo 2014 - 23:45
Ed ecco il solito lamentoso .....
Ma cosa .... te ne frega... Sei l unico che si è lamentato su un tendone con dentro 3000 persone, se l aria era così irrespirabile come dici tu potevi anche uscire così ce ne era un po' di più per noi. Poi nessuno ti ha obbligato a venire potevi startene tranquillamente a casa. Non c erano uscite di emergenza dici tu, ma a me sembra che quando è scoppiato l'estintore le hanno aperte e la gente è uscita tranquillamente e non è morto nessuno. Ragazzini che bevevano fino a stare male....saranno .... loro e se succedeva qualcosa facevano i conti con i loro genitori senza che stai qui a fare tu la predica. IL CARNEVALE DI CANNOBIO REGNA PUNTO E BASTA ROSICONE DEL ......!!!
Ruba pollo, "devo sfamare mio figlio" - 22 Febbraio 2014 - 14:38
emergenza pollo
ora ho capito perchè è saltata la nomina di Gratteri al ministero della Giustizia. si è intestardito con la lotta alle mafie,quando invece è chiaro a tutti che quello che spaventa gli italiani,"molto molto molto",sono i ladri di polli arrosto. Antani,e io con lui ,non ha ben capito "la gravità della cosa". non abbiamo capito che un simile pericolo per la società (il ladro di pollo) va subito arrestato e processato e solo lì,al processo,potrà eventualmente usufruire delle attenuanti del caso. ma se recidivo,dritto in galera! ..a guardare,da dietro le sbarre,migliaia di evasori fiscali che grazie anche ai soldi evasi,possono permettersi avvocati che li tengono fuori dal carcere,per fare spazio al ladro dei polli. abbiamo carceri che straboccano di ladruncoli,clandestini,piccoli spacciatori. i reati finanziari,quelli che ci stanno mettendo in ginocchio (con un evasione fiscale senza pari al mondo) restano sempre impuniti,nessuno di quelli per colpa dei quali paghiamo sempre più tasse si fa un giorno di prigione. ma per qualcuno va bene così,massima durezza coi disperati e braghe calate di fronte ai potenti.
Plastipak chiede mobilità per 20 lavoratori - 26 Gennaio 2014 - 23:05
Vera tragedia
Concordo, a Verbania la vera emergenza è il lavoro e questa notizia è veramente negativa. Credevamo che almeno una fabbrica come Plastipack, moderna e tecnologica fosse al riparo da crisi e/o tagli di personale... Solidarietà ai lavoratori e uniti per la difesa del livello occupazionale.
De Magistris: Regione conferma spostamento Scienze Umane - 23 Gennaio 2014 - 10:55
Scienze umane
La Provincia non ha voluto capire che al Liceo Cavalieri non ci sono spazi sufficienti a contenere le 13 classi attuali di questo corso.Tra un anno , massimo due, il problema si riproporrá e allora che cosa deciderete?Oppure prevedete giá di ridurre 13 classi in 5-6 aule ( che sono le aule disponibili? ) Occorreva una decisione presa non in emergenza, da una Giunta Provinciale giunta a fine corsa , con un bilancio dissestato . Viene premiata l'Ossola , e , se leggete bene la delibera della Giunta Provinciale, c'é scritto che il Liceo Sportivo va a Domodossola anche perché il vicino Lago di Mergozzo consente di andare in canoa agli studenti di questa scuola. Ma i nostri amministratori conoscono la geografia della zona, almeno quella? Verbania penalizzata e Ossola premiata, non sará che l'Assessore é ossolano?
In parlamento l'odissea del parto VIDEO - 10 Gennaio 2014 - 10:07
Gravi responsabilità
Cara signora Patrizia, sono d'accordo con quello che dice, infatti ho pubblicato nei giorni scorsi alcune fondate considerazioni su questo spiacevole fatto, ma guardi che non è isolato perché quasi giornalmente accadono situazioni analoghe ma non sempre vengono divulgate. Se lo Stato, per ogni cittadino, invece che trattenere sulla busta paga una marea di soldi che non servono a niente, prevedesse un'assicurazione per i ricoveri e per i trasporti, sia in emergenza che non, su una scala da 1 a10 saremmo tutelati 11. Visto che la casta "politica" dice di voler imitare tutto e tutti, basta imitare il sistema svizzero, sia in tema di ospedalizzazione, mezzi di soccorso compresi (sarebbero anche sotto un più severo controllo, anche sulla qualità), che in tema di elisoccorso (metodo REGA). Ma se utilizzano queste formule come fanno a mangiare? Basta andare su internet e guardare quanto ci costa la solasanità a noi popolo. Andate invece a vedere nei paesi, tipo Svizzera, cosa costa al popolo e come viene gestita la sanità, poi rendetevi conto in che mani siamo. A parte che non serve farsi queste domande basta leggere i giornali o guardare la tv: acquisti di beni personali costosi, mezzi nuovi, rimborsi selvaggi (con quello che guadagnano si devono solo vergognare, a già se si vergognassero si sarebbero già dimessi). Quindi signora Patrizia, per evitare altri incidenti come quello della signora di Domodossola, è il sistema che va annientato e lo dobbiamo fare noi cittadini MANDANDOLI A CASA TUTTI, hanno rubato abbastanza, a scusi, hanno mangiato abbastanza. Un consigliere regionale della nostra zona, ad una festa, ha dichiarato sotto voce ad un conoscente, che non credeva ancora d'essere arrivato dov'era e che l'essere andato in regione gli risolveva tutti i problemi finanziari, avrebbe pagato tutti i debiti che aveva e avrebbe fatto una vita da nababbo. CA PI TO come funziona?? Quindi non pensiamo come affrontare e risolvere, volta per volta, i vari problemi che questa gente, nostro malgrado, ci fa digerire, andiamo alla radice, andiamo tutti assieme a mandarli via, siamo o non siamo, come recita la costituzione, il popolo sovrano, e allora uniamoci. Pensavo ad un nuovo movimento popolare di pulizia fatto solo da persone del popolo: SOVRANITÀ POPOLARE, i programmi sono già pronti ci vuole solo tanta gente, come ha fatto Grillo, ma noi non abbiamo i soldi di Grillo. Buona giornata.
Arrivano i Vigili la chiesa si svuota - 28 Dicembre 2013 - 16:54
urgenza
Andare a messa non è un' emergenza: un buon credente si alza per tempo, cerca il posto auto corretto o piuttosto va a messa a piedi: per dare l'esempio, da buon cristiano appunto. E soprattutto, se davvero partecipa al rito con spirito cristiano, non lo abbandona di certo per correre a porre rimedio ad una sua precedente mancanza. Dunque, a Trobaso, cristiani a parole o nei fatti?
Arriva l'Ordinanza di divieto dei botti - 28 Dicembre 2013 - 10:11
Bacchettoni irrealisti.
Qui a Verbania non c'è mai stata un'emergenza botti.
Incuria ospedale Castelli - 1 Novembre 2013 - 22:37
piastrina al collo
fatevi incedere su una piastrina da mettere al collo "in caso di emergenza all' ospedale castelli mai".
PdCI: BASTA violenza sulle donne ! - 25 Settembre 2013 - 20:45
Inesattezze ideologiche e proposte interessanti.
C'è la giusta considerazione di individuare una risposta amministrativa (sportelli e punti di ascolto e emergenza) a questi reati che non possono essere prevenuti da un semplice e rozzo aumento della pena. Di contro viene fornita la solita fotografia ideologica. Basta con la solita manfrina della relazione di potere tra generi. NON SIGNIFICA NULLA. In Italia non è così. Questi reati violenti sono il frutto di disaggio psichici e emotivi. Vanno peraltro educate le stesse donne. Si anche loro in quanto sono loro che scelgono e si legano al "bastardo" di turno. Non vi sembra vero... leggete la letteratura criminologica sul tema.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti