Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Spadone: SS34, SS33, basta!

Riceviamo e pubblichiamo, una lettera aperta di Luigi Spadone, capogruppo La Provincia per il Territorio, al Presidente del Verbano Cusio Ossola, sulla situazione della viabilità in provincia.
Verbania
Spadone: SS34, SS33, basta!
Pregiatissimo Signor Presidente,

adesso basta!

la voragine apertasi oggi (martedì - ndr) sulla S.S. 33, il morto sulla S.S. 34, i lavori sulla S.S. 337 finanziati ma che non vedono l'inizio, la S.P. 75 della Cannobina in totale sofferenza così come l'intero panorama delle strade provinciali impongono, fin da subito, un intervento immediato da parte dello Stato e della Regione che deve andare al di là delle semplici parole.

I Cittadini chiedono i fatti!

Chiedono di poter percorrere le proprie strade in sicurezza, senza la paura che una buca gli si apra dinanzi o che un pezzo di montagna cada sulle loro teste.

Non credo sia pretendere la luna, ma semplicemente quello che un normale Paese civile dovrebbe prevedere per i propri cittadini: interventi risolutivi, certo, ma anche controlli preventivi e manutenzioni ordinarie.

Perché quello che sta accadendo non è un caso, ma è figlio della politica dello struzzo (fino a che il problema non si pone tutto va bene).

Paiono banalità, è vero. Ma dovrebbe essere altrettanto banale intervenire per tempo e garantire la sicurezza di tutti, non crede?

Noterà che non sono i miei toni, non è il mio consueto modo di scrivere. Deve scusarmi, ma questa volta sono davvero irritato (se non fosse una lettera istituzionale userei un altro termine), al pari di tanti, e sto scrivendo di getto.

Sono irritato, dicevo. Al pari di tanti nostri padri che hanno sacrificato la loro gioventù in turni di lavoro massacranti durante il boom economico e che oggi vedono quanto costruito depauperarsi giorno dopo giorno.

Non è una critica a Lei, quale Presidente della Provincia. Le enormi difficoltà dell'Ente sono note.

Ma abbia il coraggio di staccarsi dal Governo che sostiene e ponga in atto ogni tipo di azione per questo territorio, insieme all'Unione delle Province italiane (manifestazioni di piazza, dimissioni ... oppure anche loro, su simili argomenti ci hanno abbandonati?). Lo deve ai Suoi cittadini.

E' necessario un lavoro sinergico sul Ministero perché ANAS abbia risorse per potere operare ed è necessario intervenire tutti insieme perché le SS.SS. 33, 34, 337 e la S.P. 75 devono far parte di un obiettivo comune.

Ma è anche necessario un intervento immediato per le strade provinciali.

Mi piacerebbe un incontro con la presenza di tutti i Sindaci, uniti a rivendicare considerazione per il nostro Verbano Cusio Ossola, al di là dell'appartenenza politica di ciascuno, perché è oggettivamente impossibile difendere la situazione attuale. E mi piacerebbe, questa volta, presenziassero gli interlocutori che l'ultima volta erano purtroppo impegnati altrove.

Prendo atto che a Roma, il 6 aprile se non ricordo male, vi sarà un incontro con il Ministro Delrio per la situazione della S.S. 34. Voglio sperare giungano buone notizie, che però non potranno fermarsi a questa arteria, seppure importantissima.

Avrei però preferito, vista la tragedia occorsa, fosse stato il Ministro a mettere un piede nel Verbano.

Come già dettoLe, noi ci siamo.

Grato dell'attenzione porgo i migliori saluti.
luigi spadone - capogruppo La Provincia per il Territorio



22 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di SINISTRO 1FACCIAMO 2 CONTI...
SINISTRO
29 Marzo 2017 - 11:57
 
Nel 2004 con circa 40 milioni di euro (in parte finanziati dalla CE) avremmo potuto realizzare 2 gallerie. Oggi, con circa 20 milioni si potrebbero mettere in sicurezza 6 km di versante Cannero/Cannobio. Quindi, a conti fatti, non sarebbe stato opportuno propendere per la prima soluzione? Almeno si sarebbero alleggeriti il carico ed il traffico su statali e provinciali, in attesa di una loro futura risistemazione. Ricordiamoci quando abbiamo costruito le autostrade: Costituzione alla mano, per un fine pubblico superiore, si sono superati tantissimi ostacoli (espropriazioni, abbattimenti, vertenze legali, ecc.).
Vedi il profilo di privataemail Re: FACCIAMO 2 CONTI...
privataemail
29 Marzo 2017 - 12:50
 
Ciao SINISTRO

E facciamoli 2 conti !! Hanno sperperato e rubato ad ogni livello, si sono arrogati privilegi da Monarchia, a danno dei soliti noti, hanno truccato appalti e gestioni di ogni ente. Si sono venduti quasi tutti i gioielli di famiglia, aziende messe in crisi dal sistema bancario malato per poi essere spolpate e delocalizzate, lasciando migliaia di operai a casa e tenendosi ben stretti tutti i brevetti. Ora siamo alla canna del gas e ci vendiamo un 15 % di cassa deposito e prestiti per 4 miseri miliardi, quando l'ultimo dividendo distribuito da Cdp ammontava a 850 milioni di euro. Ricordo a tutti gli affezionati clienti di poste di cominciare a preoccuparsi. E tutto questo ed altro per vedere calare i servizi essenziali, la manutenzione del territorio appunto, ridotta al lumicino, pensioni un miraggio e pure da fame, sanità che si appresta alla privatizzazione, ed in tutto questo continuiamo a veder crescere il debito pubblico. Il governo Renzi ha alzato il debito pubblico da 2.110 miliardi a 2.230 miliardi, aumentato di 123,688 mld in 26 mesi di governo Renzi al ritmo di 4,75 mldi di euro al mese, 160 milioni al giorno, 6,6 milioni l'ora. Quinti i conti purtroppo li faremo con le nostre future generazioni, tentando di spiegare perché per la prima volta nella recente storia, i figli sono più poveri dei padri
Vedi il profilo di marco Re: FACCIAMO 2 CONTI...
marco
29 Marzo 2017 - 14:18
 
Ciao SINISTRO, e ti chiedi il perché? con la dittatura di verdi, ambietalisti, sinistroidi, localismi, invidie? orami siamo un paese ed un popolo diretti da distruggere, per il bene del resto del mondo
Vedi il profilo di Giovanni Per sig. Spadone
Giovanni
29 Marzo 2017 - 16:10
 
Vede sig. Spadone io non la conosco ,e non conosco nemmeno purtroppo la sigla la provincia per il territorio, queste parole sono vuote, io vorrei sapere chi siete la maggior parte dei politicanti si nasconde dietro nomi che non fanno capire nulla ai cittadini. Rimane il fatto che nella provincia che non c'è vi eleggete tra di voli e le elezioni farsa che fate non interessano più i cittadini dato che non rispondete più a loro ma solo ai vostri capi partito. Sig . Spadone se lei pensa di essere più onesto e puro del presidente dia le dimissioni e non resti un minuto di più su quella sedia.
Vedi il profilo di SINISTRO Re: Re: FACCIAMO 2 CONTI...
SINISTRO
29 Marzo 2017 - 16:52
 
Ciao privataemail

non che al lato opposto abbiano fatto meglio, dopo 20 anni di forza-italiani...
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: FACCIAMO 2 CONTI...
SINISTRO
29 Marzo 2017 - 16:54
 
Ciao marco

beh, in effetti, pur essendoci un conflitto d'interesse permanente, a più livelli (ministro delle infrastrutture e dei trasporti + proprietario di società specializzate nella costruzione di gallerie), quanto meno ne avrebbero beneficiato tutti....!
Vedi il profilo di Fringuelli Fabrizio Re: FACCIAMO 2 CONTI...
Fringuelli Fabrizio
29 Marzo 2017 - 19:37
 
Ciao SINISTRO

in riferimento a...
Nel 2004 con circa 40 milioni di euro (in parte finanziati dalla CE) avremmo potuto realizzare 2 gallerie. Oggi, con circa 20 milioni si potrebbero mettere in sicurezza 6 km di versante Cannero/Cannobio. ... bla bla bla...

Primo.. sapere dove sarebbero partire e arrivate le gallerie.. toglierebbe già ogni dubbio sul fatto della loro inutilità per i problemi attuali e precedenti.. i tratti di strada "incriminati" sarebbero rimasti comunque dove sono e le gallerie non avrebbero evitato nulla... anzi, nel periodo di lavoro probabilmente ci si sarebbe lamentati dei camion, traffico, terra, accumuli vari, semafori e cantieri.
Secondo.. sarebbero già finite se iniziate nel 2004? sarebbero bastati i soldi?...
Terzo.. Il tratto di strada del lago comunque va messo in sicurezza perchè anche in un'ipotesi fantascientifica di una galleria che dal confine sbuca a fondotoce.. la strada del lago rimarrebbe, quindi andrebbe sempre e comunque messa in sicurezza, perchè sarebbe percorsa da tutti quelli che ci abitano più tutti i turisti che vogliono vedere il lago e farsi la litoranea..
Vedi il profilo di lupusinfabula 2Com'è....
lupusinfabula
29 Marzo 2017 - 19:52
 
Com'è che per mettere in sicurezza le nostre strade i soldi non ci sono mentre per finanziare le navi che vanno a pescare le "risorse" fin davanti alle coste libiche i soldi li trovano eccome?
Vedi il profilo di privataemail 1X sinistro
privataemail
29 Marzo 2017 - 20:15
 
Non ci sono dubbi le responsabilità vanno suddivise equamente tra dx e sx, compresa la famosa parentesi dei tecnici, che Dio ce ne scampi. Senza dimenticare le prese per i fondelli da primato mondiale come quella dei 20 saggi, che poi sono lievitati a 42, di cui 10 nominati dalla sciagura Napolitano.
Nella tabella sotto si evince come equamente si sono spartiti i governi nei precedenti anni, mancano i dati disastrosi dei tecnici e del Pd tutti ora a spergiurare di avere le soluzioni, che non hanno trovato in 25 anni. Poi sarcasticamente attraverso i media in gran parte controllati, ci vogliono spaventare sui probabili disastri di un governo 5 stelle, che non ha mai governato. ma dobbiamo renderci conto che siamo già sotto un cumulo di macerie.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: FACCIAMO 2 CONTI...
SINISTRO
30 Marzo 2017 - 13:28
 
Ciao Fringuelli Fabrizio

infatti, se leggi bene, (invece di censurarmi con "bla bla bla") ho scritto "in attesa di una loro futura risistemazione (strade statali e provinciali): non serve a nulla rispondere alle mie domande con altre domande, che dovresti porre a persone esperte. Comunque credo che si sarebbe potuta continuare, con le opportune precauzioni e studi idro-geologici, l'opera avviata da Nicolazzi. I soldi, forse, non sarebbero bastati, causa anche inevitabili imprevisti, non solo della politica. Certo che anche le autostrade erano considerate roba da fantascienza, inutili, per i benpensanti italici del tempo, che addirittura volevano adornarle con marcia-piedi e fioriere! Come mai in Svizzera ci sono gallerie di tutto rispetto, con tanto di manutenzione (vedi quelle di Brissago e Mappo -Morettina), addirittura sbarrando l'accesso auto alla litoranea? Se poi pensiamo che, in corrispondenza del Monte Ceneri hanno realizzato un'ulteriore opera di alta ingegneria, anche e soprattutto con l'ausilio della manovalanza italiana.... Forse dovremmo avere un po' più di fiducia e rispetto verso noi stessi e le nostre opinioni, non credi?
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: X sinistro
SINISTRO
30 Marzo 2017 - 13:31
 
Ciao privataemail

ecco perché vi auguro di governare: in un regime democratico (almeno spero che ci sia e ci sarà ancora) va data a tutti una possibilità, visto che la logica dell'alternanza permette a chiunque di mettersi alla prova, e di sperimentare la coincidenza tra teoria e pratica, ovvero promesse e fatti.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Com'è....
Hans Axel Von Fersen
30 Marzo 2017 - 14:15
 
Ciao lupusinfabula

Appunto sono risorse che ti pagheranno la pensione
Vedi il profilo di privataemail 1Re: Re: X sinistro
privataemail
30 Marzo 2017 - 16:00
 
Ciao SINISTRO

Mi fanno piacere le tue parole, anche se non credo sia così democratico questo paese, infatti continuano a modificare le regole del gioco, leggasi legge elettorale, proprio per impedire un governo a 5 stelle.
Personalmente preferisco non siano andati al governo già nel 2013 ma lo speravo dopo le eropee. I numeri purtroppo hanno dato ragione a Renzi. Se non fosse che stanno svendendo il paese, mi poteva anche andare bene arubare a scadenza naturale. Perché così hanno acquisito una certa esperienza sul campo, e possono muoversi con meno probabilità di commettere errori.
La tua osservazione sulla capacità di mettere in pratica le idee, la condivido pienamente, infatti io non sono certo siano in grado di rimettere in sesto il paese, sono comunque ottimista in merito
Di una cosa sono però certo, che le altre forze potranno fare solo peggio.
Vedi il profilo di lupusinfabula Mia pensione?
lupusinfabula
30 Marzo 2017 - 18:47
 
Mia pensione me la sono già ampiamente pagata io con le mostruose ritenute che ho sullo stipendio mensile dopo 38 e rotti anni di lavoro. Caro HAvF molto probabilmente le "risorse" pagheranno la tua di pensione, non la mia,e fossi in te un po' me ne vergognerei.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Mia pensione?
Hans Axel Von Fersen
30 Marzo 2017 - 21:59
 
Ciao lupusinfabula

Tutte le volte ci caschi!
Vedi il profilo di robi Re: Mia pensione?
robi
31 Marzo 2017 - 08:01
 
Ciao lupusinfabula
Credo fosse ironico Hans.... . In quanto alla presunta ricchezza prodotta dagli immigrati solo in minima parte rimane qui. Il resto va ai loro paesi attraverso società create allo scopo.
Quello che ci rimane di risorsa sono i crimini. Il 40 per cento dei carcerati è straniero. Basterebbe estradarli e basterebbe controllare i confini per non far entrare pregiudicati. Ma sai che non si può. La cultura imperante non lo permette. Muti e rassegnati alla nostra triste fine...
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Mia pensione?
SINISTRO
31 Marzo 2017 - 09:56
 
Ciao robi

dipende: molti contributi che gli immigrati versano all'Inps rimangono qui da noi, in quanto, una volta andati via, non effettuano una ricongiunzione coi sistemi pensionistici dei loro Paesi d'origine. Cosa che ha permesso, per alcuni anni, di non far peggiorare ulteriormente il passivo di bilancio previdenziale. Un po' come per i lavori socialmente utili, visto che, in qualche modo, molti, ma non tutti, ripagano la società per averli ospitati.
Vedi il profilo di lucrezia borgia la ricongiunzione degli immigrati.....
lucrezia borgia
31 Marzo 2017 - 10:17
 
essi, non ricongiungono i pochi contributi, ma in compenso ricongiungono le famiglie, in tal modo "Uno" paga ridicoli contributi e troppi approfittano di immeritati servizi.......
Italia paese del ben godi per gli stranieri e del mal godi per gli italiani.....
In quanto al passivo del bilancio previdenziale, sarebbe ora di separare la previdenza dall'assistenza e di erogare le pensioni in base ai contributi versati (mi riferisco alle immonde e immeritate pensioni d'oro ed agli immorali vitalizi)
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: la ricongiunzione degli immigrati.....
SINISTRO
31 Marzo 2017 - 12:31
 
Ciao lucrezia borgia

beh, proprio pochino non direi, specie in tempi di austerità, visto che quei contributi hanno consentito l'erogazione di pensioni sociali agli italiani, visto che per un operaio in regola la busta paga è uguale, a prescindere dalla nazionalità. E considera che, dalle loro parti, una pensione sociale è un reddito di tutto rispetto! Per es.: in Albania uno stipendio di € 300,00 al mese ti colloca in una fascia di reddito medio-alta.....
Vedi il profilo di lupusinfabula per Sinistro
lupusinfabula
31 Marzo 2017 - 14:02
 
E allora dobbiamo considerarli dei "benefattori"?
Vedi il profilo di privataemail Re: la ricongiunzione degli immigrati.....
privataemail
31 Marzo 2017 - 16:39
 
Ciao lucrezia borgia


Condivido in pieno, aggiungerei alcuni dettagli in particolare sulla separazione. I Governi che si sono succeduti ha trasformato molte prestazioni assistenziali in previdenziali. Si pensi agli assegni sociali, alle voci relative ai disabili di diverso tipo, alla cassa integrazione, alla mobilità, all’integrazione al trattamento minimo e così via. Sin dal 1989 ( legge 88) il legislatore ha cercato di separare, all’interno del bilancio INPS, la previdenza dall’assistenza, istituendo una speciale gestione dei trattamenti assistenziali (GIAS) da finanziarsi a carico della fiscalità generale. La GIAS tuttavia non riguarda solo le prestazioni assistenziali ma anche talune previdenziali, non coperte correttamente dai contributi versati. Pochi esempi su tutti: le pensioni dei coltivatori diretti, le pensioni d’invalidità ante 1982, l’integrazione al trattamento minimo. Voce che, da sola, vale oltre 13 miliardi di euro e che deve essere inequivocabilmente iscritta all’assistenza. http://infoprevidenza.it/welfare-sanita-assistenza-e-previdenza/ Per quanto riguarda gli immigrati, personalmente sarei per pari diritti solo nei confronti di chi ha versato regolarmente per almeno 10 anni. Perché gli abusi sono tanti. Pur avendo fatto ritorno ai loro Paesi di origine, o essendosi assentati continuamente dal territorio nazionale per periodi da uno a cinque mesi (perdendo così i requisiti per il beneficio), 331 lavoratori (bengalesi ) percepivano indebitamente l'assegno mensile di 800 euro. Mentre tutti li credevano in Italia loro se ne erano andati (di nascosto) già da un po' con in tasca la pensione sociale mensile. I truffatori sono 174 immigrati di diverse nazionalità con un età superiore ai 65 anni. Ciascuno di loro avrebbe continuato a percepire una pensione mensile di 450 euro.
Nei fatti, un immigrato, per avere l’assegno, deve aver compiuto «65 anni e 3 mesi di età» e trovarsi in uno «stato di bisogno economico». Poi, gli basta avere un famigliare che sia titolare del «permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo» e abbia «residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni nel territorio nazionale». Rispettate queste condizioni, il gioco è fatto: lo Stato gli elargirà una pensione di 448,51 euro mensili per 13 mensilità (cifra aggiornata a inizio 2015). Più o meno è l’importo di una pensione minima di un lavoratore italiano. Solo che lo straniero non ha lavorato né versato contributi qui. I controlli per accertare che abbiano soggiornato stabilmente, ovviamente non ci sono. Da non sottovalutare la comunità cinese Prato avrà pure una storia di tolleranza (toscani e meridionali sono fifty fifty), riesce a far convivere 110 etnie diverse ma la misura ora sarebbe colma. Nelle ultime settimane sono arrivati in Comune 240 esposti: il pronto soccorso dell`ospedale è intasato da cinesi che non hanno medico di famiglia e si rivolgono lì per qualsiasi disturbo. Quindi ribadisco dopo 10 anni di lavoro regolare i Italia per me pari sono, ma diversamente dubito siano un vantaggio per le casse Inps e della sanità
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: per Sinistro
SINISTRO
31 Marzo 2017 - 16:55
 
Ciao lupusinfabula

beh, visto come vanno le cose, comunque trattasi di una cosa a favore del nostro Paese. Poi, chiamala come ti pare: do ut des, reciprocità casuale..... Fatto sta che, 24 anni fa, per es., una simile situazione è capitata ad una mia zia che ha lavorato in Svizzera. Le viene recapitata nel Meridione una lettera, da Lucerna, dove la Cassa Pensione le dice che, non avendo provveduto a riscattare per tempo debito dei contributi versati, li aveva persi! Quindi, come puoi vedere, se una cosa del genere capitasse a noi, ebbene saremmo dei benefattori del Paese estero dove abbiamo lavorato e fatto sacrifici, che poi, per mera mancanza di conoscenza delle leggi locali, oppure per difficoltà nel comprendere una lingua, specie i tecnicismi, in parte vanno vanificati.... E non credo sia un evento piacevole per chi lo subisce, peggio quando poi ne viene a conoscenza a decadenza avvenuta.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
25/09/2017 - Pallavolo Altiora prossimi appuntamenti
25/09/2017 - Corsi gratuiti alla Fondazione Casa di carità arti e mestieri
25/09/2017 - Ripristinare il Nonno Vigile
25/09/2017 - Miele, anno nero
25/09/2017 - Formazione gratuita per giovani in obbligo scolastico
Verbania - Politica
22/09/2017 - Lega Nord su SS34
20/09/2017 - Consiglio di Quartiere Verbania - Intra
19/09/2017 - Consiglio Provinciale
18/09/2017 - La Provincia per il Territorio: Province, si alle dimissioni
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti