Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Resoconto Consiglio provinciale

Consiglio Provinciale, unanimità su tutti i punti all’ordine del giorno ad esclusione di quello per la sospensione del piano dell’offerta formativa: voto contro della maggioranza, voto a favore dei due proponenti Barbetta e Inzaghi, astensione del PD.
Verbania
Resoconto Consiglio provinciale
Seduta di consiglio provinciale nel pomeriggio di oggi, nella quale la quasi totalità dei punti all’ordine del giorno hanno riscosso l’unanimità dei voti, a partire dalle prime tre deliberazioni, illustrate dall’Assessore alla Viabilità Blardone e riguardanti: l’autorizzazione alla devoluzione di somme residuali di mutui contratti con la Cassa Depositi e Prestiti a favore dell’esecuzione di lavori di somma urgenza in ambito viabilistico e di edilizia scolastica;

l’acquisizione da parte di Comuni di Vogogna-Pieve Vergonte di un tratto della provinciale n. 117 e da parte del Comune di Cannobio di un tratto della provinciale della Valle Cannobina. “Parliamo di 2,3 km in cui il Comune vuole sistemare dei dissuasori che la legge non consente siano posizionati su vie provinciali. Si è anche d’accordo con il Comune che passi di loro competenza la strada di Traffiume, un volta che con fondi regionali sarà realizzato un muraglione di contenimento” ha evidenziato Blardone.

Condiviso, su richiesta del capogruppo PD, il rinvio della discussione sull’ordine del giorno di contrasto al Disegno di Legge Delrio al prossimo 12 febbraio, quando è in programma un consiglio provinciale aperto sull’argomento.

Unanimità anche per l’ordine del giorno presentato dal consigliere Giulio Lapidari (PdL), con cui il Consiglio Provinciale esorta la Giunta a mettere in atto iniziative per replicare l’efficace e utile esperienza della ditta Alessi di Omegna su scala provinciale, coinvolgendo i Comuni interessati, le Associazioni di Categoria e le Organizzazioni Sindacali. Questo per giungere a un accordo che possa di volta in volta essere ripreso per poter fruire – nel rispetto delle normative in materia – di ore lavorative di dipendenti di aziende disposte a metterle al servizio della comunità.

Voto unanime pure per l’ordine del giorno proposto dal consigliere Luigi Songa (Fratelli d’Italia) con cui la Provincia chiede alla Regione di soprassedere alla riduzione dei posti letto post-degenza e alla riduzione dei posti letto di riabilitazione mantenendo una loro ripartizione nelle strutture socio sanitarie già accreditate, in considerazione della conformazione montana e tripolare del VCO e a garanzia delle popolazioni territorialmente più disagiate. Queste per evitare – è stato ribadito – grave disagio ad assistiti, ai loro familiari e ai medici di famiglia e per mantenere posti di riabilitazione già accreditati.

Accolta all’unanimità la richiesta, a firma dei consiglieri Ezio Barbetta (gruppo Per il VCO con Ravaioli) e Roberto Inzaghi (Rifondazione Comunista), per una ricognizione da parte dei Centri per l’impiego per comprendere quali nel VCO sono gli enti pubblici e le aziende (con più di 15 occupati) che, stando alla legge n. 125 dello scorso 30 ottobre, possono essere interessate alla deroga al blocco dell’assunzione con il collocamento di persone disabili disoccupate iscritte nelle liste speciali.

Dibattito molto partecipato all’ultimo punto all’ordine del giorno: quello in merito alla decisione provinciale, validata dalla Regione, per meglio distribuire le presenze di studenti tra le scuole verbanesi, a fronte di un Istituto Cobianchi in difficoltà nel gestire da un punto di vista degli spazi, e di conseguenza della sicurezza, gli oltre 1900 allievi attualmente iscritti e il Liceo Cavalieri a rischio di mantenimento della propria autonomia con meno di 600 studenti.

I consiglieri Barbetta e Inzaghi chiedevano alla Giunta provinciale di tornare sui propri passi, annullando la delibera concernente il ‘piano dell’offerta formativa’ per il prossimo anno e rinviare la decisione di trasferire dal prossimo anno l’indirizzo di Liceo di Scienze Umane dal Cobianchi al Cavalieri. L’Assessore Cottini ha ribadito le ragioni della decisione mossa da logica e senso di responsabilità e assunta all’interno di intenso lavoro di programmazione (rigettando le ‘accuse di inerzia’) e con un ampio confronto tra le diverse parti in causa.

L’ordine del giorno è stato rigettato da tutta la maggioranza: voto a favore dei due proponenti, astensione dei consiglieri del Partito Democratico che hanno contestato come il testo dell’ordine del giorno facesse riferimento a una protratta mancanza di programmazione da parte dell’amministrazione provinciale in materia di dimensionamento e offerta scolastica che “invece c’è sempre stata” ha voluto ribadire Ravaioli insieme alla rimostranza per non aver maggiormente condiviso al livello consigliare la decisione ma anche riconoscendo che il problema della sicurezza non può essere in nessun caso disconosciuto.



6 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Paolino Cottini non dice il vero
Paolino
4 Febbraio 2014 - 10:30
 
Cottini e Nobili volevano punire Verbania.. non c'è nessuna logica nel mettere 13 classi in 5 aule.
A Intra arrivano tutti mezzi di trasporto, a Pallanza no (Alto Verbano e Lombardia penalizzati).
L'antipatia nei confronti di chi ha tanto successo trapela vistosamente.
E cioè se il Cobianchi va bene e il Liceo va male, puniamo chi va bene e premiamo chi non va bene.
Il ragionamento non fa una piega..
Vedi il profilo di paolino. alter ego?
paolino.
4 Febbraio 2014 - 11:12
 
solo per dire che il commento qui sopra è di un altro paolino,non del "solito"...io sono paolino.,col punto. questo è pure maiuscolo...deve essere più importante di me!
Vedi il profilo di Laura Scusa paolino
Laura
4 Febbraio 2014 - 12:49
 
Omonimia
Vedi il profilo di Furio Astenuto
Furio
5 Febbraio 2014 - 08:32
 
Sul punto riguardante SUS il pd si è astenuto.Considerando che la poltrone in provincia iniziano a scricchiolare, l'astenuto Brignoli,si presenta per il comune. Se ne terrà conto sia alle primarie che al voto, nel senso che mi asterrò dal votarlo.
Vedi il profilo di Paola Giusto
Paola
5 Febbraio 2014 - 17:01
 
Anch'io mi asterrô dal votare Brignoli. Non sembra un uomo che prende posizioni
Vedi il profilo di Paola Pd
Paola
5 Febbraio 2014 - 17:03
 
Quindi se il Pd si offende poi si astiene? Che brutto carattere



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
21/07/2017 - FDI AN su cimitero Zoverallo
21/07/2017 - Forza Italia Berlusconi su PD e Amministrazione Comunale
21/07/2017 - LibriNews: "Nella perfida terra di Dio"
20/07/2017 - Forza Italia: Distretto turistico, ultima chiamata
20/07/2017 - I Concerti Ciani: quinto appuntamento
Verbania - Politica
19/07/2017 - Incontro su fusione Verbania Cossogno
19/07/2017 - Una Verbania Possibile su dimissioni Abbiati
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti