Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Omegna : Cronaca

Fermati con superalcolici, droga e mazze da baseball

"Attenzione ci sono dei ragazzi in giro per Omegna con mazze da baseball e bottiglie in mano". Questa è stata la prima telefonata che è giunta ieri sera, venerdì 21 febbraio, alla Sala Operativa del Commissariato di Polizia di Omegna.
Omegna
Fermati con superalcolici, droga e mazze da baseball
Dal sito: www.oknovara.it


Basta questa segnalazione e la volante della Polizia di Stato inizia le ricerche in città. Dopo pochi minuti, la segnalazione viene confermata da un anziano che chiama il 113 e riferisce di essere stato verbalmente aggredito e sbeffeggiato da un gruppo di ragazzi armati di mazze e bottiglie.

La situazione potrebbe diventare ancora più preoccupante visto che nel frattempo nel centro di Omegna si sta tenendo un incontro culturale per promuovere l’integrazione tra le diverse etnie presenti in città, con la partecipazione di autorità civili.
Parte allora la “chiamata al servizio” per tutti gli uomini del Commissariato di Polizia che di lì a poco preparano l’intervento.

In ausilio giungono nel frattempo due volanti da Verbania. I controlli a tappeto su tutto il territorio cittadino danno subito esito positivo: nei pressi del Parco Rodari viene intercettato un gruppo di quattro ragazzi novaresi provenienti da Gozzano e San Maurizio d’Opaglio.

“Uno di essi, di 15 anni – come spiega un comunicato stampa della Polizia di Verbania – è armato di mazza da baseball in metallo che tenta inutilmente di nascondere nei pantaloni. La mazza viene sequestrata e il giovane denunciato: risponderà ora – continua la nota stampa – all’Autorità giudiziaria del reato di “porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere”.

Un altro ragazzo del gruppo di venti anni è in possesso di un involucro contenente marjiuana e uno zaino con dentro varie bottiglie di superalcolici e vino; la droga viene sequestrata e il ragazzo sanzionato e segnalato al Prefetto per i provvedimenti del caso. Un altro componente del gruppetto, diciottenne già noto alle Forze dell’Ordine, inveisce contro gli agenti sino poi ad aggredire uno di essi, colpendolo alla schiena e facendolo cadere a terra. Viene subito fermato e sarà ora processato per i reati di resistenza aggravata a Pubblico Ufficiale, lesioni ed oltraggio”.

La vigilanza delle pattuglie del Commissariato e della Questura di Verbania è proseguita per tutta la notte con controlli ed identificazioni di 70 persone, 40 veicoli monitorati e 4 ragazzi contravvenzionati per manifesta ubriachezza in luogo pubblico.
 Fonte di questo post



5 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di paolino nessun pericolo
paolino
22 Febbraio 2014 - 19:45
 
mica saranno pericolosi questi?! il vero pericolo è lo spietato ladro di pollo arrosto che gira ancora a piede libero.
su questi quattro deficienti pericolosi non ho letto commenti allarmati di nessuno dei geni che vorrebbero carcerare i disperati che rubano per fame. strana gente.
Vedi il profilo di Francioli Giovanni Paolino
Francioli Giovanni
23 Febbraio 2014 - 00:24
 
Chissà se risponderà ? Bravo .
Vedi il profilo di lupusinfabula Che fare?
lupusinfabula
23 Febbraio 2014 - 08:31
 
Gonfiarli di botte come si faceva un tempo fino a che la sola vista di alcolici, superalcolicie mazze da baseball gli provochi conati di vomito. Il fatto poi che uno(che a quanto pare è già noto alle forze dell'ordine e quindi soggeto da raddrizzare subito prima che si storti troppo) lo sbatterei subito dentro ( al processo ci penseremo poi con alma)come minimo per sei mesi: ma a lavorare, non a stare lì a far nulla!
Vedi il profilo di Alberto Furlan Regimi
Alberto Furlan
23 Febbraio 2014 - 08:38
 
Caro Lupusinfabula la bacchetta si dovrebbe usarla prima, adesso, l'unico modo per raddrizzarli è quello di imporgli un volontariato forzato e controllato di almeno 1 anno nei reparti di oncologia di un qualunque ospedale; tranquillo che finito questo periodo la visione della vita che avranno sarà molto diverso.
Vedi il profilo di Francioli Giovanni Alberto Furlan
Francioli Giovanni
23 Febbraio 2014 - 12:28
 
GIUSTO.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Omegna
23/03/2017 - "Campioni a km. 0"
21/03/2017 - "Mangiamo bene per stare bene con la dieta mediterranea"
20/03/2017 - Omegna in Scena
20/03/2017 - Happy Farm
20/03/2017 - Corridoio Culturale
Omegna - Cronaca
06/03/2017 - "Referendum taglia ospedali"
25/02/2017 - Aiutateci a dare un tetto alle famiglie sfrattate
23/02/2017 - Pantani Day 2017 successo solidale
16/02/2017 - Palloncini bianchi per la Giornata mondiale contro il cancro infantile
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti