Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Mergozzo : Eventi

La carpa come protagonista assoluta del secondo appuntamento del Movimento Gente di lago

Giovedì 06 luglio alle 20:30 si è tenuto, presso il ristorante Piccolo Lago, il secondo appuntamento del Movimento Gente di Lago, fondato dal notissimo chef Marco Sacco, due stelle Michelin, patron del ristorante.
Mergozzo
La carpa come protagonista assoluta del secondo appuntamento del Movimento Gente di lago
Sotto il faro della luna la location era magica, semplice e naturale, ma al contempo curata in ogni singolo dettaglio: una splendida serata estiva valorizzata da un’organizzazione perfetta, che ha permesso ai presenti di godersi al meglio l’appuntamento. 

Il Movimento Gente di Lago, fondato dallo stesso chef Marco Sacco, ha la finalità di promuovere la cultura delle acque interne, grazie all’incontro tra i diversi attori del mondo lacustre: chef, ittiologi, pescatori e ricercatori tutti riuniti - grazie alla passione comune - all’insegna della riscoperta del rapporto tra l’uomo e le acque dolci, sia in chiave enogastronomica che nell’ottica della tutela di questo patrimonio comune. Riscoperta del legame con l’ambiente (in particolare con le acque dolci), sostenibilità e tutela del patrimonio naturale sono stati alcuni degli aspetti affrontati durante l’evento in modo competente, interessante e stimolante: l’organizzazione ha fornito il mix perfetto tra nozioni scientifiche, aneddoti e divertimento, rendendo piacevolissimi i temi affrontati.

L’evento si è ufficialmente aperto in modo scenografico e simbolico con lo chef Marco Sacco che, solcando le acque con la propria barca, è sbarcato sulle rive del Lago di Mergozzo, iniziando a presentare la serata assieme all’esperto ittiologo Pierpaolo Gibertoni.

La protagonista indiscussa della serata è stata la carpa, filo conduttore delle pietanze proposte: un pesce d'acqua dolce curioso, timido e molto solitario, come i vecchi pescatori che navigano il lago in solitudine trovando nelle sue acque la propria anima.

Sono state cinque le gastronomiche opere d'arte proposte durante la serata dagli chef gourmet: si è partiti con la carpa in crosta di semi di papavero con maionese cotta di patate e rape rosse ideata e preparata dai Fratelli Serva del ristorante La Trota (due stelle Michelin), proseguendo con la carpa in conserva, proposta da Matteo Maenza de La Grande Limonaia; il ricco menu della serata è proseguito poi con la carpa marinata in lardo bordolese, grigia alpina e gelato alle sarde di lago di Alessandro Gilmozzi, chef del ristorante El Molin (una stella Michelin) e con la mozzarella di lago di Renato Bosco, che ha dimostrato le proprie doti di esperto della lievitazione e della panificazione.

A chiudere l’eccellente offerta culinaria ci hanno pensato due proposte del Piccolo Lago: lo strepitoso riso “crusco”, persico del Maggiore e capperi di Pantelleria ideato dallo chef Marco Sacco e la sfera galleggiante del pastry chef del Piccolo Lago Andrea Valle. Quest’ultima portata è stata presentata in un modo tanto insolito quanto coreografico: era infatti contenuta in sfere trasparenti che sono state calate nella piscina del ristorante e “pescate” dai commensali grazie ad appositi retini. Tutta la serata è stata inoltre accompagnata dalle bollicine di Bellavista, notissimo marchio italiano che porta alto nel mondo il made in Italy in campo enologico.

Ogni piatto è stato una sinfonia di sensi: un quadro alla vista, una consistenza perfetta al tatto ed un'esplosione di sapori al gusto.

Le trovate che hanno reso estremamente interessante, quanto stimolante, la serata non sono finite. Per rendere ancora più briosa la serata le bollicine di Bellavista sono state portate dai sommozzatori ad una temperatura perfetta (6 gradi) poiché conservate in una cantina naturale: le acque del lago di Mergozzo, che offrono tali condizioni alla profondità di 25 metri sotto la superficie.

Alla serata non poteva mancare Cinzia Ferro, notissima barlady del lago Maggiore conosciuta in tutta Italia, che ha realizzato due cocktail per l’occasione, stupendo i presenti.

All’evento anche l'arte è stata protagonista grazie a due artisti che hanno realizzato, durante la serata, splendide opere a tema lacustre, intrattenendo i commensali grazie ad abilità davvero fuori dal comune e trasformando le loro creazioni nel libro-ricordo delle emozioni degli ospiti.

La serata, infine, è stata accompagnata dall’ottima musica dei BrokenCircle, gruppo country che ha offerto un intrattenimento davvero piacevole, contribuendo a dare il giusto brio alla splendida serata.

Non resta perciò che attendere il 12 ottobre, serata nella quale si svolgerà il terzo appuntamento del Movimento Gente di Lago, questa volta all’insegna dello storione.

Stay tuned!

Antoneta Kraja
Mattia Tacchini



4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giovanni Tutto interessante ma!!!!!!!
Giovanni
7 Luglio 2017 - 12:26
 
Adesso tutti ambiente pesci e natura, ma non tanti anni fa proprio adiacente al ristorante Piccolo Lago sorgeva la base dello sci nautico ,e non ricordo di avere mai visto i titolari del ristorante partecipare alle lotte fatte da giovani ambientalisti come me e pescatori contro l'inquinamento da carburante e moto ondoso che danneggiava l'ecosistema lacustre. Ma evidentemente tutti possono cambiare e questa è una cosa positiva ,ricordo anche un giovane ragazzo che con la canoa passava sul filo da pesca dei pescatori facendosene beffa , indovinate chi era?? Poi per dirla tutta la carpa non è certo il massimo, però contenti loro ,dubito anche che le carpe per la serata siano state pescate nel lago di Mergozzo. Mi sarebbe piaciuto aver letto di come ci si stia anche interessando della schiuma che appare copiosa sul lago di Mergozzo, che è frutto dei cianobatteri che prolificano in maniera abnorme grazie alla presenza di inquinanti. Bella anche la barca elettrica spero che il proprietario paghi il dovuto al demanio per la boa a cui è legata sul lago.
Vedi il profilo di Anonimo Re: Tutto interessante ma!!!!!!!
Anonimo
8 Luglio 2017 - 13:01
 
Ma che inquinanti! È stato più volte spiegato che quella schiuma è prodotta dalla fioritura alghe unicellulari chiamate diatonee che avviene soprattutto quando le temperature sono alte. Non scomodiamo a vanvera i cianobatteri!
Vedi il profilo di Giovanni% Re: Re: Tutto interessante ma!!!!!!!
Giovanni%
8 Luglio 2017 - 13:02
 
Ero io l'Anonimo.
Vedi il profilo di Giovanni X anonimo
Giovanni
8 Luglio 2017 - 19:16
 
Non sai di cosa stai parlando , non sei adeguatamente informato , ho foto in pieno inverno con la schiuma e allora???? Hai per caso partecipato all'incontro che vi è stato qualche settimana fa al chiostro di Intra appunto su questa questione???



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Mergozzo
15/06/2018 - Incontro su "Le Meridiane"
05/06/2018 - Barchetta Gourmet
02/06/2018 - Giornata nazionale dei Piccoli Musei
01/06/2018 - Una linea chiamata Cadorna
31/05/2018 - Escursioni guidate alla Cava Madre del Duomo di Milano
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti