Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Malesco : Cronaca

Vincitori Malescorto 2017

Quest’anno il Festival di Cortometraggi ha riscontrato la partecipazione di quasi 1.000 persone. Malescorto vive durante tutto il corso dell’anno grazie ad eventi collaterali che hanno anticipato e che seguiranno la settimana di proiezione.
Malesco
Vincitori Malescorto 2017
È giunta anche quest’anno la conclusione della Diciottesima edizione di Malescorto. La Direzione Artistica ha visionato corti provenienti da ben 23 nazioni diverse. Negli ultimi 10 anni sono infatti pervenuti lavori da quasi 90 paesi, coprendo tutti e 5 i continenti. Dopo un’accurata selezione sono stati promossi alla fase finale 30 opere comprendenti corti di animazione, film riguardanti l’ambito ecologico, corti documentari e film di finzione.

La giuria, cui è stato assegnato il compito di decretare i vincitori della varie categorie, è composta da:

Paolo Lampugnani:
Archeologo, dal 2006 presidente dell’Associazione Musei dell’Ossola
Ufficio Stampa Malescorto - info@malescorto.it - + 39 0324/92444 (Ecomuseo)

Riccardo Gallone:
Architetto libero professionista, in rappresentanza dell’Ordine degli Architetti

Tullio Bagnati:
Direttore del Parco Nazionale Val Grande

Roberto Ciuffetelli:
Svolge l’attività di programmatore cinematografico in numerosi eventi in ambito di: referente territoriale del festival cinematografico di Castellinaria dal 2008, curatore e membro del Progetto Europeo Comenius , curatore dei laboratori cinematografici presso gli Istituti Scolastici Scuola Media Ranzoni e Istituto Tecnico Industriale Cobianchi di Verbania;

Paolo Crivellaro:
Giornalista, direttore artistico della stagione di prosa della Città di Verbania “Lampi sul loggione” dal 1986, direttore artistico “Nuovo Teatro“ di Cannobio dal 2011, direttore artistico del Teatro di Locarno dal 2011.
Di seguito i premi assegnati dalla giuria:

VINCITORE ASSOLUTO:
PREMIO MALESCORTO 2017
“La invitación” di Susana Casares
Motivazione della giuria: “Il linguaggio delle immagini e delle sensazioni raccontano la solidarietà come solo i bambini riescono a fare con la loro spontaneità e semplicità.”

PREMI SPECIALI:
PREMIO CINEMA D’ANIMAZIONE 2017
“(otto)” di Job, Joris & Marieke
Motivazione della giuria: “L’immaginazione come positivo esempio di relazione tra bambini ed adulti, sostenuta da una tecnica di animazione ben controllata e matura.”

PREMIO CINEMA ED ECOLOGIA 2017
“Water Hunters” di Salvatore Centoducati e Massimo Ottoni
Motivazione della giuria: “Attualità e cronaca di questi giorni materializzano un futuro che è già l’oggi, dove però l’inventiva dell’animazione lascia spazio ad una possibile strada di consapevolezza e di responsabilizzazione”

PREMIO TRASMETTEREARCHITETTURA 2017
“Polis Nea” di Pierluigi Ferrandini
Motivazione della giuria: “L’opera visionaria fa comprendere come un’integrazione tra antico e nuove tecnologie, non solo è attuabile ma è anche un ottima soluzione per riabitare i nostri nuclei di antica formazione.”

PREMIO DEL PUBBLICO
“Che altri occhi ti guardino” di Antonella Barbera e Fabio Leone

PREMIO MALESKIDS 2017 (dedicato alle scuole)
“Uno di noi” di Max Nardari
Istituto Magistrale Finocchiaro Aprile di Palermo.
Motivazione della giuria: “Uno di noi" ha colpito la giuria in modo particolare per la capacità dimostrata dai ragazzi che hanno scritto il soggetto, di affrontare una tematica così complessa mettendo in risalto risvolti spesso ignorati”

Menzione Speciale Maleskids
“Per un pugno di semi”
Scuola dell’infanzia A. Moro - Istituto Comprensivo B. Gigli di Recanati
“Altro corto che ha impressionato la giuria è stato "Per un pugno di semi", per la spontaneità e chiarezza del messaggio che bambini molto piccoli hanno saputo trasmettere”

Quest’anno si è deciso di creare una specifica giuria per la sezione Maleskids. Questa giuria è composta da:
Daniela Fanchini, insegnante; Barbara Berini, insegnante; Elisabetta Adorna, assistente sociale Ciss Ossola.

PREMIO VOLONTARIATO E SOLIDARIETÀ 2017
Primo posto: “Un altro pianeta” di Associazione Noi Come Voi Onlus di Galliate
Il video “Un altro pianeta” realizzato dall’associazione Noi Come Voi è stato premiato per l’alto valore contenutistico coniugato alla qualità della realizzazione video. I ragazzi dell’associazione sono gli attori protagonisti, capaci di esprimere tutte le loro qualità recitative; la tematica della sostenibilità ambientale unita alla consapevolezza della necessità di un adeguato utilizzo delle tecnologie, l’amore per l’umano, e di conseguenza per la natura, sono il fulcro del messaggio: un amore consapevole, disinteressato e gratuito, come è l’azione del volontariato. In particolare il video ha saputo esprimere una diversa visione della realtà, dimostrando che la creatività e la capacità di osservare le cose da diversi punti di vista sono la chiave di volta per rispettare e comprendere il nostro mondo e le relazioni: le carote antigravitazionali, la frutta che cresce in acqua, le piante di spaghetti, sono tutti esempi di come sia possibile immaginare “Un altro pianeta”. E tanti, in un certo senso, sono i pianeti che popolano la nostra realtà e i rapporti umani: siamo tutti pianeti diversi, portatori delle nostre peculiarità, di capacità e limiti; e a volte, basta indossare degli occhiali diversi per riuscire a dare valore e apprezzare il mondo e le persone che ci stanno intorno. E questo è anche un valore del volontariato: saper vedere, apprezzare e valorizzare chi, come nel caso dei protagonisti del video, rappresenta “Un altro pianeta” rispetto a quello che socialmente è considerato la normalità.

Secondo posto ex aequo: “Johnny, mio fratello” di Alessandro Righetti, Associazione D.O.M.O. & “Storia di uno scrittore di successo (Cielo, che compagnia!)” di Laura Pigozzo, Associazione La Fabbrica d’Arte e Anffas Onlus Novara
Secondi a parimerito “Johnny, mio fratello” di D.O.M.O e “Storia di uno scrittore di successo” di ANFFAS Novara. Abbiamo deciso di dare ad entrambi i video il secondo premio poiché la loro qualità, anche se con caratteristiche diverse, si eguaglia. In particolare “Johnny, mio fratello” è stato premiato, oltre che per l’importante tematica della donazione del midollo osseo, e il tema del dono che rappresenta un punto cardine del mondo del volontariato, per l’altissima qualità della realizzazione video. Un corto che ha visto attori professionisti, una sceneggiatura, un’ambientazione e una fotografia ad hoc, oltre alla cura nella costruzione dei dialoghi. Un video dall’altissimo valore informativo che porta con sé la capacità di sensibilizzare le persone alla donazione del midollo osseo.
“Uno scrittore di successo” è stato valutato, oltre che per il montaggio del corto che ha utilizzato il bianco e nero e dei cartelli chiaramente evocativi i vecchi film muti e il carosello, soprattutto per l’alto valore contenutistico. Il tema della solidarietà, del rispetto di sé e degli altri, con tutti i limiti di cui siamo portatori e anche con gli sbagli che si possono fare nel corso della vita. Solidarietà e perdono, l’accettazione dell’altro “così com’è”, senza pretendere cambiamenti o “aggiustamenti” nella personalità. Valori che sono propri del mondo del volontariato: donarsi all’altro e saper andare oltre e accettare le persone che possono “inciampare”, porgendo loro una mano per aiutarli a rialzarsi.

Il riconoscimento di questo premio è stato affidato ad una specifica giuria composta da:
Teruzzi Carlo, Vice Presidente Centro Servizi per il territorio; Mandarini Caterina, Direttore Centro Servizi per il territorio; Rossi Manuela, Centro Servizi per il territorio.

MENZIONI SPECIALI:
MIGLIOR DOCUMENTARIO
“Che altri occhi ti guardino” di Antonella Barbera e Fabio Leone
Motivazione della giuria: “Ha saputo rendere in modo efficace ed emozionante la vita, la tragica morte e l’eredità di Peppino Impastato attraverso le parole e i volti puliti di giovani studenti di oggi.”

MIGLIOR CORTO DI FINZIONE
“Uomo in mare” di Emanuele Palamara Motivazione della giuria: “Per il coraggio e la forza con cui il regista ha dato visibilità a una storia – purtroppo una delle tante – invisibile, con l’auspicio che il film non debba vivere nascosto, restare nell’ombra, come il suo protagonista.”

Lo Staff di Malescorto
Direttore Artistico Paolo Ramoni
Responsabile Organizzazione Laura Minacci
Ufficio stampa, comunicazione e social network Debora Puliani
Tecnico proiezioni Claudio Cappini



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Malesco
12/04/2018 - "Settimana dei Celti"
11/03/2018 - Tutti a scuola di dialetto- II edizione
25/01/2018 - Carnevale Finerese
21/08/2017 - Eventi Fine Estate Ecomuseo
Malesco - Cronaca
28/01/2017 - Bando di gara per la concessione dell’alpeggio di Straolgio
01/08/2016 - Malescorto 2016 vince “Lila” - Video
02/01/2016 - Premiazione concorso fotografico 'L’Arte della natura'
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti