Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Fuori Provincia : Politica

Medici del 118 Piemonte verranno stabilizzati i precari

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Autonomo Medici Precari Emergenza Sanitaria Territoriale del Piemonte, che con soddisfazione commenta la mozione approvata per la stabilizzazione dei loro contratti di lavoro.
Fuori Provincia
Medici del 118 Piemonte verranno stabilizzati i precari
Quella di martedì 24 Luglio 2018 è stata una giornata storica per i tanti, troppi, medici precari del 118 piemontese: il Consiglio Regionale del Piemonte ha infatti finalmente approvato la mozione per la stabilizzazione dei loro contratti di lavoro.

In altre parole adesso l’Assessore alla Sanità, Saitta, ha ricevuto un chiaro mandato, vincolante da un punto di vista politico, affinché si proceda alla trasformazione a tempo indeterminato dei contratti dei medici precari del 118.
Il CAMPEST (Comitato Autonomo Medici Precari dell’Emergenza Sanitaria Territoriale), che nelle scorse settimane aveva con forza chiesto la soluzione di questo annoso problema, non può far altro che ringraziare la Consigliera Batzella - prima firmataria della mozione - e il Consigliere Ottria – prezioso interlocutore - per l’enorme impegno profuso al fine di giungere ad un’approvazione rapida di questo fondamentale atto politico.

I nostri ringraziamenti vanno anche a tutti i Consiglieri Regionali che, appoggiando la presentazione della mozione e approvandola in Consiglio, hanno contribuito a questo importante risultato.

Sentiamo il dovere di ringraziare infine l’Assessore Saitta il quale, con indubbia lucidità politica, ha preso atto della necessità di intraprendere la strada della stabilizzazione dei medici che operano all’interno di questo fondamentale tassello della sanità piemontese.

E’ stata scritta una bella pagina politica della nostra Regione e di questo i cittadini sapranno sicuramente manifestare apprezzamento.

Perché – lo ricordiamo ancora una volta – il problema dei medici precari del 118 non è il problema solamente di una ristretta categoria di lavoratori, bensì della collettività intera.

Naturalmente, il CAMPEST 118, da parte sua, non solo assume l’impegno a partecipare attivamente alla costruzione dei percorsi più idonei per il processo di stabilizzazione, ma manterrà anche il ruolo di osservatore attento, affinché le belle intenzioni della politica si tramutino in realtà in tempi rapidi e certi.

CAMPEST 118 PIEMONTE



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti