Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Cossogno : Eventi

Il cinema incontra arte: "La Morte Corre sul Fiume"

Lunedì 20 agosto 2018 alle ore 21:30 presso il Parco di Inoca Cossogno proiezione di "La Morte Corre sul Fiume" per la rassegna "Il cinema incontra l'arte, il paesaggio, la storia, la montagna, la musica e il canto" nell'ambito del progetto Verso Comuni Orizzonti".
Cossogno
Il cinema incontra arte: "La Morte Corre sul Fiume"
il 20 Agosto il cinema arriva a Cossogno, presso INOCA (in caso di pioggia salone parrocchiale) con La morte corre sul fiume di Charles Laughton (The night of the hunter, 1955), un capolavoro fuori tempo, di valore assoluto. Nella fotografia si fondono la tradizione del gotico angloamericano e dell’espressionismo europeo. La storia che ci viene raccontata è infatti essenziale, radicata in un periodo, un ambiente e una cultura precisi, e che però vola verso la metafora, l’exemplum, l’allegoria, l’apologo, il mito: la favola.

Regia: Charles Laughton. Soggetto: dall'omonimo romanzo di Davis Grubb. Sceneggiatura: James Agee, Charles Laughton. Fotografia: Stanley Cortez. Montaggio: Robert Golden. Scenografia: Hilyard M. Brown. Musica: Walter Schumann. Interpreti: Robert Mitchum (Harry Powell), Shelley Winters (Willa Harper), Lillian Gish (Rachel Cooper), Peter Graves (Ben Harper), Billy Chapin (John Harper), Sally Jane Bruce (Pearl Harper), Evelyn Varden (Icey Spoon). Produzione: Paul Gregory Productions. Durata: 93'

Capolavoro segreto del cinema americano, fonte di ispirazione per Scorsese, Malick e mille altri, l’unica regia di Charles Laughton è una fiaba gotica vista dagli occhi di due bambini. Favola oscura, fotografata in un bianco e nero espressionista e visionario, che regala a Robert Mitchum uno dei più grandi personaggi della sua carriera, quello del sinistro predicatore che incombe come un orco sui due piccoli protagonisti indifesi. Un film unico e irripetibile, considerato tale fin dal suo apparire (così la giudicava Truffaut nella sua pronta e acuta recensione), come se fosse destino che lo stesso Laughton non avrebbe più osato sfidare tanta perfezione. Un film, che come nessun altro ha il passo dell’infanzia e in cui la cosa più straordinaria è proprio l’arcano, meraviglioso disegno dei personaggi. Fiaba e thriller, bianco e nero, luci ed ombre, il bene contro il male. Un film di opposti inconciliabili, come quelle parole – ‘love’, ‘hate’ (amore e odio) – che il predicatore ha tatuato sul dorso delle dita. Una delle (tante) immagini indimenticabili di questo capolavoro senza tempo.
Immagine 1



18 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di robi 1Capolavoro
robi
19 Agosto 2018 - 16:25
 
Invito chi non lo avesse visto ad ammirare questo capolavoro. Un Mitchum terrorizzante e una fotografia incredibile.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Capolavoro
SINISTRO
19 Agosto 2018 - 20:07
 
Ciao robi
Il potentissimo Professor Guidobaldo Maria Riccardelli, amante del cinema espressionista tedesco e soprattutto russo. :-D
Vedi il profilo di robi Re: Re: Capolavoro
robi
19 Agosto 2018 - 21:47
 
Ciao SINISTRO
Io sono appassionato di cinema. Non mi pare che il tuo sarcasmo sia segno di intelligenza. Ma tu diresti che guardo Wikipedia. Sapessi i film che mi sono visto! Tieniti la tua saccenza e buona serata. A proposito. Tu lo hai visto? La scena del cadavere nell'acqua? Che ne pensi? Ridicolo. ..
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Re: Capolavoro
SINISTRO
19 Agosto 2018 - 23:01
 
Ciao robi

dai, non prendertela, in fondo si scherza. Mica t'ho detto che leggi i meme di facebook! Comunque, in mezzo a tutta questa desolazione e tristezza, ogni tanto 4 risate tra amici non guastano. Di solito mi piace vedere film originali e poi loro rivisitazioni in chiave moderna, ma detesto i sequel e i prequel: li trovo noiosi e un po' scontati.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Re: Capolavoro
SINISTRO
19 Agosto 2018 - 23:10
 
Ciao robi

Il potentissimo professor Guidobaldo Maria Riccardelli era un fanatico cultore del cinema d'arte. Una volta la settimana obbligava dipendenti e famiglie a terrificanti visioni dei classici del cinema. In vent'anni Fantozzi ha veduto e riveduto: "Dies irae", di Carlo Teodoro Dreyer, sei ore! "L'uomo di Aran", di Flaherty, nove tempi"! Ma soprattutto il più classico dei classici: "La corazzata Kotiomkin". Diciotto bobine, di cui il professor Riccardelli possedeva una rarissima copia personale. :-)
Vedi il profilo di robi 1Re: Re: Re: Re: Capolavoro
robi
19 Agosto 2018 - 23:42
 
Ciao SINISTRO
Scusa. Ho esagerato. Ma il cinema è una passione che ho da sempre. Specialmente i film anni 40 50 e 60.;Non sono un maniaco ma ho una buona conoscenza. Quel film è uno dei miei preferiti. E se ti capita guarda Suspense con Debrora Kerr. Poi fammi sapere. E non disdegno certo Fantozzi!
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Re: Re: Re: Capolavoro
SINISTRO
19 Agosto 2018 - 23:57
 
Ciao robi

l fatto è che questo ferragosto, causa le tristi notizie che ci giungono, ha avuto un sapore mesto. E credo non solo per me.
Vedi il profilo di robi 1Re: Re: Re: Re: Re: Re: Capolavoro
robi
20 Agosto 2018 - 07:52
 
Ciao SINISTRO
Il cinema è bello a prescindere. Almeno in questo post non si dovrebbe parlare d'altro.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Capolavoro
SINISTRO
20 Agosto 2018 - 10:12
 
Ciao robi

hai ragione, scusa il mio O.T.
Vedi il profilo di robi 1Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Capolavoro
robi
20 Agosto 2018 - 16:22
 
Ciao SINISTRO
Tranquillo. Di politica non capisco nulla ma di cinema un po' di più. ..ehehh
Vedi il profilo di lucrezia borgia a mio parere...
lucrezia borgia
21 Agosto 2018 - 18:23
 
sono da vedere, fra tanti altri, anche i film Ombre malesi e Piano, piano...dolce Carlotta interpretati dalla immensa Bette Davis.
Vedi il profilo di robi Re: a mio parere...
robi
21 Agosto 2018 - 20:25
 
Ciao lucrezia borgia
Visti. Che ne dici di le catene della colpa? Tourneur. ...
Vedi il profilo di lucrezia borgia buon giorno robi
lucrezia borgia
22 Agosto 2018 - 07:53
 
Non l'ho visto. Ho cercato sul web ed ho letto la trama. Deve essere bellissimo, con il solito, immenso, Robert Mitchum
Vedi il profilo di robi Re: buon giorno robi
robi
22 Agosto 2018 - 19:05
 
Ciao lucrezia borgia
Classico noir anni 50. La mia passione. Anche Vertigine di Otto Preminger. Ma c'è ne sono tanti....
Vedi il profilo di robi Errata corrige
robi
22 Agosto 2018 - 20:42
 
Scusa..le catene della colpa è del 47. Ma il.periodo è comunque anni 40 e 50.
Vedi il profilo di lucrezia borgia cambiando genere...
lucrezia borgia
23 Agosto 2018 - 07:31
 
buon giorno Robi
che ne dice di "Un uomo tranquillo" di Billy Wilder, con John Wayne, Maureen O'Hara, Barry Fitzgerald (lo spassoso Michelino)........ogni volta che lo vedo mi mette di buonumore....
Vedi il profilo di robi Re: cambiando genere...
robi
23 Agosto 2018 - 07:50
 
Ciao lucrezia borgia
Assolutamente si! Ad occhio e croce mi pare di John Ford che lavorava sempre con Wayne ma vidi anche questo. Rispetto ai personaggi del Duca un ruolo insolito. Questi film li ho visti tutti prima dei dodici anni!
Vedi il profilo di lucrezia borgia è vero...
lucrezia borgia
23 Agosto 2018 - 16:38
 
è John Ford !



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Cossogno
03/08/2018 - Festa all’Alpe di Nolezzo
18/07/2018 - Concerto a Inoca
14/07/2018 - Musica in quota all'Alpe Prà
02/07/2018 - Lavori di pulizia e sfalcio dei sentieri del Parco Nazionale Val Grande
Cossogno - Eventi
29/06/2018 - Festa Inoca 2018
26/05/2018 - In un filo di canapa. La fibra tessile nelle nostre valli
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti