Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Spazio Bimbi

Spazio Bimbi: Come aiutare i bambini al rientro dalle vacanze?

Le vacanze stanno giungendo al termine e molti studenti tra qualche settimana faranno ritorno sui banchi di scuola. Ecco qualche suggerimento per far vivere al meglio ai bambini il ritorno alla routine quotidiana, fatta di pasti ad orari regolari, sonno adeguato e libri di nuovo in mano.
Verbania
Spazio Bimbi: Come aiutare i bambini al rientro dalle vacanze?
Dopo lunghe settimane trascorse all’aria aperta, in completa libertà e spensieratezza, senza vincoli di orari e obblighi, il rientro alla solita routine potrebbe essere particolarmente faticosa.

La chiamano “sindrome da rientro”, e sebbene non sia una vera e propria patologia le sue conseguenze non sono da sottovalutare. Si possono manifestare ansia, tensioni muscolari, inquietudine, insonnia, nervosismo, disturbi psicosomatici, difficoltà di concentrazione e addirittura depressione. Solo se il disagio dovesse permanere per un lungo periodo e andare ad interferire con le normali attività quotidiane del nostro bambino allora sarebbe opportuno approfondire la situazione, e rivolgersi ad uno specialista.

Si consiglia di non rientrare a casa immediatamente a ridosso dell’apertura delle scuola ma con qualche giorno di anticipo in modo da permettere al bambino di ambientarsi nuovamente tra le mura domestiche. Inoltre, una volta arrivati a casa sarebbe bene non dare il via libera ai videogiochi, tablet o televisione, ma sfruttare ancora le belle giornate per far stare i bambini il più possibile all’aria aperta. Dopo la lunga pausa estiva è necessario anche ristabilire quanto prima e con gradualità le abitudini legate agli orari dei pasti e del sonno.

Infine, sarebbe opportuno iniziare a riprendere, sempre gradualmente, con qualche lettura o qualche scheda didattica.
Gradualità, pazienza, lettura, attività fisica e gioco sono le parole chiave per favorire un sereno rientro dalle vacanze.
Il ritorno a scuola è quasi sempre accompagnato da molte emozioni contrastanti, per questo i genitori dovrebbero incoraggiare i propri figli a parlare e condividere con loro le sensazioni provate.

E’ molto importante tradurre a parole le emozioni dei bambini, parlare con loro delle emozioni legate al rientro a scuola, spiegare cosa sono la paura e l’ansia, come nascono e che possono essere affrontate, e non banalizzare mai le preoccupazioni del bambino ma comprenderle ed accoglierle, incoraggiandolo a non evitare situazioni ansiogene e premiare i piccoli sforzi e risultati. Infine, visto che i genitori fanno da modello ai bambini è anche importante fornire il buon esempio e trasmettere ai piccoli serenità ed entusiasmo per il ritorno alle normali attività quotidiane.

Buon rientro a tutti!

Dott.ssa Michela Bottacchi
La Girandola-Spazio Psicoeducativo
lagirandola.spe@outlook.it



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
20/09/2018 - Concerti Ciani a Santa Marta ultimo appuntamento
19/09/2018 - Lega soddisfatta per protocollo SS 34
19/09/2018 - Pallavolo Altiora presentata la stagione
19/09/2018 - "Operazione Zaino Pieno"
19/09/2018 - Montani risponde a Chiamparino sul referendum
Verbania - Spazio Bimbi
16/09/2018 - Spazio Bimbi: La Scuola Senza Zaino
05/08/2018 - Spazio Bimbi: Sbagliando si impara
22/07/2018 - Spazio Bimbi: L’importanza della comunicazione nell’adozione
08/07/2018 - Spazio Bimbi: I disturbi del sonno nei bambini
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti