Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Variante parziale al piano regolatore generale

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 82 del 26 settembre 2018 è stata adottata la Variante Parziale n.30, ai sensi del comma 5 dell'art.17 della L.R. n.56/77 e s.m.i. al Piano Regolatore Generale vigente.
Verbania
Variante parziale al piano regolatore generale
Sino al 17 Novembre 2018 gli atti relativi sono depositati e consultabili sul sito internet della Città di Verbania all’indirizzo http://www.comune.verbania.it/Amministrazione/Urbanistica/Varianti-Urbanistiche-al-Piano-Regolatore-Vigente

nonché presso la sede del IV Dipartimento, in via Fratelli Cervi, 5 a Verbania Intra e chiunque potrà prenderne visione, nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

Dal 2 al 17 Novembre 2018 potranno essere presentate osservazioni e proposte inerenti esclusivamente l’oggetto della presente variante.

Il Piano Regolatore Generale vigente della Città di Verbania è stato approvato il 23.01.2006 con D.G.R. n.13–2018 ed è entrato in vigore il 2 febbraio 2006 con pubblicazione sul B.U.R. n.5.

Nel corso della vigenza del Piano sono state apportate diverse varianti al PRG vigente, aventi ad oggetto modifiche e specificazioni normative alle classificazioni urbanistiche riportate nelle Carte degli Usi del Suolo, entro i limiti complessivi disposti dal comma 5 dell’art.17 della L.R. 56/77 e s.m.i. per le varianti parziali, non incidenti, pertanto, sui principi fondanti del Piano, né nel suo impianto strutturale.

Le sopraccitate varianti si sono rese necessarie al fine di ottimizzare le previsioni del Piano e renderle attinenti alle effettive esigenze maturate nel corso del tempo.

La proposta di Variante n.30 nasce dalla valutazione svolta dall’Amministrazione Comunale di apportare una variante parziale al P.R.G. vigente al fine di raggiungere due differenti obiettivi di interesse pubblico:

1. riqualificare l’area situata ai piedi della “Castagnola” ridando funzionalità e operatività alla struttura esistente a parcheggio e destinando l’area scoperta ad attività di interesse generale ludico ricreativo. La proprietà della struttura sita in Via Raffaello Sanzio è privata e il cantiere risulta abbandonato da diversi anni.

2. valorizzare l’immobile di proprietà comunale già sede dell’ufficio IAT (Informazioni Accoglienza Turistica) di corso Zanitello in esito all'interesse manifestato da alcuni soggetti privati, a seguito dell’avviso esplorativo per l'affidamento con concessione di valorizzazione dell'immobile per la realizzazione di un ristorante.
Per quanto sopra è stato dato mandato al 4° Dipartimento di predisporre la relativa documentazione in coerenza con i principi fondatori e i disposti del Piano regolatore generale vigente:

• Soppressione scheda di indirizzo di attuazione di intervento n. 53 - all’interno del trilatero di via Raffaello Sanzio, via Buonarroti e via Monte Zeda, è individuata la scheda in oggetto, che non è stata attuata, a meno della precedente struttura a parcheggio.La proposta di variante si realizza con la soppressione della scheda n. 53 e la trasformazione dell’area da “art.21- Aree di origine produttiva e terziaria soggette a riuso e riqualificazione nel territorio urbano con destinazione mista (A.R.R.)” a “Art. 16 - Aree per servizi ed attrezzature pubbliche e di uso pubblico - lettere D=aree per parcheggi pubblici e B= aree per attrezzature di interesse comune”.
La soppressione della scheda n.53 comporta lo stralcio di SUL residenziale pari a 2.900 mq. La proprietà dell’area è della società IM.CO. s.r.l. che risulta oggetto di procedura fallimentare.

• Modifica destinazione d’uso del suolo area Viale S. Anna n. 5 – L’immobile realizzato ma non completato risulta anch’esso di proprietà della società IM.CO. s.r.l. (anche per questa proprietà oggetto di procedura fallimentare). Le N.A. del P.R.G. vigente individuano l’area in oggetto come “Aree con impianti per la produzione di beni e servizi (A.I.P.)” art. 23.
L’intervento proposto è quello di trasferire parte della potenzialità edificatoria residenziale prevista nell’area di cui alla Scheda di indirizzo per l’attuazione degli interventi n.53 del P.R.G., sull’immobile di viale S. Anna, a compensazione della perdita di potenzialità edificatoria sul comparto di via R.Sanzio.

• Modifica destinazione d’uso del suolo dell’area su cui ricade l’ex ufficio IAT (Informazioni Accoglienza Turistica) di corso Zanitello – l’immobile pubblico ricade all’interno dell’area identificata dalle N.A. del PRG come “Aree per servizi ed attrezzature pubbliche e di uso pubblico – art. 16, lettera B”. Con la variante si procede a modificare tale destinazione con quella “Aree con impianti per la produzione di beni e servizi (A.I.P.)” art. 22bis, al fine di dare corso alla procedura di gara per la realizzazione di un ristorante, in esito alla precedente procedura di verifica di interesse per tale utilizzo.

In merito ai contenuti specifici della presente Variante n.30 è stata svolta apposita istruttoria e in relazione alle modifiche da apportare alla destinazione d’uso del suolo è necessario attivare la procedura di verifica di assoggettabilità a VAS contestuale all'adozione della Variante parziale n.30 di cui alla D.G.R. del 29 febbraio 2016, n.25-2977.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti