Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Fuori Provincia : Sport

Vega Occhiali Rosaltiora esce dalla Coppa

Vega Occhiali Rosaltiora saluta la Coppa Piemonte ma lo fa a testa alta, dopo aver perso la prima partita (3-0) contro l’Alba Volley e dopo una vittoria sempre per 3-0 contro Evo Volley Elledue Alessandria. Domenica alle 16.30 al Palamanzini arriva Almese.
Fuori Provincia
Vega Occhiali Rosaltiora esce dalla Coppa
Un primo match contro una squadra molto forte (che battendo poi nella terza gara la compagine alessandrina si è qualificata alla final four di Coppa che peraltro detiene) con due set, il primo ed il terzo, persi pur lottando sino agli ultimi scambi, nonostante qualche errore, ed un secondo set perso largamente, nel quale Ghisleni e compagne si sono innervosite e disunite anche a causa di alcuni fischi discutibili, alcuni davvero poco comprensibili. Nella seconda partita invece le verbanesi hanno vinto con il massimo risultato giocando maggiormente in scioltezza e chiudendo a 3 punti, seconde nel triangolare.

Nel primo match in formazione tipo (Ramona Ghisleni, Annalisa Cottini, Sonia Cottini-Francesca Magliocco, Emily Velsanto-Pamela Ferrari, Beatrice Folghera). Tutto sommato il primo set è bello, il punteggio va punto a punto e le lacuali tengono bene il campo, si va in equilibrio sul 13-13, Cova chiama time out sul 18-15 e sul 21-28. Due attacchi delle verbanesi visibilmente in campo vengono fischiati fuori, va segnalato anche qualche errore di Rosaltiora ma la situazione si impatta sul 23-23, chiude però Alba, squadra forte, fisicata e ‘sveglia’ sul 25-23. Nel secondo set la partita vede Vega Occhiali sull’8-6, arrivano ancora dei fischi davvero molto poco chiari con infrazioni alquanto discutibili fischiati alle lacuali (per esempio un tocco evidente a muro delle avversarie e una doppia a Ghisleni), i tifosi protestano e Cova chiama time out per calmare le acque. Il nervosismo però è lampante e Verbania si disunisce lasciando spazio alle albesi che chiudono picchiando forte 25-15.

Se nei primi due set in campo si è vista Sara Caravati nel terzo set Cova fa partite la giovane Martina De Giorgis in regia. La situazione che vede le lacuali avanti si impatta sul 16-16 e si resta in parità fino sul 19-19, Alba scappa sul 24-20, due match point sono annullati, non il terzo: 25-22 che chiude una partita malamente diretta che però, assolutamente, Alba vince con merito da grande squadra quale è. Qualche cambio in formazione nel secondo match contro Alessandria: Torna Ghisleni in regia, Annalisa Cottini opposta, Sonia Cottini e Francesca Magliocco bande, al centro con Emily Velsanto c’è Elisa Alessi, già in campo nel terzo set precedente e Beatrice Folghera libero. Alessandria si dimostra una buona squadra di categoria ma questa volta sono le lacuali a guidare il match. Nel primo set resta equilibrio sino al 6-6 poi è Verbania che scappa sia sul 10-6, 16-9 e 20-12.

La squadra mandrogna è in difficoltà sulla battuta lacuale, i loro attacchi sono ben difesi e a sua volta Vega Occhiali mette la palla a terra: 25-19 e 1-0 Rosaltiora. Nel secondo set è un punto a punto che se vede una squadra prendere due punti di vantaggio subito l’altra va a impattare. Questa situazione resta sin sul 17-17 poi il muro lacuale sale di tono: 25-21 e 2-0 Rosaltiora. Nel terzo set Cova cambia l’opposto e inserisce Marta Ossola, il gioco lacuale è superiore nei fondamentali e nel ritmo ed il punteggio lo conferma: 8-5, Verbania che diventa 10-10. Rosaltiora però varia meglio e riscappa sul 13-10 e poi sul 17-13. Entrano in campo Caravati e Zampini come libero ma Vega Occhiali resta padrona del gioco (e c’è qualche mugugno nei confronti dell’arbitro stavolta della compagine di Alessandria) e allunga sul 20-14. La Evo Volley trova qualche punto ma il match è segnato: 25-20 e 3-0 Verbania che saluta a Coppa Piemonte con un successo. “Direi che siamo stati contenti di essere arrivati sino a qui – spiega Coach Andrea Cova – della prima partita dico che a noi manca ancora qualche cosina sulla quale lavoreremo per poter vincere contro formazioni davvero forti come era Alba, quando invece troviamo formazioni che sono sul nostro livello, come nel caso della seconda gara, riusciamo a vincere bene. Ovvio che siamo esordienti in categoria e serve pazienza, serve lavoro ma sono soddisfatto perché non abbiamo comunque fatto per nulla brutte figure”.

L’Alba Volley – Vega Occhiali Rosaltiora 3-0 (25-23, 25-15, 25-22)
Vega Occhiali Rosaltora – Evo Volley Elledue Alessandria 3-0 (25-19, 25-21, 25-20)
Vega Occhiali Rosaltiora: Ghisleni, De Giorgis, Cottini A., Ossola, Cottini S., Magliocco, Caravati, Velsanto, Ferrari, Alessi, Folghera (L), Zampini (L2). All: Andrea Cova

Nemmeno però il tempo di metabolizzare la giornata di Coppa che è subito campionato, le lacuali infatti se la vedranno domenica alle 18.30 al PalaManzini con la quarta giornata del torneo di Serie C, avversario del turno casalingo sarà una vecchia conoscenza di Vega Occhiali Rosaltiora: Isil Volley Almese Massi, già incontrata qualche stagione fa in Serie D. Una compagine competitiva che attualmente conta 6 punti in classifica rispetto ai 4 di Vega Occhiali Rosaltiora, frutto di due vittorie (un 3-1 ed un 3-2) e di una sconfitta (2-3).

Gara ovviamente complicata come tutte per una neopromossa, contro una formazione che dispone di ottime individualità, tra le quali quella dell’esperta Romana Rocci, classe 76, arrivata sino alla A con la maglia di Giaveno, senza ovviamente dimenticare i tanti altri sodalizi per i quali ha giocato. Insomma al PalaManzini ci sarà ancora un match di alto livello e servirà ancora il sostegno del pubblico amico, come sempre fondamentale: “E sarà un pochino la solita partita difficile, come tutte quelle che abbiamo giocato sino ad ora, nella quale dovremo stare sempre concentrati al massimo, limitare gli errori e cercare di giocare la nostra partita contro una formazione quadrata ed esperta visto che ormai da anni è stabilmente in Serie C; mi auguro ancora una volta che ci sia il grande pubblico che sempre ci segue in casa, perché è un sostegno importante”. La chiosa di Andrea Cova.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti