Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Alcuni sindaci tornano sul nuovo ospedale unico

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato sul nuovo ospedale unico, dei sindaci Albertella, Pizzi, Marchioni e Preioni.
Verbania
Alcuni sindaci tornano sul nuovo ospedale unico
La Regione Piemonte che non ha mantenuto gli impegni assunti con la firma nel dicembre 2015 del protocollo di Intesa, che ha attivato una procedura senza rispettare un solo passaggio del protocollo ottenuto tre anni fa con un atteggiamento che sapeva già di pressione politica, la stessa pressione che abbiamo sentito nel luglio scorso , quando l’assessore Saitta cercò , con un maldestro tentativo peraltro mal riuscito, di scaricare su altri le proprie responsabilità e ritardi, oggi , si presenta alla Conferenza dei Sindaci per comunicare genericamente sull’ordine del giorno “Aggiornamento - Nuovo Ospedale Unico di Ornavasso ” e ad inaugurare, quella che hanno definito la “Casa della Salute” di Verbania . Non confondiamo due ambulatori per la gestione delle cronicità aperti al pubblico solo nel pomeriggio da lunedì a venerdì, con la “Casa della Salute” che per noi è ben altro, una struttura organizzata aperta 7 giorni su 7 h 24. Ma ci torneremo nelle prossime settimane ad approfondire la tematica.

Nel frattempo stiamo ancora aspettando dal Direttore Generale di ASL VCO parte della documentazione richiesta nel maggio scorso, sollecitata a settembre e successivamente ad ottobre, relativamente alla spesa sanitaria regionale 2014-18 suddivisa per ASL e per singoli plessi ospedalieri e tagli ad essa applicati, al progetto del sistema delle emergenze, e in merito alla medicina territoriale, al di là della copia delle slide pubblicate sul sito dell’ASL trasmesseci a luglio dal direttore, il progetto sperimentale per il VCO annunciato dal Presidente della Regione a Villadossola nel 2014; ad oggi nulla è pervenuto.

Abbiamo chiesto altri atti ed informazioni ed il direttore ci ha invitato a rivolgerci a SCR , alla quale l’ASL VCO ha affidato in convenzione i compiti di stazione unica appaltante ; lo abbiamo fatto e continueremo a farlo nella consapevolezza che, ricevere dati ed informazioni utili allo svolgimento dei nostri compiti istituzionali, è un nostro diritto.

Abbiamo quindi ritenuto di non partecipare ad un tour elettorale del Vice Presidente della Regione Piemonte e dell’Assessore alla Sanità e di dedicare il nostro tempo ad approfondire la documentazione ricevuta da SCR solo il 12 dicembre scorso, con cui la stessa società ci ha confermato che le prossime fasi previste per giungere alla sottoscrizione del contratto di concessione sono quelle da noi elencate nella richiesta a loro inoltrata il 07.11.18 e qui di seguito riportate:

1. approfondimento e comunicazione , ai sensi della procedura prevista dal comma 15 dell’art. 183 del D. Lgs. 50/16 e s.m.i. , delle modifiche da apportare alla proposta, ritenuta da SCR e ASL VCO, fattibile e preferibile sotto ogni profilo analizzato;

2. predisposizione delle integrazioni, modifiche ed aggiornamento della proposta da parte del RTI CMB, comprensiva di tutta la documentazione progettuale integrativa richiesta e consegna della proposta integrata ;

3. attivazione da parte della Stazione Appaltante della Conferenza dei Servizi comprensiva delle procedure VAS, VIA, Variante urbanistica, Esproprio ed acquisizione delle aree ed espletamento delle attività della Conferenza dei servizi ;

4. verifica del progetto ritenuto fattibile e preferibile mediante organismo di controllo accreditato a valle della Conferenza dei Servizi;

5. procedura per effettuazione , ai sensi delle leggi vigenti ,della gara per individuare il concessionario;

6. realizzazione della viabilità secondaria di accesso all’Ospedale Unico ;

7. sottoscrizione della concessione.

E alla nostra richiesta di ricevere il crono programma SCR ci ha comunicato che sta procedendo con alcuni approfondimenti congiuntamente all’ASL VCO e alla Regione, e non appena pronto, sarà loro cura trasmettercelo .

FINO A QUANDO LE NOSTRE COMUNITA’ SARANNO DISPONIBILI AD ASPETTARE ?
L’Assessore Saitta, a fine luglio, dichiarava agli organi di informazione locali “ Proprio nei giorni scorsi ho ricevuto dal Ministero della Salute la richiesta di elaborare e comunicare al più presto un crono programma dettagliato dell’apertura della nuova struttura ospedaliera” e poi “occorre evitare strumentalizzazioni politiche sul nuovo ospedale: dobbiamo procedere velocemente con tutti i passaggi necessari alla realizzazione dell’opera, in modo da ottenere la deroga e poter mantenere nell’immediato l’attività dei due punti nascita” . 
Oggi con stupore e forte preoccupazione, a distanza di 5 mesi da quelle sue dichiarazioni, apprendiamo da SCR, a cui ASL VCO ha conferito con convenzione le funzione di Stazione Unica Appaltante, che il crono programma non è ancora completato .

Ricordiamo anche, a margine del convegno per i 60 anni di Auxologico, le rassicuranti dichiarazioni rilasciate sempre dall’assessore a VCOAzzurraTV il 13.11 u.s. “ Entro un mese conosceremo il soggetto che realizzerà il nuovo ospedale unico del VCO ”. Assessore ha citato il mese , ma non l’anno !

VISTO GLI ANNI DI RITARDI ACCUMULATI DALLA REGIONE E L’INDETERMINATEZZA DEI TEMPI CHE CONTINUANO AD ALLUNGARSI , SIAMO SEMPRE PIU’ PREOCCUPATI E, OGGI PIU’ CHE MAI, SIAMO PRONTI, STATE CERTI , A DIFENDERE IL DIRITTO ALLA SALUTE DEI NOSTRI CITTADINI ED I NOSTRI OSPEDALI .

Lucio PIZZI
Paolo MARCHIONI
Giandomenico ALBERTELLA
Alberto PREIONI



20 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen In pratica...
Hans Axel Von Fersen
15 Dicembre 2018 - 22:47
 
... si lamentano che i lavori a Ornavasso e il conseguente smantellamento di VB e Domo non sono ancora iniziati?
Vedi il profilo di Giovanni% 1Fermiamo questa follia
Giovanni%
16 Dicembre 2018 - 00:07
 
Dobbiamo fermare la follia della chiusura del nostro ospedale cittadino.
Bisogna sapere quali politici sono chiaramente favorevoli all'ospedale unico e non votarli alle prossime elezioni.
Lo stesso trattamento elettorale deve essere effettuato ancge nei confronti dei politici che non si oppongono a tale follia.
Vedi il profilo di robi Forse. ..
robi
16 Dicembre 2018 - 02:15
 
...se non avessero quasi tutti boicottato il referendum per entrare in Lombardia. .ma si sa che noi siamo il.vco..speciali e sempre un po' fregati. L'ospedale per me cosa buona e giusta difficilmente ora si farà. Una giunta regionale bugiarda che ci sta fregando alla grande su tutto. Ecco il.risultato.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Forse. ..
SINISTRO
17 Dicembre 2018 - 09:07
 
Ciao robi

Ne sei sicuro? Anche il candidato di FdI come prossimo sindaco di Verbania, favorevole al passaggio del VCO in Lombardia, si oppone all'ospedale unico: I SINDACI DISSENZIENTI: PERCHE’ NON SIAMO INTERVENUTI ALL’INCONTRO CON L’ASSESSORE REGIONALE SUL NUOVO OSPEDALE - Siamo sempre più preoccupati, ma pronti a difendere il diritto alla salute dei nostri cittadini ed i nostri ospedali. E’ quanto dichiarano i sindaci Lucio PIZZI, Paolo MARCHIONI, Giandomenico ALBERTELLA, Alberto PREIONI come premessa al seguente comunicato diffuso oggi per spiegare i motivi della loro mancata partecipazione all’incontro con l’assessore regionale alla sanità Antonio Saitta sugli aggiornamenti al nuovo ospedale unico di Ornavasso.
Vedi il profilo di lupusinfabula 1Mai stato
lupusinfabula
17 Dicembre 2018 - 12:58
 
Mai stato così d'accordo con i sindaci dissenzienti: saranno forse dissenzianti ma certamente molto più con i piedi per terra.
Vedi il profilo di AleB 1La realtà dei numeri
AleB
17 Dicembre 2018 - 13:50
 
Quale sventurato cittadino, o suo rappresentante, non tiferebbe per avere l'ospedale sotto casa, così come il lavoro, il supermercato, la lavanderia, il medico di famiglia, l'asilo, la scuola...

Si badi bene però ad avere un Ospedale degno di tal nome, efficace ed efficiente, con i migliori professionisti a nostra disposizione. Rigorosamente davanti l'uscio di casa.

Eppure i numeri dicono tutt'altro: senza addentrarsi nei meandri dei conti economici, dicevano quei tali che "il bilancio dello Stato è talmente grande da potersi permettere un welfare degno dei Paesi scandinavi"; quei tali che oggi giocano con lo zero-virgola perchè evidentemente i numeri sono numeri ed i loro predecessori s'impantanavano sugli stessi scogli.

Così verrà il tempo che, a livello regionale, la futura giunta dx-centro-5S-4comete dovrà nuovamente sbattere contro il muro dei numeri. Uno dei due nosocomi (il terzo ha di fatto già chiuso), chiuderà e verrà relegato al Condominio della Salute, quello in cui si fanno i prelievi per poi essere ospedalizzati altrove.

Qualche numero potremmo anche darlo, quelli più emblematici di una situazione che non può essere sostenibile. Correva l'anno 2017 ed i nuovi nati nel VCO si ripartivano come segue:
DOMO: 128
VB: 433

http://www.ossolanews.it/salute-e-benessere/nascite-nel-vco-nel-primo-quadrimestre-dellanno-lieve-incremento-rispetto-al-2017-14163.html

Due reparti ginecologico-ostetricia per un solo ospedale (almeno dal punto di vista formale): insieme superano la soglia minima, universalmente riconosciuta come quella di sicurezza, ma è solo un inganno matematico. I reparti sono differenti e, pur avendo a rotazione le stesse professionalità, non sono entrambi preparati a gestire i casi più difficili. Lo dice la OMS, non il sottoscritto. E così via dicendo per tutti gli altri rami della salute.

Se, come auspicato dai tanti commentatori, si cambierà timoniere in regione ma anche in città (VB), probabile che verrà affossata l'idea del nuovo nosocomio: i nostri eroi, quelli che oggi giocano al pallottoliere perchè credevano di poter fare politica con i numeri dei conti economici, arriveranno presto al muro e prenderanno le decisioni dell'urgenza e della mancata pianificazione. Ringrazieremo quelli che oggi hanno cambiato idea solo per finalità elettorali e quelli che oggi tifano per schiantarsi contro la parete dei numeri.

A chi non piacerebbe avere la clinica privata sotto casa, peccato che in pochi se la possono realmente permettere.

Saluti
AleB
Vedi il profilo di lupusinfabula 1Ospedale unico
lupusinfabula
18 Dicembre 2018 - 09:32
 
L' ospedale unico non limiterà certo coloro che per particolari problemi o per personale fiducia si rivolgono tuttora e si rivolgeranno anche in futuro ad altre strutture ospedaliere; non è poi certo che "luminari" della scienza medica deciderano di venire a prestare la loro opera in un osepdale collocatoin c...o ai lupi. Anche in questo caso, così come per le grandi opere, spero si dedichi molta più attenzione a completare, implementare e mettere in sicurezza quelle esistenti, come i due ospedali del VCO, prima di pensare a nuove e faraoniche opere dai costi imprecisati che, come al solito, dalla partenza all'arrivo (...se mai ci sarà un arrivo!) lieviteranno in modo abnorme. Stare con i piedi per terra è la cosa più saggia che può fare un politico/ amministratore.
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: Ospedale unico
Giovanni%
18 Dicembre 2018 - 10:39
 
Ciao lupusinfabula
finalmente leggo del sano buon senso.
Vedi il profilo di Giovanni% 1Intanto...
Giovanni%
18 Dicembre 2018 - 10:45
 
Il Vco crolla nell'indice per la qualità della vita.
Una volta eravamo ai primi posti sul podio.
https://www.google.com/url?sa=i&source=web&cd=&ved=2ahUKEwicobC-i6nfAhXysaQKHV6LD_kQzPwBegQIARAC&url=https%3A%2F%2Fwww.ilfattoquotidiano.it%2F2018%2F12%2F17%2Fqualita-della-vita-2018-vince-per-la-prima-volta-milano-cresce-di-poco-anche-roma-ultime-vibo-foggia-e-taranto%2F4841273%2F&psig=AOvVaw073XekK_tRvl_O3AR6LcU4&ust=1545212558284312
Vedi il profilo di Aston 2Re: La realtà dei numeri
Aston
18 Dicembre 2018 - 18:38
 
Ciao AleB

come la "sede unica" della Regione Piemonte.
Bisognava costruire il grattacielo per risparmiare sugli affitti. Sarebbe dovuto essere pronto nel 2015 invece siamo a dicembre 2018 e niente da fare. Ovviamente è intervenuto il "solito" fallimento dell'impresa e qualche amico degli amici ha approvato una variante da 50 milioni di euro non necessaria.

Restando in tema di ospedali il nuovo ospedale di Alba ha visto il progetto esecutivo approvato nel 2004 e a tutt'oggi non è ancora in esercizio.
Vedi il profilo di AleB 1Re: Re: La realtà dei numeri
AleB
19 Dicembre 2018 - 09:41
 
Ciao Aston
da quello che caspico, il problema non sarebbe tanto quello dell'utilità dell'ospedale unico (per svariate ragioni, anche quelle economiche) bensì, siccome sappiamo che come sistema Paese non siamo capaci nemmeno a mettere in sicurezza una strada, allora è meglio rinunciare in partenza. Per carità, da questo punto di vista siamo tutti d'accordo: inutile mettersi in pista per una maratona se non ci siamo allenati.

Così ragionando, potremmo estendere il caso anche al nuovo ponte di Genova: opera faraonica, da 200M€ che sostituisce un manufatto crollato. Le alternative ad oggi esistono, senza nulla costruire, poco efficaci e poco efficienti ma ci sono. Basterebbe, secondo questo approccio, migliorare l'esistente.

Tuttavia, con questo atteggiamento, non ci miglioreremo mai: rimarremmo con il nostro orticello dal quale potremmo sempre e solo cavare 4 patate e 2 carote.

Gli appalti pubblici DEVONO migliorare e questo è il compito della politica locale ma soprattutto nazionale: tante opere subiscono i problemi ormai noti, ma tante altre arrivano a compimento nei costi e nei tempi dovuti (vedasi il tanto odiato CEM), con uno scarto fisiologico per questo tipo di progetto.

Il rischio, ormai tangibile, è quello che le future amministazioni si ritroveranno con budget tagliati e dovranno prendere le decisioni dell'urgenza: potrebbe valere che l'avrà vinta chi urla di più (nel caso specifico, le partorienti dell'Ossola pur avendo un centro nascite da numeri risibili) oppure si guarderanno di nuovi i numeri e si prenderanno le decisioni più ponderate. Potrebbe andar bene ai cittadini di VB, oppure a quelli di Domo: siccome questa è una partita politica, non ci sono certezze.

E' inutile a mio parere continuare a puntare sul conto economico dell'ammodernamento/adeguamento delle due strutture: non sta in piedi (perchè prima o poi finiranno anche i 170m€ destinati alla costruzione del nuovo) e ce l'hanno già detto tutti i livelli della politica nazionale e non, ivi compresi gli apparati di controllo. Se la democrazia sceglierà rappresentanti contro a questa idea (tra parentesi, gli stessi che pochi anni or sono furono favorevoli poichè messi contro il muro ed oggi cambiano idea per ragioni squisitamente elettorali), ringrazierete loro quando ci ritroveremo davanti allo stesso muro.
Saluti
AleB
Vedi il profilo di robi 1Re: Re: Forse. ..
robi
19 Dicembre 2018 - 16:19
 
Ciao SINISTRO Sono per l'ospedale unico e sono in disaccordo con i sindaci di centro destra.
Vedi il profilo di Giovanni% 1Destra o sinistra non importa
Giovanni%
19 Dicembre 2018 - 17:50
 
Candidati di destra o sinistra non importa ora la tendenza politica. È obiettivo prioritario fermare la chiusura dell'ospedale di Verbania.
Su questo punto deve girare la prossima campagna elettorale comunale e Per I nostri rappresentanti in Regione.

Non dimentichiamo l'altro tema fondamentale di fermare lo sciagurato progetto di piazza Mercato che comporterebbe uno sfacelo in tema di parcheggi e fruizione della cittadina di Intra.

Non guardiamo tanto al colore politico ma fermiamo questi due sciagurati progetti.
Vedi il profilo di Giovanni% 1Destra o sinistra non importa
Giovanni%
19 Dicembre 2018 - 17:50
 
Candidati di destra o sinistra non importa ora la tendenza politica. È obiettivo prioritario fermare la chiusura dell'ospedale di Verbania.
Su questo punto deve girare la prossima campagna elettorale comunale e Per I nostri rappresentanti in Regione.

Non dimentichiamo l'altro tema fondamentale di fermare lo sciagurato progetto di piazza Mercato che comporterebbe uno sfacelo in tema di parcheggi e fruizione della cittadina di Intra.

Non guardiamo tanto al colore politico ma fermiamo questi due sciagurati progetti.
Vedi il profilo di robi Re: Destra o sinistra non importa
robi
20 Dicembre 2018 - 07:14
 
Ciao Giovanni%
Il problema non è fermare la chiusura di un ospedale ma lottare per farne uno nuovo. L'idea fa così schifo? Ma sei mai stato in un ospedale moderno o solo al Castelli? Boh....
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: Re: Destra o sinistra non importa
Giovanni%
20 Dicembre 2018 - 10:23
 
Ciao robi
il buon senso indicherebbe di ingrandire l'ospedale di Verbania, che è il centro maggiore, mantenendo ambulatori e pronto soccorso a Domodossola.
Spostare il tutto in un paesello in c... ai lupi è con tutta evidenza un'idea insensata.
Si unifica il tutto in un piccolo ospedale scontentando tutti.
Vedi il profilo di AleB 1Re: Re: Re: Destra o sinistra non importa
AleB
20 Dicembre 2018 - 16:14
 
Ciao Giovanni%
dimentichi un piccolo particolare: Pizzi ha appena "minacciato" la discesa in campo dei gilet gialli ossolani se verrà toccato in qualunque modo l'ospedale domese o se, in alternativa - si badi bene, l'ospedale UNICO non sarà costruito a DOMODOSSOLA! La ragionevolezza di cui parli deve essere controbilanciata da una politica che media le necessità di un territorio indubbiamente esteso. Ornavasso non è il massimo, non accontenta nessuno in termini di distanza e rispetto all'attuale situazione ed è per questo che sembra essere l'unica opzione percorribile.

Faccio inoltre notare che nessun politico di cdx si è palesemente opposto al progetto, Pizzi a parte: stanno solamente facendo melina sulle burocrazie. Che prendessero posizione una volta per tutte, così si voterà avendo chiari gli intenti che alla fine, e come sempre accade, verranno abbandonati per ragioni di urgenza.

Saluti
AleB
Vedi il profilo di robi Re: Re: Re: Destra o sinistra non importa
robi
20 Dicembre 2018 - 18:41
 
Ciao Giovanni% Il castelli è obsoleto e non può essere implementato con nuovi reparti perché non modulare. Gli ospedali moderni si espandono orizzontalmente e sono ubicati in zone che non sono in mezzo alle case. La moderna medicina e la funzione ospedaliera deve portare a strutture simili. Il vecchio progetto del 2002 era basato su quello dell'archistar Renzo piano. Vedi un po' tu. Il castelli è un pozzo senza fondo di soldi sbattuti via. È la sua struttura che impedisce un suo miglioramento. Informati sulle strutture ospedaliere moderne. Poi mi fai sapere.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Re: Re: Destra o sinistra non importa
SINISTRO
24 Dicembre 2018 - 09:58
 
Ciao robi

sarà, ma un ospedale non può esser equiparato ad un cimitero, un carcere o un distributore di benzina....
Vedi il profilo di AleB 1Re: La realtà dei numeri
AleB
27 Dicembre 2018 - 17:04
 
chissà, magari anche il Primario Arnulfo è colluso ed i suoi dati mistificazioni della realtà:

https://www.lastampa.it/2018/12/27/verbania/nascite-in-leggero-aumento-nel-vco-quota-salva-Uq6XcbFmVPGwggqZql6qoL/pagina.html

...o forse i tecnici sanno più di tutti che, in questo modo, non si potrà tirare a campare molto!

Saluti
AleB



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti