Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Montani: targhe straniere e problemi per i frontalieri

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del senatore della Lega Salvini, Enrico Montani, riguardante le targhe straniere il decreto Sicurezza e conseguenze per i frontalieri.
Verbania
Montani: targhe straniere e problemi per i frontalieri
"Molti frontalieri del Verbano Cusio Ossola mi hanno contattato per segnalarmi il problema di ritrovarsi alla guida, una volta in Italia, di automezzi con targa svizzera forniti loro dalle ditte oltre confine per le quali sono occupati.

Queste persone sottolineano che il “decreto Sicurezza” che ha inasprito la circolazione di auto straniere, sta creando delle difficoltà. Non vogliono, infatti, essere scambiati per chi, dichiarando cifre ridicole, viaggia con macchine di lusso. Non sono, insomma, dei furbetti e per questo motivo hanno chiesto il mio intervento.

In queste settimane ho, dunque, raccolto tutte le segnalazioni e casistiche pervenute e le ho trasmesse al sottosegretario Stefano Candiani e agli uffici del Ministero competente che attualmente stanno lavorando per individuare a una soluzione a questo problema che si è creato. Sto seguendo con attenzione l’evolversi della situazione.

Mi auguro nel giro di breve tempo di poter dare notizie positive al mondo del frontalierato". .



7 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di SINISTRO 1MAH...
SINISTRO
29 Marzo 2019 - 09:31
 
pensarci prima, no?
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 1mah
Hans Axel Von Fersen
29 Marzo 2019 - 11:52
 
Il problema c'era anche prima perché i residenti cee non possono viaggiare all'interno della cee con un'auto extracee perché ci sarebbe evasione IVA. In quel caso bastava una delega dell'azienda che li autorizzava a usare l'auto per lavoro nonché documentazione relativa del lavoro presso l'azienda extracee per evitare problemi.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: mah
SINISTRO
29 Marzo 2019 - 12:13
 
Ciao Hans Axel Von Fersen appunto: visto che la nuova legge è stata fatta proprio per evitare simili raggiri, evasioni o elusioni, che dir si voglia, come ci si è potuti dimenticare di una questione di base come questa?
Vedi il profilo di marco 1hihihi
marco
29 Marzo 2019 - 13:31
 
nessuna meraviglia, c'è forse qualcuno che pensa che i parlamentari capiscano qualcosa di quello che votano?
Vedi il profilo di lupusinfabula Problema più qui che altrove
lupusinfabula
29 Marzo 2019 - 14:13
 
Il problema esiste ma nelle zone di confine come le nostre è più sentito che altrove. Del resto la norma ci voleva proprio: fino ad ora erano tantissime le auto con targa estera, soprattutto di paesi come B G, RO, PL, o magari anche con targa di Montecarlo ed altrio stati europei (ma il fenomeno in questo caso era relativo, per chi se le poteva permettere, a vetture di marche e modelli costosi) che sfruttando la nazione di provenienza circolavano in Italia senza pagare il bollo auto, con assicurazioni che non si sapeva mai bene se esistevano e con quali massimali, con alta evasione dei pedaggi autostradali per non dire di come se ne infischiavano di qualunque tipo di sanzione se non venivano fermati all'istante, oltre all'evasione delle imposte doganali.E ciò, non si può negare, esisteva anche nelle nostre zone dove le sanzioni accertate a carico di auto con targa estera quasi mai vengono saldate. Poi, nel particolare, e come dice HAvF si potrebbe fare una piccola modifica che consenta ad esempio ai veicoli di ditte ticinesi condotte da personale Italiano di poter venire in itali per lavoro o per acquisti con una probante documentazione e solo per il tempo strettamente necessario. E comunque è un aspetto positivo del Decreto Sicurezza: ancora una volta grazie Salvini!
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Problema più qui che altrove
SINISTRO
29 Marzo 2019 - 14:28
 
Ciao lupusinfabula

Nessuno ha detto che il problema non esiste. Il punto è che il legislatore avrebbe dovuto prevedere queste dovute e legittime eccezioni, invece di ricordarsene solo dopo, a cose fatte, poiché la criticità in questione è stata sollevata dagli utenti-frontalieri, e non dagli addetti ai lavori.
Vedi il profilo di lupusinfabula 1Come dicevo
lupusinfabula
29 Marzo 2019 - 18:02
 
Come dicevo, il problema è del tutto marginale e proprio per questo non è emerso in sede legislativa:ad ogni modo tutte le norme sono perfettibili e credo che anche questo piccolo aspetto verrà risolto e ciò non toglie che l'obiettivo che si voleva centrare è stato centrato, così non ha fatto chi ha preceduto l'attuale legislatore benchè la situazione fosse nota da tempo.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti