Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Caldo: altra giornata record, domani lieve calo

Il 27 giugno 2019 è risultato in Piemonte il giorno più caldo in assoluto degli ultimi 62 anni, superando l’11 agosto 2003. Da domani un calo di 4/5 gradi.
Verbania
Caldo: altra giornata record, domani lieve calo
I valori record di temperatura sono stati causati da una vasta area di alta pressione di matrice africana avente i massimi sulla Francia; nel pomeriggio di ieri le vallate alpine piemontesi sono state interessate da un vento da ovest, nordovest in discesa verso la pianura con condizioni di foehn che ha dato un ulteriore apporto all’anomalia termica positiva. Infatti il contributo maggiore al primato termico assoluto è stato dato dalle stazioni termometriche situate in località montane e pedemontane nordoccidentali, mentre sui settori pianeggianti l’11 agosto 2003 ha mantenuto il record.
Immagine 1
L’11 agosto 2003 i 40 °C furono superati in 22 stazioni termometriche piemontesi con massimo di 42.8 °C a Isola Sant’Antonio (AL) mentre il 27 Giugno 2019 il superamento è avvenuto solo in 6 località: Govone (CN), Verolengo (TO), Isola Sant'Antonio (AL), Alessandria Lobbi (AL), Sezzadio (AL) e San Damiano Borbore in provincia di Asti che ha registrato il valore più elevato con 40.6 °C.

Con riferimento alla data d’inizio funzionamento, 110 termometri della rete di Arpa Piemonte (pari al 40% del totale) hanno stabilito il record assoluto di temperatura massima mentre il primato di caldo per il mese di giugno è stato registrato in 231 stazioni termometriche (pari all’84% della rete).

Nella mappa si possono vedere i gradi di incremento delle temperature massime di ieri rispetto all'ultimo record di giugno. I colori rossi concentrati in particolare sulle zone montuose evidenzia la situazione sopra descritta.
Immagine 2
Per domani è prevista una diminuzione di 4-5°C grazie ad un afflusso di aria meno calda da est. ma le temperature rimarranno sopra la norma almeno fino a metà della prossima settimana.




0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti