Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Notai: Open Day Solidale

Il 13 settembre, in occasione della Giornata Internazionale del Lascito Solidale, i notai offrono consulenza gratuita sul testamento solidale.
Verbania
Notai: Open Day Solidale
In occasione della Giornata Internazionale del Lascito Solidale, venerdì 13 settembre, a partire dalle ore 16.00 alle ore 19.00, presso le sedi dei Consigli Notarili o in studi alternativi ( per Verbania contattare consiglioverbania@notariato.it ) i notai saranno a disposizione per fornire consulenza istituzionale gratuita sul testamento solidale.

L’iniziativa, promossa dal Comitato Testamento Solidale composto da 22 organizzazioni non-profit – ActionAid, AIL, AISM, Fondazione Don Gnocchi, Lega del Filo d’Oro, Save the Children, Aiuto alla Chiesa che Soffre Onlus, Amnesty International, Amref, CBM, Greenpeace, Intersos, Istituto Pasteur Italia Fondazione Cenci Bolognetti, Operation Smile Italia Onlus, Fondazione Telethon, Fondazione Umberto Veronesi, Progetto Arca, Telefono Azzurro, Unicef, Università Campus Bio-Medico di Roma, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Vidas – in collaborazione con il Consiglio Nazionale del Notariato ha l’obiettivo di diffondere la cultura della solidarietà testamentaria.

Predisporre un testamento solidale significa ricordare nelle ultime volontà, in qualità di erede (eredità) o di legatario (lascito), una o più associazioni, organizzazioni, enti. È un gesto semplice e non vincolante, che può essere ripensato, modificato in qualsiasi momento, senza che vengano in alcun modo lesi i diritti legittimi dei propri cari e familiari. Non sono necessari ingenti patrimoni, perché per sostenere il lavoro quotidiano di associazioni impegnate nelle più importanti cause umanitarie e scientifiche, anche un piccolo contributo può fare la differenza.

Immagine 1



10 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giovanni% 1Figura da abolire
Giovanni%
12 Settembre 2019 - 13:56
 
E' una figura da abolire o magari mantenere per le operazioni più complesse (operazioni societarie, grandi capitali ecc.).
Operazioni come copravendite di case o atentiche di una firma possono essere benissimo essere svolte da un funzionario pubblico senza dover corrispondere altissimi onorari.
Vedi il profilo di SINISTRO 2Re: Figura da abolire
SINISTRO
12 Settembre 2019 - 15:30
 
Ciao Giovanni% ennesimo esempio di casta....
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Figura da abolire
Hans Axel Von Fersen
13 Settembre 2019 - 07:51
 
Ciao Giovanni%

Beh dai, forse dovresti scindere dalla parcella del notaio, il proprio compenso (che comprende il costo del personale, il costo dello studio, l'ASSICURAZIONE, una miriade di spese varie) dalla tassazione applicata e ti renderesti conto che non è poi così esagerato.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Figura da abolire
SINISTRO
13 Settembre 2019 - 12:48
 
Ciao Hans Axel Von Fersen

ci stanno ampiamente dentro: hai mai conosciuto un professionista di tale ordine che se la passa male?
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: Re: Figura da abolire
Giovanni%
13 Settembre 2019 - 13:25
 
Ciao Hans Axel Von Fersen,
no, tolte tutte le tasse, l'onorario dei notai appare veramente esagerato, palesemente esagerato.
Mica devono svolgere un intervento chirurgico.
Mica neanche devono seguire una causa civile o penale con le sue dovute complessità con studi fattuali e normativi.
Nella stragrande maggioranza die casi devono svogere una serie di atti sempre uguali, stilati facilmente con formulari dalle loro segretarie, e controllare la documenti d'identità dei firmatari e le trascrizione di proprietà nei vari pubblici registri.
E' una casta e non a caso rietra tra le classi più benestanti del paese.
Vedi il profilo di paolino 2Facciamo una colletta
paolino
13 Settembre 2019 - 23:01
 
Facciamo una colletta per i poveri notai,che secondo il nostro saggio non guadagnano poi così tanto.
Ma lui si riferisce ai notai del suo pianeta,qui sulla terra i notai sono TUTTI ricchissimi,e solo uno che non ha idea di ciò che dice può affermare una simile scemenza.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 1Re: Facciamo una colletta
Hans Axel Von Fersen
15 Settembre 2019 - 13:13
 
Ciao paolino

Come al solito capisci quello che vuoi o forse non ci arrivi, ci sono abituato,
Per iniziare a fare il notaio devi studiare fino ai 30 anni circa, poi se hai il grano puoi rilevare uno studio attivo di qualche notaio che sta andando in pensione (e non ti costa 2 lire e questo costo lo devi recuperare) oppure parti da zero, metti la tua bella targa sul portone e aspetti. Scoprirai che devi continuare ad investire per almeno altri 5 anni dove avrai un esborso non indifferente.
Ciò detto a 35 anni inizierai ad andare in nero.
Passiamo alle parcelle: ho in mano una parcella da 8.000 euro di cui 6.500 di tasse. Il rimanente è il compenso del notaio di cui 300 di IVA. Rimangono 1.200 euro, togli spese studio, personale, assicurazione ecc ecc e ti rimane diciamo 750 lordi che poi saranno tassati. Rimangono 500 euro. Ecco per una casa dal valore di 100.000 euro e una parcella di 8.000, il notaio guadagna 500 euro. Il quale mi dà totale garanzia sull'atto con responsabilità civile illimitata nonché penale.
Forse non sono i soldi del notaio a pesarmi ma i 6.500 euro di tasse.
Se poi speriamo che comprando 2 marche da bollo da 16 euro, un qualsiasi funzionario statale possa sostituire il ruolo del notaio e risparmiare 7.968 euro siamo veramente su un altro pianeta.
Vedi il profilo di paolino 2Colletta alimentare
paolino
15 Settembre 2019 - 22:38
 
Amici,uniamo gli sforzi per i poveri notai.
Oltre a qualche spicciolo vi invito a donare anche cibo e generi di prima necessità.
Oberati di duro lavoro, tassati e tartassati,questi martiri del lavoro meritano tutta la nostra solidarietà.
Salva anche tu un notaio, grazie.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Facciamo una colletta
SINISTRO
16 Settembre 2019 - 08:45
 
Ciao Hans Axel Von Fersen

certo, lo stesso discorso che fanno i ricchi che evadono le tasse! Briatore docet.....
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Facciamo una colletta
SINISTRO
16 Settembre 2019 - 08:48
 
Ciao Hans Axel Von Fersen

quindi, a conti fatti, un operaio e un impiegato sono benestanti rispetto ad un notaio? Ma dai, per favore, a chi la racconti? Forse in una dimensione alternativa, in un mondo parallelo, allora sì!



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti