Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Offerta di lavoro o ricerca di nuovi schiavi?

Questo è il titolo di una mail che riceviamo da un lettore del blog, che ci racconta di un offerta di lavoro che lo ha indotto a scriverci, dando alla propria mail questo titolo forte.
Verbania
Offerta di lavoro o ricerca di nuovi schiavi?
Premesso che sono un professionista del ramo alberghiero, con alle spalle 30 anni di onorato servizio in noto grande albergo di Milano; 54enne, moglie e due figli piccoli a carico.

Dopo ben 3 anni di disoccupazione (ed esauriti gli ammortizzatori sociali) venerdì 30 maggio vengo contattato dal Centro per l’Impiego della Provincia di Verbania; che per tramite mi sottopone la seguente offerta di lavoro:

Apprendista cameriere in ristorante al Mottarone di Stresa (21 km in salita, oltre al pedaggio di euro 6,50 per ogni percorso. Non previsto alcun rimborso per le onerose spese di trasporto. Né minimo tenuto conto di minimo due ore al giorno per il tragitto casa-lavoro). Compenso retributivo sarebbe di 200 euro al mese. Inquadramento sindacale: apprendista cameriere.

Inteso il mio stupore per l’indecente offerta di lavoro, l’operatrice del Centro per l’Impiego, convenne che effettivamente tale inquadramento lavorativo, non era applicabile e che l’offerta era da ritenersi un po’ azzardata.

In conclusione faccio notare che, profittando del periodo di crisi che realisticamente non recede, lo strozzinaggio lavorativo sta quasi diventando una anormalità legalizzata. Ma chi ci pensa a rimediare alle condizioni invivibili di molte famiglie, di molti invalidi, di molti anziani e via dicendo?

“Signori miei”, la crisi continua, e si va anzi aggravando.

“La luce in fondo al tunnel si vede eccome!” Solo che trattasi di un treno che procede in senso contrario!

Grazie per l’attenzione.
Con timore del peggio, più che speranza.

Lettera firmata





30 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Emanuele Pedretti o lo prende lei...
Emanuele Pedretti
8 Giugno 2014 - 11:51
 
O quel posto lo prende un pakistano
Vedi il profilo di roberto Professionalità da spendere all'estero
roberto
8 Giugno 2014 - 12:26
 
Fa specie che con tale curriculum il signore abba solo offerte dall'inutile centro per l'impiego. Meglio tagliare la testa al toro. Prendere famiglia ed emigrare all'estero. Con un simile background non avrebbe nessuna difficoltà.

Auguri
Vedi il profilo di Giovanni vergogna!
Giovanni
8 Giugno 2014 - 13:25
 
Queste sono le più utili notizie da diffondere. Qui dovremmo essere tutti uniti come comunità a denunciare questi fattacci che magari saranno pure legali ma sono autentiche vergogne dal punto di vista morale. VERGOGNA!
Vedi il profilo di Bruna Colosio solidale con te
Bruna Colosio
8 Giugno 2014 - 16:19
 
Tutta la mia solidarieta' e un grazie a questa persona che ha avuto il coraggio di scrivere questa sua esperienza che purtroppo sento essere ormai la regola. In troppi ormai tra chi conosco si sta umiliando per dover accettare lavori sotto pagati malgrado abbiano un curriculum di tutto rispetto. Basta approfittare della crisi, le persone che lavorano meritano un salario dignitoso.
Vedi il profilo di verbanese solidale faccio la mia parte.
verbanese solidale
8 Giugno 2014 - 17:12
 
Personalmente ritengo che il centro per l'impiego, se non erro pubblico, dovrebbe vergognarsi a fare il gioco sporco per imprenditori senza scrupoli.

In seconda istanza tale ristorante mai più mi vedrà come cliente... BOICOTTO per solidarietà...
Caro scornato, fatti un ora e vai in Svizzera...
Prima o poi si accorgeranno che le loro porcherie si ritorceranno contro.

Ti auguro tutta la fortuna...
Vedi il profilo di Kiryienka centro per l'impiego
Kiryienka
8 Giugno 2014 - 17:22
 
Piena solidarieta' innanzitutto al signore in cerca di lavoro.Per quanto riguarda il centro per l'impiego,ci sarebbe da fare un discorso che occuperebbe un blog intero.Per esempio,perche' lavorano solo al mattino,dalle 9,30 alle 12,30,con fuori e dentro code interminabili e se rentri alle 12 gia' storcono il naso?Facciamo una statistica su quante persone in cerca di lavoro sono riusciti ad aiutare,avremo fogli bianchi.Il centro per l'impiego e' riuscito a dar da lavorare a quelli che ci sono impiegati.Tutto li'.
Vedi il profilo di Carlo Repossi Commento interessato su offerta lavoro ....
Carlo Repossi
9 Giugno 2014 - 07:05
 
Penso che tale offerta nemmeno un pakistano la accetterebbe perché è un costo e occorre l'auto.
Purtroppo essere troppo qualificati non si viene assunti e andare in svizzera sarebbe ottimi ma vogliono il tedesco e non tutti lo sanno.
Ho fatto un sondaggio offrendo lavoro e specialità italiane all'estero, ma anche lì, o bufale o non rispondono, la crisi è totale.
E' vero che il centro per l'impiego ha dei limiti, ma anche io ho ricevuto proposte in un campeggio ove il guadagno doveva andare a coprire le spese di riscaldamento, telefono (sebbene ho il cellulare) e spese alimentari, in cambio 25 ore al giorno di lavoro e disponibilità....
Proprio nuovi schiavi. Quello però che non capisco, è come facciano gli stranieri a trovare subito lavoro, nonostante che per assumere disoccupati e oltre 50 enni ci sono sgravi fiscali non da poco !!
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti pakistano
Emanuele Pedretti
9 Giugno 2014 - 07:24
 
Il pakistano avrebbe dormito in cucina
Vedi il profilo di Amelia Le autorità sanno
Amelia
9 Giugno 2014 - 08:24
 
Tutto,dai contratti da schiavi alle assunzioni mascherate della grande distribuzione, avviene grazie alla "tolleranza" delle Istituzioni che, invece di tutelare i lavoratori, fanno "favori" ai proprietari delle aziende.
Altrimenti come si spiega, ad esempio, che un'azienda notissima dell'Arredamento (proprietari laziali), con succursali a Lissone e in tutta Italia possa continuare ad ingaggiare personale in "assunzione mascherata" (lo fa da anni!) senza che nessuno, mai, le dica nulla?
I pochi che si sono ribellati sono stati licenziati in tronco (violenza psicologica).
P.S. assunzione mascherata significa che i loro dipendenti ( dipendenti perché lavorano 8-10 ore al giorno per 5-6 giorni alla settimana) vengono ingaggiati come consulenti arredatori con partita iva, (quindi senza assicurazione, senza ferie, senza straordinari pagati,senza malattia pagata) e avrebbero il diritto di avere anche altre attività, visto che sono liberi professionisti. Se osano far notare l'anomalia vengono licenziati in tronco.
E' UNA DOPPIA PORCATA, DA PARTE DELLE AZIENDE E DA PARTE DELLE AUTORITA' CHE FANNO FINTA DI NON VEDERE
Vedi il profilo di lupusinfabula ispezioni
lupusinfabula
9 Giugno 2014 - 17:34
 
Penso che il pubblico esercizio in questione possa essere facilmente individuabile: magari un'ispezione congiunta di ASL, Arpa, ispettorato del lavoro NAS dei CC, polizia amministrativa, Guardia di Finanza,ecc, forse non ci starebbe male: così, tanto per vedere se proprio tutto è in regola lassù.
Vedi il profilo di Amelia ispezioni
Amelia
9 Giugno 2014 - 17:42
 
Hai ragione lupusinfabula. Noi lo vogliamo. Ma non lo vogliono i padroni di quelle aziende e allora nessuno controlla.
E poi, i consulenti che lavorano (con tutti gli svantaggi del dipendente sommati a quelli del libero professionista) , visti i licenziamenti di quelli che hanno protestato, pensi che rischierebbero di denunciare le irregolarità? Dovrebbero mettersi d'accordo tutti, ma proprio tutti. e anche così, l'azienda ha sempre detto esplicitamente "Prendere o lasciare. Fuori c'è la fila di gente che vuol lavorare a qualunque costo" . SONO DEGLI INFAMI e non dico cosa penso delle autorità competenti solo per non andare nelle grane!
Vedi il profilo di lupusinfabula Mai disperare
lupusinfabula
9 Giugno 2014 - 18:34
 
Mai disperare Amelia, magari qualcuno "che può" legge VBNotizie e si da da fare. Intanto giochiamo con la fantasia; se dipendesse da me, io mi organizzerei così: pattuglie rigorosamente in borghese, miste uomo/donna, chi composte da due, chi da tre o più persone; auto borghesi, alcune con targhe posticce di altre nazioni; arrivo alla spicciolata, qualcuno siede fuori, altri dentro e si comincia ad osservare la scena, i movimenti del personale e dei gestori.Possibilmente dialoghi in lingua straniera. Poi si ordina il pranzo (o la cena) ed a metà del banchetto, fuori i tesserini e via all'ispezione. Se così fosse pagherei per esserci e vedere le reazioni.
Vedi il profilo di lupusinfabula ...e poi...
lupusinfabula
9 Giugno 2014 - 18:51
 
...., cara Amelia, fantsia per fantasia, mi stavo scordando le sanzoni, se del caso: ok a multe in denaro, ma chiusura dell'esercizio per tot giorni da scontarsi in pieno agosto e con obbligo di retribuire comunque il personale! E massima diffusione della notizia sugli organi di stampa, con foto a tutta pagina dei col,pevoli: la teoria del punirne uno per educarne cento, funziona sempre,eccome se funziona!!!......Alla faccia dei buonisti per caso che affollano questo blog.
Vedi il profilo di lupusinfabula ...e poi 2...
lupusinfabula
9 Giugno 2014 - 19:05
 
...e poi, cara Amelia, il nostro sogno finisce qui, perchè l'eventuale contravventore, specie se ha soldi, potrà ricorrere in due, tre, o più gradi di giudizio, procrastinando all'infinito l'esecuzione della pena: in certi casi l'art. 24 della Costituzione Italiana andrebbe disapplicato. Ma intanto la gogna mediatica quella non gliela toglierebbe nessuno: piccola ma grande soddisfazione.
Vedi il profilo di Amelia e poi...3
Amelia
9 Giugno 2014 - 22:44
 
Penso che il castigo maggiore sarebbe quello di rendere pubbliche le malefatte di questi sfruttatori.
Dovrebbero anche pagare fior di danni morali a quelli che hanno ricattato con la minaccia del licenziamento.
Nei paesi dove tutto funziona, l'esempio del castigo inflitto a "uno" funziona come ottimo deterrente e scoraggia gli altri ad imitarlo.
Il problema è che le autorità del nostro paese sono poco affidabili, operano nel loro interesse e per la tutela dei loro privilegi: basta vedere cosa sta succedendo per la Brebemi e a Venezia e per l'Expo.
E' uno schifo. Di chi ci si può fidare?
Vedi il profilo di giancarla Aiuto
giancarla
10 Giugno 2014 - 06:49
 
Penso che tutti i commenti scritti fino ad ora siano stati tutti quanti costruttivi ma ben poco di aiuto a questo sfortunato professionista che cerca concretamente uno stipendio mensile per andare avanti come stiamo facendo in molti, purtroppo. Se qualche brava persona avesse qualche indirizzo dove potersi rivolgere sarebbe grandioso se lo potesse pubblicare. Qualcuno ha parlato di Svizzera, ma anche lì, soprattutto nel Canton Ticino, è diventato quasi impossibile trovare un posto di lavoro. Grazie. Ciao.
p.s. Le agenzie interinali presenti nella nostra provincia da anni, danno una mano?
Vedi il profilo di Amelia aiuto?
Amelia
10 Giugno 2014 - 07:24
 
Difficile trovare soluzioni lavorative per tutti. Difficile di questi tempi. qualche volta il tentativo va a buon fine. Sono riuscita, ad esempio, a trovare un posto da banconista alimentare ad una (sic!) laureata in biologia.
Tuttavia, al nostro professionista alberghiero suggerirei di andare agli uffici del Distretto Turistico dei Laghi, sul lungolago di Stresa, quasi di fronte all'imbarco di linea per le Isole Borromee, a chiedere l'elenco delle strutture ricettive del VCO (è una pubblicazione annuale con descrizione e contatti, suddivisa per località in ordine alfabetico): ristoranti ed alberghi tutti elencati con cura. Potrebbe contattarli e proporsi per un posto di lavoro. Potrebbe portare il suo cv e rendersi disponibile anche per lavoro stagionale (è alle porte). Succede che collaboratori stagionali veramente in gamba vengano poi assunti per tutto l'anno.
Non mi viene in mente altro.
Ci sono anche le Case di Riposo per anziani (alcune sono veri e propri alberghi) che spesso hanno problemi di personale qualificato. E, avrà chiesto all'Istituto Auxologico di Piancavallo?
Io penso che in un momento di crisi sia meglio cercare NON negli ambienti che rappresentano "il superfluo" e cioè quanto necessario per vacanza e svago ma PIUTTOSTO nell'indispensabile: case di cura e centri medici privati.
Vedi il profilo di carlo Repossi Aiuto ?
carlo Repossi
10 Giugno 2014 - 08:51
 
Amelia, gli alberghi della zona preferiscono al momento stranieri da manipolare e gestire a ricatto (se non lavori non ti riprendo o ti cancello dalle liste)
Liste, perché una volta facevano contratti anche di 1 giorno ora ti chiamano mezz'ora prima e se sei libero vai, altrimenti ti decurtano dalla lista, e ti pagano coi vaucher INPS 1 da 7.5 euro per 2 ore di lavoro.
Per Oss. io OSS ho fatto 3 concorsi con 300 aspiranti, assunti solo prescelti.
Per LUPUS, ho segnalato alla finanza e Ufficio entrate evasioni, senza esito alcuno.
E parlo di evasioni ed estorsioni non da poco e documentate.... col rischio che mi seghino le gambe per il giro di truffa non da poco........
Vedi il profilo di Amelia a costo di ripetermi....
Amelia
10 Giugno 2014 - 14:53
 
Come ho detto sopra, è uno schifo e non ci si può fidare di nessuno.
Ma, quando parlavo di Case di Riposo e di Piancavallo e/o altre strutture mediche private, mi riferivo alle cucine, alla preparazione dei pasti. Qui non serve gente che si improvvisa "del settore alberghiero". Non so che indirizzo alberghiero tu abbia scelto , ma potresti provare.
Certo è che i politici sono presi con affari ben più redditizi dei nostri problemi da risolvere(vedi Venezia, Brebemi ed Expo tra i tanti).
Ma io mi chiedo, con che coraggio la gente si mette ancora in politica in un Paese dove oramai vale l'equazione Politico = Delinquente (che sia ladro, ricattatore, corruttore, colluso, millantatore, puttaniere, evasore fiscale, non fa più differenza).
Qualcuno mi dirà :..ma non tutti i politici sono così..."
E io rispondo che si delinque anche non denunciando un reato, si delinque anche con una silenziosa condiscendenza.
Insomma, io non mi metterei in politica perché non voglio essere scambiata per gentaglia.
Nel nostro stato di diritto dove vige la "presunta innocenza" fino a prova contraria, le statistiche dei politici che delinquono ci suggeriscono di far valere per loro la "presunta colpevolezza" fino a prova contraria.
Sono nauseata da questa situazione!
Vedi il profilo di giancarla contatto
giancarla
11 Giugno 2014 - 19:54
 
Qualcuno di voi sa come avere un indirizzo della persona che in questione? Ho riletto il suo sfogo, ma non trovo un aggancio per poterlo contattare possibilmente via e mail. Oggi ho avuto una segnalazione di una offerta di lavoro e non so se può essergli di aiuto. Grazie. Ciao.
Vedi il profilo di Kiryienka contatto 2 Giancarla
Kiryienka
11 Giugno 2014 - 20:18
 
segnala qui questa''offerta''....magari puo' essere utile anche ad altri.......o no?
Vedi il profilo di VerbaniaNotizie contatto
VerbaniaNotizie
11 Giugno 2014 - 21:42
 
Gentile Giancarla,
se ci contatta privatamente al nostro indirizzo info@verbanianotizie.it saremo ben lieti di metterla in contatto con il lettore.

Grazie!
Vedi il profilo di Kiryienka offerta 2
Kiryienka
11 Giugno 2014 - 22:17
 
Gentile redazione,per''segnala qui quest'annuncio'',intendevo sul sito leggibile da tutti,magari qualcuno ha bisogno ed e' interessato,non intendevo segnala ''un file da area 51''solo alla redazione..........
Vedi il profilo di VerbaniaNotizie X Gigi
VerbaniaNotizie
11 Giugno 2014 - 23:07
 
La nostra era una risposta alla richiesta di contatto con il lettore dal quale è nato il post, e quindi per ragioni di privacy ci siamo offerti di fare da tramite.
Naturalmente la sig. Giancarla, è libera, se lo ritiene, di pubblicare qui o nell'apposita sezione annunci, l'offerta di lavoro.

Grazie!
Vedi il profilo di giancarla risposta a Gigi
giancarla
12 Giugno 2014 - 08:16
 
Ciao Gigi, ti ringrazio. Seguo il consiglio della redazione e contatto loro direttamente. Non pubblico il posto di lavoro, perchè i titolari della azienda in questione non cercano dipendenti con l'ausilio della rete...purtroppo....ce ne sarebbe un gran bisogno e parlo anche a titolo personale. Alla prossima. Grazie a Verbania Notizie che dà spazio ai cittadini. Ciao.
Vedi il profilo di V.V. Non è solo colpa della crisi!
V.V.
12 Giugno 2014 - 17:09
 
Siamo in tanti e siamo tutti a condividere la condizione invivibile di un padre di famiglia (con moglie e due piccoli figli a carico) che dopo trent’anni consecutivi di impiego in un rinomato albergo di Milano, si ritrova da due anni disoccupato, impossibilitato a trovare lavoro (nemmeno stagionale) proprio qui nella zona turistico-alberghiera del Lago Maggiore.
Guai rassegnarsi perché tutto andrebbe sempre peggio!
Vedi il profilo di V.V. Indignazione e dolore!
V.V.
12 Giugno 2014 - 17:10
 
Caso tragico, estremo, quello di Christian, un giovane stresiano di 38 anni, che nel maggio scorso, si è tolto la vita, lasciando scritto (come dicono) che andava a raggiungere il suo amatissimo cane.
Un caso sconvolgente, di strazio per familiari, amici e conoscenti. La Chiesa gremita per le esequie, ma ben presto tutto è tornato nell’indifferenza. Ma perché nessuno dei media locali ne ha parlato, per almeno tentare di far conoscere i gravi motivi per cui un giovane uomo decide di farla finita?
Vedi il profilo di Carlo Repossi Risposta da Repossi
Carlo Repossi
18 Novembre 2015 - 15:16
 
Gentilissimi tutti, Riguardo l'offerta fattomi al Mottarone, nemmeno un pakistano si è offerto, ma è intervenuto il centro per l'impiego, praticamente girando l'offerta che alla fine hanno capito assurda.
All'estero ho provato: in svizzera vogliono il tedesco e purtroppo lo so a livello scolastico.
All'estero ho provato ad offrirmi con varie mansioni fino la bielorussia.
Da Dubai un amico di amici mi ha contattato chiedendomi cosa volessi di stipendio, alla fine mi chiede l'età, e alla risposta: 55 anni, mi dice che ci saremmo risentiti.
Un'altra offerta come O.S.S. presso privati per curare un anziano allettato e l'altra su sedia a rotelle, vitto e alloggio Totale 1 euro l'ora.
A Mattarella cui ho scritto in mio soccorso, mi ha fatto rispondere da un suo ufficio che avrebbe contattato il Prefetto del VCo il quale si nega ad un incontro, scrivendomi che nel 2013 ho già avuto dal comune di Stresa 350 euro di sovvenzione, E solo per spazzatura e casa ne ho restituite 400 e oltre)
Il bello che la costituzione italiana dice:
all'Art 38. Ogni cittadino inabile al lavoro e sprovvisto dei mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e all'assistenza sociale. I lavoratori hanno
diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria.
Vedete voi
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 2 consigli
Hans Axel Von Fersen
18 Novembre 2015 - 15:35
 
A questo punto mi permetto di consigliarle queste soluzioni:
O si iscrive al PD, dove ultimamente alcuni dei loro iscritti riescono facilmente a trovare lavoro nelle cooperative
O si finge profugo, e in questo caso verrà visto come futuro elettore PD, e allora sarà mantenuto a spese della collettività e non dovrà nemmeno pagare la spazzatura al comune
Vedi il profilo di lupusinfabula per HAvF
lupusinfabula
18 Novembre 2015 - 17:39
 
...la seconda che hai detto,



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
25/03/2017 - BellaZia: Il Risotto Ricotta e Basilico
24/03/2017 - Camelie nel Piatto e in Musica
24/03/2017 - “Una Linea chiamata Cadorna”
24/03/2017 - "La figura femminile da Ranzoni a Tozzi e Sironi"
24/03/2017 - The Art Of Clarinet a Il Maggiore
Verbania - Cronaca
23/03/2017 - Evento BNI al Teatro Maggiore
23/03/2017 - Veneto Banca: prorogata adesione Offerta di Transazione
22/03/2017 - Utenti strada statale 34 del lago Maggiore: "Non accetteremo soluzioni provvisorie"
21/03/2017 - Fondazione Tonolli borse di studio per medicina
21/03/2017 - Più di 8mila alla giornata del ricordo vittime della mafia
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti