Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Un grido d'allarme dall'Istituto Auxologico Italiano

Un vero e proprio grido d'allarme, quello che lancia l'Istituto Auxologico Italiano, tramite il presidente Sergio Zaninelli. A rischio le attività del gruppo sanitario lombardo nel VCO, a causa della mancata definizione del contratto di finanziamento con la Regione Piemonte.
Verbania
Un grido d'allarme dall'Istituto Auxologico Italiano
Dopo quasi 60 anni di presenza nel Verbano Cusio Ossola contraddistinti da un lavoro
“silenzioso” e da tanti risultati scientifici e clinici raggiunti, lo scrivente istituto, che rappresenta oggi la prima realtà occupazione privata del VCO, è ora costretto a cogliere l'occasione dell'insediamento della nuova Giunta della Regione Piemonte per riportare l'attenzione delle Istituzioni, degli Amministratori locali, delle Organizzazioni Sindacali e dei mass media sulla situazione di grave difficoltà ed incertezza in cui si trova ad operare il nostro Istituto.

A tal fine mi permetto di invitarLa a partecipare all'incontro che si terrà Mercoledì 25 giugno alle ore 18,00 presso Villa Caramora nel quale illustreremo tale grave situazione che mette in pericolo la continuità della nostra azione nel VCO.

Ad oggi non sono stati ancora definiti con la Regione Piemonte il contratto di finanziamento dell'anno 2013, quello relativo agli anni 2014-15 ed una serie di altre pendenze tra le quali il nulla-osta per poter proseguire i lavori di ristrutturazione dell'Ospedale San Giuseppe di Piancavallo e la sottoscrizione dell'accordo sulla compensazione dei budget degenze/ambulatoriale degli anni 2009/2010.

Per affrontare gli aspetti sopra richiamati, in particolare quelli economici, si sono protratti per un anno gli incontri con i precedenti Amministratori regionali e con il relativo staff tecnico, senza però trovare una soluzione condivisibile per garantire l'equilibrata gestione dell'istituto e la conseguente garanzia per la continuità della nostra attività.

Nel settembre del 2013 il Presidente Cota venne a Piancavallo e, in quella sede, ci rassicurò per una soluzione positiva delle problematiche che i provvedimenti regionali di spending review avrebbero fatto ricadere sul nostro Istituto.

Una serie di interventi correttivi è stata adottata per gli aspetti che disciplinano il processo di ricovero. E’ rimasta invece ancora tutta aperta la questione dei tagli di finanziamento che la Regione Piemonte fa ricadere sul nostro istituto, sulla nostra attività e sulla nostra organizzazione.

In estrema sintesi, il nostro Istituto non è in grado di sostenere i tagli, per svariati milioni di euro, che andrebbero a riflettersi sull'attività già svolta per il 2013 e per quella in corso e futura.

Dopo una anno di incontri, promesse, ipotesi risolutive repentinamente smentite, non c’è
stata ancora una risposta positiva per eliminare gli insostenibili tagli al finanziamento della nostra attività, permanendo anche una serie di variabili tecniche quali la decorrenza del finanziamento per funzioni e la remunerazione dei pazienti extra Regione Piemonte che hanno un rilevanza notevole per la continuità della nostra attività.

Lo scrivente Istituto chiede certezza e stabilità di finanziamenti e di regole per poter
continuare la propria mission di ricerca e di cura nella Provincia del Verbano Cusio Ossola.

I tagli prospettati fino ad ora sono insostenibili e vanno a penalizzare un Istituto che in tutti questi anni ha garantito, in silenzio, un alto livello di attività clinico-scientifica, ha investito in risorse umane e tecnologiche, ha mantenuto i livelli occupazionali e non è costato alla collettività nulla di più rispetto a quanto la Regione Piemonte ci ha assegnato come finanziamento.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di per una sanità pubbica tagli
per una sanità pubbica
20 Giugno 2014 - 15:10
 
Mi chiedo come mai la sanità privata non accetta di ridurre gli introiti e non accetta di fare i sacrifici che la sanità pubblica e tutti gli italiani continuano a fare! È rispettoso verso i cittadini continuare a ricattarci?



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
23/09/2017 - Il Vermouth sul Lago
23/09/2017 - Caccia al Tesoro "Appunti di Viaggio sul Lago Maggiore"
23/09/2017 - BellaZia: La Pita
22/09/2017 - “Cultura e Natura. La natura addomesticata”
22/09/2017 - Arrestati ladri di mezzi movimentazione terra
Verbania - Cronaca
22/09/2017 - Cordoglio per la scomparsa di Giacomo Ramoni
22/09/2017 - Asta pubblica per ex Caserma Carabinieri a Pallanza
19/09/2017 - Offerte di lavoro del 19/09/2017
18/09/2017 - Fotografi per il Battello di Babbo Natale
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti