Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Le parole del sindaco al 70° anniversario dell'eccidio di Fondotoce

Riportiamo il discorso del sindaco Silvia Marchionini, alla clebrazioni del 70° anniversario dell'eccidio di Fondotoce.
Verbania
Le parole del sindaco al 70° anniversario dell'eccidio di Fondotoce

Autorità militari e civili, colleghi sindaci, partigiani, familiari di partigiani caduti, giovani che per la prima volta venite qui Fondotoce è.. per le genti della città e della provincia, per chi viene dal milanese, dal varesotto, per questi abitanti tornano per onorare i nostri caduti partigiani.

Fondotoce è il luogo consacrato del nostro e vostro ricordo.
Pogallo,la cui commemorazione cade quest'anno il 6 luglio, è l'altro luogo del cuore, simbolo per le genti della Val Grande, della Valle Intrasca e della confinante Ossola, in cui ci riuniamo con l'immutata fiducia della nostra storia migliore, su cui si fonda la nostra vita comunitaria, e per la riconoscenza dovuta ai partigiani caduti sulle nostre montagne.

In questo luogo Pertini è venuto nel 1964 con Pastore, l'on. Natale Menotti ad inaugurare la croce del sacrificio, da Novara più volte è giunto Scalfaro e Ciampi ha conferito la medaglia d'oro alla città.

Nella nostra città l'omaggio e la commemorazione è stata spesso pronunciata da donne che hanno svolto incarichi fecondi: sono venute Frida Malan, Gisella Floreanini primo donna ministro, in quanto componente della Giunta della Repubblica dell'Ossola.

Qui ricordiamo Cleonice Tommasetti la più umile e la più grande, che diede il coraggioso soccorso, eroina tragica del risorgimento verbanese nella fierezza delle parole davanti ai suoi aguzzini: “se percuotendomi volete mortificare i mio corpo esso è già annientato se invece volete uccidere il mio spirito vi dico che è opera vana: non lo domerete mai. Ragazzi, w l'Italia, w la libertà per tutti.”

E' stata anche la Resistenza delle donne, di maturità democratica e della rinascita della nostra comunità provinciale.

Bisogna offrire, come nuova amministrazione, e lo sento come intima urgenza di Sindaco, una testimonianza straordinaria e mai scontata,che parli il linguaggio della verità, della proposizione fattiva, delle risposte coraggiose ai problemi, che non può più sottrarsi al dovere della trasformazione in senso progressista, sociale e popolare della realtà. Filo conduttore di una ritrovata passione al servizio alla comunità e nella speranza di un avvenire migliore.

E allora volgiamo l'animo a quei 43 che sfilarono come banditi da Intra, Pallanza, Suna, Fondotoce; pensiamo a quali pene e sentimenti dovevano provare, per trarre la coscienza di essere depositari,70 anni dopo. di quella memoria, immaginando che quei passi ci diano l'ispirazione nelle azioni dell'oggi per misurarsi a testa alta con la domanda irrisolta “tutto qui?” di Nino Chiovini per dare dignità ai martiri, agli ignoti, che rappresentano un modello di sacrificio che ci insegna l'esempio.

Non dimentichiamoli,mai.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
26/05/2017 - Presentazione biografia "Arturo Martini, la vita in figure"
26/05/2017 - Un drone per il Soccorso
26/05/2017 - Giochi antichi e musica a Suna
26/05/2017 - Torna il Sentiero Chiovini
26/05/2017 - "Gimkana in bici" alla Ludoteca
Verbania - Cronaca
24/05/2017 - Le Salite del VCO 2017
24/05/2017 - Comitato Amici Pendolari: maggio "tragico"
24/05/2017 - Amici dell’Oncologia a Villa Taranto con “Insieme si vola”
24/05/2017 - Rubano anello da 1000€
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti