Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Nobili risponde ai sindacati NLM

Riportiamo la replica del Presidente Nobili, alle dichiarazioni dei sindacati in rappresentanza dei dipendenti della Navigazione Lago Maggiore, che criticano la volontà d'intervento contro la riduzione, rispetto al numero attuale, delle licenze dei motoscafisti sulla ‘piazza’ di Stresa.
Verbania
Nobili risponde ai sindacati NLM
Mi meraviglio delle dichiarazioni dei rappresentanti sindacali di CGIL, CISL e UIL, critici nei confronti della scelta d’intervento per evitare che a Stresa le attuali 49 licenze di ‘trasporto pubblico di navigazione non di linea’ debbano essere ridotte di numero.

Questo non significa compiere una scelta in difesa di alcuni lavoratori, e delle loro famiglie, a danni di altri: piuttosto si tratta di salvaguardare un equilibrio tra ‘trasporto pubblico di navigazione non di linea’ e il servizio pubblico gestito da un Ente governativo, così come è implicito sia in uno Stato liberale e così come è sempre stato in questo ambito sul Lago Maggiore.

Questo anche a fronte di una Navigazione Laghi che in questi anni è stata, più volte e da più soggetti istituzionali (la nostra Provincia, così come quella di Varese, Novara e dal Canton Ticino), oggetto di non piena soddisfazione per la fornitura di servizi, ritenuti al di sotto delle reali esigenze di un territorio turistico e sul piano del trasporto pubblico. Basti ricordare gli episodi in cui sono state utilizzate imbarcazioni non adeguate per il trasporto degli studenti dalla sponda varesina a Verbania.

Non si vuole dunque produrre nessuna contrapposizione tra categorie di lavoratori, tra loro molto differenti nei numeri e che parimenti vanno salvaguardate, ma nel pieno rispetto delle regole ci si pone l’obiettivo della tutela di operatori che ogni giorni affrontano in prima persona i rischi d’impresa e che dovrebbero poter agire in un mercato di libera concorrenza, sul quale, dal canto suo, il servizio pubblico preme per fare valere la propria esclusiva nel trasporto di passeggeri in acque svizzere.



16 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di emilio paternò sindacati, ebbastaaaaaaa
emilio paternò
23 Luglio 2014 - 13:02
 
Invito i signori sindacalisi ed i dipendenti della nlm ad avere piu' rispetto per gli imprenditori che rischiano di tasca loro.
Vedi il profilo di legittimamente Le regole
legittimamente
23 Luglio 2014 - 19:50
 
L' invito, è quello di rispettare le regole, quelle scritte.
Cosa vuol dire: "rischiano di tasca loro".
Forse che un "imprenditore", che impegna i propri soldi è libero di superare le leggi?
Gran bel insegnamento. E poi ci lamentiamo che l' azienda Italia sta fallendo.
VERGOGNA
Vedi il profilo di legittimamente Le regole
legittimamente
23 Luglio 2014 - 19:50
 
L' invito, è quello di rispettare le regole, quelle scritte.
Cosa vuol dire: "rischiano di tasca loro".
Forse che un "imprenditore", che impegna i propri soldi è libero di superare le leggi?
Gran bel insegnamento. E poi ci lamentiamo che l' azienda Italia sta fallendo.
VERGOGNA
Vedi il profilo di lady oscar credo
lady oscar
23 Luglio 2014 - 20:04
 
Credo di aver capito che la nlm è sempre sotto l occhio del ciclone perché non rende, però deve garantire fasce orarie poco redditizie (dalle 04.30 alle 01.00) mentre il privato farebbe orario di punta. Chiaro è che i conti non tornano. Rischiano così il posto gli stagionali che sono tutti verbanesi mentre il privato può essere chiunque. E scusate, di questi tempi, con Verbania in crisi, io salvaguarderei i nostri ragazzi. Se ho capito male correggetemi.
Vedi il profilo di Verbanese non capisco....
Verbanese
23 Luglio 2014 - 22:31
 
Ma secondo Nobili il grosso problema è la competitività nel territorio Elvetico ???? Tra qualche tempo così avremo barche di cinesi che con qualche "carretta" andranno fino a Locarno !!!!! Forse qualcuno ha x l'ennesima volta travisato !!!!! Ma alla fine la risposta che tutti volevano dalla politica non arriva MAI !!!! Potevano essere rilasciate queste licenze Si o No ???? Aspettiamo risposte x capire chi ha ragione
Vedi il profilo di Realtà dei fatti considerazioni
Realtà dei fatti
23 Luglio 2014 - 23:13
 
Il Sig. Nobili è ormai un ex, per la nostra provincia bistrattata da tutti ha fatto poco quando poteva, ora che appunto è un ex, ha bisogno di farsi sentire, è questo secondo lui è un buon argomento.
Per colui che rappresenta il "partito del liberismo" o delle "libertà" quale occasione per fare campagna elettorale.......
Vedi il profilo di Alberto Furlan Lavoratori
Alberto Furlan
24 Luglio 2014 - 17:47
 
Ho letto alcuni commenti e mi sento solo di chiedere a chi ha usato toni un po' più accesi: ve la sentite di dichiarare, in questa vicenda, quali per voi sono i lavoratori di seria A e chi quelli di serie B?
Certo che le leggi e le regole devono essere uguali e rispettate da tutti; sono però curioso di sapere, ma come penso la stragrande maggioranza del popolo, perché quando si tratta di far "sistemare" dei conti pesantemente in perdita di certe amministrazioni, come in questo specifico caso pubbliche, devono pagare tutti i cittadini che non c'entrano un fico secco e non paga mai chi sbaglia?
In sintesi, i sindacati e i lavoratori di quell'amministrazione pubblica non se la devono prendere con i taxi lacustri privati (che a differenza loro i conti devono farli tornare per forza altrimenti non mangiano), ma con i loro amministratori che magnano denaro pubblico, fanno scelte sbagliate e scellerate (tanto paga pantalone), assumono gli amici degli amici anche se sfiorano i numeri e i budget; sono quelli da attaccare e prendere a calci nel sedere e mandarli a casa facendosi restituire l'ammontare dei danni fatti.
Vedi il profilo di lady oscar dirigenti
lady oscar
24 Luglio 2014 - 19:43
 
Lei ha mai visto un dirigente pubblico incapace pagare? I dirigenti Dell Alitalia hanno pagato? pagano solo i lavoratori. Vengono spostati. Mai licenziati. Non parliamo di risarcimenti. La navigazione x stare nel bilancio potrebbe non assumere più gli stagionali. Che sono padri di famiglie verbanesi. I nostri vicini di casa. Io , mi scuserà, sto con loro.
Vedi il profilo di Verbanese risposta a Furlan
Verbanese
24 Luglio 2014 - 20:02
 
Mi spiace Sig. Furlan ma la lettera dei Sindacati chiedeva solo di sapere se le licenze rilasciate a Stresa fossero nel numero corretto o meno e di aderire alle REGOLE qualsiasi esse siano. Ma è così difficile???? Nessuno se la prende con i "barcaioli" , anzi penso che legalità interessi anche a loro. Ma è veramente così difficile in Italia poter parlare di un argomento senza fare il tifo sfrenato per questo o quella parte come una partita di calcio???? Inoltre la concessione che prevede l'esclusività del servizio in Svizzera l'ha firmata un ministro dello stesso partito di chi ora critica quella carta !!! forse ha proprio ragione "relatà dei fatti " POVERA ITALIA
Vedi il profilo di Verbanese risposta a Furlan
Verbanese
24 Luglio 2014 - 20:02
 
Mi spiace Sig. Furlan ma la lettera dei Sindacati chiedeva solo di sapere se le licenze rilasciate a Stresa fossero nel numero corretto o meno e di aderire alle REGOLE qualsiasi esse siano. Ma è così difficile???? Nessuno se la prende con i "barcaioli" , anzi penso che legalità interessi anche a loro. Ma è veramente così difficile in Italia poter parlare di un argomento senza fare il tifo sfrenato per questo o quella parte come una partita di calcio???? Inoltre la concessione che prevede l'esclusività del servizio in Svizzera l'ha firmata un ministro dello stesso partito di chi ora critica quella carta !!! forse ha proprio ragione "relatà dei fatti " POVERA ITALIA
Vedi il profilo di Alberto Furlan X verbanese
Alberto Furlan
24 Luglio 2014 - 21:51
 
Per pura e semplice chiarezza in questa vicenda non sto patteggiando per nessuno ma ritengo anche che difendere la pagnotta sia il sacrosanto diritto di chiunque.
Dà lavoratore però mi indigno sul comportamento che avrebbero tenuto i sindacati (sicuramente lo hanno fatto solo ed esclusivamente per salvare le tessere), su una discussione-diatriba tra categorie di lavoratori, hanno tenuto la parte di una sola categoria; a già è vero, che ingenuo che sono, gli altri non pagano alcuna tessera sindacale!
Venendo al dunque, penso che non sia stato un atteggiamento corretto nei confronti di quella categoria di lavoratori.
Vedi il profilo di sportiva.mente Continua ad intervenire ma non ha ancora capito...
sportiva.mente
24 Luglio 2014 - 22:42
 
Caro Alberto, la richiesta dei sindacati nasce nel momento in cui il presidente Nobili, ha dichiarato di voler intervenire per difendere un certo numero di licenze che a quanto pare sono state rilasciate in numero superiore alla delibera che ne decide il numero massimo. Punto. A Verbania, facendo un esempio, ci sono 50 licenze di taxi. Lei cosa direbbe se il comune , di sua iniziativa, ne rilasciasse altre 20 ? Secondo Lei è libero mercato questo? Nel momento in cui su una stessa piazza ci sono due realtà in concorrenza e una delle due per svolgere la propria attività invece del solo negozio previsto, ne apre un altro abusivo, secondo Lei è corretto ? La discussione è degenerata, pubblico, privato, la Svizzera non c' entrano nulla. Il discorso è limitato al numero delle licenze di taxi a Stresa . Se devono essere 18 come pare, non possono essere 49. Punto.
Vedi il profilo di verbanese complimenti !!!!!
verbanese
25 Luglio 2014 - 09:03
 
Quindi Sig. Furlan i sindacati della navigazione secondo lei non avrebbero dovuto intervenire a difesa di 60 posti (chiari) di lavoro di ragazzi della nostra zona che lavorano presso l'azienda !!!! Faccio MOLTA fatica a credere che il suo non sia solo "tifo" piuttosto che altro!! Se così non fosse sarebbe incomprensibile la sua affermazione !!!! buona giornata
Vedi il profilo di Alberto Furlan X sportiva.mente e x verbanese
Alberto Furlan
25 Luglio 2014 - 09:41
 
Questo mio commento si è riallacciato anche al blog, sempre inerente al medesimo caso e problema, comparso qualche tempo fa relativamente alle dichiarazioni di un qualcuno addetto ai lavori, che parlava della stessa problematica ma con toni decisamente diversi da come me la state cantando!
Forse non avete letto bene le mie dichiarazioni: LE LEGGI E LE REGOLE LE DEVONO RISPETTARE TUTTI, E AGGIUNGO, DEVONO ESSERE APPLICATE IN EGUAL MISURA A TUTTI!
Detto questo, l'eccesso di licenze di cui si sta parlando, non è cosa di oggi che sono state rilasciate, mi ricordo che se parlava già di questo anni or sono, ribadisco se ne parlava!
Mi chiedo, come mai, dopo tempo, si è arrivati a creare la polemica oggi?
Non dico non sia giusto puntare i piedi perché le cose vadano nel senso legalmente corretto; vi faccio però un esempio elementare: una certa legge o un certo regolamento impongono di avere in un terreno un tot di piante per metro quadrato, sono consapevole che un mio vicino queste leggi o regole non le rispetta, anche a mio discapito, ma questo perdura da anni, un bel giorno scateno un putiferio perché qualcuno mi deve risolvere immediatamente e con una certa urgenza il problema; la mia conclusione potrebbe essere travisata quindi lascio a voi la fantasia nel dare una giusta interpretazione.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
18/10/2017 - Successo per il Gran Gala del Cuore
17/10/2017 - Carabinieri: controlli intensi nel weekend
17/10/2017 - Corsi: New sound – new life
17/10/2017 - Letture filosofiche "Timore e tremore"
17/10/2017 - Laboratorio teatrale
Verbania - Politica
16/10/2017 - Bando Periferie: Il Governo firma il Cipe
15/10/2017 - "Sul Teatro Il Maggiore la deroga della deroga"
11/10/2017 - Casa della Salute a Verbania
11/10/2017 - Lega Nord: De Magistris confermato segretario
07/10/2017 - Impianti Devero - San Domenico: una nota del Presidente Costa
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti