Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Spiaggia Beata Giovannina: chiarimenti dal Comune

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comune di Verbania, riguardante la vicenda della spiaggia delle Beata Giovannina, chiusa e concessa con bando pubblico ad un privato, e l'opera di pulizia di spiagge libere limitrofe.
Verbania
Spiaggia Beata Giovannina: chiarimenti dal Comune
La spiaggia della Beata Giovannina, in termini tecnici/amministrativi, non è più una spiaggia dal 2012, anno in cui, come previsto dal Piano Sponde approvato dal Comune di Verbania circa 10 anni orsono, sono sati eseguiti interventi di riqualificazione con finanziamenti della Regione Piemonte (240.000 euro).

Conseguente la decisione della precedente Amministrazione Comunale, nell’identificare l’area riqualificata come pontile per natanti.

Infine, nello stesso solco, nel 2013, la pubblicazione di un bando che interpretava la riqualificazione dell’area come aperta ad una attività privata in grado di realizzare gli investimenti ulteriori, necessari per avviare un’impresa finalizzata al servizio di ormeggio natanti. Il tutto, con un carattere di sperimentazione in chiave turistica (e opportunità di lavoro) – della durata di 3 anni – sotto il controllo della Amministrazione Comunale.

La nuova Amministrazione Comunale, nelle persone del Sindaco Silvia Marchionini e l’Assessore al Demanio Idrico e Lacuale Felice Iracà, fin dalla prime settimane di lavoro ha approfondito la vicenda incontrando i firmatari della petizione che chiedeva il ripristino dell’area a spiaggia pubblica e con questi si è condiviso, in modo oggettivo e senza preclusioni, lo stato dell’arte dell’intera vicenda, compresa la necessità, eventuale, di compiere ulteriori importanti e costose opere per riportare in quell’area ("riconvertire un gradone oggi esistente") la possibilità di concedere la balneazione. Condizione che imporrebbe, data la promiscuità ormeggio/balneazione, nuove strutture di sicurezza e la presenza di un bagnino.

Senza illusioni e con spirito costruttivo, l’Amministrazione Comunale ha individuato subito due nuove spiagge (poco prima e dopo la Beata Giovannina) da adibire all’uso pubblico. Sono stati avviati i lavori di pulizia e sistemazione per accogliere i bagnanti, ma il maltempo ne ha rallentato le opere che pure sono prossime all’ultimazione: con la speranza in un allungamento dell’estate tardiva.

Osserva il Sindaco Marchionini: «Il canone offerto dall’imprenditore che si è assegnato la gestione tramite bando, ci è sembrato modesto e lo abbiamo detto chiaramente, anche se è del tutto legittimo in quanto corrisponde alla parametrazione regionale sul demanio. Tuttavia, proprio per questo abbiamo Invitato i titolari della concessione ad un atteggiamento aperto e tollerante verso qualche frequentatore dei luoghi. Con loro ci siamo riservati di studiare la possibilità di riconvertire nuovamente l’area, ben consapevoli che l’opzione non può porsi illegittimamente contro l’esito di un Bando Pubblico e comunque implica la modifica dello strumento di pianificazione di tutela delle sponde».

Iracà conclude: «Cerchiamo di non cristallizzare il problema e lavoriamo, invece, per trovare soluzioni che amplino le potenzialità delle nostre sponde a beneficio di residenti e turisti: abbiamo già rimosso le barche abbandonate e stiamo lavorando intensamente per avere più spiagge libere, pontili sistemati, attracco per motoscafi vicino al Mausoleo a Pallanza e posa di una telecamera per la sorveglianza delle barche a Pallanza».



14 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Roberto anche le piccole cose sono importanti
Roberto
18 Agosto 2014 - 09:59
 
Vorrei denunciare all'amministrazione comunale di Verbania che oltre alla verifica sulla fruibilità delle nostre spiagge ci sono cose più semplici ,ma altrettanto necessarie ai cittadini ed ai turisti-
Ieri domenica 17 agosto a Pallanza si svolgevano simpatiche manifestazioni (musica dal palco, bancarelle cena sotto il tendone con ottima cucina purtroppo però i servizi igienici pubblici sia quelli della Navigazione che quelli di Villa Giulia erano fuori servizio obbligandoci a far riferimento ai bar con servizi privati a pagamento.
Purtroppo io personalmente che avevo creduto in questa amministrazione sono stato fortemente deluso dal fatto che il suo primo intervento sia stato quello di alzare i compensi del Sindaco e degli assessori e ciò nonostante il terribile stato di crisi economica in cui viviamo.
Vedi il profilo di annes mi sembra una classica vicenda italiana
annes
18 Agosto 2014 - 13:06
 
Domanda.
Da buon padre di famiglia dareste in affitto a 5000 euro all'anno (circa 450 euro a mese) una casa ristrutturata con 240.000 euri dei vostri sudatissimi risparmi quando avete un figlio che cerca casa??????
Come al solito, fatto il pasticcio, si inizia il rimpallo delle responsabilità e si cerca di far quadrare un cerchio che ormai è un ellisse!
Vedi il profilo di emilio paterno\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\ quanta disinformazione
emilio paterno\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\
18 Agosto 2014 - 13:47
 
Mi permetto di far notare che l'area in questione e' usata dal gestore per l'ormeggio barche di sua proprieta' ( non adibite a noleggio ), nonche come spiaggia privata.
Come cantava il grande Califano..." tutto il resto e' noia "...
PS non saprei se dare il nobel per lo scandalo alla vicenda del porto turistico oppure a questa.
Vedi il profilo di annes Il nobel o l'Oscar
annes
18 Agosto 2014 - 19:44
 
Il nobel lo darei allo scienziato che ha messo insieme il bando......l'oscar a chi si è aggiudicato il bando!
Vedi il profilo di mino Spiaggia della Beata
mino
19 Agosto 2014 - 20:51
 
Io sono nato a Verbania e conosco molto bene il lago come lo conoscono anche coloro che fanno inutili polemiche.
In quel punto non potrà mai essere una zona per bagnanti perchè a nemmeno un metro dalla riva il lago scende bruscamente in profondità.Pertanto un bambino oppure anche un adulto che non sappia nuotare rischia di annegare.
Per le circa 600 firme sono solo i soliti fomentatori perchè in quella spiaggia prima di assegnarla in appalto (del tutto lecito) era frequentata da quattro gatti. Adesso 600 persone si disperano e firmano petizioni per un sito che non hanno mai visto nemmeno da lontano. Trenta metri più avanti esiste una area dove l'acqua è bassa senza pericoli e c'è pure una pianta per l'ombra ma siccome bisogna sempre polemizzare si firma per impedire ad un privato di valorizzare un angolo del nostro lago. Ma perchè quando è uscito il bando questi 600 assidui frequentatori non si sono messi in cooperativa per gestire la spiaggia. Certo visto lo spazio disponibile avrebbero dovuto andare al lago a turni ma va bene tutto basta mettersla in caciarra è molto di moda. Mi domando, se solo per quel pezzo di spiaggia ci sono così tanti bagnanti preoccupati, calcolando la media con le altre vicine viene spontaneo chiedersi, ma c'è così tanta giente che trova il tempo di andare al lago o hanno altri impegni magari più importanti.
Vedi il profilo di Attilio Mileto X Roberto
Attilio Mileto
19 Agosto 2014 - 21:58
 
Se hai creduto che una squadra d'assalto di renziani dell'ultima ora, agevolati dalla "debacle" della precedente "Amministrazione" ( il virgolettato è d'obbligo...), potesse o volesse cambiare qualcosa, non puoi assolutamente lamentarti!
Né di quanto sta accadendo a livello locale, né tantomeno delle nefandezze di livello nazionale!
Ti sei reso conto di aver contribuito alla svendita della Costituzione e del Paese intero alla BCE?
Spero tu sia perlomeno tra coloro che hanno percepito i famosi "80 denari"... :-(
Vedi il profilo di Attilio Mileto x Annes
Attilio Mileto
19 Agosto 2014 - 23:25
 
Quoto e condivido, uno scandalo di portata ampiamente sottovalutata, soldi pubblici elargiti a piene mani per il sollazzo a buon mercato di un privato facoltoso...ottimo esempio di quello che la FU destra e la FU sinistra sono stati e saranno capaci di fare per il FU...TURO!
Vedi il profilo di Roberto X Attilio Mileto
Roberto
20 Agosto 2014 - 09:20
 
Voglio sperare in una classe dirigente come quella che sedeva in parlamento dal 1948 al 76 (uomini con uno spessore morale sicuramente superiore a quelli di oggi).
Allora non esisteva il finanziamento pubblico dei partiti, i parlamentari del pci ad esempio ricevevano uno stipendio che doveva essere uguale alla media operaia.
In quegli anni le grandi opere come l'autostrada del sole venivano fatte in breve tempo senza problemi di tangenti. La lira nel 1967 era preferita al marco tedesco dai mercati finanziari perché più solida e sicura. e potrei continuare.
Dobbiamo fare ciò che dice L'Europa perché serve all'Italia infatti facendo debiti non si va da nessuna parte.
E' solo dal 2002 che esiste l'euro ma è da oltre 20 anni che l'italia non cresce o cresce molto meno degli altri paesi a dimostrazione che la causa della crisi italiana è dell'Italia e non dell'Europa ne dell'Euro.
Si può far finta di non pagare i creditori,ma si finisce come l'Argentina che è ricaduta nel baratro per non aver onorato gli impegni 10 anni fa
Spero in uno stato che riduca le spese della politica.
Volere un senato elettivo ( proposto anche da M5S) con senatori profumatamente pagati, anzicché formato da presidenti di regione ecc già votati e scelti dai cittadini e già pagati,vuol dire persone in più mantenute dalla politica.
Non è con i vaffa che si risolvono i problemi .ma con la serietà e l'impegno.
Purtroppo concordo con Lei questa giunta aumentandosi lo stipendio come primo atto ha dimostrato tutta la sua pochezza e la lontananza dal comune sentire della gente.
Vedi il profilo di Annes x mino
Annes
20 Agosto 2014 - 11:52
 
tutto vero quello che ha detto ma resta il fatto che su una spiaggia che nessuno mai ha usato tranne tre cittadini fissati e fomentatori, che non ha potenzialità turistiche, il Comune di Verbania ha investito 250.000 euro di soldi NOSTRI per poi regalarli ad un privato.
Questo per lei è normale?
Chi l'ha deciso di fare questo intervento? Con tanta celerità quando ci sono altre priorità balneari da affrontare?
Non c'era un'altra soluzione possibile?

Vedi il profilo di mino x annes
mino
20 Agosto 2014 - 14:04
 
Mi fa piacere la tua condivisione ma devo fare un appunto nessuno a regalato la spiaggia era in gara di appalto e la somma che paga il gestore non è una ciffra da capogiro se uno apre un negozio spende molto di più. Per i soldi spesi bisogna prendersela con chi ha promosso approvato e autorizzato l'opera il gestore a solo colto un occasione in gara di appalto libera a tutti. Se uno possiede una baita in montagna e la fà diventare una villa ma poi si rende conto che la strada per arrivare non c'è come definiresti quel propietario. Io piuttosto che lamentarmi per la spiaggia chiederei conto delle spese a quelli che hanno autorizzato un simile sperpero di soldi nostri. Ciao.
Vedi il profilo di annes x mino
annes
20 Agosto 2014 - 16:09
 
Infatti, se noti, non ho criticato chi si è aggiudicato il bando...ma l'opportunità da parte della P.A. di concedere un vantaggio simile ad un privato. Ed eventulamente, ravvisato che ci sia un danno economico per negligenza e/o colpa, recuperarlo da chi doveva e non ha fatto.
È inammissibile che tanti soldi vengano impiegati cosi spudoratamente in un momento dove si chiedono sacrifici di ogni tipo ai cittadini. Non ti pare????
Vedi il profilo di Alex recupero
Alex
20 Agosto 2014 - 17:02
 
si poteva recuperare, il contratto l'hanno fatto pochi giorni fa di fretta e furia ....perché? e un anno in più così si è letto nell'articolo ....premio al privato?
perché difendere una posizione non vostra?
Vedi il profilo di mino x alex
mino
20 Agosto 2014 - 22:00
 
Si poteva recuperare? forse sì o forse no rimane il fatto che il gestore assegnatario era l'unico offerente evidentemente non era propio un affare altrimenti altri si sarebbero proposti. Anche ammesso si recuperava siamo alle solite il Comune si doveva accollare l'onero di avere un posto eslusivo per quattro gatti senza poterlo sfruttare per i bagnanti perchè pericoloso ma con l'obbligo morale della manutenzione conclusione niente profitto ma solo spese. Poi visto da fuori adesso almeno qualcuno lo sta mettendo in ordine e si recupera un affitto.
Vedi il profilo di annes ....ma secondo te
annes
21 Agosto 2014 - 10:16
 
Il fatti che non sia un affare lo dice lei, ma non ne sarei molto sicuro....bisognerebbe che il comune desse un'occhiata con maggior solerzia...resta il fatto che con i soldi dei cittadini si è recuperata una parte di territorio (pubblico) per poi concederlo in affitto esclusivo ad un privato per una cifra ESIGUA......è questo il vero problema.
Se questo affitto avesse portato alla riqualificazione di un'area a servizio del turismo o in generale dei servizi sarebbe stata un'altra cosa.
Invece ora, il cancello, è sempre chiuso....a fronte di una spesa del genere, valutato quanto detto circa la balneabilità (ammesso sia realistico) perché non è stato valutato di fare un Ciosco come quello del parco cavallotti? Si eliminava la spiaggia sottostante si realizzava un bel terrazzo senza gradoni ( che per altro sono il 50% del costo di realizzazione) e installava un bel gazebo tabaccheria/aperitivi/giornalaio e si affittava quello.....ad un congruo prezzo.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
22/07/2017 - Escursione Alta Alpe Veglia
22/07/2017 - Pensieri e Parole - Omaggio a Lucio Battisti
22/07/2017 - FDI AN: fusione con San Bernardino Verbano?
22/07/2017 - Villa Taranto visita e brunch
22/07/2017 - Botta e risposta PD - Brignone
Verbania - Politica
21/07/2017 - FDI AN su cimitero Zoverallo
21/07/2017 - Forza Italia Berlusconi su PD e Amministrazione Comunale
20/07/2017 - Forza Italia: Distretto turistico, ultima chiamata
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti