Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

I conti del Movicentro li paga Pantalone (cioè Verbania)

Dura posizione di Comunitàvb rispetto alla nuova convenzione del Movicentro, che scaricherà maggiori costi sulle spalle del comune di Verbania
Verbania
I conti del Movicentro li paga Pantalone (cioè Verbania)
Tanto paga Pantalone, cioè Verbania. Molto (troppo) in sordina ha marciato nelle ultime settimane una proposta che dopodomani andrà in Commissione e che lunedì prossimo dovrà essere votata – e noi confidiamo respinta, perché inaccettabile – dal Consiglio Comunale: il Movicentro.

Basta guardare lo scheletro di cemento e acciaio di Fondotoce per capire che il futuro parcheggio della stazione, con spazi commerciali annessi, è tutto un pasticcio. In quasi 15 anni e attraverso tre Amministrazioni provinciali di destra e sinistra s’è consumato il destino di un’opera quasi inutile nella sua grandezza e complicatissima sul piano tecnico-amministrativo.

Dovevano restituirci una stazione riqualificata e un parcheggio multipiano ma non hanno fatto nulla, se non l’inutile rotonda che in questi mesi ha causato incubi a migliaia di automobilisti.

In questi anni Verbania e i verbanesi hanno pagato facendo la propria parte (i parcheggi lato Montorfano), subendo pesanti disservizi e un danno d’immagine incalcolabile.

Ora pagheranno in eterno perché la giunta di Verbania lunedì proporrà di revocare la vecchia convenzione del Movicentro – anno 2002 – tra Rfi (le Ferrovie), Provincia del Vco e Comune e di approvarne una nuova che ha un’unica modifica significativa: scaricare su Verbania più costi possibile.

Confermando che, una volta terminato, il Movicentro sarà di proprietà del Comune di Verbania, si cambiano le carte in tavola e si stabilisce che la manutenzione ordinaria e straordinaria (diverse migliaia di euro l’anno per la prima, qualche centinaia di migliaia nel corso dei decenni per la seconda) dalla Provincia finisce in capo al Comune.

E come se non bastasse, già negli anni Verbania aveva messo mano al portafogli aggiungendo (sulla base di una semplice lettera di Claudio Zanotti Sindaco) risorse rispetto agli stanziamenti iniziali. Il perché lo si legge nei quadri economici.

· Il vecchio Movicentro costava 2.954.133,46 euro, così ripartiti:

Provincia 2.065.827,60 euro (69,9%)
Comune 206.582,76 euro (6,99%)
Rfi 681.723,11 euro (23,07%)

· Il nuovo Movicentro costerà 1.881.672,74 euro (-36%), così ripartiti

Provincia 848.364,79 euro (45,1%)
Comune 351.584,84 euro (18,7%)
Rfi 681.723,11 euro (36,2%)

Verbania, che ha già versato i suoi 206.582,76 euro, ne ha già messi a bilancio negli anni passati – senza rivedere la convenzione, chissà perché – altri 145.002,08.

Ricapitolando. Riparando al disastro di un’opera pubblica che non era e non è mai stata sua, il Comune verserà in futuro altri 145.000 euro circa che potrebbe spendere altrove e si accollerà decine di migliaia di euro di spese di gestione.

Oltre al danno, la beffa. Ma tanto… paga Pantalone.

P.S. Nel 2002 votarono la vecchia convenzione 3 consiglieri dell’allora e dell’attuale maggioranza di Verbania: Brignoli, Rago e Catena Cardillo. Chissà che cosa diranno lunedì sera.



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di adriana rossi movicentro
adriana rossi
19 Agosto 2014 - 20:11
 
la nostra biancaneve e i suoi nani hanno manie di grandezza e forse non sanno contare mettiamoci insieme al movicentro il CEM e quant'altro è questo che quelli che l'hanno votata volevano? o hanno creduto che i verbanesi avrebbero avuto qualche piccolo vantaggio economico meno tasse e più servizi?
Vedi il profilo di Alfredo.P Vorrei sapere chi gli fornisce la "roba"
Alfredo.P
20 Agosto 2014 - 10:07
 
Quando in Circoscrizione VB Ovest fu presentato il progetto del Movicentro, in qualità di Consigliere dello stesso, scrissi una lettera al Presidente, nella quale argomentavo come fosse un investimento spropositato ed uno sperpero di denaro, considerate le utenze della stazione di Verbania e la politica di RFI che con il passare degli anni diminuiva sempre piu' il numero di treni.
Purtroppo, poi, a spreco si è aggiunto spreco (vedi CEM) e noi cittadini a subire passivamente le manie di grandezza di questi incompetenti (spero non altro)..



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
22/01/2017 - Celebrazioni Nikolajewka e Dobrej 2017 - VIDEO
22/01/2017 - Calendario distribuzione sacchi bianchi
22/01/2017 - Sciopero regionale dei trasporti
22/01/2017 - Spazio Bimbi: Scuola: Aperte le iscrizioni per l' A.S. 2017/2018
21/01/2017 - Vega Occhiali Rosaltiora ospita Romentino
Verbania - Politica
21/01/2017 - “Avviso Pubblico": PD pro, Lega contro
21/01/2017 - Con Silvia per Verbania su Beata Giovannina e dintorni
20/01/2017 - Verbania sostiene il portale europeo casarinnovabile.it
18/01/2017 - Costa su revoca finanziamenti Fondazione Cariplo
18/01/2017 - "Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente" fanno il punto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti