Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Riunita la "cabina di regia del VCO"

Riunione della ‘cabina di regia’ nel pomeriggio di lunedì scorso con all’ordine del giorno lo stato di avanzamento della bonifica all’ex sito Enichem di Pieve Vergonte e il Piano Territoriale Integrato.
Verbania
Riunita la "cabina di regia del VCO"
Cabina di Regia: si fa squadra per dare avvio alla bonifica ex Enichem nel 2013. Invito alla imprese locali perché facciano sistema e si presentino in modo concorrenziale nell’assegnazione dei lavori.

Piano Territoriale Integrato: la Regione destina con l’integrazione del piano strategico 4,8 milioni alla Provincia per progetti con ricadute sullo sviluppo del territorio.
A breve nuova convocazione per la verifica del riassetto istituzionale del VCO alla luce dei dettami della spending review.

All’incontro promosso dalla Provincia, e allargato ai comuni interessati dall’atteso (ormai da più di 15 anni) intervento di risanamento ambientale, hanno partecipato l’Ing. Luigi Volpe di Syndial e l’Ing. Stefano Rigatelli, del settore bonifiche della Regione Piemonte. Da loro è stato ricordato come l’intera operazione, che si svilupperà in tre fasi (spostamento del corso del Rio Marmazza che attraversa il sito industriale, ampliamento del trattamento delle acqua di falda, realizzazione della bonifica all’interno del perimetro dello stabilimento con il ricorso a tecnologie molte innovative) coprirà un periodo di 8-12 anni.

“All’inizio di questo mandato amministrativo abbiamo avuto modo di confrontarci con l’ex Ministro Prestigiacomo e qualcosa – dobbiamo dire – si è mosso con la delega ministeriale che incarica gli enti territoriali dell’iter autorizzativo che verrà concluso con un decreto regionale al quale seguirà quello del Ministero con cui si darà avvio alla bonifica. Siamo tutti d’accordo – rimarca il Presidente Massimo Nobili – che non si possa più rimandare questo intervento, esteso e complesso, che metterà a segno un risultato importante sul piano della sicurezza ambientale, restituirà all’uso industriale una superficie baricentrica e ben servita e sarà occasione di lavoro per diverse aziende, che verranno selezionate da Syndial.

Contiamo di poter arrivare – se nuovi ostacoli e rallentamenti interverranno – a fine anno con il completamento delle procedure autorizzative e ai primi mesi del 2013 con il decreto definitivo da parte del Ministero: un obiettivo per il quale chiediamo anche l’intervento dei nostri parlamentari locali”.

“Rispondendo alle richieste di chiarimento delle organizzazioni sindacali, l’Ing. Volpe ha spiegato che gli appalti avverranno attraverso procedure molto rigorose, in grado di dare massime garanzie sugli aspetti della sicurezza nei cantieri, della regolarità contributiva e di allontanare i rischi di infiltrazioni malavitose. L’invito – aggiunge il presidente Nobili – è che le aziende del territorio facciano sistema e si presentino in modo concorrenziale per l’assegnazione di questi lavori”.

La riunione di ‘cabina di regia’ di lunedì è stata occasione anche per presentare a tutti i componenti (rappresentanti delle parti istituzionali, produttive e sociali del territorio provinciale) il protocollo d’intesa – integrato con recente delibera di giunta regionale – per il rilancio e deindustrializzazione del VCO.

Un’intesa a cui si sono aggiunti ai 3,5 milioni di euro di bandi negoziati per le imprese del Verbano Cusio Ossola, un milione per dare avvio alla ‘filiera del legno’ con anche interventi di pulizia di zone boschive, un milione per migliorare l’efficienza energetica di nostre scuole e della Casa della Resistenza di Fondotoce e 4,8 milioni del Piano Integrato Territoriale.

“E’ stato chiarito in un recente incontro con funzionari regionali – spiega l’Assessore Francomaria Franzi – che, per riuscire a mettere a frutto le risorse assegnate, dovranno essere progetti preferibilmente già presentati nel 2009, naturalmente aggiornati e attualizzati nella loro fattibilità. Rimangono i tre assi portanti ‘logistica, turismo ed energia’ e la possibilità di partecipazione per i privati. I fondi saranno assegnati attraverso bandi da definire in tempi accelerati e la cui discriminante per la loro attribuzione sarà soprattutto il livello di ricadute positive sul territorio”.

Recependo le sollecitazioni formulate dalle varie voci componenti la ‘cabina di regia’, il Presidente Nobili ha comunicato che a breve verrà riconvocata per una presentazione delle prospettive di riassetto istituzionale che si vanno a profilare alla luce dei dettami della ‘spending review’, con tutto ciò che consegue a livello di presenza di uffici decentrati nel VCO. La prossima riunione avrà all’ordine del giorno anche la messa in pratica di un’azione concertata tra le associazioni di categoria affinché aziende locali colgano l’opportunità dei bandi regionali inseriti nell’accordo di programma per la ripresa industriale del Verbano Cusio Ossola, rendendo in questo senso la ‘cabina di regia’ il luogo più efficace in cui affrontare con taglio strategico la realizzazione delle misure previste dal protocollo”.
 Fonte di questo post



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
24/07/2017 - Pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni: bene Verbania
24/07/2017 - Lega Nord su Commissione Urbanistica
24/07/2017 - Sicurezza in città: maggiore presenza della Polizia Locale
24/07/2017 - Cinema sotto le stelle: "Forza Maggiore"
24/07/2017 - Luoghi d’arte e di fede concerto a S. Giuseppe
Verbania - Politica
23/07/2017 - FDI AN risponde al PD su Commissione Urbanistica
22/07/2017 - Per lo stadio Pedroli nessun rischio
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti