Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Forza Italia: ordine del giorno sul DEA

Riceviamo e pubblichiamo, l'ordine del giorno presentato dal Gruppo Consiliare Forza Italia - Verbania, al Consiglio Comunale Aperto di domani sabato 15 novembre 2014.
Verbania
Forza Italia: ordine del giorno sul DEA
Il gruppo consiliare verbanese di Forza Italia, dopo aver fatto presentare dal consigliere regionale Diego Sozzani un’interpellanza urgente in consiglio regionale sul tema della paventata chiusura di uno dei Dea del Vco, ha presentato un ordine del giorno che chiederà sia messo in discussione e votazione nella seduta aperta del consiglio comunale convocata per sabato 15 novembre e dedicata proprio al tema della sanità.

L’ordine del giorno vuole essere il contributo ad una seduta di consiglio comunale che, dopo l’informativa del sindaco ed il relativo dibattito, dovrà a nostro giudizio concludersi con la votazione di un documento unitario che rafforzi la coesione del consiglio comunale e delle forze politiche verbanesi a sostegno del mantenimento del Dea dell'ospedale Castelli.

In particolare, l'ordine del giorno che presenteremo come Forza Italia – ma prontissimi e disponibilissimi a togliere il nostro simbolo per farne un documento di tutto il consiglio comunale, arricchito dal contributo di tutti i gruppi – mira a chiedere un impegno forte al sindaco di Verbania affinché rappresenti alla Regione da un lato la necessità di mantenere il Dea di Verbania e, dall'altro, l’esigenza che tale mantenimento sia rispettoso delle peculiarità dell'intero territorio provinciale, preservando anche il Dea dell'ospedale di Domodossola.

Non ci stiamo infatti alle guerre di campanile tra realtà territoriali differenti ma con problematiche similari e che hanno perciò diritto ad avere un proprio presidio ospedaliero ed un proprio Dea. Il gioco della Regione, che vuole demandare ai territori la scelta su quale Dea chiudere, è da irresponsabili.

È apprezzabile l'impegno coeso dei sindaci del territorio, al di là delle appartenenze politiche, a favore della difesa convinta dei due presidi ospedalieri. Questo non è il momento della divisione e della concorrenza tra forze politiche nella proliferazione di raccolte di firme comunque scontate: è il momento invece di unire le forze nei nostri consigli comunali per dare un forte mandato ai nostri sindaci a difesa delle strutture sanitarie di Verbania e di Domodossola e dei rispettivi Dea.

Gruppo consiliare Forza Italia - Verbania

ORDINE DEL GIORNO

Il consiglio comunale di Verbania,
fortemente preoccupato per i contenuti del piano di razionalizzazione e riorganizzazione delle strutture sanitarie nel territorio del Verbano Cusio Ossola - così come presentato lunedì 10 novembre 2014 ai sindaci dall'Assessore Regionale alla Sanità - e che individua la necessità di procedere alla chiusura/declassamento di uno dei due Dea oggi operativi, demandando ai sindaci l'onore di indicare quale delle due strutture - tra Verbania e Domodossola - debba essere assoggettata a chiusura;

ritenendo che la presenza di entrambi i Dea, per la quale la Regione Piemonte aveva negli scorsi anni concesso una deroga al territorio del Vco rispetto ai parametri che individuerebbero un Dea ogni 160mila abitanti, sia ampiamente giustificata dalle peculiarità morfologiche del Verbano Cusio Ossola al punto che le due strutture hanno dimostrato una piena idoneità nel servire un'utenza sufficientemente omogenea anche considerando il numero di accessi nel 2013;

valutando che la chiusura di uno dei due Dea possa rappresentare un elemento di rischio rispetto alla preservazione in ciascuno dei due plessi ospedalieri dei reparti oggi esistenti e funzionanti, tenuto conto dello stretto legame esistente tra le primarie prestazioni di stabilizzazione dei pazienti, erogate nei Dea, ed il successivo invio dei pazienti stabilizzati nei reparti di competenza;

apprezzando l'impegno e la determinazione con la quale i sindaci del territorio si stanno mobilitando sotto il profilo istituzionale affinché la Regione Piemonte riveda il progetto di chiusura/declassamento di uno dei due Dea

impegna e dà mandato al Sindaco ad agire, di concerto con gli altri sindaci del nostro territorio, affinché nel quadro dell'Assemblea dei Sindaci dell'Asl Vco si rappresenti alla Regione Piemonte l'esigenza imprescindibile di assicurare, attraverso la piena operatività dei Dea di Verbania e di Domodossola, il mantenimento dei livelli essenziali di assistenza ai cittadini, peraltro ben rimarcati dallo stesso Patto per la Salute, sottoscritto tra il Ministro della Salute e le Regioni nell'estate 2014.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di cesare Ordine del giorno
cesare
14 Novembre 2014 - 12:37
 
L'ordine del giorno mi sta bene perchè chiede chiaramente il sostegno per il mantenimento dei due DEA .
Confusa è la prefazione dove si parla invece del ma mantenimento del solo dea di Verbania .
Ho interpretato male?



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
19/09/2017 - Consiglio Provinciale
19/09/2017 - Offerte di lavoro del 19/09/2017
18/09/2017 - La Provincia per il Territorio: Province, si alle dimissioni
18/09/2017 - Pallavolo Altiora via alla nuova stagione
18/09/2017 - Albertella e Porini: Province, dimissioni di massa
Verbania - Politica
18/09/2017 - Minoranze: il Presidente difenda il Consiglio Comunale
17/09/2017 - "Scienze Umane: spostamento lungimirante"
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti