Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Omegna : Cronaca

Riapre l'ospedale di Omegna

A seguito dei problemi derivanti dal maltempo, l'ospedale è rimasto chiuso per qualche giorno. Finalmente oggi riaprirà l'attività ambulatoriale
Omegna
Riapre l'ospedale di Omegna
Procedono celermente i lavori per la riattivazione dell’attività presso l’Ospedale Madonna del Popolo – Centro Ortopedico di Quadrante di Omegna.

Da domani (oggi n.d.r.) riprenderà tutta l’attività ambulatoriale, ad esclusione dell’Oncologia, dell’attività endoscopica e delle risonanze magnetiche, che sarà erogabile a partire da lunedì 24 novembre, data nella quale la struttura entrerà a regime con la riapertura delle degenze e del Pronto Soccorso.

Sempre domani riprenderà anche l’attività del Laboratorio Analisi.

Per gli ambulatori con attività ‘a prenotazione’, nella giornata di venerdì 21 potranno accedere esclusivamente i prenotati per quel giorno. Nessuna limitazione per gli ambulatori ad ‘accesso diretto’.

Omegna, 20 novembre 2014

Massimo Nobili
Ufficio Stampa ASLVCO



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Omegna
11/05/2017 - “Marta...fiore di maggio!”
10/05/2017 - Movie Tellers a Omegna
09/05/2017 - Progetto nuova sede comunale a Omegna
06/05/2017 - Inaugurazione CARS Omegna e Landina
04/05/2017 - Mostra di Pittura
Omegna - Cronaca
04/05/2017 - Assemblea del Centro Ortopedico di Quadrante
23/03/2017 - "Campioni a km. 0"
06/03/2017 - "Referendum taglia ospedali"
25/02/2017 - Aiutateci a dare un tetto alle famiglie sfrattate
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti