Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Cristina su SS34 e aliscafo

Riceviamo e pubblichiamo, una dichiarazione della capogruppo di Forza Italia a Verbania Mirella Cristina: "Il sindaco guardi al problema reale, che è la statale 34, non alla soluzione-tampone dell'aliscafo".
Verbania
Cristina su SS34 e aliscafo
«Il fatto che i frontalieri in questi giorni stiano usando l’aliscafo è sicuramente un fatto positivo, ma non vorrei che si usasse una situazione di emergenza per distrarre l’opinione pubblica da quello che è stato un vero e proprio doppio fallimento per l’amministrazione comunale di Verbania e in particolare per il sindaco Marchionini. L’aliscafo in questi giorni funziona solo perché la strada è chiusa, altrimenti abbiamo visto quanto sia durata la grande idea: nemmeno una settimana.

La politica di questa giunta per i frontalieri è doppiamente fallimentare, anzitutto perché rincorre progetti che si dimostrano efficaci solo come soluzioni-tampone, con conseguente sperpero di denaro pubblico visto che quella infruttuosa settimana di sperimentazione è costata 10mila euro, e poi perché tace e gira la testa dall’altra parte rispetto ai veri problemi.

Già dopo la prima frana avevo auspicato che il sindaco intervenisse presso il suo partito, che governa qualunque istituzione dal Comune allo Stato, affinché si realizzasse un piano definitivo di completa messa in sicurezza di tutta la statale 34 da Verbania al Confine. E invece nessun progetto, nessun intervento sul problema reale: si preferisce gridare al miracolo perché l’aliscafo si riempie. Ma il miracolo finirà appena la strada sarà riaperta, perché per i frontalieri la statale è la comoda e unica via di comunicazione per andare al lavoro».



22 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Fabio Non esistono solo frontalieri
Fabio
24 Novembre 2014 - 14:11
 
Ci sono anche persone che abitano oltre la frana, non pensate anche a loro ?
Persone che non lavorano in Svizzera con esigenze diverse
Ci sono novità sulle tempistiche ?
Vedi il profilo di Lochness Caro Fabio
Lochness
24 Novembre 2014 - 14:32
 
Mettiti il cuore in pace caro Fabio, per il sindaco di Verbania gli unici lavoratori che contano sono i frontalieri, gli altri possono pure aspettare che la strada venga liberata.
Vedi il profilo di stefano strada
stefano
24 Novembre 2014 - 17:12
 
ogni commento e valido ma forse ci stiamo dimenticando avvocato che per più di ventanni al governo eravate presenti voi e abbiamo votato un cittadino di Verbania che nei suoi lunghi anni e riuscito solo a fermare i treni a stresa piuttosto che a Verbania e abbiamo l'autostrada grazie a nicolazzi quindi nn parlate che e meglio
Vedi il profilo di cesare Nicolazzi
cesare
24 Novembre 2014 - 17:48
 
San Nicolazzi , fosse rimasto altri 10 anni avrebbe finanziato la Verbania - Confine.
L'unico politico che il VCO ricorderà.
Vedi il profilo di lupusinfabula Verissimo
lupusinfabula
24 Novembre 2014 - 18:13
 
Sarà stato quello che sarà stato ma è innegabile che se l'autrostrada è arrivata nel VCO il merito è di Nicolazzi, così come gli ultimi, veri, interventi sulla SS34: onore al merito di un politico (non della mia parte) che ha interpretato il giusto senso dell'essere eletto, vale dire fare qualcosa per la terra e la gente che ti ha votato. In questo siamo molto indietro rispetto ai politici eletti al sud che invece sanno sempre portare nella terra da cui provengono soldi e benefici.
Vedi il profilo di Lochness E per 60 anni .....
Lochness
24 Novembre 2014 - 19:21
 
E per 60 anni a Verbania avete governato voi. Per quanto riguarda l'aliscafo trovo di una tristezza infinita che il sindaco si vanti dei numeri di questi giorni. Al sindaco evidentemente piace vincere facile ..... Al di là del salasso per le casse comunali !!!! Peggio per tutti.
Vedi il profilo di Maurilio ...quando arrivano i 60 anni...
Maurilio
24 Novembre 2014 - 21:03
 
...quando qualcuno tira fuori la storia dei 60 anni significa che non ha più nulla da dire!
1. perché se vado a vedere le facce di chi qualcuno di chi ha governato per questi fantomatici 60 anni mi accordo che qualcuno poi tanto a sinistra, secondo gli attuali schieramenti, non era (per esempio Paracchini)
2. se penso alla gestione tra il 2009 e il 2004 mi si raddrizzano i capelli, che peraltro ho perso da un pezzo!

...questa non è la prima frana, e non è nemmeno la prima volta che la strada rimane chiusa, ma è la prima volta che si trova una soluzione alternativa alle centovali o al giro del lago, ma tantè!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Filippo Marchi Eh no!
Filippo Marchi
24 Novembre 2014 - 22:42
 
Ah caro Maurilio, memoria corta... lasci che gliela rinfreschi: il tanto vituperato Ettore Racchelli propose di realizzare un pontile di attracco per traghetti a Cannobio, in modo da portare fin là le auto da Intra in caso di necessità. L'amministrazione comunale verbanese (vuole che le ricordi il colore politico o qui la memoria non le fa difetto?) si mise a ridere. Adesso invece magnifichiamo l'aliscafo... Ogni commento è assolutamente superfluo.
Vedi il profilo di Lochness Grazie Filippo
Lochness
25 Novembre 2014 - 07:02
 
Grazie Filippo, stavo giusto per ricordare a Maurilio dalla memoria corta la stessa cosa. Poi il problema non è l'idea in sé, ma il fatto che dal punto di vista economico é INSOSTENIBILE con conseguente scasso delle finanze comunali.
Vedi il profilo di Maurilio Ahahahahahah....
Maurilio
25 Novembre 2014 - 08:26
 
Ahahahahahah....rido anch'io, non perché la proposta non fosse seria, ma se fosse stata sostenibile, non capisco cosa c'entri il Comune di Verbania? Al massimo il comune di Cannobio e la NLM avrebbero dovuto essere dire la loro.
Visto che ho la memoria corta (verissimo!) ricordatemi un po' perché non se ne fece nulla...
...Ahahahahahah....

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Filippo Marchi Risus abundat...
Filippo Marchi
25 Novembre 2014 - 09:43
 
Perfettamente d'accordo che non sarebbe stata sostenibile da un punto di vista economico (infatti era un'idea per situazioni di emergenza), esattamente come si sta rivelando l'aliscafo. Ho parlato di Comune di Verbania intendendo la maggioranza politica che lo governava e che allora governava anche la Provincia se non vado errato. Ergo, Maurilio, si tenga le sue risate: la sua cara Marchionini scopre l'acqua calda, buttando al vento i soldi di noi verbanesi. Lei ride, noi piangiamo.
Vedi il profilo di letizia a sputar rospi si resta fermi
letizia
25 Novembre 2014 - 10:13
 
qualunque sia l'argomento ..
i politicastri locali come i commentatori si divertono a fronteggiarsi lanciandosi reciproche accuse e cimentandosi in esercizi di memoria ad avvalorare le proprie tesi citando altri amministratori di altre epoche. A che pro? Come se l'interesse pubblico fosse il dimostrare chi è più furbo . L'esperienza dovrebbe servire per andare avanti non per stare fermi a sputare rospi. Guardiamo adesso: l'aliscafo, i battelli sono evidentemente utili in questi giorni di frane ,mi risulta che gli orari, i parcheggi gratuiti consentono ai lavoratori e agli studenti di mantenere le proprie attività. Ricordo nelle frequenti frane di molti anni addietro che persone mie conoscenti sono state costrette ad utilizzare la bicicletta in qualche tratto per raggiungere il posto di lavoro in svizzera. E allora perché disprezzare l'intervento tempestivo del Comune e della Navigazione anzichè raccogliere l'esperienza per trarne elementi utili per una programmazione futura ?

E' ora che vi mettiate al servizio della comunità piuttosto che delle vostre ambizioni e dei vostri partiti che ormai sono...partiti..
Vedi il profilo di Maurilio Risus abundat in ore stultorum...
Maurilio
25 Novembre 2014 - 11:23
 
...cioè "Il riso abbonda sulla bocca degli stolti"!
Sentirmi dare dello stolto da pensa che costruire un attracco peri traghetti a Cannobio, sia una soluzione, è quasi un complimento. Tenuto conto del costo di costruzione e di esercizio, anche usandoli pochi, farebbero apparire il costo dell'aliscafo irrisorio (Filippo di documenti sempre prima di parlare...).
Ammetto che non ricordo la proposta di Racchelli e un po' mi stupisco che possa avere avuto questa idea, reputo che sia troppo "intelligente" per pensare che realizzarla. Filippo e Lochness, così tanto attenti allo spreco di risorse pubbliche, provate a fare due calcoli su quanto costerebbe questa soluzione, dove realizzarla e quali benefici in termini di tempo di trasporto e di costo del bligleito, poi mi direte...
@Letizia, proprio con l'intenzione di guardare avanti, senza appartenenza a nessuna bandiera/partito, magari provando a dare un'opinione costruttiva, ribadisco quello che ho già detto in altre occasioni, l'aliscafo NON E' LA SOLUZIONE, ma è una possibile soluzione per 150/160 frontalieri, a pieno carico, costerebbe, se non meno, poco di più del costo di una giornata di un autobus sulla linea Verbania-Omegna. I servizi ai cittadini COSTANO (trasporti, ospedali, scuole,...), le tasse le paghiamo proprio per questo! Ovvio, il tutto a senso se a pieno carico...

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Filippo Marchi E non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere
Filippo Marchi
25 Novembre 2014 - 12:08
 
Maurilio, temo che lei abbia anche la vista corta. Si rilegga l'inizio dell'ultima mio intervento: "Perfettamente d'accordo che non sarebbe stata sostenibile da un punto di vista economico". Secondo lei questo è un elogio? È un ritenerla una soluzione? O sono io che non so esprimermi o è lei che ha qualche problema di comprendonio. Per Letizia: nessun esercizio a cercare di dimostrare chi è il più furbo, ma solo la volontà di evitare che un grave errore passi per una grande idea, come provano a fare il sindaco e i suoi sostenitori su questo blog. Lei parla di programmazione: giustissimo, ma abbiamo passato mesi a dire che si stava preparando la sperimentazione, che si raccoglievano adesioni per l'aliscafo, eccetera eccetera.... Quella era, o meglio doveva essere la programmazione, e qual è stato il risultato? Che sull'aliscafo ci sono saliti in 4. E intanto la boutade (o "boutanade", mi si passi il gioco di parole) è costata 10mila euro, che non mi sembrano bruscolini.
Vedi il profilo di cesare se fosse possibile
cesare
25 Novembre 2014 - 12:24
 
Se fosse attuabile il servizio aliscafo bisognerebbe risolvere prima il problema posteggi . Pal..FLAIM in questi giorni è completamente occupato dalle auto dei frontalieri ... sembra facile !
Vedi il profilo di letizia non servono quaraquaquà
letizia
25 Novembre 2014 - 13:29
 
il servizio via acqua sta funzionando perché c'è una effettiva necessità per la quale tutti gli interessati si sono mobilitati organizzandosi . gli scali di cannero, cannobio, locarno sono punti di arrivo e di partenza per i luoghi di lavoro . Sarebbe interessante, secondo me, raccogliere più informazioni possibili sul funzionamento di questi raccordi tra lo scalo e le sedi di lavoro, perché questo è il problema.di questo particolare servizio.
Spero quindi che Navigazione e Comune stiano monitorando puntualmente il servizio per comprendere i punti di forza e di debolezza. e disporre di dati certi necessari per scelte successive
Ma la strada 34 va non solo ripristinata ma dichiarata problema di rilevanza nazionale E' una strada di collegamento con un altro Stato, è la via di accesso al Turismo d'oltralpe.. la principale risorsa di questa zona.
Vi immaginate se la frana fosse caduta in primavera-estate con i turisti di alberghi e campeggi che peregrinano sui nostri bricchi ?
anche per queste faccende servono amministratori "veri" che studiano, pensano, si consultano ,verificano e cittadini che non mollano l'osso . Come diceva Totò
servono uomini(o donne) non quaraquaquà..
Vedi il profilo di lady oscar di necessità virtù ma poi...
lady oscar
25 Novembre 2014 - 14:09
 
L aliscafo al momento funziona perché l alternativa e' un giro di due ore, che cmq molti, per motivi che sappiamo di orari e/o luoghi di lavoro, si trovano a dover fare. Sono perfettamente d accordo con Letizia: Questo è un problema che deve risolvere il ministero.
Vedi il profilo di Maurilio ...ma come si fa...
Maurilio
25 Novembre 2014 - 14:57
 
Ma come si fa a contrapporre la realizzazione di un servizio, fondamentale in queste giornate e a soli costi variabili, se l'aliscafo parte si sostengono i costi altrimenti niente, con un'idea, quella dello scalo a Cannobio che oltre ad avere costi di gestione fissi elevati (personale, manutenzione,...) richiede investimenti non banali, soprattutto se misurati con il reale utilizzo. Trascuro che l'unica zona di Cannobio adatta allo scopo, è la zona del Lido, stupendo esempio di come utilizzare spazi a lago in prossimità della città (e noi abbiamo costruito il CEM!).
Quindi io sono duro di comprendonio, verissimo, ma qualcun'altro non sa di cosa sta parlando! Sarebbe come proporre di costruire un'autostrada tra Gravellona e Locarno!!
Può piacerci o meno, ma la SS 34 non è una strada ad alto traffico, e nessun grande investimento verrà mai fatto, tanto che anche gli svizzeri dopo la galleria di Ascone si sono fermati con gli investimenti.
Già a inizi del novecento si propose di costruire una ferrovia tra Fondotoce e Locarno, le autostrade di allora, ma gli alti costi e il basso traffico previsto, per collegare la Svizzera del Nord con Genova, allora questo era l'interessa, era più corta passare da Sesto Calende Luino, e non se ne fece nulla.
Sfruttare le vie d'acqua è costoso, ma non richiede investenti, solo costi variabili, dando una ragione in più di esistere alla Navigazione Lago Maggiore, giocattolo costosissimo, dove anche il traghetto Intra-Laveno, dal punto di vista economico, non ha più senso di esistere, ma deve, e sottolineo deve, per garantire un minimo di mobilità locale.
Poi, che il servizio debba essere organizzato meglio, e a senso solo con 150 passeggeri per corsa, questo è un altro discorso!
Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Aurelio Tedesco Frank Nicolazzi
Aurelio Tedesco
25 Novembre 2014 - 16:28
 
si parla di memoria corta... il pregiudicato Franco Nicolazzi non ha fatto solo cose per il territorio ... ma molte cose anche per se :
"definitiva la condanna di Nicolazzi per concussione
all' ex ministro Nicolazzi Franco a conclusione del processo per le cosiddette " carceri d' oro " inflitti 5 anni di reclusione" (articolo del corriere del '94
Ora visto che hanno fatto santo il fondatore dell'Opus Dei o beato il prete che assisteva e incitava alla decapitazione degli slavi ortodossi che non si convertivano al cattolicesimo da parte degli Ustascia croati con l 'aiuto dell' esercito italiano durante la seconda guerra mondiale , potrebbero fare santo anche Nicolazzi.... ma ricordatevi almeno dei miliardi che si è intascato
Vedi il profilo di cesare Franco Nicolazzi
cesare
25 Novembre 2014 - 18:27
 
Ha fatto come tutti ,compagni compresi con l'amico Greganti , hanno voluto eliminarlo politicamente ed ha fatto l'errore di dimettersi da deputato . Comunque anche Lei sig. Tedesco,quando percorre l'autostrada e/o si dirige verso il sempione deve solo dire ,grazie Nicolazzi . Proprio in questi giorni parlando di sanità e pronto soccorso pensi per un attimo i tempi di percorrenza x Novara e X Domo senza autostrada, Doveva rimanere in parlamento per altri 10 anni
e la Verbania - Confine era cosa fatta . Anni 84/85 Nicolazzi a Verbania x un comizio disse ." date una sveglia ai Vs amministratori ai quali ho messo a disposizione i fondi x fare il collegamento da Gravellona a Verbania e loro sono 2 anni che stanno ancora discutendo ,litigando x stabilire dove e come fare il percorso , se dormono altri 2 anni è probabile che i fondi verranno destinati ad altre opere " Così è stato ! Sig. Tedesco i suoi amicI che hanno amministrato Verbania hanno deciso , 20 ANNI DOPO, come e dove fare la circonvallazione . Facendo tutta una galleria da Fondotoce a Intra , bella pensata, tanto costosa che non verrà mai realizzata.
Vedi il profilo di Filippo Marchi Chi si deve dare una sveglia?
Filippo Marchi
26 Novembre 2014 - 04:05
 
Completamente d'accordo con Letiza, e mi pare che l'intervento di Mirella Cristina sia proprio su questo: c'è un partito che governa Stato, Regione, Provincia e Comune capoluogo, che esprime pure l'unico parlamentare locale e l'unico esponente del Vco nella giunta regionale. Chi si deve dare una sveglia per dichiarare la 34 problema nazionale e intervenire di conseguenza?
Vedi il profilo di Maurilio ...si proprio opportuno...
Maurilio
26 Novembre 2014 - 12:22
 
Si, concordo, l'intervento è stato proprio opportuno!
Non ricordo bene chi fosse il sindaco di Verbania prima del commissario prefettizio?
Non ricordo nemmeno bene quanti anni sia stato in parlamento?
Forse ha avuto anche il doppio incarico, perché la norma prevedeva che i sindaci non potessero essere eletti parlamentari ma non viceversa?
Lo so, ora qualcuno scriverà che nonostante il doppio incarico non percepiva doppio stipendio, dimenticando che in relatà lui faceva a metà due cose, sul bene o male non commento...

Ribadisco...ahahahahahahahaha...(tanto, visto che mi sono già preso dello stolto, ne approfitto per ridere gratis!)

Alla prossima

Maurilio



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
22/10/2017 - Si tuffa nel lago per salvare cane
22/10/2017 - Paffoni Fulgor Omegna fa poker e sale in vetta
22/10/2017 - Industria: IV trimestre positivo
22/10/2017 - ASLVCO: conferito incarico Direttore Medicina Interna
21/10/2017 - Il Città di Verbania ricorda "Griffo"
Verbania - Politica
16/10/2017 - Bando Periferie: Il Governo firma il Cipe
15/10/2017 - "Sul Teatro Il Maggiore la deroga della deroga"
11/10/2017 - Casa della Salute a Verbania
11/10/2017 - Lega Nord: De Magistris confermato segretario
07/10/2017 - Impianti Devero - San Domenico: una nota del Presidente Costa
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti