Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Eventi

Dalla parte del Gelindo: il presepe popolare racconta

Verbania Musica, Stagione Concertistica 2014/15, presso la Chiesa Madonna di Campagna - Verbania Pallanza, domenica 14 dicembre 2014 ore 16.00 presenta: Dalla parte del Gelindo: il presepe popolare racconta, in compagnia dei Laetimusici.
Verbania
Dalla parte del Gelindo: il presepe popolare racconta
Il concerto è a ingresso libero, organizzato in collaborazione con novacoop, le offerte che verranno raccolte saranno devolute al progetto “cascina graziella”.

Cascina Graziella è una proprietà confiscata alle mafie e dedicata a Graziella Campagna, giovanissima vittima di mafia. La Cascina è stata affidata all’Associazione Rinascita di Asti e a Libera Piemonte. Ospita una casa di accoglienza per donne in difficoltà e un centro di promozione di iniziative sul tema della legalità.

La musica del repertorio legato al Natale, d’autore o popolare, evoca ricordi ed emozioni assopite nel profondo.

Bunasera Tradizionale Valle Onsernone

Viaggio a Betlemme Tradizionale Piemonte

Mari Betlemme Bepi De Marzi

Divagazioni sulla Piva Tradizionale /Laetimusici

Gesù Bambin l’è nato Antica Lauda Piemontese

Tu scendi dalle stelle Anonimo Val Divedro/ Alfonso De Liguori

Oh Sanctissima Tradizionale Germania/Sicilia

Lulaje Jezunju Tradizionale Polonia

Marcho di Rei Tradizionale Provenza

The Road from Lindisfarne Jon Lord

Les Anges dans nos Campagnes Tadizionale Francia


I personaggi del presepe raccontano...
Dal pastor Gelindo, che poi non era un pastore, alla Stefania, ideatrice di un inganno a buon fine...
Dal portatore d'acqua al pescatore...
Dai Re Magi ai "pezzentielli"...
Dal misterioso "intruso" al miracoloso albero di mele...

Un’occasione per riannodare il legame con il vero Natale, con il mistero della fede che prende corpo in una realtà umanissima.

"Dalla parte del Gelindo" è una produzione dell'Associazione culturale Gabaré
Laetimusici
Giovanni Galfetti, organo
Carlo Bava, ciaramella
Maria Cristina Pasquali, narrazione

Laetitia era una divinità romana solare e serena, rappresentata con un fascio di spighe ed una mela in mano. Era la personificazione dello splendore e della fertilità della natura. Era abbondanza e leggerezza, era gioia ed energia.

Laetimusici
è il progetto di chi, attraverso la musica e le emozioni, si muove alla ricerca della gioia, dell'energia e leggerezza vitale. Insieme.

Gabaré
E’ un’Associazione Italo-Elvetica nata per promuovere la conoscenza e la diffusione di cultura superando le frontiere di ogni genere. Il suo nome è un gioco di parole che, da una parte, evoca l’immaginario legato al cabaret musicale e, dall’altra, ricorda il termine dialettale utilizzato per indicare il vassoio sul quale si offrono i dolci.

Un vassoio ideale, dunque, per offrire concerti, seminari, pubblicazioni ed ogni altra iniziativa che possa piacevolmente contribuire alla crescita di una condivisa cultura musicale, artistica, storica ed etnografica.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
28/03/2017 - La Fenice dei laghi e Team Insubrika al Criteria 2017
28/03/2017 - Uova di Pasqua Solidali
28/03/2017 - Messa delle Forza dell'Ordine
28/03/2017 - Offerte di lavoro del 27/03/2017
28/03/2017 - PD su situazione Provincia del VCO
Verbania - Eventi
27/03/2017 - Metti una sera al cinema - Les Souvenirs
25/03/2017 - “Fondo di solidarietà per la casa”
24/03/2017 - Camelie nel Piatto e in Musica
24/03/2017 - “Una Linea chiamata Cadorna”
24/03/2017 - "La figura femminile da Ranzoni a Tozzi e Sironi"
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti