Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Comitato Amici Pendolari chiede danni a Trenord

In data 13 dicembre 2014 presso il Comune di Arona si è svolta la prima Assemblea Ordinaria del Comitato Amici Pendolari Domodossola Arona Milano e Arona Novara Onlus.
Verbania
Comitato Amici Pendolari chiede danni a Trenord
Nel corso dell’Assemblea è stata spiegata la differenza sostanziale tra promotori, coloro i quali si impegneranno, oltre al pagamento della quota associativa, a svolgere attività concreta all’interno del Comitato (ad esempio promuovendo l’attività all’esterno dello stesso), e oblatori, colori i quali si limiteranno a pagare la quota associativa.

Una volta presi i nominativi dei promotori, si è proceduto all’elezione del Direttivo del Comitato. L’Assemblea ha deliberato la seguente composizione del Consiglio Direttivo:

Presidente: Giovanni Pietro Bertone
Vice presidente – presidente consigliere : Lisa Tamaro
Segretario – cassiere consigliere: Anna Maria Casiraghi
Consigliere : Silvano Iaconianni
Consigliere : Simona De Filippis
Consigliere : Laura Franchini

NOVITA’ DEGLI ORARI DEI TRENI E CRITICITA’ DEL SISTEMA
Le novità previste con il nuovo orario dal 14 Dicembre e soprattutto dal 26 Aprile 2015 in vista dell’expo sono le seguenti:

· E’ previsto un potenziamento della stazione di Rho (con annessi lavori che produrranno, è legittimo aspettarseli, ulteriori ritardi).
· Da Aprile in poi tutti i treni in partenza o in arrivo da Milano sia sulla nostra linea, cioè la Milano Domodossola, sia sulla linea di Varese fermeranno a Rho Fiera. Ciò determinerà ulteriori ritardi e congestionamenti su una tratta che, già di per sé, e per ammissione della stessa Trenord, è satura.
Per quanto riguarda la Linea Novara - Arona i treni da Arona verso Novara sono stati anticipati di 1 minuto..

SITUAZIONE RITARDI TRENI
A settembre i ritardi si sono attestati alla soglia del 18%, ad Ottobre sono saliti al 28%, a Novembre sono saliti ulteriormente al 34% e nella prima settimana di Dicembre sono stati registrati ritardi nella misura del Comitato Amici Pendolari Domodossola Arona Milano e Arona Novara Onlus 37%.

In base ai dati ufficialmente pubblicati sul sito della Regione Piemonte emerge chiaramente come non solo siano aumentati i treni che hanno un ritardo maggiore di 5 minuti ma siano anche aumentati i minuti di ritardo. Stiamo parlando di una tratta di 37 Km, con un tempo di percorrenza di 42 minuti circa e possiamo vedere che i minuti di ritardo complessivi mensili da settembre a novembre sono quasi triplicati.

Guardando inoltre il grafico sulla puntualità possiamo notare come fin da agosto la percentuale di puntualità si discosti dal valore che dovrebbe essere rispettato. Questa differenza tra valore da contratto (91%) e valore accertato passa da 8% a 28%. La situazione è a dir poco tragica. Per quanto riguarda la situazione sulla tratta Domodossola Arona Milano la situazione è ancora più preoccupante.

In base ai dati a nostre mani provenienti dai tavoli con Regione Lombardia, risulta che per tutto il 2012 e fino a Agosto del 2013 la percentuale dei treni arrivati in orario si aggirava tra l’82% e 90%.

A partire da Settembre 2013 si è verificato un crollo sistematico e continuo della puntualità dei treni fino ad arrivare ottobre 2014 con una percentuale del 55%.

MATERIALE ROTABILE
Il materiale rotabile non e’ assolutamente adeguato ad una linea di collegamento con il Sempione, sia come modello di treno – carrozze – sia come composizione del treno - ad un piano e non a due piani.

Le carrozze sono per la maggior parte vecchie, mal riscaldate e sporche, con bagni chiusi.. I famosi Vivalto sono stati assegnati solo ad alcuni viaggi e purtroppo soprattutto con l’avvicinarsi dell’inverno non sono per nulla riscaldati anzi addirittura sono con una temperatura da Pinguini.

Nasce quindi una proposta di creare sul gruppo un sondaggio composto dal numero di treno – almeno i principali al mattino ed i principali al rientro con la possibilità che ognuno indichi il treno che usa giornalmente al fine di creare un database per comunicare a trenord quante persone sicure viaggiano sui vari treni con il fine di fornire un dato certo per la composizione delle carrozze.

Non di poco conto e’ da sottolineare che la mancanza di manutenzione delle carrozze ( porte non funzionanti, mancanza di altoparlanti) comportano non pochi ritardi e gravi problemi di circolazione.

SITUAZIONE LINEA DOMODOSSOLA ARONA MILANO – TRATTO ARONA-DOMODOSSOLA
Con il cambio orario del 15 giugno 2014 sono stati cancellati moltissimi treni in fermata a Premosello Chiovenda (fermata intermedia tra Verbania e Domodossola) con evidenti disagi.

Esaminando analiticamente i nuovi orari, si può subito notare come al mattino, con fermata alla stazione di Premosello in direzione Milano, ci siano ben 8 treni in periodi diversi ma mal distribuiti;

Di questi solo uno è un “regionale veloce”, gli altri treni sono quelli che effettuano tutte le fermate lasciando comunque 2 grossi buchi dalle 8 alle 10 e dalle 10 alle 12.

Per il ritorno, visto che su nessun “regionale veloce” è stata reintrodotta la fermata di Premosello, la situazione è ancora più drammatica della mattina: ci sono solo 3 treni in partenza da Milano Porta Garibaldi distribuiti ogni 2 ore;

Il reinserimento della fermata, come confermatoci da Regione Lombardia e Piemonte alle ultime riunioni, non ha dei costi aggiuntivi e comporterebbe al massimo 5 minuti in aggiunta sui tempi di percorrenza. Di conseguenza noi chiederemo che sui treni “regionali veloci” nelle ore di punta (la mattina tra le 4 e le 10 e la sera tra le 15 e le 22) venga ripristinata la fermata di Premosello.

Differente ma da non dimenticare è la questione dei cisalpini di cui sarebbe molto utile far reintrodurre la fermata di Arona e Verbania.

Questi treni agevolerebbero tanta gente, rendendo meno affollati tutti i treni della tratta, altra problematica molto sensibile a tutti i pendolari. Inoltre darebbero più scelta sia ai pendolari sia ai viaggiatori saltuari.

AZIONI CHE IL COMITATO INTENDE PROMUOVERE
Il Comitato si sta già muovendo nei confronti di RFI, per ottenere che le varie stazioni sulle due linee siano resi conformi alla situazione europea.

Il Comitato, nel corso del 2015 si muoverà anche nei confronti di Trenitalia per migliorare le condizioni di viaggio dei pendolari e valuterà se promuovere un’azione legale nei confronti di Trenitalia..

Ci stiamo muovendo anche nei confronti di Regione Piemonte affinchè ci sia uguaglianza di trattamento tra i pendolari Lombardi ed i pendolari Piemontesi in merito al bonus per i ritardi.

Vi è infatti una palese violazione dell’art. 3 della Costituzione che riconosce uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge.

Nel nostro caso invece vi sono cittadini di due Regioni limitrofe che, a causa, esclusivamente di contratti conclusi tra le Regioni medesimi e i vettori cioè Trenord e Trenitalia, hanno due trattamenti diversi patendo gli stessi ritardi.

Ad oggi, la Regione Piemonte ne ha dato conferma, non è ancora stata approvata la delibera in merito al bonus per i ritardi dell'anno 2013 e questo perché non c'è la copertura economica.

Poiché l'obbligo di corrispondere il bonus Regionale è previsto contrattualmente, qualora tale inadempimento di Regione Piemonte dovesse protrarsi nel tempo , non ci rimarrà nostro malgrado che agire giudizialmente per il rispetto del contratto ad oggi vigente.

LA CAUSA CONTRO TRENORD
In primo luogo intendiamo fare causa a Trenord per inadempimento contrattuale del contratto di trasporto chiedendo il risarcimento del danno. Tale danno sarà calcolato, facendo riferimento ai ritardi medi patiti dai pendolari nel corso del 2014 moltiplicandolo per un coefficiente che identifica la paga oraria base.

Basta analizzare i dati degli ultimi due anni per capire che l’azione che intendiamo promuovere nei confronti di Trenord è fondata e non potrà che essere accolta.

Dai dati di Regione Lombardia in nostro possesso emerge inconfutabilmente che da gennaio 2012 a Agosto 2013 la percentuale dei treni arrivati puntuali a destinazione era sempre superiore al 80% tranne alcune eccezioni tra cui noi tutti ricordiamo Dicembre 2012.

Da settembre 2013 è successo esattamente il contrario. Ad eccezione dei mesi di Marzo, Aprile e Maggio 2014 in tutti gli altri mesi si è aggirata intorno al 75% a Luglio 2014 al 63% , a Settembre al 62% ed ad ottobre del 55%.

Ma il vero dato preoccupante è un altro. La linea Domodossola Arona Milano ha una media di ritardi rispetto alla media delle linee Lombarde maggiore di circa il 13/ 19% rispetto alle altre linee. Questo è il fatto.

La conseguenza non potrà che essere l’accoglimento della azione giudiziaria che intraprenderemo proprio sulla base della circostanza che noi pendolari abbiamo adempiuto al nostro obbligo di acquistare l’abbonamento mensile , Trenord invece , dati alla mano, è totalmente inadempiente. Trenord pertanto sarà chiamata a risarcire il danno, considerando i ritardi medi come sempre evidenziati moltiplicati per un indice che considera il costo medio di un’ora di lavoro.

Sarà poi richiesto un risarcimento per il cosiddetto danno da vita di relazione per il maggior tempo che i pendolari sono stati costretti a passare sui treni per le inefficienze di Trenord.

Per promuovere questa azione è necessario pagare un contributo allo stato di 1.600,00 euro. Per questo risulterà fondamentale, oltre che il contributo dei singoli, anche il contributo dei Comuni e delle Province.

In particolare diamo atto che il Comune di Arona ha dichiarato di contribuire economicamente alla gestione del Comitato e delle sue attività. I Comuni e le Amministrazioni Provinciale ai quali inoltreremo richiesta di contributo, in quanto hanno manifestato un interesse nei confronti delle problematiche dei pendolari sono:

Presidenza Provincia di Verbania
Presidenza Provincia di Novara
Bellinzago Novarese
Castelletto sopra Ticino
Comitato Amici Pendolari
Marano Ticino
Novara
Oleggio Castello
Pombia
Belgirate
Brovello Carpugnino
Colazza
Dormelletto
Invorio
Lesa
Massino Visconti
Meina
Nebbiuno
Pisano
Premosello Chiovenda
Ranco
Sesto Calende
Vergiate
Verbania
Vogogna

Ovviamente ci attiveremo anche nei confronti di chi per ora non si è dimostrato particolarmente sensibile alla tematica.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
19/10/2017 - Parliamo di Carcere
18/10/2017 - Il Polo del Riuso di Verbania
18/10/2017 - Successo per il Gran Gala del Cuore
17/10/2017 - Carabinieri: controlli intensi nel weekend
17/10/2017 - Corsi: New sound – new life
Verbania - Cronaca
17/10/2017 - Giornata Mondiale della Menopausa
17/10/2017 - Ad ottobre nelle biblioteche del VCO
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti