Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Comune di Verbania scrive a Procura per dissequestro discarica

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del sindaco Silvia Marchionini, in cui rende noto che l'Amministrazione comunale ha scritto alla Procura per chiedere il dissequestro della discarica, senza la quale si prevedono aumenti di abbandono rifiuti.
Verbania
Comune di Verbania scrive a Procura per dissequestro discarica
L’Amministrazione comunale espone alla procura e al Gip la propria preoccupazione per le conseguenze ambientali che deriveranno dal sequestro preventivo dell’impianto di Verbania, a suo tempo realizzato dal Comune ed attualmente gestito dalla Cooperativa Sociale Risorse.

Infatti, venuta meno la possibilità per privati ed imprese edili di conferire nel sito i rifiuti inerti e gli scarti vegetali eccedenti la quantità raccolta a domicilio, può considerarsi certo ed acquisito che aumenteranno le percentuali di abbandono abusivo ed indiscriminato di tali rifiuti sul territorio.

Non a caso, l’Amministrazione comunale prima, ed il Coub successivamente, hanno sottoscritto con la Cooperativa una intesa che consente ai privati di conferire in loco rifiuti di provenienza domestica di natura inerte, rifiuti vegetali eccedenti la quantità raccolta a domicilio nell’ambito del servizio pubblico di igiene urbana, nonché rifiuti inerti prodotti da interventi di demolizione, così evitando l’abbandono di tali materiali sul territorio o il loro scarico in alvei di fiumi e torrenti.

Tale convenzione trova copertura nella normativa ambientale che, per i privati, non prescrive alcun obbligo di tracciabilità, né tenuta di formulari né di iscrizione in Registri, sulla base del principio normativo secondo il quale il privato non produce rifiuti speciali.

Per quanto riguarda, invece, le imprese edili, nell’art 212 comma 8 del D. Lgs 156/2006 li autorizza a conferire i propri rifiuti senza bisogno di iscrizione all’Albo Nazionale Gestori e con l’obbligo del solo formulario, formulario che – se assente – è sanzionato amministrativamente.

Ora, non vi è chi non veda come il sequestro dell’area indurrà comportamenti scorretti di abbandono di rifiuti da parte di privati ed imprese edili, magari anche in alvei e ripe del territorio, così creando un danno maggiore di quello che il sequestro preventivo mira ad evitare.

Sono quindi ad esporre tale preoccupazione così per richiamarla alla Vostra memoria, sì da instare per la riapertura del sito, quantomeno per i privati cittadini e per quelle tipologie di conferimenti indiscusse e sui quali non si sono appuntati gli accertamenti della forestale.



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lupusinfabula Non credo
lupusinfabula
18 Dicembre 2014 - 21:08
 
Non credo che la Magistratura abbia preso certe decisioni a cuor leggero e con superficialità: aspettiamo gli eventi e poi potremo parlare; non si può essere pro o contro i provvedimenti della Magistratura a corrente alternata se vanno ad incidere o meno sugli amici, come ha sempre fatto qualche ex cav !
Vedi il profilo di Giuseppe Forti perplessità sul sequestro della discarica
Giuseppe
18 Dicembre 2014 - 23:05
 
Innanzitutto, grazie Signor Sindaco per essersi attivato con tempestivià. Le avrei scritto per chieder un suo intervento: mi ha anticipato. Benissimo!
Da privato ho sempre utilizzato la discarica di Santino ogni volta che ne ho avuto necessità per smaltire inerti ingobranti o residui vegetali. Tutte le volte il personale addetto, sempre gentile e disponibile, controllava il materiale da smaltire, mi registrava con la mia carta dei rifiuti, mi rilasciava ricevuta che dovevo controfirmare.
Francamente non capisco cosa ci fosse di illecito nell'attività di trattamento dei rifiuti che si svolge alla luce del sole !
E' lì da vedere: materiali inerti, quali sassi, mattoni, terra... e residui vegetali, rami, foglie, sfalci d'erba e similiari:
Tutto sotto sequesto, sigillato, all'aperto ! Perchè in questa discarica, a parte un piccolissimo ufficio e due box in lamiera dove custodiscono gli attrezzi e, credo, i carburanti per far funzionare i macchinari, tutto è all'aperto, visibile da chiunque, compresi i macchinari.
Voglio infine esprimere grande solidarietà alle persone che qui lavorano e che spero presto possano riprendere la loro attività. Ho paura che per loro non sarà un bel Natale e me ne dispiace molto !



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
20/07/2017 - Forza Italia: Distretto turistico, ultima chiamata
20/07/2017 - I Concerti Ciani: quinto appuntamento
20/07/2017 - "La febbre del sabato sera"
20/07/2017 - "Banche in liquidazione …e ora?"
19/07/2017 - Verbania Street ART: aggiunta una data
Verbania - Politica
19/07/2017 - Incontro su fusione Verbania Cossogno
19/07/2017 - Una Verbania Possibile su dimissioni Abbiati
19/07/2017 - M5S su dimissioni Abbiati
18/07/2017 - FDI AN su dimissioni Abbiati
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti