Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Anagrafe Apistica per il miele del territorio

“L’avvio della nuova anagrafe apistica e dei provvedimenti a sostegno del settore avranno un impatto importante in un territorio, quello delle due province, dove la presenza di api e alveari è molto marcata e il valore economico generato dal settore è importante”.
Verbania
Anagrafe Apistica per il miele del territorio
Lo sottolineano il presidente e il direttore della Coldiretti interprovinciale Federico Boieri e Gian Carlo Ramella, rimarcando come a Novara e nel Vco operino nel settore un gran numero di imprese, oltre agli hobbisti che sempre più si avvicinano all’apicoltura: gli ultimi dati aggregati indicano nel Novarese una presenza di 506 titolari, con 31.053 alveari e 7.532 ‘nuclei’ (nuove colonie); nel Verbano Cusio Ossola i titolari (sempre tra imprese e hobbisti) sono 289, con 6.843 alveari e 1.634 nuclei.

Dal 19 gennaio è diventata operativa l'anagrafe delle api, con la possibilità per gli apicoltori di registrarsi sul portale del Sistema informativo veterinario accessibile dal portale del Ministero della Salute. Operatori delle Asl, aziende e allevatori potranno accedere all'anagrafe per registrare la attività, comunicare una nuova apertura, specificare la consistenza degli apiari e il numero di arnie o le movimentazioni per compravendite.

“L’anagrafe delle api italiane è una importante innovazione per garantire maggiore trasparenza attraverso la rintracciabilità in un settore dove quest’anno si registra il dimezzamento dei raccolti a causa dell’andamento climatico anomalo e delle malattie” commenta la Coldiretti.

Nel 2014 la produzione Made in Italy di miele di acacia, castagno, di agrumi e mille fiori è, infatti, crollata (-50 per cento) per effetto del maltempo, mentre è allarme per l’arrivo in Italia dell’insetto killer delle api, il coleottero Aethina tumida, che mangia il miele, il polline e, soprattutto la covata annientando la popolazione di api o costringendola ad abbandonare l'alveare.

Al crollo dei raccolti nazionali ha fatto seguito l’aumento del 17 per cento delle importazioni dall’estero di miele naturale mentre le esportazioni sono crollate del 26 per cento le esportazioni, sulla base dei dati istat relativi ai primi 9 mesi del 2014. Il risultato è che in Italia due barattoli di miele su tre venduti nei negozi e supermercati contengono in realtà miele straniero.
 
A preoccupare è peraltro il fatto che più di 1/3 del miele importato proviene dall’Ungheria e quasi il 15% dalla Cina ma anche da Romania, Argentina e Spagna dove sono permesse coltivazioni Ogm che possono contaminare il polline senza alcuna indicazione in etichetta. Il miele prodotto sul territorio nazionale dove non sono ammesse coltivazioni Ogm è tuttavia riconoscibile attraverso l’etichettatura di origine obbligatoria fortemente sostenuta dalla Coldiretti.

In un recente incontro al Ministero cui è intervenuta Coldiretti, il viceministro Andrea Olivero ha annunciato l’elaborazione di un piano  nazionale di settore collegato alle misure previste dai Piani di Sviluppo Rurale per il periodo 2014-2020. L’obiettivo è quello di presentare alle Regioni un atto di indirizzo a favore dello sviluppo dell’apicoltura del quale tengano conto vista la programmazione in corso dei nuovi interventi per il settore agricolo.

A breve sarà anche recepita la direttiva miele e nell’ambito del provvedimento nazionale di attuazione sarà previsto un intervento a rilancio del miele italiano. Olivero ha sottolineato l’avvio dell’anagrafe apistica che consentirà di avere finalmente un’esatta conoscenza della presenza delle imprese dedite all’apicoltura sul territorio nazionale, strumento importante non solo per calibrare al meglio gli interventi a favore del settore, anche in occasione di emergenze sanitarie, come è il caso attuale dell’Aethina tumida.

Sarà inoltre sostenuto il settore della ricerca in apicoltura.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di ivoo denuncia
ivoo
29 Gennaio 2015 - 20:46
 
Come al solito ti registri e poi te lo mettono nel c.......o!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
28/05/2017 - Associazione Cori Piemontesi gli appuntamenti nel VCO
28/05/2017 - LetterAltura: nuovo Presidente e novità del Festival 2017
28/05/2017 - FdI AN su votazione CdA Muller
28/05/2017 - L'Italia che non si vede: rassegna di cinema alla Maratonda
28/05/2017 - Spazio Bimbi: Bambini plusdotati: risorse e rischi
Verbania - Cronaca
26/05/2017 - Un drone per il Soccorso
24/05/2017 - Le Salite del VCO 2017
24/05/2017 - Comitato Amici Pendolari: maggio "tragico"
24/05/2017 - Amici dell’Oncologia a Villa Taranto con “Insieme si vola”
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti