Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Omegna : Politica

Demaestri: attrezzature Arpa ancora a Omegna

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Paolo Demaestri, rappresentante sindacale eletto presso la sede Arpa di Omegna, in merito alle dichiarazioni del sindaco di Omegna, sulla chiusura del laboratorio Arpa.
Omegna
Demaestri: attrezzature Arpa ancora a Omegna
In qualità di rappresentante sindacale eletto presso la sede Arpa di Omegna sono costretto a smentire le dichiarazioni rese dal Sindaco di Omegna, Aide Mellano, ai microfoni della emittente Azzurra TV, trasmesse durante il TG del 29 gennaio e riprese lo stesso giorno in un articolo pubblicato sul sito dell'emittente, dichiarazioni rese, spero, in buona fede e quindi per oggettiva disinformazione.

Il Sindaco di Omegna dichiara che "quando i laboratori sono chiusi e le attrezzature smontate è tristemente ovvio che non si puo’ tornare indietro, siamo fuori tempo massimo". Non è vero che le "attrezzature" siano state "smontate" e cioè che i laboratori siano stati destrutturati: tutta la strumentazione specialistica necessaria per effettuare le analisi chimiche, microbiologiche ed ecotossicologiche è rimasta ad Omegna ed i laboratori sono virtualmente in grado di riprendere la propria attività immediatamente. I "giochi" quindi non sono "fatti".

Proprio in questi giorni è stato presentato in Regione un disegno di legge sull'organizzazione di Arpa Piemonte (il n.92 del 22 gennaio) la cui approvazione metterebbe una seria ipoteca sulla prosecuzione dello scellerato piano di riorganizzazione dei laboratori.

Smentisco altresì l'affermazione riguardante il presunto risparmio "nell’ottica dell’economia aziendale" che ne verrebbe ad Arpa dal licenziamento delle tre persone che, nella sede di Omegna, sono addette al lavaggio vetrerie. L'affermazione, oltre ad essere perlomeno discutibile e di pessimo gusto, è priva di riscontri oggettivi in quanto ad oggi non sono noti i costi complessivi del trasferimento dei campioni presso i laboratori di Novara, Vercelli e Cuneo e quindi non è possibile quantificare l'effettivo "risparmio nell'ottica dell'economia aziendale" che si otterrebbe con il licenziamento in tronco delle tre persone che, ad Omegna, si occupano del lavaggio vetrerie.

Le dichiarazioni del Sindaco di Omegna testimoniano un'oggettiva volontà di accettare le disposizioni regionali, facendole passare per "cosa fatta". A questa implicita ed aprioristica sottomissione ai voleri della Giunta Regionale i lavoratori di Omegna oppongono le loro rivendicazioni e la loro lotta contro il piano di smantellamento della rete laboratoristica dell'Agenzia e contro la chiusura dei laboratori di Crusinallo.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lupusinfabula Qualunque
lupusinfabula
31 Gennaio 2015 - 13:32
 
Qualunque taglio, qualunque soppressione, in qualunque settore, operata nel VCO è un' impoverimento per tutti.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti