Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Carabinieri: domiciliari per violenza

I carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa del tribunale di Verbania - ufficio gip nei confronti di un 37/enne di Omegna, ritenuto responsabile del reato di tentata violenza sessuale e lesioni personali.
Verbania
Carabinieri: domiciliari per violenza
Il predetto, lo scorso mese di ottobre, nei pressi della frazione Nibbio del comune di Premosello Chiovenda, avrebbe perpetrato violenza nei confronti di una meretrice nigeriana, rifiutatasi di fornirgli una prestazione sessuale gratuita.

La donna, nel contesto visitata presso l'ospdale Castelli, aveva all’epoca dei fatti riportato una prognosi di giorni sette per le lievi lesioni subite.

L'arrestato, al termine degli atti di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione, al regime degli arresti domiciliari.



5 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lady oscar domiciliari......
lady oscar
31 Gennaio 2015 - 20:34
 
E se dovesse evadere i domiciliari e aggredire un'altra donna? Magari una ragazzina, stavolta?
Vedi il profilo di lupusinfabula Rsiposta semplice per Lady Oscar
lupusinfabula
1 Febbraio 2015 - 09:57
 
....di nuovo domiciliari!
Vedi il profilo di Vermeer Che schifo !!!!
Vermeer
1 Febbraio 2015 - 17:11
 
Riesco a dire solo = Che schifo !!!!!!
Vedi il profilo di robi Meretrice?
robi
1 Febbraio 2015 - 17:37
 
Da quanto non lo sento!
Vedi il profilo di Vermeer ????
Vermeer
2 Febbraio 2015 - 00:11
 
Basta abituarsi..........................



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
22/10/2017 - Industria: IV trimestre positivo
22/10/2017 - ASLVCO: conferito incarico Direttore Medicina Interna
21/10/2017 - Il Città di Verbania ricorda "Griffo"
21/10/2017 - Intensi controlli contro reati predatori
21/10/2017 - BellaZia: La Torta Tenerina
Verbania - Cronaca
20/10/2017 - La poesia di Ranaudo da Milano a Venezia
19/10/2017 - Ritrovamento dispersi al Devero grazie all'APP
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti