Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Fdi e AN: celebrazioni prima guerra mondiale

Il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, aderendo all'iniziativa della Fondazione Alleanza Nazionale, intende partecipare in maniera attiva alle celebrazioni del 24 maggio, per il centenario dell’entrata dell’Italia nella prima guerra mondiale.
Verbania
Fdi e AN: celebrazioni prima guerra mondiale
Sabato 23 diverse delegazioni del movimento deporranno mazzi di fiori , ornati da nastro tricolore, su monumenti ai Caduti della grande guerra, in diversi Comuni del Verbano Cusio Ossola,

In particolare a :
Verbania, ore 9.00 al campo militare del cimitero di Intra.
Omegna, a partire dalle ore 10.00 al monumento ai Caduti di via Garibaldi-piazza martiri.

A seguire, Cireggio, Agrano, Crusinallo piazza delle scuole, Gattugno.

A Domodossola, per ragione organizzative si deporranno i fiori mercoledì pomeriggio alle ore 17.00

La delegazione sarà guidata dal Vice Presidente della fondazione AN on. Marco Zacchera e dal coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Luigi Songa. Parteciperanno amministratori e simpatizzanti.

Nella giornata di domenica 24, parteciperemo al rinnovo del giuramento alla Patria, sul fiume Piave dove si terranno le celebrazioni con musica patriottica, interventi di esponenti della cultura e della politica, al termine il giuramento alla Patria che verrà concluso dall'intervento di Marcello Veneziani, in qualità di Presidente del comitato scientifico della Fondazione AN.



34 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di paolino nostalgia canaglia
paolino
23 Maggio 2015 - 15:04
 
il giuramento alla patria. sul piave. eppure la data sul mio pc è 2015.
Vedi il profilo di Andrè a Bolzano
Andrè
23 Maggio 2015 - 16:04
 
ci saranno le bandiere a mezz'asta per una guerra che ha provocato 17 milioni di morti... qui invece i nostalgici .... chissà se ricorderanno anche quelle decine di migliaia di morti (italiani) che il nostro esimio concittadino generale Cadorna fece massacrare senza pietà dai plotoni di esecuzione dei carabinieri
Vedi il profilo di boss memorie
boss
23 Maggio 2015 - 18:56
 
e nonostante le nefandezze abbiamo un monumento a Cadorna....e a intra (lungolago) troneggia la statua di un altro (mod)...
Povera italia (la minuscola e voluta...)
Vedi il profilo di renato brignone Ma ?
renato brignone
23 Maggio 2015 - 20:01
 
Lo fanno davvero o è una evento falso come le firme... 😄. Potrà sembrare fuori luogo l'umorismo, ma trovo più fuori luogo celebrare l'inizio di una guerra .
Vedi il profilo di cesare Ricordare e rispettare i morti
cesare
23 Maggio 2015 - 20:52
 
Mi pare proprio fuori luogo certo umorismo . Ricordare i morti per la Patria è cosa doverosa e sentita da chi l'ama veramente .
Vedi il profilo di Andrè Morti per la patria?
Andrè
23 Maggio 2015 - 21:39
 
morti per i Savoia , morti per incapacità di comandanti vari (vedi Cadorna) che mandarono al massacro centinaia di migliaia di contadini, operai , studenti che la stupidità umana aveva trasformato in fanti , alpini,artiglieri . Morti per il contrasto imperialistico per il dominio economico mondiale attraverso le colonie, tra la Germania e dalla Francia e Inghilterra dall'altro lato.
Vedi il profilo di Giovanni% Consigli di lettura
Giovanni%
23 Maggio 2015 - 22:01
 
Proprio ora sto leggendo un illuminante saggio storico di Domenico Quirico "Generali. Controstoria dei vertici militari che fecero e disfecero l'Italia". Qui l'autore rimane sgomento non tanto dalla loro meschinità e mediocrità ma dal fatto che queste caratteristiche erano presento in TUTTI loro.
Vedi il profilo di Giovanni% Cesare
Giovanni%
23 Maggio 2015 - 22:05
 
Ma questo tizio è uscito dal "Libro cuore"!
Vedi il profilo di Crosby Consigli di "Maddeche'"...
Crosby
24 Maggio 2015 - 08:43
 
Giovannino invece e' uno a cui basta leggere un libro e convincersi che quella sia la verita' assoluta ed erga omnes, e guai a chi dice il contrario. Ne abbiamo trovato un altro...
Vedi il profilo di cesare Giovanni
cesare
24 Maggio 2015 - 08:50
 
Purtroppo mancano troppi "tizi" con un cuore Italiano ! Purtroppo...
Vedi il profilo di Giovanni% Risposte
Giovanni%
24 Maggio 2015 - 09:21
 
@ Crosby
Leggere e documentarsi è comunque meglio che sparare a vanvera su fatti e persone basandosi sul nulla ma riferendosi solo a una propria idea mentale nata in qualche modalità che solo Dio conosce.
Crosby, non pretendo che sei d'accordo con le mie affermazioni ma non spariamo c..te a vanvera. Sui fatti storici non leggiamo e non ci documentiamo dove troviamo elementi per discutere con la macchina del tempo?
Crosby:PESSIMO

@Cesare
Io non sottovaluto l'importanza dello spirito nazionale. penso che sia una necessaria linea da seguire soprattutto per i vari politici. A tal riguardo sono stato sempre critico all'utopistico internazionalismo propugnato dalla mia sinistra. Siamo
Siamo una Grande Famiglia e dobbiamo difendere i nostri interessi ma non amo le manifestazioni retoriche di atti ormai relegati alla storia.
Cesare: POTRESTI AVER RAGIONE
Vedi il profilo di Maurilio Celebrare No, ricordare Sì
Maurilio
24 Maggio 2015 - 09:29
 
Celebrare l'inizio di una guerra no, soprattutto se fatto con secondi fini...

Ricordare i 650.000 soldati italiani morti e 9.750.000 soldati morti, più civili e distruzioni varie, SI

Poi, le riletture storiche, facciamole fare agli storici!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di lupusinfabula rendere onore
lupusinfabula
24 Maggio 2015 - 11:09
 
Sui generali non discuto, ma ricordare tutti quei soldati che non sono partiti certo per loro scelta ma obbligati e poi caduti in battaglia ( quando non anche per le decimazioni) mi sembra doveroso ed opportuno
Vedi il profilo di Crosby Giovannino convintino.
Crosby
24 Maggio 2015 - 11:32
 
Risponderti è un privilegio che non ti concedo. Rimani sul piedistallo di paglia, ma rialzati più umile e con un po' di neuroni in più che quelli che hai hanno fatto la serrata. %.. Maddeche' 😂😂😂
Vedi il profilo di lupusinfabula Ragazzi del '99
lupusinfabula
24 Maggio 2015 - 19:49
 
Mio nonno materno fu uno dei cosiddetti "ragazzi del '99" cioè della classe 1899, l'ultima classe di leva chiamata a combattere ( quando erano poco più che ragazzi) nella grande guerra. Fortuna sua portò a casa la pelle. Nel 1965 lo Stato Italiano gratificò quegli ormai pochi reduci simbolicamente, nominandoli " Cavalieri di Vittorio Veneto" e donando loro una piccola medaglia in oro. Mio nonno non era un tipo di molte parole, ma ricordo ancora i suoi lucciconi quando gli consegnarono l'attestato e la medaglietta. Medaglietta che, trasmessa in eredità, alla fine è arrivata a me e tutt'ora la conservo come uno dei ricordi di famiglia più cari. Per questo mi fa piacere se oggi qualcuno si ricorda anche di quei "ragazzi del '99" e non mi sono piaciute le ironie di chi commenta negativamente il fatto che qualcuno, ancor oggi, si ricordi di loro.
Vedi il profilo di paolino ironia
paolino
24 Maggio 2015 - 20:10
 
Lupus rileggi bene,nessuno ha fatto ironia sui poveri soldati mandati al macello. l'ironia è stata fatta sulla spedizione di quei quattro bischeri che vanno a fare giuramenti sul Piave con "musica patriottica". su questo mi sa che anche tu concordi!
Vedi il profilo di lupusinfabula Musica
lupusinfabula
24 Maggio 2015 - 20:38
 
Che la musica, in quelle occasioni, sia patriottica, mi pare inevitabile, così come quando al 25 aprile ci scappa sempre "Bella Ciao", o alla festa degli alpini " Sul cappello che noi portiam": in quelle occasioni, per quanto simpatica, ma "Fin che la barca va" mi parrebbe fuori luogo. Che poi chi va sul Piave sia un "bischero" lo dici tu: io non mi permetto di giudicarli.
Vedi il profilo di sportiva.mente Se lo scopo fosse ricordare.......
sportiva.mente
24 Maggio 2015 - 20:56
 
il sacrificio di migliaia di ragazzi mandati al macello, suole di cartone, vestiti in modo inadeguato, un pellegrinaggio sul Piave, fiume diventato rosso per il loro sangue, sarebbe dovuto per rispetto nei loro confronti. Leggo invece un tentativo di ritorno di quegli ideali che hanno portato al disastro, la conseguenza ? Mi vien da piangere.

P.s. per qualcuno la patria, è solo quell' istituto di beneficenza che paga i vitalizi, alegar
P.s. sia a ds che a sn, sia chiaro
Vedi il profilo di lady oscar avremo imparato qualcosa????
lady oscar
24 Maggio 2015 - 21:34
 
"la storia insegna , ma l uomo e' un allievo distratto.. " speriamo che questa lezione ci serva a qualcosa.
Vedi il profilo di Giovanni% @Crosby
Giovanni%
24 Maggio 2015 - 23:40
 
La tragedia di tutta questa storia è rappresentata dalla circostanza che io non mi pongo affatto su un piedistallo. Se una persona del tutto ordinaria e mediocre come me può permettersi di guardarvi dall'alto e con superiorità mi sa che forse dovreste bene riflettere sulle varie vostre PERLE che scrivete in questo forum.
Vedi il profilo di Giovanni% @Lupus
Giovanni%
24 Maggio 2015 - 23:42
 
Ho estremo rispetto per gente come tuo nonno combattente e per i tuoi cari ricordi familiari ma rifletti bene su quanto ha scritto Paolino in maniera eccellente.
Vedi il profilo di Giovanni% @Ladi Oscar
Giovanni%
25 Maggio 2015 - 06:59
 
Ti stavo scrivendo: non è mica vero ora abbiamo la moneta unica le UE, i conflitti non avvengono più tra potenze occidentali strutturate ecc. ecc. ma poi mi è balenata in mente l'Ucraina.... ma... C'è sempre un motivo per non stare quieti!
Vedi il profilo di lupusinfabula Chissà....
lupusinfabula
25 Maggio 2015 - 13:05
 
Chissà se Paolino avrebbe fatto le medesime considerazioni quando si ascoltano quei tronfi e retorici commenti e discorsi in occasione del 25 aprile.......Eppure pur di guerra e morti si tratta.....
Vedi il profilo di Andrè Lady Oscar
Andrè
25 Maggio 2015 - 14:42
 
in una frase ha riassunto qualunque libro di sociologia che parla di guerra. Spero che non si offenda se le faccio i miei complimenti
Vedi il profilo di lady oscar eh, magari
lady oscar
25 Maggio 2015 - 14:56
 
...non e' farina del mio sacco.... L ho presa in prestito..
Vedi il profilo di paolino 1lupus
paolino
25 Maggio 2015 - 15:55
 
rispondo volentieri a Lupus. premesso che sono allergico a ogni tipo di celebrazione,trovo che celebrare la fine di una guerra abbia almeno un senso. questi celebrano l'inizio! cioè celebrano l'inizio della più grande mattanza della storia,condendola con un patetico "giuramento alla patria",che fatto poi da gente che fino a ieri stava nel partito di uno dei più grossi sputtanatori della patria stessa (oltre che condannato per reati contro lo stato),fa ancora più ridere.
quanto al 25 aprile da te citato,ribadisco quello che scrissi in occasione della manifestazione di un mese fa: per me il 25 aprile sta tutto nell'immagine di quel signore molto veccchio (sulla novantina) che lentamente tornava a casa,sotto la pioggia,con al collo il suo fazzoletto rosso portato con orgoglio e dignità. io non ho nemmeno idea di cosa possano aver vissuto quelle persone,e il mio rispetto e gratitudine andrà a loro per sempre. ma senza prendere parte a nessuna manifestazione,che lascio volentieri a chi merita di parteciparvi.
Vedi il profilo di lupusinfabula Diversa lettura
lupusinfabula
25 Maggio 2015 - 16:03
 
Io ho dato e darò a tutte le manifestazioni in ricordo della Grande Guerra, un significato di riconoscimento per tutti caduti, militari e non; che le manifestazioni siano in concomitanza con la ricorrenza dell'inizio o con quella della fine della guerra, poco mi importa.Altrimenti si sarebbe dovuto spostare il tutto nel 2018!
Vedi il profilo di Alberto Celebrazioni
Alberto
25 Maggio 2015 - 23:17
 
Nel leggere commenti di alcuni esponenti della "sinistra convinta" (chissà poi quale!), c'è da rabbrividire; propinano il loro buonismo con tanto di bocca larga parlando dell'accoglienza e del mantenimento, rigorosamente a spese del popolo, I CLANDESTINI, ripeto, I CLANDESTINI, attaccando e offendendo chiunque la pensi diversamente da loro (basta leggere anche i blog precedenti), poi, cosa fanno, criticano e sputano veleno e sentenze contro dei cittadini italiani, di vedute politiche diverse dalle loro (e per fortuna), che hanno voluto ricordare con una commemorazione la perdita della vita di altri cittadini italiani che hanno combattuto dall'altra parte della barricata, anche loro per un ideale e il paese; CHI SI DOVREBBE VERGOGNARE???
Vedi il profilo di Giovanni% Alberto studia!
Giovanni%
26 Maggio 2015 - 06:55
 
Alberto ha avuto la forza di scrivere :"hanno voluto ricordare con una commemorazione la perdita della vita di altri cittadini italiani che hanno combattuto dall'altra parte della barricata, anche loro per un IDEALE".

Quindi i soldati secondo te combattevano per un IDEALE? L'arruolamento coatto, cardorniane fucilazioni dei renitenti o di chi "non avanzava" non ti dicono nulla?
Ricordiamo quei soldati massacrati come monito per noi e le generazioni future ma Alberto studia la storia prima di scrivere ca...te!
Vedi il profilo di Andrè in effetti
Andrè
26 Maggio 2015 - 08:19
 
A parte la filippica sui migranti.. che ci sta bene in ogni discorso... qualcuno mi sa fa confusione tra prima e seconda guerra mondiale e guerra di liberazione. .. mah..
Vedi il profilo di Andrè Alberto
Andrè
26 Maggio 2015 - 08:49
 
magari Lei è un genio della matematica... un genio di fisica ... ma la vedo un po scarso in storia... alla domanda che pone chi si dovrebbe vergognare si risponda da solo
Vedi il profilo di sibilla cumana penso che se a combattere nelle guerre ...
sibilla cumana
26 Maggio 2015 - 09:17
 
fossero solo gli individui che le decidono e le dichiarano...........non ci sarebbe più nessuna guerra.
Guerra = massima espressione della stupidità umana.
Vedi il profilo di Giovanni% Verissimo
Giovanni%
26 Maggio 2015 - 09:37
 
Verissimo. Sibilla ha colto perfettamente una delle cause di questa tragedia umana.
Vedi il profilo di Alberto risposta agli insulti
Alberto
27 Maggio 2015 - 13:32
 
alcuni soggetti dovrebbero, prima di dare dell'ignorante a chicchessia, leggere attentamente i commenti che hanno scritto, poi, se riescono ancora ad avere un bricciolo di intelletto che gli avanza, provare a capire che l'ultima parte del mio commento non era legata esclusivamente alla 1° guerra mondiale ma era una semplice replica, se vogliamo allargata, su come certa gente tende a ricordare in pompa magna avvenimenti tragici (e già da lì) e come invece cerca di non volerne ricordare altri altrettanto tragici solo perchè non sono legati a particolari situazioni politiche.
Sulla 1° guerra (visto che l'ha combattuta anche mio nonno), posso solo condividere chi afferma che la guerra è la massima espressione della stupidità, anche perchè, almeno di questa, se ne poteva fare veramente a meno!



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
23/10/2017 - Pallavolo Altiora vince 3-0
23/10/2017 - Occupazione: “Servizio di sgombero neve e spargisale”
23/10/2017 - Quattro alloggi a prezzo convenzionato
23/10/2017 - La martora nel Parco nazionale della Val Grande
23/10/2017 - Metti una sera al cinema - La tartaruga rossa
Verbania - Cronaca
24/10/2017 - Offerte di lavoro del 24/10/2017
22/10/2017 - Si tuffa nel lago per salvare cane
22/10/2017 - Industria: IV trimestre positivo
22/10/2017 - ASLVCO: conferito incarico Direttore Medicina Interna
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti