Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Fuori Provincia : Cronaca

Guardia Costiera quest'anno a Solcio

Con la riapertura, per l’ottavo anno consecutivo, della attività di prevenzione e soccorso nelle acque del Lago Maggiore inerente la Guardia Costiera della Capitaneria di Porto di Genova, è presente sul lago Maggiore dal 1° luglio al 15 settembre 2015
Fuori Provincia
Guardia Costiera quest'anno a Solcio
Dal sito lavenomombelloedintorni.it
A tal fine sono state schierate per questa stagione 2015 la motovedetta "CP 603", ed il battello litoraneo veloce "GC A72", con l'impiego di personale militare del Corpo della stessa guardia costiera che dipende da Genova.

Novità di questa stagione 2015 è che la sala operativa non è più presso la Prefettura di Verbania, con area comando ad un centinaio di metri da Villa Taranto, ma la Sala Operativa del Nucleo Mezzi Navali Guardia Costiera - Lago Maggiore è stata collocata a Solcio di Lesa, quindi non più nel medio, ma nel basso Verbano in via Borrone n. 25, ed è raggiungibile al numero telefonico 0322-7549.

Per le richieste di soccorso alla Guardia Costiera è attivo per il Lago Maggiore, il numero blù “1530” h.24 dedicato appunto alle sole emergenze sul bacino del lago. Si completa cosi con questa presenza, il quadro per la sicurezza sul Verbano. Un servizio apprezzato quello che viene svolto e che vede la costante presenza dei natanti in servizio di vigilanza sulle acque del lago Maggiore.

Ma ovviamente questi natanti benché potenti ed efficienti non si muovono da soli, e sono al comando dei militari in servizio. Il servizio principale è quello rivolto alla salvaguardia della vita umana, ed alla assistenza a persone e mezzi in pericolo, attività primaria ed istituzionale del Corpo delle Capitanerie di Porto, rivolta alla collettività delle tre province di Verbania, Novara e Varese, delle Regioni Piemonte e Lombardia.

Numerosi sono ogni anno gli interventi svolti da questa importante presenza, che rappresenta, oltre alla vigilanza costante sulla sicurezza della navigazione, anche un punto di riferimento e di coordinamento dei vari servizi di sicurezza a lago.

L’attività, anche per questa stagione 2015, vede sul lago, oltre alla guardia costiera la Polizia Locale Nautica Provinciale (che si spera continui ad operare anche dopo questa stagione turistica 2015, visti gli accorpamenti annunciati che interessano il corpo provinciale) polizia che si avvale della presenza di personale sanitario a bordo e che dal comando di Laveno, spazia per l’intero anno sulle coste lacustri. Altra importante presenza di sicurezza, si aggiunge la pilotina del comando carabinieri di Luino. Poi le potenti motovedette della guardia di finanza di Cannobio, che in pochi minuti sono in grado di raggiungere ogni punto del Verbano. Completano il servizio, per le rispettive competenze, i mezzi nautici della Cri Opsa, la polizia nautica di Verbania, i vigili del fuoco delle due sponde e la protezione civile, mentre a riva su otto spiagge varesine e su due di quelle piemontesi operano già da fine giugno i bagnini di salvataggio.



7 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giovanni Bagnini dove come quando
Giovanni
19 Luglio 2015 - 15:08
 
Arriviamo dopo tante belle parole e una flotta di di enti ed imbarcazioni,alle note dolenti ,appunto i bagnini che secondo la legge sono obbligatori nelle spiaggie ed invece da noi sono un opsional,io conosco bene la situazione del lago di MERGOZZO dove l'amministrazione dice che sul lago non vi sono spiaggie destinate alla balneazione quindi il servizio di assistenza bagnanti non è dovuta. Il Comune di Mergozzo fa pagare il parcheggio alle persone che frequentano la spiaggia,ha dei chioschi dai quali fa utili etc etc ma però non sono spiaggie per la balneazione che strano,io non sono un legale ma se dovesse scapparci il morto fossi il sindaco non starei tanto tranquillo,per un annegato in un comune della sardegna,l'amministrazione ha dovuto pagare ai parenti dell'annegato più di un milione di euro proprio perchè in spiaggia non vi era l'assistenza bagnanti. La guardia costiera,la capitaneri di porto,i carabinieri ,la guarduia di finaza etc etc che dicono???????
Vedi il profilo di Giovanni Defribillatore automatico
Giovanni
19 Luglio 2015 - 15:16
 
Dimenticavo di dire che su tutto il lago di Mergozzo non vi è un defribillatore automatico,pur essendo invasi d'estate da centinaia di bagnanti e turisti, io sono in possesso del brevetto di assistente bagnanti quindi parlo conoscendo le tematiche ed i regolamenti in gioco.
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti Lago Maggiore?
Emanuele Pedretti
19 Luglio 2015 - 15:42
 
Dal dispiegamento di forze mi sembra più il Golfo Persico durante la guerra del golfo!
Forse invece di avere una decine di enti che si occupano della stessa cosa, sarebbe consigliabile averne uno solo che gestisce solamente i mezzi indispensabili.
Vedi il profilo di lady oscar COME A SOLCIO???????!!!!!!!
lady oscar
19 Luglio 2015 - 18:18
 
Noooooooooooooooooooooooo
Vedi il profilo di Guardiano del Faro Sig.Pedretti, condivido.
Guardiano del Faro
20 Luglio 2015 - 08:55
 
Mi trovo a condividere parola per parola quanto scritto dall'utente Pedretti. Per quanto grande, il Maggiore è in termini assoluti un bacino di modeste dimensioni. Nonostante questo, come ben evidenziato dal sig. Pedretti, esiste un dispiegamento di uomini e mezzi che stride con la mancanza di risorse per il controllo della pesca abusiva. In pratica se qualcuno rischia di annegare arrivano quattro barche e quindici persone, se si vedono reti nella riserva naturalistica e si chiama chi dovrebbe vigilare ( la polizia provinciale?) si viene a sapere che non hanno i fondi per benzina...
Aggiungo che la notizia del dislocamento della Guardia Costiera a Solcio, va integrata con la spiegazione che evidentemente, non essendoci più alcun approdo a Verbania non potrebbe essere altrimenti...
Vedi il profilo di menestrello libero costi-benefici?
menestrello libero
20 Luglio 2015 - 10:06
 
Mi piacerebbe sapere quanto costa al contribuente la trasferta della guardia costiera tra costi di traporto imbarcazioni, attracco e carburanti, vitto e alloggio dei militari e indennità di missione....... quali i benefici? Consideriamo anche che i volontari della squadra nautica di salvamento sono senza fondi....Mi piacerebbe vedere una analisi economica dettagliata.
Vedi il profilo di cesare Primo soccorso
cesare
20 Luglio 2015 - 11:12
 
Sarebbe importante sapere se chiamando il 118 interviene la Guardia Costiera oppure la Squadra Nautica di Salvamento . Informatevi bene e poi commentate.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Fuori Provincia
22/03/2017 - Cobianchi: “Due titoli italiani alla Romecup 2017”
22/03/2017 - Piemonte esce dal Piano di rientro debito sanitario
22/03/2017 - KarateTrofeo Altomilanese bene giovani cannobiesi
19/03/2017 - Paffoni trasferta amara
16/03/2017 - MilanoInside: Kandinskij, il cavaliere errante. In viaggio verso l’astrazione
Fuori Provincia - Cronaca
10/03/2017 - La Serata Talent ApeVco
09/03/2017 - “Cultura della legalità e dell’uso responsabile del denaro”
09/03/2017 - Progetto Rebecca a TeleTutto - Video
08/03/2017 - Veneto Banca approva Fondo di solidarietà
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti