Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Una Verbania Possibile su Commissione "Servizi alle persone"

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo Una Verbania Possibile, relativo alla recente riunione della Commissione "Servizi alle persone"
Verbania
Una Verbania Possibile su Commissione "Servizi alle persone"
Una Verbania Possibile, presente l’altro giorno in Commissione Servizi alla Persona con i suoi Consiglieri Bava e Brignone, i suoi esperti e tecnici, ha una storia un po' diversa da raccontare rispetto quella descritta dal comunicato PD, sicuramente una storia che racconta di un Tigano corretto e super partes come dovrebbe essere un Presidente di Commissione.

La "colpa" di Tigano per il PD sarebbe di non aver fatto votare il rinvio delle elezione del Presidente, da loro richiesto. Il merito di Tigano, a nostro avviso, è di aver dato seguito a una correttezza istituzionale che non può accettare che oltre i quattro mesi già trascorsi, né trascorressero altri senza una Presidenza di una così importante commissione.

Stupisce che, malgrado la forza dei numeri, la maggioranza non abbia acconsentito al più elementare dei principi , ovvero che una minoranza compatta eleggesse il Presidente a lei gradito, stupisce che malgrado il Presidente Tigano abbia proposto al PD di formulare un nominativo a loro più gradito non lo abbia fatto (salvo poi votare il consigliere Scarpinato mettendolo in una imbarazzante situazione), stupisce infine, che tanta debolezza politica si voglia far passare per una scorrettezza altrui.

Spiace, altresì, che il PD non abbia ritenuto opportuno porre l'accento, nel suo comunicato, sulla convergenza che si è creata al termine della serata.

Una convergenza per noi importante considerando i temi su cui essa è avvenuta, ossia la sanità e più nello specifico la richiesta di inserimento al tavolo tecnico voluto da Chiamparino di un medico
in rappresentanza di Verbania (figura al momento assente) e di un esponente delle professioni
sanitarie (anch'esso momentaneamente assente) e la creazione di un tavolo tecnico in seno alla
commissione "servizi alle persone" con l'obiettivo di elaborare quesiti atti a rendere più consono
alle esigenze del VCO il riordino della medicina territoriale vista la futura soppressione di un
DEA. Ma questa è la maggioranza che i verbanesi hanno scelto e con cui ci si deve confrontare e
alla quale non mancheremo di rispondere puntualmente (come sempre fatto) ad ogni sua "furba"
distorsione.



4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di cesare DEA
cesare
30 Luglio 2015 - 14:04
 
"Vista la futura soppressione di un DEA" ? Hanno già deciso ? E voi tutti zitti ?
Avete subito passivamente il gioco del PD , tutti zitti fino a Settembre . La cittadinanza meritava ,ed era pronta ,per una forte difesa dei 2 DEA .
Vedi il profilo di renato brignone ???????????????'
renato brignone
30 Luglio 2015 - 17:03
 
Cesare cosa dici? noi zitti? ma se siamo i primi che hanno raccolto firme e creato mobilitazione?! da Presidente di Commissione abbiamo creato un tavolo tecnico per parlare di sanità che il PD ha di fatto boicottato?! Mi sono dimesso dalla Commissione che presiedevo in polemica e per far discutere della questione EMERGENZA!

Per noi il tema è, e rimane : " L'EMERGENZA" , che è cosa diversa dal DEA. Tutto si può dire fuorchè il progetto "UNA VERBANIA POSSIBILE" sia silenzioso attraverso chi la rappresenta nelle istituzioni locali. Poco ascoltato di sicuro, silente NO!
Vedi il profilo di cesare Sig. Brignone
cesare
30 Luglio 2015 - 18:50
 
MI scusi Sig.Brignone , nel vs comunicato dichiarate che andrete ad "elaborare quesiti atti a rendere più consono alle VCO il riordino della medicina territoriale, vista la futura soppressione di un DEA". Quindi ,mi corregga se sbaglio, la soppressione di un DEA lo date come un atto scontato e quindi siete già passati dal " I DUE DEA NON SI TOCCANO" al nuovo slogan , come voleva il l PD ,- " RIORDINO DELLA MEDICINA TERRITORIALE" .
A mio parere, il PD ha giocato bene la partita per la soppressione di un DEA , spostando l'attenzione di tutti sul fumoso RIORDINO DELLA MEDICINA TERRITORIALE .
Vedi il profilo di renato brignone Desideri e possibilità
renato brignone
30 Luglio 2015 - 19:53
 
La sua lettura é legittima, ma ciò che legge era il modo per iniziare a discutere e non fare la mera opposizione di cui siamo sempre accusati. Per noi il tema rimane :affrontare le URGENZE . Cosa che la medicina territoriale non fa.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti