Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : PsicoNews

PsicoNews: Olimpiade del gioco peri-psicologico

In questi giorni, in giro per la città ci sono vari richiami alla manifestazione “Giochi senza quartiere” e un po’ per questo e un po’ per chiudere la nostra parentesi giocosa, che ci ha accompagnato negli ultimi due post della rubrica, oggi vi “sfiderò” in un enigma spacca-meningi basato sui segnali deboli.
Verbania
PsicoNews: Olimpiade del gioco peri-psicologico
Enigma: I CAPPELLI DEL DESTINO1

“Nell’eterna battaglia tra buoni e cattivi, quattro buoni vengono catturati dai cattivi e, siccome questi sono veramente molto, molto cattivi, li seppelliscono fino al collo nella sabbia e annunciano che il mattino dopo, all’alba, li uccideranno. I poveretti non possono muoversi, né parlarsi, altrimenti la loro fine sarà anticipata. Tre di essi sono seppelliti uno davanti all’altro, il quarto, per un bizzarro capriccio, è dietro un muro.

Quindi:
• A non vede nessuno dei suoi compagni e B si trova nella stessa condizione;
• C può vedere B e D, i due che ha davanti;
I buoni tanto si lamentano per la loro sorte che il capo dei cattivi, per aggiungere la beffa al danno, dice:
« Va bene, vi darò una possibilità di salvarvi. Metteremo in testa a ciascuno di voi un cappello. I cappelli saranno due bianchi e due neri. Uno solo di voi potrà parlare. Se saprà dirci di che colore è il cappello che porta sarete salvi, se no morirete tutti».

Immagine 2

E voi sapreste salvarvi?Come fareste?
Per la soluzione dovrete aspettare il prossimo post, ma per il momento vorrei solo condividere con voi il tema del gioco in psicologia.
Gioco è collegato a forza, intelligenza, problema, soluzione, tensione ed equilibrio, libertà, creatività, a scuola ad esempio il momento del gioco è la ri-creazione.
Bambini e cuccioli usano il gioco come forma di apprendimento e di esplorazione del mondo e delle sue regole, per l’adulto invece giocare è un modo per far riemergere una parte infantile di sé, infatti, ci si cimenta nel gioco quando ormai si è superata la fase puerile e si è pronti ad accettare opinioni diverse, disapprovazione, umorismo; In particolare il gioco negli adulti permette di accettare la propria parte irrazionale, e poiché l’adulto ha già definito la propria identità e il suo ruolo, può permettersi di entrare e uscire dal ruolo di giocatore come e quando vuole.
Il gioco, con le proprie regole e tempistiche, permette anche di misurare il concetto di vincita e potenza, attraverso la competitività, ma anche di spinta evolutiva, infatti, solo ciò che cambia può continuare.

Nota1: “Un’arancia per due” di R. Borgato, ed. FrancoAngeli, 2004, pag. 127.



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Dany Gioco
Dany
5 Agosto 2015 - 08:37
 
Parla A perche' non vede i compagni ma vede i cappelli (sono piu alti del muro).
Vedi il profilo di Egidio righetti cappelli
Egidio righetti
6 Agosto 2015 - 13:40
 
c è l'unico che può sapere il colore dei cappelli visto che puo'vedere d e b



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
29/03/2017 - Manutenzione: risposte tempestive da parte del comune di Verbania
29/03/2017 - Fratelli D'Italia su piazza Città Gemellate
29/03/2017 - Senso Unico per lavori pista ciclo-pedonale Suna-Fondotoce
29/03/2017 - Spadone: SS34, SS33, basta!
29/03/2017 - “L’acqua è di tutti, non mangiamone troppa”
Verbania - PsicoNews
29/03/2017 - PsicoNews: Conseguenze dell’uso del navigatore sul cervello
15/03/2017 - PsicoNews: Il sogno è femminile
08/03/2017 - PsicoNews: Supereroi tanto super?!
01/03/2017 - PsicoNews: I lavori domestici e le differenze di genere
22/02/2017 - PsicoNews: La fragilità della speranza
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti