Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Fronte Nazionale su campo militare al cimitero e antenna di telefonia

Riceviamo e pubblichiamo, due interpellanze del Gruppo Fronte Nazionale, riguardanti la situazione del campo militare al cimitero di Intra e l'installazione di una antenna di telefonia a Pallanza.
Verbania
Fronte Nazionale su campo militare al cimitero e antenna di telefonia
INTERPELLANZA (campo militare cimitero di Intra)

PREMESSO
Che quest'anno si è celebrato il 100° anniversario dell'entrata in Guerra dell'Italia nel conflitto 1915/18, combattuto dall'intero popolo Italiano fino alla Vittoria ma a prezzo di sacrifici e sofferenze inenarrabili sia della popolazione civile sia dei militari che hanno pagato il prezzo di oltre 600.000 morti il cui ricordo è manifesto in tutti i comuni d'Italia,

CONSIDERATO
che al cimitero di Intra i caduti della prima guerra mondiale riposano nel campo cosidetto militare

CONSTATATO
che l'area in questione versa in uno stato di degrado totale con cippo annerito dalla sporcizia, passaggi pieni erbacce, tombe con lapidi sporche ammuffite, con nomi illegibili e fiori appassiti deposti con disordine e trascuratezza

INTERPELLA IL SINDACO PER SAPERE
Se non ritenga indecoroso e una mancanza di rispetto verso i caduti questo stato di cose.
Se non ritenga opportuno ed inderogabile, anche in occasione del prossimo 4 Novembre, provvedere ad un riordino del Campo Militare, recuperando il decoro dovuto alla sacralità del luogo.
Se sia contraria, qualora l'Amministrazione non intenda o non sia in grado di provvedere, ad un intervento di cittadini volontari per tale incombenza.

Sara Bignardi
Giorgio Tigano

Immagine 1
Immagine 2
INTERPELLANZA (antenna Wind a Pallanza)

PREMESSO
che recentemente è stato installato sul tetto di uno stabile di Via Orfanelle a Pallanza un ripetitore telefonico

CONSTATATA
la protesta di numerosi residenti per il deturpante effetto sul paesaggio, anche in considerazione del contiguo Campanile di S. Stefano, il pericolo di inquinamento elettromagnetico con possibili danni sulla salute soprattutto dei bambini

INTERPELLA IL SINDACO PER SAPERE:
se l'autorizzazione ha rispettato norme e consuetudini previste in questo caso
se corrisponde al vero che vi sia stato l'assenso di un solo proprietario e non, come previsto, l'assenso di tutti i condomini
se, nel caso in cui il proprietario dello stabile sia unico, per quale motivo l'amministrazione non abbia ritenuto indispensabile, visto il nucleo abitativo antico affollato di abitazioni contigue, chiedere anche il consendo dei proprietari limitrofi.
se l'impianto di tale antenna, per cui il comune ha concesso autorizzazione, comporta un vantaggio economico per i proprietari dello stabile e in quale misura.
Se corrisponde al vero che ad un abitante dello stesso quartiere è stata negata l'installazione di pannelli solari sul tetto in quanto deturpanti.
Come intende operare qualora non siano stati rispettati i regolamenti e le prudenze previste.

Sara Bignardi
Giorgio Tigano



3 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 2 domandine
Hans Axel Von Fersen
12 Agosto 2015 - 17:39
 
Ma che vi importa se "il proprietario dello stabile ha avuto un ritorno economico e in quale misura"? Naturalmente ha avuto un ritorno economico, neanche il gatto muove la coda per nulla. E cosa vi interessa "se un solo condomino ha dato l'assenso e non tutti i condomini"? Vogliamo che la pubblica amministrazione gestisca anche le beghe condominiali?
Vedi il profilo di annes Non è proprio così....
annes
12 Agosto 2015 - 23:29
 
Visto e considerato che le emissioni elettromagnetiche (c.e.m. a radiofrequenza e microonde) si propagano nell'intorno dell'installazione (tutta la zona di Santo Stefano) direi che la questione diventa di interesse pubblico. In particolare quando si trae un vantaggio personale procurando agli altri un danno. Non se sia questo il caso ma forse qualche spiegazione la P.A. dovrebbe darla soprattutto in merito al fatto che, al privato cittadino viene vietata l'installazione di celle fotovoltaiche mentre all'operatore telefonico è concesso di montare traliccio e celle in bella vista. Potere della legge "Gasparri"......ahimé
Vedi il profilo di livio chi se ne frega...
livio
13 Agosto 2015 - 09:57
 
..e certo che ha avuto un ritorno economico,poi a lui o lei le onde elettromagnetiche non lo sfiorano abitando sotto, e chi se ne frega se attorno ci sono abitazioni con bambini e magari asili o ospedali,l'autorevolezza dell' A.C. si misura anche in questi frangenti...



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
21/07/2017 - "Mostra Galeotta"
21/07/2017 - FDI AN su cimitero Zoverallo
21/07/2017 - Forza Italia Berlusconi su PD e Amministrazione Comunale
21/07/2017 - LibriNews: "Nella perfida terra di Dio"
20/07/2017 - Forza Italia: Distretto turistico, ultima chiamata
Verbania - Politica
19/07/2017 - Incontro su fusione Verbania Cossogno
19/07/2017 - Una Verbania Possibile su dimissioni Abbiati
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti