Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Marcovicchio: "Profughi: (tanti) diritti e (pochi) doveri"

Riceviamo e pubblichiamo, una nota del consigliere provinciale, Matteo Marcovicchio, riguardante la situazione profughi in città.
Verbania
Marcovicchio: "Profughi: (tanti) diritti e (pochi) doveri"
Da un giorno sono rientrato a Verbania e ho trovato tutto come prima. In piazza a Intra, in pieno pomeriggio, un gruppetto di profughi si divideva tra le panchine e l’ombra delle piante parlando al cellulare o ascoltando musica. Un signore anziano, passando, li ha guardati e scuotendo la testa ha detto in dialetto “g’han niént da fà?”.

Non posso dargli torto perché, a prescindere dalle idee politiche, è una situazione assurda e che, soprattutto, nessuno capisce. Possibile che non debbano proprio far nulla? Che non abbiano, a fronte di mille diritti garantiti e gratuiti, un dovere che sia uno?

Vederli bighellonare è inopportuno perché fa montare il disappunto legittimo di chi, italiano o straniero, immigrato regolare o oriundo, lavora, paga le tasse, fa fatica a arrivare alla fine del mese e se chiede non può ottenere nulla perché non c’è nulla: casa, sussidio, aiuto allo studio, sanità (perché non tutta è gratuita!) etc...

Ed è diseducativo perché trasmette un messaggio profondamente sbagliato, di menefreghismo e opportunismo. Quante volte abbiamo sentito parlare con disprezzo dei giovani italiani “mammoni” e “bamboccioni”, mantenuti dai genitori, senza lavoro e senza voglia di fare?

Giovani che magari il lavoro non l’hanno perché quelli della generazione che li ha preceduti non si schioda dalle poltrone fin quando non muore o è troppo vecchia per occuparle. Giovani che però non sono mantenuti dallo Stato, non godono di ospitalità piena, illimitata e gratuita.

Questo è quanto viene garantito a questi ragazzi, la maggior parte dei quali non è profugo e sa già che dopo un anno e mezzo o due di “vacanza” (colpa di una burocrazia terribile e da voltastomaco) se ne dovrà andare, non si sa bene dove, né a fare cosa ma intanto è in là da venire e quindi ci sarà tempo per preoccuparsi.

Non do colpe a questi sedicenti profughi, che in fondo sfruttano solo il momento e il nostro buonismo, anche se creano un danno ai profughi veri, quella minoranza in fuga dai loro paesi, dalle persecuzioni. Quella minoranza che non va in piazza spensierata a parlare al cellulare o a ascoltare musica.

Il problema immigrazione è grande, va affrontato in altre sedi e non lo si può risolvere qui. Nel nostro piccolo però, auspico che la prefettura e gli enti locali – interpellerò in questo senso la Provincia e il presidente Costa, che li potrebbe impiegare anche solo per il trasloco dei Centri per l’impiego, del provveditorato o per le piccole manutenzioni a strade e scuole – rendano obbligatoria una qualche attività lavorativa o di partecipazione e che finalmente finisca questo bighellonare che irrita soltanto e crea malumore.

Matteo Marcovicchio – consigliere provinciale



19 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di paolino pare che..
paolino
19 Agosto 2015 - 18:30
 
..il problema sia di tipo burocratico,tanto per cambiare. tranne qualche rarissima eccezione,i profughi non possono essere impiegati per mancanza di copertura assicurativa,ho letto.
credo che Marcovicchio abbia qualche strumento in più di noi lettori per sapere se è effettivamente così. indaghi e ci faccia sapere.
Vedi il profilo di lupusinfabula Solo un'osservazione
lupusinfabula
19 Agosto 2015 - 18:33
 
Marcovicchio dice: "....quelli della generazione che li ha preceduti non si schioda dalle poltrone fin quando non muore o è troppo vecchia per occuparle"; posso assicurare che se non fosse intervenuta l'orrenda legge Fronero, cui anche il partito di Marcovicchio non ha negato l'appoggio, molte poltrone sarebbero già state liberate da un pezzo: finchè non verrà abolita o comuqne cambiata la famogerata e stramaledetta legge Fornero i giovani non avranno occasione di andare ad occuparle quelle poltrone.Non c'è bisogno di aver fatto grandi studi socio.economici per capirlo.
Vedi il profilo di Kiryienka concordo pienamente
Kiryienka
19 Agosto 2015 - 18:38
 
concordo pienamente,il fastidio proviene da tutto cio' sopra descritto...oltretutto ti guardano anche con fare irriverente e di sfida,qualcuno si spinge anche fuori dai vari super a chiedere denaro......situazione che fa in....zzare.......certo ,se li mettessero a farequalcosa,non dico a produrre reddito,ma almeno non vederli fare i rabdomanti in giro per le vie del centro,sarebbe gia' qualcosa.P.S.nn conosco il sig. Marcovicchio,precisazione doverosa.......grazie
Vedi il profilo di lupusinfabula 1Ma poi
lupusinfabula
19 Agosto 2015 - 20:16
 
Ma poi, aggiungo, che se in qualunque modo si potessero creare attività di qualunque tipo retribuite, poco o tanto che sia, la precedenza dovrebbe essere data ai disoccupati italiani: poi, se questi non accettano,e peggio per loro, libero spazio a tutti gli altri.
Vedi il profilo di cesare Concordo , facciamoli lavorare !
cesare
19 Agosto 2015 - 20:38
 
Finalmente uno che parla con franchezza e ovviamente dai soliti Pidiellini si prenderà del "Razzista" . Vederli bighellonare sul lungolago sdraiati sulle panchine con sigaretta in mano mentre ascoltano musichetta e svuotano lattine di birra è irritante . E noi tontoloni paghiamo . Facciamoli lavorare .
Vedi il profilo di Simona76 Gia'
Simona76
20 Agosto 2015 - 09:11
 
Concordo nel sostenere che 'vederli bighellonare' possa alimentare sentimenti di disappunto se non odio e razzismo... Il governo della bellascuola/bell'italia/bel paese potrebbe anche lavorare sulla bella burocrazia e darsi magari una svegliata invece di pensare a come tagliare le spese sbagliate
Vedi il profilo di Alberto Furlan Immigrazione
Alberto Furlan
20 Agosto 2015 - 11:35
 
Al di la di concordare quanto dice il Consigliere Marcovicchio, rimango dell'idea che prima di tutto va sistemato per bene il problema italiani: lavoro per i giovani, adeguamento delle pensioni per quelle fasce di pensionati ridotti sotto la soglia della povertà, riduzione drastica delle spese per la politica (anche se non si è d'accordo con le loro idee basta però prenderli d'esempio per le promesse fatte e mantenute sui loro stipendi, parlo dei penta stellati).
E' inutile che si continuano a fare delle polemiche assurde, questa gente (da premettere che solo il 10% scappa da guerre), con l'attuale grave situazione economica e occupazionale che abbiamo, qui in Italia NON POTRANNO MAI AVERE UN FUTURO!!!!
Avrei da aggiungere una, ahimè, reale constatazione: premesso che il popolo italiano è un popolo di pecoroni e senza attributi, ritengo che continuare a tenere alta la tensione tra i cittadini, in particolare le fasce medio basse, è molto pericoloso perchè potrebbe generare una rivolta popolare (visti i tempi e come stiamo degenerando non la vedo molto lontana), gli animi sono troppo sotto pressione e gli attuali politici non fanno nulla per abbassarla.
Un esempio: parlavo ieri con una persona facoltosa che per anni è stata in primo piano nella politica nazionale e che, visto il malaffare (così l'ha definito), che corre in quei corridoi e in quelle aule, ha avuto il coraggio di mandare letteralmente tutti a f.........!; pensate che lo ha fatto per una semplice ma fondamentale questione, le reversibilità delle pensioni e dei vitalizzi: gli hanno bocciato una interpellanza con la quale veniva chiesto di equiparare i vitalizzi dei politici (che dal beneficiario vengono girati alla moglie e poi ai figli e poi ai nipoti ecc. ecc.), con le semplici pensioni dei lavoratori (che dal beneficiario viene passato alla sola moglie con una drastica riduzione e poi, alla dipartita della moglie tutto decade).
Sugli immigrati clandestini (da premettere che sono il 90% di quelli che arrivano), questa "politica" malata ci guadagna alla grande, FORSE non in moneta sonante, ma sicuramente con una lungimiranza di avere in futuro sempre più voti per stare sulla cadrega, non lavorare e magnare a 4 ganasse i soldi degli italiani + benefit extra; basta ricordare il sacrosanto proverbio, bisogna seminare bene per ottenere un ottimo raccolto, con l'immigrazione cosa c'è di diverso, più di questa gente riescono a farla restare in Italia e col tempo fargli ottenere diritti, compreso quello del voto, più loro rimangono al governo a rovinare il paese e riempirsi le tasche.
Vedi il profilo di Fabrizio Sottocornola Ma come...
Fabrizio Sottocornola
20 Agosto 2015 - 13:12
 
Concordo pienamente su quello che hai scritto... Ma considerato che sei Consigliere Provinciale e dirigente del Nuovo Centro Destra non è che stai sconfessando il tuo capo Alfano, Ministro dell'interno, il quale dice che è tutto a posto; pare che tu stai prendendo le distanze dall'NCD.
Vedi il profilo di cesare x Sottocornola
cesare
20 Agosto 2015 - 14:20
 
E' forse vietato sconfessare il capo ? Il consigliere Marchovicchio ha espresso la sua personale opinione ,se il Ministro dell'interno ,purtroppo, la pensa diversamente si assume tutta la responsabilità e noi subiamo le conseguenze. Prendiamo atto dell'onestà politica del consigliere Marcovicchio .
Vedi il profilo di Guardiano del Faro Lacrime di coccodrillo
Guardiano del Faro
20 Agosto 2015 - 16:10
 
Come il famoso detto, anche i politici nostrani non fanno eccezione. Dopo aver firmato il trattato di Dublino, che di fatto ci costringe l' Italia a dare accoglienza, registrare e sistemare in alloggi tutti coloro che arrivano, i duri e puri del Centro Destra, siano essi della Lega, di FI o di altre forze satellite staccatesi dai partiti principali, si ergono improvvisamente a difesa dei diritti degli smemorati cittadini, che ora sopportano il disagio di dover competere per un tozzo di pane con questi disperati, provenienti da un mondo impazzito, dove rischiano la vita per un velo non messo, per un profeta sbagliato, o semplicemente per una somma di scuse di questo genere dietro alle quali si nasconde una violenta gestione del potere. Non c'è molto che si possa fare, se non una cosa, di cui nessuno, stranamente, parla. Basterebbe mandare una forza internazionale in Libia, allestire là un mega campo di accoglienza, con identificazione, richieste di asilo, assistenza sanitaria e umanitaria. Così facendo si stroncherebbe anche il traffico di uomini, si metterebbe fuori gioco gli scafisti e si spenderebbero molti meno soldi rispetto ad adesso in cui pattugliamo il Canale di Sicilia con decine di navi da guerra. Ma mi viene da pensare che il vero motivo per cui si permette questa moderna tratta degli schiavi è perché nei meandri di questa macchina di morte ci guadagnano gli scafisti e....forse, anche i salvatori.
Vedi il profilo di Danilo Quaranta info
Danilo Quaranta
20 Agosto 2015 - 20:51
 
attualmente c'è in vigore Dublino3 informatevi da chi è stato prorogato.......poi oramai penso che anche i bambini abbiano capito chi ci guadagna da questo traffico di esseri umani vedi caritas e cooperative...qui dalle guerre non scappa nessuno.....in quel caso sarebbero dei codardi a lasciare la a morire donne e bambini e anziani.....comunque non preoccupatevi questo e solo l'inizio
Vedi il profilo di Lochness Domanda .....
Lochness
20 Agosto 2015 - 20:55
 
Ma Marcovicchio invece di sbrodolare ovvietà a raffica, perché non prende carta e penna e manda le stesse considerazioni al suo ministro dell'interno ?? Attendiamo risposte .....
Vedi il profilo di hilde muehlbauer Profughi?n Clandestini?
hilde muehlbauer
20 Agosto 2015 - 23:36
 
Ho letto attentamente tutti i commenti alla Nota del Consigliere Provinciale M. Marcovicchio e sono contenta che ho notato una linea di accordo sulla tematica del grande problema d'immigrazione. Mi congratulo con il tenore pacifico dei nostri amici di VerbaniaNotizie in sintonia tra di loro, me compresa, quando si tocca questo dramma d'affluenza di profughi politici e/o economici che investe Italia.
Vedi il profilo di cesare x Lochness
cesare
21 Agosto 2015 - 07:46
 
A mio parere , NCD non esiste più ,seguendo le vicende di questi ultimi giorni si comprende che ormai è un partito allo sbando . Alfano è diventato,da buon opportunista. renziano ,altri lo seguiranno altri no.
Vedi il profilo di Kiryienka come mai nessuno li controlla?
Kiryienka
15 Ottobre 2015 - 01:11
 
in questi giorni,piu' prepotentemente dei mesi passati,si ripropone all'attenzione dei cittadini il problema''profughi a Verbania''.Non se ne puo' piu' di vederli bighellonare in giro con gli auricolari .....ma a chi telefonano?.......e che dire di quelli che ormai da lungo tempo stazionano sulle panchine dell'area ''dietro la scala mobile'',in fondo alla contrada...e che ,con fare piu' che sospetto,solidarizzano coi delinquentelli della zona?.....e che dire poidella maniera in cui ti ''sfidano'' con gli occhi,quasi a cercare di attaccar briga'...........Da li allo spaccio e al delinquere il passo e' breve...Vigili di quartiere e forze dell'ordine....dove siete?........
Vedi il profilo di lupusinfabula Vigili di quartiere e controlli
lupusinfabula
15 Ottobre 2015 - 17:53
 
Se fossi un vigilie di quartiere, essendo completamente disarmato, girerei ben alla larga da certi luoghi e personaggi: si vogliono i vigili disarmati ma poi si vuole che operino come le altre forze di polizia che invece sono armate. Mettersi d'accordo con se stessi è così diffcilie?
Vedi il profilo di cesare Cossogno?
cesare
16 Ottobre 2015 - 08:57
 
Mi pare che quelli destinati a Cossogno vogliono una sistemazione vicina al centro città , poveretti dobbiamo accontentarli ... scappano dalle guerre?
Vedi il profilo di Kiryienka x lupus......
Kiryienka
17 Ottobre 2015 - 11:44
 
sn un ex ''forze di polizia''.......giusto quello che dici,perche' invece nn andare in giro in borghese,armati di cellulare e far intervenire continuamente le volanti di polizia e Carabinieri?....a Roma dicono''e dalli e dalli,prima o poi fan le uova anche i galli''.......a forza di vedere presidiati/controllati i punti ''oscuri'' della citta',si volatilizzeranno senza colpo ferire........credimi,Lupus........
Vedi il profilo di lupusinfabula perchè per Kiryienka
lupusinfabula
17 Ottobre 2015 - 12:31
 
Perchè distogliere forze di polizia statali da compiti ben più importanti? E poi, so per esperienza, alla prima chiamata correrebbero, alla seconda un po' meno, alla terza ti direbbero che tutte le pattuglie sono già impegnate altrove. Credo propio che se i vigili fossero adeguatamente dotati di presidi di autodifesa, visto poi quanti sono specie a Verbania, potrebbero presidiare loro benissimo certi punti e personaggi meritevoli di attenzione.Sul fatto che il controllo continuo "disturba" certi traffici e certi incontri sono perfettamente d'accordo.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
18/01/2017 - Assemblea Congressuale Auser Verbania
18/01/2017 - Costa su revoca finanziamenti Fondazione Cariplo
18/01/2017 - "Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente" fanno il punto
18/01/2017 - Metti una sera al cinema speciale Cinegusto - Red Obsession
18/01/2017 - PsicoNews: Che tristezza il giorno più triste dell’anno!
Verbania - Politica
17/01/2017 - Nessuna vessazione per lo sfratto dalle case popolari
16/01/2017 - M5S su revoca fondi Fondazione Cariplo
16/01/2017 - Sondaggio IPR Marketing: Marchionini 18^
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti