Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Pallanza: quiete o movida?

In questi ultimi giorni riprende l'annosa questione sugli eventi a Pallanza, sul diritto alla quiete e le esigenze di fruitori del lungolago, turisti e operatori.
Verbania
Pallanza: quiete o movida?
A rinfocolare il dibattito, la sospensione degli eventi a Villa Giulia causa proteste di alcuni residenti, e come dice la nota del Comune (che riportiamo a fine post), di gestione del plateatico, ordine esterno e interno e musica oltre gli orari consentiti.

Naturalmente c'è chi la pensa in modo diametralmente opposto e tra le varie mail che riceviamo scrivono: "Ma disturba chi? Disturba i soliti quattro più o meno “vecchi” che tanto si lamenterebbero sempre e comunque, i soliti che, nonostante non facciano testo, sono anche i primi a dire che nessuno fa niente per risollevare Pallanza".

Oppure: "Anzi sarei tentata, dove campeggia il cartello VERBANIA PALLANZA, di aggiungerne subito sotto uno con una grande scritta: CHIUSO PER NOIA".

Si torna anche a parlare della chiusura del Kursaal: "La decisione della chiusura del Kursaal da parte dell'allora Amministrazione Comunale è stata la più infausta per le sorti del borgo, dato che da allora Pallanza ha cominciato gradualmente a morire: i giovani, che erano coloro i quali frequentavano quel tipo di locale, a poco a poco si sono allontanati, allontanando anche una preziosa fonte di economia, ed i meno giovani, che magari avevano frequentato il Kursaal in passato, si sono rivolti ad altre offerte di svago in altre cittadine ed ad altre (come si di oggi) "locations", magari meno scenografiche e prestigiose impoverendo Pallanza".

In tutto questo oggi l'Amministrazione ha emesso il seguente comunicato:
Villa Giulia: ripartire con qualità.

Questa Amministrazione ha finora detto sì ad ogni evento capace di creare vitalità in città e sta promuovendo un sempre piu' completo calendario di manifestazioni con particolare attenzione a Pallanza.

Sulla questione di Villa Giulia ricordiamo che le iniziative proposte dal concessionario sono state accettate da questa Amministrazione nel mese di giugno pur sapendo in anticipo che avrebbero creato lamentele (la "famosa" Pallanza come luogo del riposo).

Nel corso dell'estate abbiamo assistito (e trattandosi di un bene comunale, dato in concessione nel 2011 per meno di 7000 euro l'anno l'anno, il controllo è doveroso) a ripetute mancanze da parte del gestore (cura del plateatico, ordine esterno e interno all'area verde) e musica in orari ben al di fuori delle autorizzazioni rilasciate.

In nome della "movida" non ci può essere l'anarchia e soprattutto i gestori devono avere un rapporto di dialogo continuo con l'Amministrazione.

Dunque siamo sempre della stessa opinione: sì agli eventi ma con qualità e attenzione ad un vero gioiello cittadino come Villa Giulia e rispetto delle regole che valgono per tutti.

Pertanto attendiamo che il gestore di Villa Giulia concordi i miglioramenti richiesti per revocare la sospensione data nei giorni scorsi.



12 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di annes niente da dire....
annes
20 Agosto 2015 - 14:52
 
Leggendo l'articolo anche in questo caso, come in quello del controllo sui limiti velocità cittadini, trattasi di non rispetto delle regole e ben fa l'Amministrazione comunale a essere intransigente sia per quanto riguarda gli adempimenti contrattuali che per il rispetto delle autorizzazioni rilasciate.
Riguardo al rumore generato direi che nel 2015 ci sono tutti i mezzi tecnologici e non per poter far musica senza rompere le scatole a chi ti sta intorno e vuole tranquillità. Senza per forza scomodare affermazioni come:"....i soliti quattro più o meno vecchi.....".
Ma, ahimé, è necessario investire....parola che ormai fa parte di un vocabolario dimenticato.
Vedi il profilo di lady oscar rip
lady oscar
20 Agosto 2015 - 14:59
 
Ad Arona hanno sospeso per una settimana la licenza ad un bar per problemi di sporcizia fuori dal locale stesso e il non rispetto di orari musica , rumorosità avventori, ecc ecc. Magari alla riapertura il gestore avrà più cura degli orari pattuiti con l amministrazione e tutto il resto . Dopodiché i residenti nulla più devono avere da dire!
Vedi il profilo di lupusinfabula Mi piace
lupusinfabula
20 Agosto 2015 - 17:13
 
Mi piace e condivido in pieno la frase: "in nome della movida non può esserci anarchia".
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 7.000 euro
Hans Axel Von Fersen
21 Agosto 2015 - 06:20
 
Per un bar che lavora 3 mesi l'anno, negli anni fortunati, sono gran soldi. Ricordo che l'amministrazione pubblica incassava per il porto turistico qualcosa come 2.000 euro l'anno e aveva incassi - tutto l'anno - e di importi superiori al costo di un caffè
Vedi il profilo di Rocco Pier Luigi Pallanza cittadina turistica per zombie
Rocco Pier Luigi
21 Agosto 2015 - 06:55
 
La frase è condivisibile, ma il significato di "anarchia" del dizionario è diverso da quello che i soliti fan della Verbania morta e silente intendono
Vedi il profilo di Fabrizio Sottocornola Si parla a sproposito...
Fabrizio Sottocornola
21 Agosto 2015 - 10:31
 
Spiace constatare che anche stavolta la sindachessa parla a sproposito, quando non si sanno le cose o più semplicemente non si vogliono sapere, basta informarsi però...
La manutenzione a cura del gestore riguarda solo il suo plateatico e basta. Il resto (ordine esterno e interno all'area verde), col nuovo accordo siglato con la nuova amministrazione comunale spetta al comune prendersene cura.
Con la vecchia amministrazione il gestore pagava oltre 25.000,00 euro per la concessione; perché è stata abbassata? E poi basta con queste polemiche gratuite. Tutti sanno che per fare musica bisogna presentare fior fiore di documenti alla polizia municipale che rilascia le autorizzazioni. Altro che anarchia.
Vedi il profilo di Vermeer Rispettiamo le regole, dai !!!!!
Vermeer
21 Agosto 2015 - 14:14
 
Bisogna rispettare le regole della buona educazione, senza disturbare chi abita attorno, e ricordo a tutti che non esistono solo i giovani, ma e soprattutto le persone più anziane, spesso ammalate e non certo desiderose di sentire fracasso vicino a casa loro. I locali più apportatori di problemi e di disturbo pubblico, sono discoteche e pub, e spesso anche i bar mal gestiti. Quindi se i giovani vogliono passare sere e notti nel fracasso, vadano nelle discotechefuori zona, via da Verbania. Amen.
Vedi il profilo di lupusinfabula Le 3
lupusinfabula
21 Agosto 2015 - 17:29
 
Ho letto che lì al venerdì sera la musica continuava fino alle 03.00: e poi vogliono che chi abita nei dintorni non si lamenti?
Vedi il profilo di roberto p 1movida
roberto p
21 Agosto 2015 - 17:39
 
Buongiorno,
se sono stati fatti degli accordi è giusto che questi vengano rispettati. Qualora non lo fossero è corretto intervenire.
Io, però, ho un sogno...
...vorrei che i giovani, così tanto "bistrattati", andassero, alle 3 di notte, sotto casa di qualche amministratore ad intonare cori da stadio...
...vorrei che qualche segretario di partito locale trovasse davanti alla porta di casa un "tappeto" di vetri rotti sui quali passare per poter uscire.
Questo è quello che succede in alcune zone di Verbania frequentate dalla "Movida".
Forse queste persone capirebbero il disagio dei "vecchietti" della città, capirebbero il disagio di una "mentalità obsoleta".
Vedi il profilo di lady oscar il sogno di Roberto
lady oscar
21 Agosto 2015 - 21:08
 
I sogni si possono far avverare... Metti insieme un po'di persone... Ovvio che dove c'è tanta gente non può esserci ordine e silenzio. Si danno orari da rispettare apposta. Si potrebbe far convivere movida e abitanti se si rispettassero orari e buona educazione da una parte, tolleranza dall altra. Quando questo non avviene per colpa di pochi si tolgono locali e servizi e i nostri ragazzi vanno a Cannobio, Arona o Milano . Che poi a parte i ragazzi...non ci sono neanche più locali per il mai obsoleto liscio o latino. Che peccato...
Vedi il profilo di roberto p Chiedo scusa, ma non capisco
roberto p
21 Agosto 2015 - 22:08
 
...Metti insieme un po' di persone...cosa signfica? Per fare cosa? Girare per Verbania e controllare che vengano rispettati i regolamenti comunali? Non sono uno sceriffo e non voglio esserlo.
Ho letto che il principio della fine è stata la chiusura del Kursal. La reputo un'affermazione esagerata. Non possiamo incolpare i "vecchietti" che abitano nella zona Kursal di aver affossato i locali di Verbania. Altre sono state le cause del declino .
Inoltre, quando appartenevo alla categoria dei "giovani" , con il Kursal ancora aperto, ci spostavamo già a Cannobio oppure alla Rocchetta di Arona. Milano era troppo lontana!
Cordialmente
Vedi il profilo di mino Quali regole?
mino
24 Agosto 2015 - 22:53
 
Si contestano ai gestori di Villa Giulia le regole violate,magari con parte ragione. Ma non mi sembra abbia destato tanto scalpore che per la serata dei fuochi gruppetti di ragazzini si sono accampati nei pressi dello scalo di alaggio vicino all'ufficio turistico con pizza e borsate di birra. (Canne a parte) Oppure che nonostante il divieto di sosta e transito emanato dal Sindaco con la penale della rimozione forzata, il piazzale dell'imbarcadero di Pallanza era regolarmente occupato da avventori seduti al ristorante o al bar. Senza escludere quelli che nonostante i cartelli di divieto entravano e uscivano indisturbati con un certo pericolo per tanti bimbi che giravano in monopattino o bicicletta, Nessuna rimozione o multa perché?



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
30/03/2017 - Delitti di lago vol.3
30/03/2017 - SS34: Video dei lavori alla frana
30/03/2017 - Sciopero mense scolastiche
30/03/2017 - Quarta edizione della "Pica da Legn”
30/03/2017 - I Quattrogatti con "Taxi a due piazze"
Verbania - Cronaca
29/03/2017 - Senso Unico per lavori pista ciclo-pedonale Suna-Fondotoce
28/03/2017 - Uova di Pasqua Solidali
28/03/2017 - Messa delle Forza dell'Ordine
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti