Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Passaggi DEA e Pronto Soccorso estivi aumentati

In un comunicato l'AslVco, comunica i dati dei passaggi ai Dea e Pronto Soccorso del VCO, nel periodo 9 giugno / 7 settembre 2015.
Verbania
Passaggi DEA e Pronto Soccorso estivi aumentati
Nell’ottica di un’attenta analisi dei bisogni sanitari nel territorio del Verbano Cusio Ossola è stata rilevata – nel periodo dal 9 giugno al 7 settembre – l’attività erogata dai DEA di Domodossola e di Verbania e dal Pronto Soccorso di Omegna.

Con la rilevazione emerge un totale di 17.502 passaggi nel periodo monitorato, con un incremento rispetto allo stesso periodo del 2014 del 1,78%. Si è registrata una media di accessi giornalieri di 192 persone di poco superiore rispetto alla media di 189 del 2014.

Nello specifico abbiamo registrato un totale di 8.253 passaggi al DEA di Verbania con un incremento del 1,56% e un totale di 6.699 passaggi al DEA di Domodossola con un incremento del 5,95%. Il Pronto Soccorso di Omegna ha avuto un totale passaggi di 2.550 con una diminuzione del 7,17%.

Nei 17.502 passaggi va rilevato che 37 sono stati i pazienti con un livello di priorità di codice rosso, 14.653 di codice verde, e 1.543 di codice bianco che rispetto al 2014 si discostano poco per il codice rosso - che erano stati 42 – 15.162 erano stati i codici verdi, e un po’ inferiori con quota 1.109 i codici bianchi.

Questa rilevazione oltre a tenere monitorato l’andamento dell’accesso e del corretto utilizzo o meno del Dipartimento di Emergenza e Accettazione oltre che del Pronto Soccorso di Omegna permette anche di fare alcune valutazioni in merito alla presenza sul nostro territorio di flussi turistici significativi e di una presenza, soprattutto nei fine settimana, di visitatori sia nelle zone lacustri che nelle zone alpine.

L’impegno dell’ASL dovrà sempre di più essere quello di sensibilizzare al corretto utilizzo dei Dipartimenti di Emergenza e Pronto Soccorso ai casi di vera necessità e urgenza ovvero all’utilizzo di altre formule assistenziali per quelle situazioni che oggi vengono catalogate sotto la voce “codici bianchi” e “codice verde60”, che nelle ore diurne aumentano significativamente i flussi di affluenza.

La Direzione Generale sottolinea come anche quest’anno il personale si è impegnato a svolgere con impegno e dedizione e professionalità i propri compiti supportato dall’organizzazione del 118 per cercare di dare risposte alle richieste di emergenza che dal territorio sono giunte.

L’impegno è quello di migliorare sempre di più la qualità dei servizi erogati e soprattutto migliorare l’accessibilità ai presidi di emergenza, certamente con il contributo dei cittadini che sensibilizziamo al corretto utilizzo degli stessi.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di marco accessi impropri
marco
10 Settembre 2015 - 17:49
 
per risolvere il problema basterebbe far pagare, sempre ed effettivamente, pesanti ticket in tutti i casi di accesso improprio: semplice no??



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
24/01/2017 - “Le stanze delle meraviglie- Wunderkammern”
24/01/2017 - "Lo racconto in Rosa" quarta edizione
24/01/2017 - VerbaniaBau: Dialoghiamo: elementi di comunicazione non verbale
23/01/2017 - Latte: arriva ettichettatura obligatoria d'origine
23/01/2017 - M5S: "Il futuro è 100 mt Sotto Verbania? "
Verbania - Cronaca
23/01/2017 - PD su Beata Giovannina
22/01/2017 - Celebrazioni Nikolajewka e Dobrej 2017 - VIDEO
22/01/2017 - Calendario distribuzione sacchi bianchi
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti